Domenica 6 Aprile, ore 18.30: Jean Léonard Touadi legge

Domenica 6 Aprile, ore 18.30

Jean-Léonard Touadi legge

“L’Ambigua Avventura”, capolavoro della letteratura africana

 

Domenica 6 aprile alle ore 18, la libreria Griot propone una visita guidata sui generis ad un altro capolavoro della letteratura africana, “l’Ambigua avventura” dello scrittore senegalese Cheik Hamidou Kane, apparso per la prima volta nel 1961 e pubblicato in

L'Ambigua avventura

Italia da E/O. Guida d’eccezione Jean Leonard Touadi, giornalista, studioso di storia e cultura africana, ex assessore alle politiche giovanili del comune di Roma, candidato alle prossime elezioni politiche. “Grande romanzo africano e insieme una storia tra le più potenti della colonizzazione europea”, secondo il giudizio dello scrittore nigeriano Chinua Achebe, “L’ambigua avventura” racconta dall’interno di un villaggio fulbe gli interrogativi traumatici che si trovò a dover affrontare la società africana con l’arrivo dei bianchi, e svela la mentalità e le aspettative che guidarono a lungo la migrazione della meglio gioventù africana verso l’Occidente: “in quegli anni – spiega Touadi –  si pensava che chi giungeva in Occidente doveva riscattare la sconfitta storica dell’Africa ‘rubando’ agli europei i trucchi della modernità e il segreto della loro potenza, quasi che lo sviluppo fosse qualcosa di ‘univoco’, rispetto al quale noi eravamo semplicemente in ritardo. Come ha scritto Kane, noi studenti africani cresciuti nell’epoca dell’Indipendenza dovevamo imparare “l’arte di vincere senza avere ragione’”. Ma per chi partiva, l’avventura di “rubare la magia dei bianchi” si rivelava assai più ambigua e difficile, proprio come sospettavano gli antichi saggi diallobé nel romanzo di Kane: “Ciò che impareranno vale ciò che scorderanno? Si può imparare una cosa senza scordarne un altra, e ciò che si impara vale quello che si dimentica?” Una domanda che risuona attualissima anche nello scenario sempre più globalizzato e globalizzante della società italiana.

Congolese di nascita, romano di adozione, approdato in Italia nel 1978, Jean Leonard Touadì è giornalista, docente universitario, autore di diversi libri sull’Africa tra cui "L’Africa in pista" (Vis-Sei, 2007). Nel 2006 è stato il primo cittadino di origine straniera a ricoprire un ruolo di governo in una grande città come Roma. Oggi è candidato alla Camera dei deputati nella circoscrizione Lazio 1, con la lista Italia dei Valori per Veltroni Presidente, numero 2 dopo Antonio Di Pietro: degli appena sette (!) candidati “stranieri” alle prossime elezioni, è l’unico ad avere una chance concreta di essere eletto (www.touadi.com). 

Leggi la recensione di Diario
 
L’Ambigua Avventura
di Cheikh Hamidou Kane, traduzione di Cristina
Brambilla, e/o, pp. 192, 15 euro

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.