Domenica 2/11, ore 18.30 Lo sguardo dell'altro. Alla scoperta di una nuova realtà creola

L’antologia "Lo Sguardo dell’altro" (Mangrovie editore, 2008) raccoglie una serie di racconti divertenti o “impegnati” di scrittori stranieri che hanno scelto di esprimersi in lingua italiana.

Domenica 2 Novembre, alle ore 18.30, la Libreria GRIOT e l’Associazione Tabanka onlus sono liete di invitarvi alla presentazione di ‘Lo Sguardo dell’altro’ in presenza degli autori, stranieri che vivono in Italia, che qui lavorano, scrivono, producono cultura, e che con la loro scrittura, con la loro poesia, con i loro italiani, stanno costruendo una nuova realtà creola.

La scelta di scrivere in italiano che resta per loro una questione aperta, per alcuni rappresenta anche un po’ un tradimento nei confronti della lingua madre, per altri una necessità. L’intento delle edizioni Mangrovie è quello di preservare, quasi di accudire e rispettare la scrittura che ci arriva in un italiano creolizzato, una lingua dell’altrove, che vive nelle frontiere linguistiche e si muove tra la lingua madre e quella ospite.

Oltre agli autori: Jorge Canifa, Helene Paraskeva, Susanne Portman, alla serata parteciperanno gli artisti: Filippo Bucci (al Sax) e Laurent Digbeu (alla chitarra).

 

Jorge Canifa Alves Nato nel 1972 a Capoverde, vive in Italia dal 1979 e cresce con un’anima culturale tutta italiana fin verso gli Anni Novanta quando ritrova il suo amore perduto: Capoverde. La tentazione di abbandonare l’influenza italiana è forte, ma lui resiste e sposa entrambe le culture. I suoi racconti sono stati pubblicati sulle riviste Il giornale di Peter Pan, Caffè e nelle antologie Memoria in valigia (1997), Capoverde: nove isole e un racconto disabitato (2000), Libera o liberata (2002) e Italiani per vocazione (2005). Ha pubblicato, nel 2005 Racconti in altalena. Nel 2006, nei panni di regista-attore porta in scena lo spettacolo Gli Affamati. È socio-fondatore del “Gruppo Scritti d’Africa”. Collabora con il gruppo dei poeti Apollo 11 dal 2005. È stato dal 2004 al 2007 vice presidente della consulta per l’immigrazione per il quinto municipio di Roma; è Presidente di Tabanka onlus.

Helene Paraskeva
Vivo in Italia sin dagli anni di piombo e mi sono nutrita del pane amaro della migrazione e della precarietà, lavoro vicino ai ragazzi italiani e immigrati e ragiono con loro su questa congiuntura storica che ci trova a vivere insieme. Non spero solo in un futuro migliore ma cerco, nel mio piccolo, di costruirlo. Pago le tasse, scrivo, pubblico e adesso mi sento sottrarre quella voce che ho coltivato per tanto tempo in silenzio. Non è la perdita della gloria che mi amareggia ma la perdita di una buona occasione per esprimere riflessioni e non sono solo su cose passate.

Susanne Portmann
Nata a Basilea nel 1960. Arriva a Roma nel 1982, dove si diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti e si laurea in Lingue e letterature straniere presso l’Università Roma Tre. A Roma ha lavorato come guida turistica, segretaria e assistente per le relazioni estere, traduttrice, analista, ricercatrice e redattrice web ed è stata co-titolare di una piccola impresa di artigianato artistico. Mangrovie ha pubblicato il suo primo romanzo, “Lasciando il bosco”, nel 2007.

 

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.