Products Page

Ali Farah, Cristina Ubah| Madre Piccola | Frassinelli 2007

Un romanzo straordinario, quasi poetico: al centro, la diaspora somala in Italia

Additional DescriptionMore Details

Il romanzo d’esordio della scrittrice italo-somala Cristina Ali-Farah è davvero folgorante, per l’originalità della narrazione, la maturità nelle tecniche espressive, la capacità di coinvolgere il lettore dalla prima all’ultima riga. La storia non ha un unico narratore, ma procede di personaggio in personaggio, storie diverse che si arrovellano attorno a un tronco centrale, l’esistenza della diaspora somala, soprattutto in Italia, ma non solo. Barni e Domenica sono le voci principali, amiche inseparabili a Mogadiscio, destinate a essere separate dalla guerra civile che le condurrà attraverso sentieri divergenti.


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Alida, Caroline | Bori, guérisseurs de l’âme, Healers of the soul | Five Continents Editions 2010

“Bori”, così è chiamato un tipo di sciamanismo africano, un culto animista di possessione da parte degli spiriti degli antenati che si è diffuso in tutta l’Africa occidentale.

Additional DescriptionMore Details

I suoi adepti, preti (chiamati appunto bori) e assistenti, sono veggenti o guaritori che evocano gli spiriti – i djinns – con una danza rituale eseguita in uno stato di estasi, per proteggere le società e i suoi membri dai poteri oscuri (boka) utilizzano erbe tradizionali per guarire i malati. Le donne bori, sebbene facciano parte di una società a maggioranza islamica, giocano un ruolo di rilievo e talvolta rivestono funzioni di importanza suprema. I ritratti in bianco e nero di Caroline Alida non si soffermano sui costumi e l’abbigliamento dei Bori, benché molto colorati e seducenti, così come non indugiano sugli oggetti utilizzati per il culto. La debole luce naturale, che penetra a fatica negli spazi ridotti, fa scomparire tutti gli aspetti secondari per concentrare l’attenzione sull’esenziale, conferendo alle immagini un’atmosfera contemplativa.

Titolo: Bori, guérisseurs de l’âme, Healers of the soul
Autore: Caroline Alida
Editore: Five Continents Editions
Anno: 2010, pag. 128
ISBN: 9788874395651


30,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Allegro, Massimo | Les Dogon, il popolo della Falesia | Punto Marte 2012

Oltre 60 scatti di vita quotidiana del misterioso popolo di contadini-guerrieri, che dal XIV secolo vive in Mali, ai piedi della falesia di Bandiagara.

Additional DescriptionMore Details

Il percorso fotografico raccoglie immagini d’insieme e di dettaglio: la terra Dogon, la vita quotidiana, le tradizioni, il tutto nel rispetto dell’estrema riservatezza di questo popolo. Un’economia di sussistenza basata su allevamento e agricoltura; una forte simbologia presente in ogni attività svolta, che si ricollega alla mitologia della creazione dell’universo; una profonda conoscenza della cosmologia; queste sono solo alcune delle caratteristiche che più colpiscono del popolo Dogon. Le conoscenze cosmologiche pongono poi questo popolo a livello di altri e più famosi popoli dell’antichità come Greci o Egiziani. I contadini coltivano piccoli campi e orti strappati alla roccia e alla siccità. Nessuna macchina in loro aiuto; la mattina presto, lontano dalle ore torride della giornata, uomini e donne sono chini a zappare la loro terra oppure si recano al pozzo a riempire le loro calabas per innaffiare gli ortaggi. Molte sono le sorprese per il fotografo, in un luogo a pochi km dalla cosiddetta “civiltà”. Un vero e proprio salto indietro nel tempo.Niente corrente elettrica e niente orologi; il fuoco illumina le case di fango mentre la giornata inizia con la luce dell’alba e termina al buio del tramonto. I giorni di mercato (uno ogni cinque) scandiscono il susseguirsi delle settimane. Il mercato è anche luogo di incontro per gli individui delle diverse famiglie sparsi nei diversi villaggi della falesia.
Le immagini sono accompagnate da alcune ” perle di saggezza Dogon” estratte dal libro “Dio d’acqua” (su gentile concessione di Bollati & Bolinghieri) scritto dall’etnologo francese Marcel Griaule nella prima metà del XX secolo. Griaule ebbe accesso alla più alta conoscenza Dogon grazie ai dialoghi avuti con il saggio cieco Ogotemmeli che, in un periodo di circa un mese, gli trasmise la concezione del creato, della vita, del Divino della genesi del proprio popolo. Il libro nasce con il fine di preservare la memoria e la cultura Dogon, affinché questa non si perda per effetto dell’emigrazione e della standardizzazione culturale.

Autore: Massimo Allegro
Titolo: Les Dogon, il popolo della Falesia
Editore: Punto Marte
isbn: 9788895157405


26,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Allende, Isabel | L’isola sotto il mare | Edizioni Feltrinelli 2009

Un’altra prova narrativa di grande valore della scrittrice cilena: protagonista, la giovane schiava Tété e la sua lotta per la libertà.

Additional DescriptionMore Details

Un personaggio squisitamente femminile, forte, coraggioso e passionale: ecco Zarité Sedella, straordinaria protagonista del romanzo “L’isola sotto il mare”. Tété, come viene soprannominata, è una giovane schiava, che scoprirà sulla sua pelle gli orrori della vita in catene ma che, grazie al suo coraggio e alla sua intraprendenza diventerà protagonista del suo stesso affrancamento. Sullo sfondo, un mondo fatto di tanti personaggi pittoreschi, buoni e cattivi, generosi e meschini: è il Nuovo Mondo, nato da un crogiolo di culture e lingue, segnato dal rosso, il colore del sangue versato ma anche delle passioni vissute con determinazione e caparbietà.

Titolo: L’isola sotto il mare
Autore: Isabel Allende
Editore: Feltrinelli (Collana I Narratori)
Anno: 2009, pag. 426
ISBN: 9788807017957


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Allovio, Stefano | La foresta di alleanze | Editori Laterza 2008

Un testo sui popoli e i riti in Africa equatoriale.

Momentaneamente non disponibile.

Additional DescriptionMore Details

Quali sono i meccanismi attraverso i quali le culture costruiscono gli esseri umani e modellano le relazioni sociali? L’antropologo Stefano Allovio offre delle riflessioni su questo tema a partire dalle sue ricerche presso alcune popolazioni stanziate in Africa Equatoriale, mettendo in evidenza l’importanza di rituali, patti di sangue e società segrete per il rafforzamento della coesione sociale, ma anche la fragilità di simili meccanismi di fronte ai mutamenti storici.

L’autore: Stefano Allovio è professore associato di Antropologia culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Statale di Milano. Le sue ricerche lo hanno portato in Burundi, nella Repubblica Democratica del Congo e nelle Alpi Occidentali. Tra i suoi libri, “Burundi. Identità, etnie e potere nella storia di un antico regno” (1997); “Sapersi muovere. Pastori transumanti di Roaschia” (scritto con M. Aime e P.P. Viazzo, 2001); “Culture in transito. Trasformazioni, performance e migrazioni nell’Africa sub-sahariana” (2002); “Culture e congiunture. Saggi di etnografia e storia mangbetu” (2006).

Titolo: La foresta di alleanze
Autore: Stefano Allovio
Editore: Editori Laterza
Anno: 2008, 238 pagg.
ISBN: 9788842059141


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Allovio, Stefano | Pigmei, europei e altri selvaggi | Editori Laterza 2010

Un testo antropologico che mette in discussione le certezze e le presunzioni della civiltà occidentale

Additional DescriptionMore Details

Sin dal loro primo contatto con gli europei, nel XIX secolo, i pigmei sono stati a lungo considerati simbolo della condizione più “primitiva” conosciuta dall’umanità. Piano piano lo sguardo degli antropologi ha contribuito a svelare l’infondatezza di opinioni basate su pregiudizi: in questo volume, Stefano Allovio espone alcune considerazioni su queste popolazioni, usandole come pretesto per riflettere anche sulla scarsa incidenza che hanno avuto le “scoperte” degli antropologi nel mainstream intellettuale, se ancora oggi permangono molte resistenze riguardo al riconoscimento dell’antropologia in quanto – spesso – scienza della marginalità ed essa stessa marginale.

L’autore: Stefano Allovio è professore associato di Antropologia culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Statale di Milano. Le sue esperienze di ricerca lo hanno condotto in Burundi, nella Repubblica Democratica del Congo e nelle Alpi Occidentali. Tra i suoi libri, “Burundi. Identità, etnie e potere nella storia di un antico regno” (1997); “Sapersi muovere. Pastori transumanti di Roaschia” (con M. Aime e P.P. Viazzo, 2001); “Culture in transito. Trasformazioni, performance e migrazioni nell’Africa sub-sahariana” (2002); “Culture e congiunture. Saggi di etnografia e storia mangbetu” (2006).

