Presentazione del libro “La trappola. L’odissea dell’emigrazione, il respingimento, la rinascita” di Clariste Soh-Moubé

Mercoledì 10 ottobre, alle 18.30, GRIOT presenta il libro “La trappola. L’odissea dell’emigrazione, il respingimento, la rinascita” di Clariste Soh-Moubé

Assieme all’autrice interverrà anche Giulio Cederna

Una giovane donna, africana, calciatrice. Un sogno che chiama Mbeng, Europa. Il racconto di un viaggio che è una vita – settemila chilometri in otto anni. Un percorso lungo e tortuoso nel tempo e nello spazio, aggrappata al football per avvicinare l’Europa. La storia di un inganno, di un sogno – la fortezza Mbeng – che è illusione. E la narrazione di una rinascita, ritornando all’Africa. Con il patrocinio di ApertaMente Onlus, Il mondo nella città, Medici con l’Africa Cuamm Piemonte.

Mercoledì 10 ottobre, alle 18.30, Clariste Soh-Moubé parlerà del suo libro assieme a Giulio Cederna. Vi aspettiamo!

L’autrice
Clariste Soh-Moube è nata nel 1979 a Yaoundé (Camerun). Terminate con buon esito le scuole primarie e secondarie, intraprende gli studi superiori, interrotti nel momento in cui smette di credere nella forma di sistema universitario che le si presenta, e rinuncia alla corsa ai diplomi di laurea. Si lancia nell’avventura della migrazione all’inseguimento d’un desiderio d’Europa e di una vita migliore che durerà otto anni. Oggi, avvicinatasi al cosiddetto altermondialismo, si è messa al servizio dell’Africa e sogna di ritrovare il suo martirizzato continente. È assistente ricercatrice al Centro Amadou Hampâté Ba (CAHBA) a Bamako (Mali) dove, accanto ad Aminata Traoré, persegue questo suo disegno.

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.