Che il velo sia da sposa! – incontro con la scrittrice egiziana Ghada Abdel Aal

Domenica 8 Novembre, alle 19.30, sarà ospite da GRIOT la giovane scrittrice egiziana Ghada Abdel Aal, autrice di “Che il velo sia da sposa!”, edito da Epoché. Presenta l’arabista Roberta Denaro.

UNA BRIDGET JONES VERSIONE ARABA: DIROMPENTE, ARGUTA E FUORI DAGLI SCHEMI

e5820c151f913d64e67032bb97f66a58_mediumLa protagonista del libro, Bride, «che sarebbe “sposa” ma in inglese fa più figo e la gente dirà che sono colta», non riesce a trovare marito e continua a ricevere in casa della sua famiglia visite di improbabili pretendenti. Dal cafone al microcriminale, dal bugiardo al logorroico so-tutto-io, dal megatifoso di calcio al «bello e impossibile» innamorato di una collega, l’Autrice ci regala in stile ironico e brillante una carrellata di personaggi, spassose caricature di uno stereotipo maschile che travalica le frontiere egiziane. Inoltre, Bride analizza in modo schietto e senza peli sulla lingua gli aspetti della società in cui vive e in cui va «a caccia di marito», un mondo orientale di cui ci offre uno spaccato giovane e attualissimo.

Ghada Abdel Aal ha trent’anni e vive al Cairo. Di professione farmacista, ha creato un blog chiamato “Voglio sposarmi” (http://wanna-b-a-bride.blogspot.com, in lingua araba), che ha ottenuto un tale successo di pubblico da spingere l’importante casa editrice Dar El Shorouk a chiederle di adattarne i contenuti per un libro. Il romanzo oggi è un best seller da cui sarà tratta anche una serie per la televisione egiziana.

Traduzione di: Barbara Teresi
208 pagg. 15,00€
ISBN: 978-88-88983-50-9

In libreria da: ottobre 2009

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.