Titolo: Pigmei, europei e altri selvaggi
Autore: Stefano Allovio
Editore: Editori Laterza
Anno: 2010, 187 pagg.
ISBN: 9788842092544


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amani El Nasif, Cristina Obber | Siria mon amour | Pickwick Piemme

Amani è nata in Siria ma è cresciuta in Italia. Quando compie sedici anni, con una scusa, la madre la porta nel suo paese di origine per qualche giorno. Dopo i primi entusiasmi per un mondo diverso e affascinante, ricco di profumi e sapori nuovi, Amani scopre di essere stata in realtà fidanzata a un cugino, mai conosciuto e mai amato. Le dicono che in Italia non tornerà più. Amani si ribella a quel fidanzamento e a quell’uomo, pagando un prezzo molto alto, in una realtà dura e violenta dove le donne non sono che oggetti sotto la tutela dei maschi. Lontana dalle sue amiche e da Andrea, il suo ragazzo, Amani resisterà e lotterà fino a riprendersi la sua vita.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Siria mon amour
Autori: Amani El Nasif, Cristina Obber
Editore: Pickwick Piemme
Anno: 2013 pagg. 166
ISBN: 9788868367428


8,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ambrosini, Maurizio | Richiesti e respinti | Il Saggiatore 2010

Un libro sulle due facce dell’atteggiamento italiano nei confronti dei migranti: richiesti come forza lavoro, ma respinti come componente sociale del nostro paese

Additional DescriptionMore Details

Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia dei processi migratori presso l’Università degli Studi di Milano, mette in luce i risultati delle sue ricerche, riguardanti le politiche migratorie in Italia. Da una parte ci sono gli immigrati sfruttati e malpagati che lavorano in nero e dall’altra il governo italiano che vorrebbe bloccare il flusso migratorio, eppure continua ad approvare sanatorie sui flussi. Raccontando le contraddizioni del nostro Bel Paese, Ambrosini guarda alla società italiana futura partendo dal confronto con le politiche migratorie degli altri paesi europei. Gli immigrati presto potranno esercitare una professione indipendente, mentre le seconde generazioni producono e produrranno mutamenti sociali evidenti e incontrastabili. Questo progresso culturale è però contrastato dalle continue accuse di clandestinità rivolte anche a quegli immigrati che vivono e lavorano da anni in Italia.

Titolo: Richiesti e respinti
Autore: Maurizio Ambrosini
Editore: il Saggiatore
Anno: 2010, 264 pagg.
ISBN: 9788842816034


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amiry, Suad | Sharon e mia suocera. Diari di guerra da Ramallah, Palestina | Feltrinelli 2013

La guerra fuori e dentro le mura domestiche a Ramallah

Additional DescriptionMore Details

Un diario che racconta una duplice guerra che l’autrice deve affrontare: quella esterna, degli israeliani che sparano a Ramallah. E quella dentro casa, alle prese con una suocera che sembra essere uscita dai peggiori incubi di qualsiasi nuora.

Autore: Amiry Suad
Titolo: Sharon e mia suocera. Diari di guerra da Ramallah, Palestina
Editore: Feltrinelli
Anno: 2013


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amselle, Jean-Loup | Connessioni | Bollati Boringhieri 2001

Frutto di un lavoro sul campo, anch’esso globalizzato, condotto tra Bamako (Mali), Il Cairo (Egitto) e Conakry (Guinea), questo libro intende dimostrare in primo luogo, contro il relativismo culturale, che non esistono contraddizioni tra universalismo e particolarismo e, soprattutto, che la manifestazione delle identità contemporanee passa per l’utilizzo di significanti globali.

Prodotto momentaneamente non disponibile

 

Additional DescriptionMore Details

Il concetto di globalizzazione occupa ormai la teoria politica e sociologica da qualche decennio, ma non è un processo nuovo nella storia, né necessariamente fatto di omologazione e assimilazione. In questo libro l’antropologo francese Jean-Loup Amselle segue la storia di Souleymane Kanté, marabout guineano e inventore dell’alfabeto n’ko, che non disdegna di effettuare delle connessioni tra Luigi il Santo e Sundiata Keita, imperatore del Mali. Attraverso alcune riflessioni sul movimento N’ko, Amselle tenta una riconciliazione tra relativismo e universalismo, a suo modo di vedere non antitetici.

L’autore: Jean-Loup Amselle è un antropologo francese. Ha realizzato specifiche ricerche sul campo in Mali, in Costa d’Avorio e in Guinea. Il suo lavoro focalizza l’attenzione su temi quali l’etnicità (“L’invenzione dell’etnia”, 2008), l’identità e l’ibridismo (“Logiche meticce”, 1999), ma anche sull’Africa e l’arte africana contemporanea, come sul multiculturalismo (“Vers un multiculturalisme français”, 1996) e il postcolonialismo (“L’Occident décroché: enquête sur les postcolonialismes”, 2008) e la subalternità. Attualmente è Directeur d’études presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e caporedattore della rivista internazionale “Cahiers d’études africaines” (pubblicata in lingua inglese e francese).

Titolo: Connessioni
Autore: Jean-Loup Amselle
Editore: Bollati Boringhieri
Anno: 2001, 216 pagg.
ISBN: 883391318X


25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amselle, Jean-Loup | L’arte contemporanea africana | Bollati Boringhieri 2007

Qual è il posto occupato dall’arte africana, e dell’Africa più in generale, nell’immaginario occidentale?

Additional DescriptionMore Details

A cosa si fa riferimento quando si parla di “arte africana”? Cosa rievoca quell’aggettivo? L’arte “tribale”, quella “tradizionale”? E che posto occupa nel mainstream globale del mercato dell’arte la produzione artistica contemporanea legata al continente africano? L’antropologo Jean-Loup Amselle si pone questi interrogativi, e alla luce del crescente spazio conquistato dagli artisti africani attraverso mostre, pubblicazioni e performance in tutto il mondo, cerca di rispondere. Tra i suoi strumenti concettuali, la categoria di “friche”, riscattata dal suo legame con tutto ciò che è “scarto” e utilizzata per parlare di un mondo artistico che dalla sua marginalità trae la forza per porsi come mainstream alternativo a quello dell’arte occidentale, chiusa in un vicolo cieco.

L’autore: Jean-Loup Amselle è un antropologo francese. Ha realizzato specifiche ricerche sul campo in Mali, in Costa d’Avorio e in Guinea. Il suo lavoro focalizza l’attenzione su temi quali l’etnicità (“L’invenzione dell’etnia”, 2008), l’identità e l’ibridismo (“Logiche meticce”, 1999), ma anche sull’Africa e l’arte africana contemporanea, come sul multiculturalismo (“Vers un multiculturalisme français”, 1996) e il postcolonialismo (“L’Occident décroché: enquête sur les postcolonialismes”, 2008) e la subalternità. Attualmente è Directeur d’études presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e caporedattore della rivista internazionale “Cahiers d’études africaines” (pubblicata in lingua inglese e francese).

Titolo: L’arte africana contemporanea
Autore: Jean-Loup Amselle
Editore: Bollati Boringhieri
Anno: 2007, 192 pagg.
ISBN: 978833917528


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amselle, Jean-Loup | Logiche meticce | Bollati Boringhieri 1999

LIBRO NON DISPONIBILE 

 

In questo libro Amselle mette in luce come l’invenzione delle etnie sia spesso il risultato dell’opera congiunta di amministratori coloniali e di etnologi di professione, nonchè di quanti riuniscono le due qualifiche.

Additional DescriptionMore Details

Il continente africano è spesso descritto attraverso i numerosi conflitti che lo attraversano, invariabilmente etichettati come “etnici”. Ma cos’è l’etnia in Africa? Cosa distingue davvero un peul o un bambara dai loro vicini, cosa lo rende diverso? In questo libro, divenuto ormai un classico del pensiero antropologico, Jean-Loup Amselle chiama in causa la ragione coloniale, responsabile di aver favorito la divisione e la vera e propria creazione di “etnie” rispondendo alla stessa logica del potere coloniale di cui è spesso (e a ragione) stata definita figlia.

L’autore: Jean-Loup Amselle è un antropologo francese. Ha realizzato specifiche ricerche sul campo in Mali, in Costa d’Avorio e in Guinea. Il suo lavoro focalizza l’attenzione su temi quali l’etnicità (“L’invenzione dell’etnia”, 2008), l’identità e l’ibridismo (“Logiche meticce”, 1999), ma anche sull’Africa e l’arte africana contemporanea, come sul multiculturalismo (“Vers un multiculturalisme français”, 1996) e il postcolonialismo (“L’Occident décroché: enquête sur les postcolonialismes”, 2008) e la subalternità. Attualmente è Directeur d’études presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e caporedattore della rivista internazionale “Cahiers d’études africaines” (pubblicata in lingua inglese e francese).

Titolo: Logiche meticce
Autore: Jean-Loup Amselle
Editore: Bollati Boringhieri
Anno: 1999, 189 pagg.
ISBN: 8833911950


19,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amselle, Jean-Loup; M’Bokolo, Elikia | L’invenzione dell’etnia | Meltemi 2008

Espressioni come “etnia”, “conflitto etnico” o “lotta tribale” sono abusati dal linguaggio dei media e dalle scienze sociali: questo volume si propone di decostruirne gli assunti riconsegnandoli alla loro dimensione storica.

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Troppo disinvoltamente richiamata dal mondo della comunicazione, utilizzata impropriamente nel lessico dell’emergenza e dell’umanitario, la nozione di etnia, già presente nel discorso coloniale, è stata ambiguamente riconvocata nel campo politico e nel dibattito pubblico del nostro paese solo dall’inizio degli anni Novanta, quando i processi di transizione dell’Est europeo e il lungo conflitto nella ex Iugoslavia ne hanno drammaticamente evidenziato il potere di mobilitazione.
Partendo da casi emblematici come il Mali, la Costa d’Avorio, il Ruanda e il Congo, i saggi di Jean-Loup Amselle, Jean Bazin, Jean-Pierre Dozon, Jean-Pierre Chrétien, Claudine Vidal ed Elikia M’Bokolo criticano una visione «primordialista» e falsamente oggettiva della nozione di identità etno-culturale, proponendo un completo ribaltamento di prospettiva, per analizzare la costruzione degli spazi politici africani e delle categorie identitarie alla luce della loro storicità, in quanto elementi che maturano già nel quadro della «situazione coloniale» e poi nella realtà post-coloniale.
Gli autori contribuiscono ad animare il dibattito intorno alla costruzione di una scienza sociale africanista, in cui il canone di identità è ridefinito come genere al tempo stesso plurale e singolare, postulando una vera creolità di ogni gruppo etnico e linguistico.

Gli autori:
Jean-Loup Amselle, direttore di studi all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi (ehess), è redattore capo dei «Cahiers d’études africaines» e autore di numerose pubblicazioni, tra cui, tradotte in italiano, Logiche meticcie. Antropologia dell’identità in Africa e altrove (1999), Connessioni (2001), L’arte africana contemporanea (2007).

Elikia M’Bokolo, storico congolese, ha insegnato e diretto il Centro per gli Studi Africani all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Dal 2004 è presentatore a Radio France Internationale del programma “Mémoire d’un continent”, dedicato alla storia dell’Africa.Tra le sue pubblicazioni: Noirs et Blancs en Afrique equatoriale (1981) e Afrique noire. Histoire et civilisations (1992).

Titolo: L’invenzione dell’etnia
Autore: Jean-Loup Amselle/E.M’Bokolo
Editore: Meltemi
Anno: 2008, 282 pagg.
ISBN: 9788883536045


21,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amselle, Jean-Loup|Arte africana contemporanea (L’) |Bollati Boringhieri 2007

Con straordinaria lucidità e rigore scientifico, Jean-Loup Amselle discute le ragioni che motivano la presenza sempre più costante dell’arte africana contemporanea all’interno dei maggiori circuiti artistico-culturali mondiali

Additional DescriptionMore Details

Fenomeno culturale in notevole espansione, come dimostra il numero sempre crescente di riviste, esposizioni, pubblicazioni e istituzioni che ne fanno il proprio orizzonte di riferimento, l'”arte africana contemporanea” include aspetti e componenti di natura diversa: dalla somma degli stili e delle produzioni nazionali del continente africano, alle opere degli artisti cosiddetti africani, fino a una produzione in qualche modo legata all’Africa ed esclusa dai circuiti internazionali. In ogni caso, ci troviamo di fronte a una dimensione alternativa, un luogo abbandonato in cui vengono realizzate forme artistiche nuove: in una parola, quella che oggi si è soliti chiamare “friche”. Ed è proprio a partire da questo modello in qualche misura paradossale (la “friche” trae la sua vitalità dalle rovine) che occorre comprendere i nostri rapporti con l’arte africana. Dato il suo carattere autoreferenziale, l’arte contemporanea occidentale si trova chiusa in un vicolo cieco: di fronte a questo processo di disgregazione, il meticciato, il riciclo, l’ibridazione delle culture potrebbero costituire una soluzione miracolosa, e all’Africa spetterebbe allora il ruolo di principale fonte di rigenerazione dell’arte occidentale. Ma – si chiede Amselle – di quale Africa parliamo? Il problema, dunque, non è tanto di avviare una riflessione sulle qualità propriamente estetiche dell’arte africana quanto di delimitare, attraverso di essa, il posto occupato dall’Africa nel nostro immaginario.

L’autore: Jean-Loup Amselle, antropologo, è direttore di studi all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, caporedattore dei “Cahiers d’études africaines” e autore di numerose pubblicazioni, tra cui, per le nostre edizioni, Logiche meticce. Antropologia dell’identità in Africa e altrove (1999) e Connessioni. Antropologia dell’universalità delle culture (2001).

Titolo: L’arte africana contemporanea
Autore: Jean-Loup Amselle
Editore: Bollati Boringhieri (Casa Cultura)
Anno: 2007 pag. 192
ISBN: 8833917525


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Angeles, Caso | Controvento | Marcos y Marcos 2010

Un romanzo tutto al femminile tratto da una storia realmente accaduta.

Additional DescriptionMore Details

“Controvento” è il primo romanzo della Angeles tradotto in italiano. E’ una storia vera, tratta dai racconti e dall’esperienza della baby-sitter di sua figlia. São, la protagonista, è una ragazza capoverdiana che, abbandonata dalla madre e senza padre, immagina una vita diversa, una vita nuova. Coltiva un sogno sin da quando era una bambina: andare in Europa e studiare medicina per curare e salvare tutti quei bambini che intorno a lei morivano come mosche. Presto si renderà conto che i miserabili come lei non possono avere ambizioni e quando il viaggio verso l’occidente sta quasi per diventare un miraggio, São s’imbarca “Controvento” alla volta di Lisbona. In Europa non troverà l’accoglienza immaginata, essere una nera in un mondo di bianchi è come avere un riflettore sempre puntato addosso. Caso Angeles intreccia la storia di São con quella di altre donne: Benvinda, Liliana, Natercia, anche loro capoverdiane, e una donna benestante spagnola che ha sempre vissuto nella paura di perdere tutto quello che aveva, ma che grazie all’esperienza di São riesce a superare guardando la vita e l’amore da un nuovo punto di vista. Un romanzo corale che vuole offrire una possibilità di riscatto a tutte quelle donne che, per timore o impotenza, non sono riuscite a prendere in mano le redini della propria esistenza.

Titolo: Controvento
Autore: Angeles Caso
Editore: Marcos y Marcos (collana Gli Alianti)
Anno: 2010, pag.282
ISBN: 978-88-7168-536-6


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Angelou Maya | Io so perché canta l’uccello in gabbia | BEAT

Poetessa, attrice, sceneggiatrice, ballerina ma soprattutto donna che ha sofferto e lottato per affermare la propria libertà, Maya Angelou pubblica Io so perché canta l’uccello in gabbia nel 1969, ottenendo subito enorme successo e risonanza internazionale. Nell’opera è racchiusa la sua vita di giovane donna che, con la sola forza del talento e il coraggio delle idee, riesce a passare da una condizione di povertà e segregazione, di abbandono e violenza, alla fama internazionale.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Io so perché canta l’uccello in gabbia
Autore: Angelou Maya
Editore: BEAT (collana superbeat)
Anno: 2015 pagg. 264
ISBN: 9788865592625


13,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ansary Tamim | Un destino parallelo. La storia del mondo vista attraverso lo sguardo dell’Islam | Fazi 2010

Tamim Ansary – metà afgano, metà americano – promuove la logica dell’incontro di civiltà raccontando le storie intrecciate di occidente e islam

Additional DescriptionMore Details

Vivere fra due continenti e fra due realtà è il destino di Ansary Tamim, scrittore e giornalista nato in Afghanistan da madre americana e padre afgano, e cresciuto negli Stati Uniti. Soprattutto all’indomani del tragico attentato dell’11 settembre, Ansary ha sentito l’esigenza di ripercorrere la storia di due “civiltà” che si vorrebbero contrapposte e destinate allo scontro, e che invece si sono sviluppate l’una a fianco e sotto traccia rispetto all’altra. “Un destino parallelo” evoca proprio questi intrecci e queste interconnessioni: due civiltà che hanno guardato a se stesse come unico centro di sviluppo e civilizzazione, ma che non avrebbero le caratteristiche che hanno l’una senza gli apporti dell’altra. Per scongiurare la logica dello “scontro” e favorire quella dell’ “incontro” tra civiltà diverse ma accomunate da molte vicende storiche e culturali condivise

Titolo: Un destino parallelo. La storia del mondo vista attraverso lo sguardo dell’Islam
Autore: Ansary Tamim
Editore: Fazi
Anno: 2010, 533 pagg.
ISBN: 9788864110936


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Antoon, Sinan | Rapsodia irachena | Feltrinelli 2010

L’appassionata testimonianza di un giovane iracheno in esilio

Additional DescriptionMore Details

In poche pagine questo giovane scrittore iracheno offre uno spaccato di vita nell’Iraq del regime baathista di Saddam Hussein. Un paese soffocato da una dittatura crudele e pervasiva, dilaniato dal lungo conflitto con l’Iran, ma che per l’autore è anche il teatro della sua infanzia, con le partite di calcio tra amici, e dell’adolescenza, con i primi amori e la passione per la poesia.

L’autore: Sinan Antoon è un poeta, romanziere e traduttore iracheno. Abbandonerà il suo paese nel 1991, all’epoca della prima guerra del Golfo, per trasferirsi negli Stati Uniti, dove insegna letteratura araba alla New York University.

Titolo: Rapsodia irachena
Autore: Sinan Antoon
Editore: Feltrinelli
Anno: 2010, 103 pag.
ISBN: 9788807018275


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Arru, Angiolina, Caglioti, Daniela Luigia, Ramella Ramella (a cura) | Donne e uomini migranti | Donzelli 2008

Chi sono i migranti, cosa desiderano, cosa cercano e come si muovono?

Additional DescriptionMore Details

Quali sono le motivazioni alla base della scelta di migrare o restare? E perché scegliere di emigrare in un altro paese, oppure muoversi in un’altra località all’interno dei confini del paese natale? Quali sono le relazioni che si instaurano tra chi è partito e chi è rimasto, e in che modo i migranti mobilitano, sfruttandole, risorse identitarie nazionali, etniche o religiose al fine di ampliare i loro spazi di manovra? Quando finisce davvero un percorso migratorio, e cosa si colloca in mezzo, tra il punto di partenza e il punto di arrivo? Questi e altri sono i quesiti al centro di questa raccolta di saggi a cura di tre tra i maggiori esperti del fenomeno migratorio in Italia

Titolo: Donne e uomini migranti
Autore: autori vari
Editore: Donzelli
Anno: 2008, XII-386 pagg.
ISBN: 9788860362735


37,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aruffo, Alessandro | Lumumba | Massari 2001

E se Lumumba non fosse stato ucciso?

Additional DescriptionMore Details

Quella di Patrice Lumumba è una figura complessa nel panorama dei leader delle indipendenze africane. Primo presidente della Repubblica Democratica del Congo, finalmente libera dalle catene del sanguinario colonialismo belga, nel breve periodo in cui fu al potere, prima di essere ucciso da avversari politici manovrati dall’Europa, dimostrò inclinazioni politiche precise, battendosi contro l’affermazione dei poteri coloniali e contro la secessione di aree incluse nel territorio della neonata repubblica. Alessandro Aruffo, ricercatore universitario e studioso dei paesi afroasiatici, racconta in questo testo la storia e la vita politica di quest’uomo, vissuto in un periodo di forti tensioni mondiali e segnato dalle contrapposizioni globali della Guerra Fredda, interrogandosi su quella che potrebbe essere stata la sua azione politica se non fosse stato assassinato tanto prematuramente.

Titolo: Lumumba
Autore: Alessandro Aruffo
Editore: Massari
Anno: 2001, 128 pagg.
ISBN: 9788885378292


5,16€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aruffo, Alessandro | Sankara | Massari 2007

La storia di Thomas Sankara, soprannominato il Che Guevara africano

Additional DescriptionMore Details

Thomas Sankara, conosciuto anche come il Che Guevara africano, fu un politico e primo presidente del Burkina Faso dal 1984 al 1987, mostrando un carisma e una capacità di raccogliere consensi che travalicarono i confini del suo paese, diffondendosi in tutta l’Africa occidentale. Alessandro Aruffo, ricercatore universitario e studioso dei paesi afroasiatici, racconta in questo testo la storia travagliata di un personaggio di grande importanza per tutta l’Africa, che si è battuto contro il colonialismo culturale e politico nel continente e ha puntato il dito contro le ragioni della povertà dei paesi africani. Il libro contiene anche il testo della dichiarazione di indipendenza dell’allora Repubblica dell’Alto Volta, e una commemorazione di Ernesto Che Guevara.

Titolo: Sankara
Autore: Alessandro Aruffo
Editore: Massari
Anno: 2007, 128 pagg.
ISBN: 9788845702402


7,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aruffo, Alessandro| Il colonialismo italiano | Datanews 2010

Prodotto momentaneamente non disponibile 

Un libro che documenta il carattere violento e brutale del passato coloniale italiano, da Crispi a Mussolini.

Additional DescriptionMore Details

Quella del colonialismo italiano è una storia marginale nella storiografia ufficiale e nella memoria collettiva italiana. Eppure non si trattò di un periodo marginale: dal 1882 al 1941, con il tramonto delle ultime pretese imperiali di Mussolini e della sua dittatura, l’Italia ha partecipato a pieno titolo – sia pure da una posizione di minore forza e prestigio rispetto alle altre potenze coloniali – alla “corsa per l’Africa”. Purtroppo ancora oggi questo tema non è affrontato come meriterebbe. Alessandro Aruffo, ricercatore universitario e studioso dei paesi afroasiatici, ha ripreso quest’argomento approfondendo, attraverso l’attenta analisi di documenti dell’epoca, gli aspetti di un colonialismo che spesso è stato etichettato come più “buono” e dal “volto umano”, ma che ha mostrato in Africa un volto tutt’altro che bonario, fatto di violenze, deportazioni, razzismo e sopraffazione.

Titolo: Il colonialismo italiano
Autore: Alessandro Aruffo
Editore: Deanews
Anno: 2010, 168 pagg.
ISBN: 9788879813143


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aslan Ibrhim | Gli uccelli del Nilo | Jouvence

Il libro racconta in modo piano e scorrevole la vita e le vicende, attraverso tre generazioni, di una famiglia egiziana. L’ambiente è quello di un simpatico quartiere popolare del Cairo in cui si svolgono scene suggestive presentate con una psicologia e uno spirito “tutto egiziano”.

Additional DescriptionMore Details

L’autore mette abilmente in risalto il contrasto tra la realtà rurale e quella urbana nell’Egitto moderno. Fra la scena iniziale e quella finale il racconto si snoda in un succedersi di episodi riguardanti i personaggi che compongono la famiglia. Il passato e il presente si mescolano e la vita semplice e misera di ogni personaggio viene raccontata in modo da farne risaltare il lato tragicomico.

Titolo: Gli uccelli del Nilo
Autore: Aslan Ibrahim
Editore: Jouvence
Anno: 2003
Pagg: 148


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Atogun Odafe | Un canto libero | Frassinelli 2017

” Un libro che arde di magia e perdita, di esilio e ritorno, bellezza e angoscia.”

Marlon James

Additional DescriptionMore Details

Dopo essere fuggito dalla Nigeria e aver trascorso tre mesi in una terra straniera di cui ignora la lingua, il famoso musicista Taduno riceve una lettera dalla sua amata, Lela. Lela gli fa sapere che nel corso della sua assenza il loro Paese è cambiato, e lo implora di restare dov’è e rifarsi una vita. Ma Taduno decide di tornare in patria senza badare ai rischi di tornarci. E così inizia la drammatica storia di un musicista che a colpi di canzoni dà battaglia a un dittatore sanguinario, che ha cancellato la memoria del suo paese.

L’autore: Odafe Atogun è nato in Nigeria. Ha studiato giornalismo a Lagos e oggi è uno scrittore a tempo pieno. Vive ad Abuja.

Titolo: Un canto libero
Autore: Odafe Atogun
Editore: Frassinelli
Anno: 2017, pag 249
ISBN: 9788893420167


19,50€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Atta, Sefi | Il meglio deve ancora venire | Edizioni Epoché 2009

Enitan e Sheri sono due ragazze che si scontrano con l’ordine e il disordine di una Nigeria uscita da poco dalla guerra del Biafra, un paese in cui si susseguono colpi di Stato militari e regimi dittatoriali.

Libro non disponibile. 

Additional DescriptionMore Details

Due ragazze che diventano donne desiderose di sfuggire alla prigionia di una società oppressiva e maschilista. Sheri, bella e sfrontata ma vittima di un grave trauma, sceglierà l’esuberanza e la provocazione. Enitan cercherà di trovare la sua strada fra la deriva mistica di sua madre, l’incarcerazione di suo padre, la sua carriera di avvocato e il matrimonio che le impone, in quanto donna, obblighi e contraddizioni.
Attraverso la voce di questo personaggio indimenticabile Sefi Atta scrive un romanzo iniziatico di grande potenza, un libro in cui il destino personale travalica il contesto storico e politico della Nigeria per fondersi nell’emotività, fino al cuore dell’identità e dell’ambiguità femminili.

Sefi Atta è nata nel 1964 a Lagos, in Nigeria. Ha studiato nel suo paese d’origine, in Gran Bretagna e negli USA, specializzandosi in scrittura creativa alla Antioch University di Los Angeles. I suoi racconti sono stati pubblicati su Los Angeles Review e la Mississippi Review ottenendo vari riconoscimenti. È autrice di sceneggiati radiofonici per la BBC. Ha vinto nel 2005 il PEN International David TK Wong Prize e nel 2006 il suo primo romanzo, Il meglio deve ancora venire, è stato insignito del premio Wole Soyinka per la letteratura africana.

Titolo: Il meglio deve ancora venire
Autore: Sefi Atta
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2009, 416 pag.
ISBN: 9788888983448


18,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Augé, Marc | Il dio oggetto | Meltemi 2002

Il mistero delle religioni africane attraverso l’analisi del feticismo

Momentaneamente non disponibile 

Additional DescriptionMore Details

Qual è la concezione del mondo e dello spirito che si cela dietro l’adorazione di oggetti? Ce lo spiega Marc Augé, affrontando in questo saggio l’analisi di un mondo in cui tra materia e vita, tra mondo dei vivi e mondo dei morti non esistono confini definiti, e il soffio dello spirito è libero di passare anche attraverso oggetti inanimati, i “feticci” tanto denigrati dai primi missionari cristiani e da molti etnologi nel continente africano.

Marc Augé è tra gli antropologi più conosciuti grazie anche alla pubblicazione di tesi particolarmente fortunati e divulgativo come “Un etnologo nel metro” (1992) e “Non luoghi” (1996). E’ Direttore degli Studi presso l’École des Hautes Études di Parigi

Titolo: Il dio oggetto
Autore: Marc Augé
Editore: Meltemii
Anno: 2002, 192 pagg.
ISBN: 9788883531545


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Avino M., Camera D’Afflitto I. | Le perle degli emirati | Jouvence

Gli autori affrontano una grande varietà di argomenti: dai significativi cambiamenti sociali ed economici che hanno condotto a una trasformazione degli abitanti della regione, alla immigrazione di lavoratori stranieri che hanno portato nuovi modelli e valori di vita.

Additional DescriptionMore Details

Grazie a questi racconti, scritti dai più significativi autori degli Emirati Arabi Uniti, si alza il velo su tutta una giovane produzione letteraria ancora poco conosciuta in Europa. Gli autori affrontano nei loro scritti una grande varietà di argomenti: dai significativi cambiamenti sociali ed economici che hanno condotto a una radicale trasformazione degli abitanti della regione, alla forte immigrazione di lavoratori stranieri che oltre a contribuire al benessere materiale del paese hanno portato nuovi modelli e valori di vita. Numerose sono poi le scrittrici che nei loro racconti propongono esempi di donne tradizionali, ma anche quelli di donne istruite e moderne, insofferenti e ribelli, che respingono l’ipocrisia della società patriarcale, e che sono capaci anche di vedere il mondo che le circonda senza paraocchi.

Titolo: Le perle degli emirati
Autore: Avino M., Camera D’Afflitto I.
Editore: Jouvence
Anno: 2009
Pagine: 148


Price: 16,00€
14,40€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bachi, Salim | Il silenzio di Maometto | Edizioni Epoché 2009

Nel 600 d.C, tra La Mecca e Medina, le sabbie del deserto d’Arabia e Gerusalemme, vediamo Maometto nascere, vivere e morire attraverso le confessioni

Additional DescriptionMore Details

della sua prima moglie Khadigia, del suo migliore amico, il califfo Abu Bakr, del veemente Khalid, il generale che conquistò l’Iraq nel corso di epiche battaglie, e infine della giovanissima Aisha, divenuta sua sposa all’età di nove anni. Uomo particolare, contestato dai suoi all’inizio della predicazione, Maometto è un orfano arricchitosi grazie al matrimonio con la più matura Khadigia. Mercante e carovaniere prospero visitato da Dio a quarant’anni, profeta e statista a cinquanta, amante e conquistatore infaticabile, Maometto continua ad affascinare e scaldare gli animi più di quattordici secoli dopo la sua morte. Lo stile di Salim Bachi ne ricostruisce la parabola in un’appassionante trasposizione letteraria.

Titolo: Il silenzio di Maometto
Autore: Bachi Salim
Editore: edizioni Epoché (collana Cauri)
Anno: 2009, 300 pag.
ISBN: 9788888983431


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Balestrucci, R.; Cercignano, A. | Ken Saro-Wiwa | 2018, BeccoGiallo editore

Ken Saro-Wiwa è stato uno degli intellettuali più importanti dell’Africa subsahariana post-coloniale. Questo fumetto racconta la sua storia.

Additional DescriptionMore Details

Ken Saro-Wiwa è stato uno degli intellettuali più importanti dell’Africa subsahariana post-coloniale. Attivista per i diritti del popolo Ogoni, viene impiccato per ordine del governo nigeriano il 10 novembre 1995 con altri otto attivisti del Mosop, il Movimento per la Sopravvivenza del Popolo Ogoni, fondato per contrastare con mezzi non-violenti la progressiva distruzione della regione del Delta del Niger, causata dall’inquinamento petrolifero prodotto dalle multinazionali come la Shell. Ma oltre ad essere il leader degli Ogoni, Saro-Wiwa è stato uno scrittore, poeta, produttore televisivo, uomo delle istituzioni del Rivers State, alternando, fin dagli anni dell’università, l’attività artistica a quella politico- istituzionale sempre in contrasto con il governo centrale di Abuja.


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bandele, Biyi | Ali Banana e la guerra | Bompiani

Fuori catalogo

È l’inverno del 1944, e la Seconda guerra mondiale sta entrando nella sua fase più cruciale. Fino a pochi mesi fa, Ali Banana era l’apprendista di un fabbro dalla frusta facile in Nigeria; adesso sta marciando nella giungla birmana come soldato semplice nella brigata Thunder.

Additional DescriptionMore Details

Durante la seconda guerra mondiale, nel marzo 1944, il generale Orde Winsgate organizza un’offensiva contro le forze giapponesi stanziate nella Birmania del Nord. Per realizzare la campagna di infiltrazione prepara una nuova unità di guerriglia, il reparto dei Chindits. È in questo reparto che si inserisce Ali Banana, un quattordicenne nigeriano, nipote della regina, arruolatosi per imitare gli amici, mentendo sulla propria età.

Titolo: Ali Banana e la guerra
Autore: Biyi Bandele
Editore: Bompiani
Anno: 2008 pagg. 226
ISBN: 9788845260438


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bandele, Biyi | Nudo al mercato | Gorée 2000

La Nigeria della post-indipendenza raccontata attraverso una favola allegorica.

Titolo non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Rayo è un ragazzo nigeriano piuttosto bizzarro. E’ stato trovato dalla madre a dal fratello nudo tra le viuzze del mercato, suscitando la meraviglia di tutti: qual è il di un gesto tanto folle? Biyi Bandele ripercorre le vicende salienti della vita del protagonista, cercando di spiegare le sue scelte e i suoi percorsi. Importante nello sviluppo della vicenda è il rapporto che Rayo stringe con Tere, una ragazza che per pagarsi gli studi decide di prostituirsi. All’interno del romanzo si sviluppano storie parallele, veri e propri racconti nel racconto. L’autore utilizza abilmente un registro linguistico comico che permette di trattare argomenti tragici in toni più leggeri.

Titolo: Nudo al mercato
Autore: Biyi Bandele
Editore: Gorée
Anno: 2000,320 pag.
ISBN:978-88-89605-26


15,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Barakat, Hoda | Malati d’amore | Jouvence

L’autrice racconta le emozioni represse e il sentimento di assenza di un ospite ‘dell’ultimo giardino di Beirut’ (un ospedale psichiatrico) che rivede i frammenti di un mondo che non è mai stato suo.

Additional DescriptionMore Details

Autore: Hoda Barakat
Titolo: Malati d’amore
Editore: Jouvence
Anno: 202
Pagine: 165
ISBN: 9788878012509


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barakat, Najwa | L’inquilina | Edizioni Epoché 2009

“ Gli arabi sono senzapalle, imbecilli, intolleranti, pigri, stupidi, vigliacchi, mediocri…”

Additional DescriptionMore Details

Chiusa nel suo monolocale parigino, la protagonista del romanzo (ampiamente autobiografico) cerca di trovare una propria collocazione in un ambiente che tende a incasellarla in categorie non sue. Sottrarsi al mondo, tuttavia, non protegge dalle disavventure: ratti che scorrazzano per l’appartamento, telefonate inopportune e testimoni di Geova punteggiano le riflessioni agrodolci di Najwa Barakat sull’esilio e la nostalgia. Il suo consueto stile ironico e incisivo non risparmia staffilate a chi le parla soltanto di cuscus, chador e altri stereotipi sul mondo arabo, fornendo così una chiave originale per interpretare il multiculturalismo di oggi.

L’autrice: Najwa Barakat è nata a Beirut, dove ha studiato teatro e cinematografia. Dal 1985 vive a Parigi, dove lavora come giornalista (stampa, radio e televisione). Ha scritto sei romanzi in lingua araba, tutti pubblicati presso Dar al-Adab di Beirut, la più competente delle case editrici del mondo arabo (ha in catalogo le voci più significative e pubblica la più prestigiosa rivista letteraria araba da più di cinquant’anni). Le sue opere sono tradotte in francese da Stock e sono oggetto di numerose tavole rotonde presso diverse università europee e americane.

Titolo: L’inquilina
Autore: Najwa Barakat
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2009, 150 pag.
ISBN: 9788888983479


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barbaro, Ada | La fantascienza nella letteratura araba | Carocci 2013

Un viaggio nel genere fantascientifico nella letteratura araba

Additional DescriptionMore Details

Un testo che vuole scardinare molti cliché sulla letteratura araba esaminandone un genere poco conosciuto in occidente, quello fantascientifico. Una panoramica di autori e brani tra i più significativi offrono un’immagine vivace e fertile di un genere latterario che ha saputo mescolare elementi della tradizione araba con suggestioni provenienti dalle letterature occidentali

Autore: Ada Barbaro
Titolo: La fantascienza nella letteratura araba
Editore: Carocci
Anno: 2013
Pagine: 302


29,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barberis, Eduardo | Imprenditori immigrati | Ediesse 2008

Gli immigrati che si fanno imprenditori e contribuiscono al benessere del paese di accoglienza sono una realtà spesso ignorata dai media, ma sempre più determinante nelle statistiche

Additional DescriptionMore Details

Lo studio condotto da Eduardo Barberis, docente e ricercatore presso la Facoltà di Sociologia all’Università di Urbino “ Carlo Bo”, è un’attenta riflessione sul nuovo panorama che si è andato creando in questi ultimi anni in Italia, ovvero quello dell’imprenditoria degli immigrati. Un contesto nuovo e ricco di protagonisti, spesso ignorato dai media che preferiscono concentrarsi sui temi legati all’emergenza e non valutare l’apporto decisivo in termini di ricchezza, di innovazione e di pluralismo che imprese guidate da immigrati forniscono al nostro paese.

L’autore: Eduardo Barberis è assegnista di ricerca e professore a contratto di Politiche dell’immigrazione nella Facoltà di Sociologia dell’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”.

Titolo: Imprenditori immigrati
Autore: Eduardo Barberis
Editore: Ediesse
Anno: 2008, 328 pagg.
ISBN: 9788823012745


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barbieri, Luca | Amore negato. Società multietnica e mutilazioni genitali femminili | Edizioni Ananke 2005

Un libro che mette in luce i molteplici aspetti legati alla pratica di mutilazione genitale femminile.

Additional DescriptionMore Details

Luca Barbieri si inserisce all’interno dell’attualissimo dibattito riguardante le mutilazioni genitali femminili cercando di chiarire molte problematiche rimaste insolute. In televisione ad esempio, e in particolare nei talk show si è spesso indugiato su dettagli che potevano avere un più forte impatto sul pubblico più che analizzare i vari aspetti delle diverse pratiche di mutilazione dell’apparato riproduttivo. Un testo che cerca di fare luce sui molteplici aspetti legati a questa pratica, non solo riconducibili alla religione, e sulle possibili strategie per far prevalere, sempre e comunque, i diritti delle donne.

Titolo: Amore negato. Società multietnica e mutilazioni genitali femminili
Autore: Luca Barbieri
Editore: Edizioni Ananke (Il Ceriglio)
Anno: 2005 pag. 144
ISBN: 8873251056


13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barbon, Marco | Casablanca | Postcart 2011

Un viaggio fotografico nell’anima multiforme della città bianca

Additional DescriptionMore Details

Ogni città ha una sua anima, un suo carattere, proprio come gli esseri umani. Casablanca, una delle principali metropoli del Nord Africa e la più grande del Marocco, è soprattutto un porto, proteso verso l’oceano e aperto a chi qui ci è approdato da tutto il mondo. Nei suoi numerosi vagabondaggi tra le strade e i vicoli della “città bianca”, Marco Barbon ha seguito itinerari assolutamente personali per cogliere l’anima della “sua” Casablanca: un’anima che ha il colore bianco dei muri dipinti con la calce e l’odore del pesce che si espande dagli imbarcadero del porto. E’ una città dai mille volti, che può essere sontuosa e imporsi con l’eleganza dei suoi viali, delle sue passeggiate sul lungomare, dei suoi palazzi, ma può essere anche misera, marginale, decadente. Le polaroid di Marco Barbon cercano di cogliere le molte sfaccettature della città, senza lasciarsi impigliare dal prestigio di un luogo più famoso – questa non è una guida turistica – ma restituendo il senso di scoperta, di meraviglia e di nostalgia che si prova quando ci si immerge nei colori e negli odori di una città complessa e affascinante come questa. Un intenso scritto della scrittrice marocchina Souad Bahechar, che è stata anche conservatrice presso il Museo della Kasbah e direttrice della Tanjah Flandria Art Gallery, commenta e conclude il volume.

Autore: Marco Barbon
Titolo: Casablanca
Editore: Postcart 2011
Pagine: 96


27,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barbujani Guido | Gli africani siamo noi. Alle origini dell’uomo |Laterza Editori

Non bisognerebbe affrontare le sfide del Ventunesimo secolo con l’armamentario concettuale e ideologico del Settecento, ma succede. La convivenza fra persone di provenienze diverse, portatrici di diverse esperienze, stili di vita e convinzioni, pone problemi complessi.

Additional DescriptionMore Details

Per una curiosa reazione, molti invocano soluzioni illusoriamente semplici – fili spinati, muri, quote di immigrati, fogli di via – rispolverando vecchissime teorie sull’insanabile differenza razziale fra popoli del nord e del sud.
Questo testo cerca, al contrario, di stimolare qualche ragionamento. Prima di tutto, sulle responsabilità di molti scienziati nel fornire giustificazioni di comodo per lo schiavismo e il colonialismo; e poi su quanto le teorie della razza, che pure hanno generato sofferenze e conflitti enormi e reali, si siano rivelate irrealistiche, incoerenti e incapaci di farci comprendere la natura delle nostre differenze.

‘Gli africani siamo noi’ parla anche di come nel nostro genoma restino tracce di lontane migrazioni preistoriche; e anche di come forme umane diverse, forse specie umane diverse, si siano succedute e abbiano coesistito, finché sessantamila anni fa i nostri antenati, partendo dall’Africa, si sono diffusi su tutto il pianeta.

«Gli africani siamo noi non è uno di quei titoli che si tirano fuori per impressionare gli ingenui con un paradosso, ma è davvero la sintesi, la più onesta possibile, delle nostre frammentarie conoscenze sulle origini dell’uomo e sulla nostra vicenda evolutiva.»

Titolo: Gli africani siamo noi
Autore: Guido Barbujani
Editore: Laterza Editori
Anno: 2016
pp.: 138


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bargna, Ivan; Parodi da Passano, Giovanna | L’Africa delle meraviglie | Silvana Editoriale 2010

La cultura africana raccontata attraverso l’arte tradizionale.

Additional DescriptionMore Details

Un meravilgioso catalogo che offre l’opportunità di far conoscere in Italia l’arte africana tradizionale. Nonostante le opere riprodotte appartengano a collezionisti privati italiani, nel nostro paese il patrimonio storico artistico afticano è ancora poco noto. Maschere, figure d’altare, feticci, monili, oggetti di uso quotidiano e rituale, sono analizzate sia nel il loro valore estetico-figurativo che nel loro valore antropologico. Attraverso i colori variopinti delle immagini il lettore viene condotto come un viaggiatore nelle tradizioni, negli usi e costumi della Costa d’Avorio, del Benin, del Camerun, del Burkina Faso, del Congo, della Nigeria, del Mali, della Liberia, del Ghana, del Ciad e della Sierra Leone. Il linguaggio figurativo è un linguaggio universale, che permette a tutti di sviluppare un primo immediato contatto con un mondo fino a poco tempo prima ignorato.

Titolo: L’Africa delle meraviglie/The wonders of Africa
Autore: Ivan Bargna, Giovanna Parodi da Passano (a cura di)
Editore: Silvana Editoriale
Anno: 2010, 204 pagg.
ISBN: 9788836619498


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barlaam, Riccardo; Di Nola, Massimo | Miracolo africano | Gruppo 24 Ore 2010

Si può parlare di miracolo economico in Africa, continente unicamente associato a povertà e miseria?

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Il continente africano non è un’enorme terra incognita in preda a guerre, carestie, fame e povertà cronica. E’ fatto di tanti stati, che soli o organizzati sul piano regionale, si stanno mettendo in marcia, autonomamente rispetto alle traiettorie preconcette e alla ricerca di ricette economiche originali e inedite. Paesi che riescono a macinare primati di crescita nonostante tutto, che incrementano infrastrutture e che si aprono come mercati a potenze emergenti, soprattutto la Cina. Gli autori di questo libro cercano di dare conto della vivacità economica e politica del continente, senza fare sconti né alle potenze occidentali e alle multinazionali che allungano i loro artigli sulle immense risorse naturali del continente, né ai leader dei paesi africani, spesso inclini all’autoritarismo e miopi nell’amministrazione dei loro territori

Titolo: Miracolo africano
Autore: Riccardo Barlaam, Massimo di Nola
Editore: Gruppo 24 Ore
Anno: 2010, 176 pagg.
ISBN: 9788863451405


19,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Bartoli, Clelia | Razzisti per legge | Laterza 2012

Viaggio nell’Italia che discrimina

Additional DescriptionMore Details

L’Italia è un paese razzista? A questa spinosa domanda l’autrice di questo libro risponde con una serie di casi documentati dai quali emerge il carattere diseguale e discriminatorio della legislazione italiana nei confronti di cittadini di origine straniera. Un razzismo istituzionale, che affianca e avalla quello espresso da singoli individui, e che schiaccia le esistenze di uomini e donne

Autore: Clelia Bartoli
Titolo: Razzisti per legge. L’Italia che discrimina
Editore: Laterza
Anno: 2012
Pagine: 179


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bashir, Halima; Lewis, Damien | La bambina di sabbia | Sperling & Kupfer 2009

“Il genocidio del Darfur ha trovato la sua Anna Frank”

Additional DescriptionMore Details

In la “Bambina di sabbia” Halima Bashir-Damien Lewis racconta la storia della sua vita. Halima vive un’infanzia felice in una piccola comunità del Darfur. Nonostante le difficoltà derivate dalla povertà della sua tribù d’appartenenza, gli zaghawa, la giovane donna riesce a laurearsi in medicina divenendo il primo medico del suo paese. Un brutto giorno uno scenario terribile le si manifesta di fronte agli occhi. I militari delle truppe del governo avevano fatto irruzione in una scuola stuprando quaranta bambine. Halima le soccorre tutte, promettendo a loro e a se stessa che una tale brutale ferocia non sarebbe mai restata impunita. Così l’audace giovane donna decide di denunciare l’accaduto all’ONU, atto che la porterà a subire turpi torture fino alla fuga verso l’Inghilterra, paese dove vive ancora oggi come rifugiata politica. L’autrice attraverso quest’autobiografia vuole fare un appello all’Occidente: la ferocia e la brutalità di uno dei più devastanti genocidi della storia a danno delle popolazioni nere non deve lasciare più le coscienze indifferenti.

Titolo: La bambina di sabbia
Autore: Halima Bashir-Daniel Lewis
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2009, pag. 348
ISBN: 978882004659


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Batistoni, Milena | A guide to Lalibela | Arada Books

A historical guide to the eighth wonder of the world, the beautiful churches of Lalibela. Here they are described in detail and illustrated in the accurate etchings of Lino Bianchi Barriviera.

Additional DescriptionMore Details

Una guida storica all’ottava meraviglia del mondo, le bellissime chiese di Lalibela, descritte in dettaglio e illustrate nelle accurate aqueforti di Lino Bianchi Barriviera.

Titolo: A guide to Lalibela
Autore: Milena Batistoni
Editore: Arada Books
Anno: 2009 Pagg: 184
ISBN: 9789994482306


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bauer Wolfgang | Al di là del mare | La Nuova Frontiera 2016

Una catastrofe umanitaria è in atto davanti ai nostri occhi: la guerra civile che insanguina la Siria e l’instabilità politica dei paesi dell’Africa settentrionale hanno trasformato il Mediterraneo in una delle frontiere più insanguinate della storia. Wolfgang Bauer, sotto mentite spoglie, si unisce a un gruppo di siriani che dall’Egitto vogliono raggiungere le coste dell’Italia per poi proseguire il loro viaggio alla volta dei paesi del nord Europa. Un racconto appassionato e commovente, un’immersione in presa diretta nel mare della speranza di chi fugge e lotta per una vita migliore e che spesso noi sentiamo come lontano e diverso.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Al di là del mare
Autore: Bauer Wolfgang
Editore: La Nuova Frontiera
Anno: 2015 pagg. 153
ISBN: 9788883732874


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bausani, Alessandro | L’Islam | Garzanti Libri 1999

Un saggio che sgombra il campo dai notevoli pregiudizi in materia di religione musulmana, scritto da uno dei massimi islamologi italiani del ‘900

Additional DescriptionMore Details

L’Islam non è soltanto una religione, ma una concezione globale e integrata della storia, della cultura, dell’etica, del diritto. D’altro canto, proprio perché è vicino alle altre religioni monoteiste, spesso si crede di conoscerlo incorrendo in pregiudizi e luoghi comuni.
Bausani da un lato mette in evidenza l’originalità dell’islamismo, pur segnalando l’essenziale identità del suo monoteismo con quello ebraico-cristiano; e dall’altro cerca di soddisfare la curiosità di un occidentale su quello che il musulmano medio crede, pensa e sente.
Si sofferma in particolare sulla teologia, la legge canonica e la mistica dell’Islam sannita. Ma illustra ampiamente anche la Si’a e le altre correnti radicali che hanno sempre giocato un ruolo significativo nella storia dell’Islam e che sono oggi alla ribalta.

Per questa edizione il volume è stato aggiornato per quanto riguarda l’attuale situazione dell’Islam e la bibliografia, da Stefano Allievi.

Titolo: L’Islam
Autore: Alessandro Bausani
Editore: Garzanti Libri (Gli Elefanti Saggi)
Anno: 1999, 222 pag.
ISBN: 9788811674191


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beah, Ishmael | Domani sorgerà il sole | Neri Pozza 2014

L’autore del bestseller “Memorie di un soldato bambino” racconta la rinascita della Sierra Leone dopo l’Apocalisse

Additional DescriptionMore Details

Imperi fu attaccata un venerdì pomeriggio in cui quasi tutti gli abitanti erano già rientrati alle loro case dal mercato, dai cam­pi e dalle scuole, per riposarsi e pregare. Diverse granate scagliate dai lanciarazzi annunciarono che la guerra, che insanguinava da qualche tempo la Sierra Leone, era inaspettatamente giunta in città. Spari, urla, lamenti. Fu una di quelle operazioni che i combattenti erano soliti chiamare «No living thing», perché uccidevano qualsiasi essere vivente. I soldati in avanzata, per la maggior parte bambini, sparavano a chi non era ancora morto. E ridevano perché, con la loro fuga rovinosa, i civili facilitavano l’operazione. Quel giorno Mama Kadie vide le pallottole trafiggere i due figli maggiori e tre figlie. Caddero a terra con gli occhi spalancati, pieni di sorpresa per quello che stava loro accadendo. Pa Moiwa, invece, dalla moschea in cui si trovava, scorse la moglie e la nipote di vent’anni uscire di casa correndo. Nella fuga, cercavano disperatamente di spegnere a manate il fuoco che le divorava. Due bambini, però, un maschio e una femmina, le abbatterono e continuarono poi a sparare su altre persone, sempre ridendo.Ora la guerra è finita e Mama Kadie e Pa Moiwa sono tornati a Imperi. Hanno percorso i sentieri dove la terra respira, dorme, si sveglia e intrattiene gli spiriti, con circospezione, poiché, come a tutti i sopravvissuti al «No living thing», è rimasto loro il riflesso di dubitare della dolcezza di un paese tranquillo. In città è tornato anche Bockarie, l’insegnante, con la moglie e due bambini in più, due gemelli nati durante la guerra. Bockarie è passato vicino alla sua vecchia scuola media, dove ha insegnato prima del conflitto. La scuola è deserta, invasa da alberi ed erbacce, i pavimenti ormai percorsi da radici e coperti di foglie. Eppure Bockarie è contento di essere a casa, di riabbracciare il vecchio con la faccia sfigurata che soltanto gli occhi gli rivelano essere suo padre. È bello che gli anziani si ritrovino coi giovani, che si banchetti di nuovo con minestre, burro d’arachidi e selvaggina, che ritorni la vecchia tradizione per cui i figli sono figli di tutti e appartengono a tutti. È bello che il sole splenda di nuovo su Imperi. Ma è davvero così? Non basta, forse, una sola per­sona con il cuore consumato da un fuoco malvagio perché ritorni l’oscurità?

Se con “Memorie di un soldato bambino” – bestseller acclamato da critica e pubblico in tutto il mondo – Ishmael Beah ha scritto «un classico della letteratura di guerra» (Publisher’s Weekly), con Domani sorgerà il sole racconta che cosa significa tornare a casa, e ricostruire un mondo che sembra perduto. Con una scrittura splendida, che attinge molto alla sua lingua madre, il mende («in mende non si direbbe “scese di colpo la notte”, si direbbe “il cielo si rovesciò e cambiò lato”»), e una galleria di personaggi memorabili, Domani sorgerà il sole costituisce una magnifica conferma del talento dello scrittore africano.

Autore: Ishmael Beah
Titolo: Domani sorgerà il sole
Editore: Neri Pozza
Anno: 2014
Pagine: 272
ISBN: 978-88-545-0804-0


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beah, Ishmael | Memorie di un soldato bambino | BEAT 2010

Testimonianza indimenticabile dal cuore dell’Africa, dove milioni di bambini muoiono di malattie curabili in Occidente e centinaia di migliaia sono mutilati o cadono in guerra

Additional DescriptionMore Details

Il 1993 è appena iniziato in Sierra Leone e a Mogbwemo, il piccolo villaggio in cui vive il dodicenne Ishmael, la guerra tra i ribelli e l’esercito regolare, che insanguina la zona del paese più ricca di miniere di diamante, sembra appartenere a una nazione lontana e sconosciuta.

Di tanto in tanto nel villaggio giungono dei profughi che narrano di parenti uccisi e case bruciate, e si trascinano dietro dei bambini che fuggono impauriti al rumore della scure sulla legna o quando i sassi lanciati dalle fionde dei ragazzi a caccia di uccelli risuonano sui tetti di lamiera.

Ma per Ishmael, suo fratello Junior e gli amici Talloi e Mohamed, quei profughi e quei bambini esagerano sicuramente. La guerra non potrà mica essere più terribile di una scena di Rambo!

L’immaginazione di Ishmael e dei tredicenni Junior, Talloi e Mohamed è catturata da una cosa sola: la musica rap. Affascinati dalla «parlata veloce» di un gruppo americano visto su un enorme televisore a colori nella zona dei divertimenti per turisti bianchi di Mobimbi, i ragazzi hanno fondato una band e se ne vanno in giro a esibirsi nei villaggi vicini.

Un giorno, però, in cui sono in uno di questi villaggi, li raggiunge la terribile notizia: i ribelli hanno attaccato e distrutto Mogbwemo. Ishmael e Junior restano immobili, impietriti per un lungo, doloroso istante, ma poi non esitano a cercare di percorrere velocemente i chilometri che li separano dalla casa dei genitori.

Una volta giunti, però, a Kabati, il villaggio della nonna lungo il cammino, la vista degli uomini, che emergono dalla fitta foresta che circonda le case, li fa presto desistere dal tentativo. «Un uomo» scrive Beah, «portava in braccio il figlio morto, pensando che fosse ancora vivo. Era zuppo del sangue del ragazzo e, correndo, ripeteva senza tregua: “Ti porto in ospedale, piccolo mio, e tutto si risolverà”».

Ishmael non vedrà più casa sua e i suoi genitori. Perderà Junior. Fuggirà nella foresta, dormirà di notte sugli alberi, sarà catturato dall’esercito governativo, imbottito di droga, educato all’orrore, all’omicidio, alla devastazione. Il suo migliore amico non sarà più il tredicenne Talloi ma l’AK-47 e la sua musica non piú l’hip-hop ma quella del suo fucile automatico.

Autore: Ishmael Beah
Titolo: Memorie di un soldato bambino
Editore: Neri Pozza
Anno: 2008
Pagine: 256
ISBN: 978-88-545-0176-8


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bebey, Francis, Taté Nsongan | La falsa nota di Nyambé (fiaba musicale con cd) | Miraggi Edizioni, 2011

Una splendida favola da leggere e ascoltare sulla potenza creatrice della musica nella cultura africana

Additional DescriptionMore Details

Nyambé è il creatore dei Bantu. Perseguitato dalla Noia, si rifugia nella musica, nel canto e nella danza, accompagnato dalla sanza, un antico strumento musicale. Con le note, le parole cantate e i passi di danza Nyambé crea gioiosamente il mondo come lo conosciamo. “La falsa nota di Nyambé” è uno splendido progetto editoriale: una storia tratta da “La sanza africana” dello scrittore e musicista camerunese Francis Bebey, e un cd musicale realizzato dal percussionista camerunese Taté Nsongan, fondatore assieme a Luca Morino e Fabio Barovero dei Mau Mau. Un viaggio nella potenza creatrice della musica, ideato per bambini e per adulti curiosi.

Titolo: La falsa nota di Nyambé
Autore: Bebey, Fancis, Taté Nsongan
Editore: Miraggi
Anno: 2011 pag. 48
ISBN: 9788896910030


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bednar, Sylvie | Le bandiere dal mondo spiegate ai ragazzi | L’ippocampo 2012

Il giro del mondo in 194 bandiere.

Additional DescriptionMore Details

Ogni bandiera porta con sé la storia di uno Stato e offre una miniera di informazioni sul paese che rappresenta. Colori, forme e disegni non sono mai scelti casualmente. Emblema dell’unità di un paese, la bandiera evoca spesso le vicende travagliate della sua indipendenza, diventando l’emblema della nazione nel momento in cui questa acquisisce la propria libertà. Questo libro ricostruisce, con belle e colorate illustrazioni, la storia di 194 Stati dei cinque continenti attraverso le rispettive bandiere.

Autore: Bednar Sylvie
Titolo: Le bandiere del mondo spiegate ai ragazzi
Casa editrice: L’ ippocampo
isbn: 97888895363905
numero pagine: 187


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Belladonna, Simone | Gas in Etiopia | Neri Pozza

Il conflitto contro l’Etiopia, scoppiato il 3 ottobre del 1935, rappresenta uno dei momenti più bui della storia d’Italia: una guerra dispendiosa, costellata di atrocità impunite e su cui negli anni calò “una spessa cortina fumogena”.

Additional DescriptionMore Details

Articolato in cinque sezioni, il saggio di Belladonna si serve delle teorie degli storici Giorgio Rochat e Anthony Mockler per analizzare i mesi precedenti allo scoppio; segue l’avanzata dell’aviazione e la flotta del Duce; descrive il massacro di Debrà Libanòs; insiste sugli effetti del gas impiegato da Mussolini (il cui uso è stato ammesso dall’Italia soltanto nel 1996), spingendosi persino in Somalia o nei Balcani a rintracciare altri esempi scellerati di un colonialismo italiano a dir poco disumano.

Titolo: Gas in Etiopia
Autore: Simone Belladonna
Editore: Neri Pozzi
Anno: 2015 pagg. 304
ISBN: 9788854508149


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellagamba, Alice (a cura di) | Migrazioni, Dal lato dell’Africa | Edizioni Altravista 2012

La convinzione che le prossimo futuro una parte consistente della popolazione africana si riverserà in Europa ha un qualche fondamento concreto?

Additional DescriptionMore Details

Una descrizione capillare ed esaustiva dei percorsi delle migrazioni africane e delle esperienza concrete delle donne e degli uomini coinvolti in questa avventura. Percorsi che necessariamente sfociano in Europa, ma che interessano diverse regioni dell’Africa e rendono l’esperienza dello spostamento parte integrante del panorama umano del continente africano.

Autore: Bellagamba Alice ( a cura di)
Titolo: Migrazioni, Dal lato dell’Africa
Editore: Edizioni Altravista
Isbn: 978-8895458342
numero pagine: 224


23,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellagamba, Alice | Inclusi/Esclusi | UTET 2009

I diritti di cittadinanza nel continente africano

Additional DescriptionMore Details

Il tema dei diritti umani e la cittadinanza in Africa è percorso, in questo testo, con un’analisi di case studiose che illustrano le contorsioni del discorso sulla cittadinanza di diversi paesi africani, alle prese con strumenti concettuali e ideologici ereditati e con pesanti limitazioni nei diritti a gruppi minoritari percepiti come “diversi”. Lo sguardo dell’autrice, Alice Bellagamba, non si limita alla realtà sociale africana, ma approda al difficile e complesso panorama dell’emigrazione africana in Italia e in Europa. “Inclusi/Esclusi” esamina dunque non solo i problemi relativi al mancato riconoscimento di identità percepite come minoritarie negli stati africani di partenza, ma anche le difficoltà di individui che sperimentano simili dinamiche di esclusione nei paesi di destinazione del loro progetto migratorio
L’autrice: Alice Bellagamba insegna Antropologia Politica e Antropologia dei processi migratori all’Università Bicocca di Milano. Tra le sue pubblicazioni, “Ricordati di ieri” (2000), “Ethnographie, histoire et colonialisme en Gambie” (2002), “L’Africa e la stregoneria” (2008) e, insieme con Georg Klute, “Beside the state. Emergent powers in contemporary Africa” (2008

Titolo: Inclusi/Esclusi
Autore: Alice Bellagamba (a cura di)
Editore: Utet
Anno: 2009, XXXIII-189 pagg.
ISBN: 9788860082503


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellagamba, Alice | L’Africa e la stregoneria | Laterza 2008

Un’analisi storico-antropologica del fenomeno della stregoneria in Africa

Additional DescriptionMore Details

L’Africa è spesso ritratta come terra selvaggia e crudele, popolata da uomini e donne soggetti a logiche lontane anni luce dalla modernità. In questo saggio, Alice Bellagamba ripercorre la storia africana attraverso la lente dell’antropologia e della ricostruzione storiografica, seguendo il filo rosso di uno dei fenomeni più complessi, quello della stregoneria. Un fenomeno che viene sottratto all’ambito del folklore e dell’orrorifico e utilizzato per illuminare visioni alternative della società, della storia e della politica

Autore: Alice Bellagamba
Titolo: L’Africa e la stregoneria
Editore: Laterza
Anno: 2008
Numero pagine: 234


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellavia, Enrico (et. al.) | L’immigrazione che nessuno racconta | Baldini Castoldi Dalai 2008

L’immigrazione una nuova forma di sviluppo economico.

Additional DescriptionMore Details

L’immigrazione è una nuova forma di sviluppo. E’questo il motto con cui si porta avanti un progetto imprenditoriale diverso. I migranti costituiscono un potenziale economico sia per il paese d’origine che per il paese che li accoglie. Ghanacoop è una cooperativa che si occupa del commercio di frutta secca equa e solidale di produzione ghanese. Questo libro nasce con l’intenzione di far radicare l’idea di una nuova cooperazione internazionale, in un’Italia in cui il termine immigrazione è sempre e solo affiancato al concetto di sicurezza.

Titolo: L’immigrazione che nessuno racconta
Autore: Enrico Bellavia/Thomas McCarthy/Enrico Messora/Stephen Ogongo
Editore: Baldini Castoldi Dalai
Anno: 2008, 221 pagg.
ISBN: 8860734371


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellino, Francesca | Uno sguardo più in là | Aram Betmultimedia 2010

Una raccolta dei reportage e degli articoli di viaggio pubblicati dalla scrittrice Francesca Bellino

Additional DescriptionMore Details

“Si viaggia per varcare nuove frontiere, per poggiare lo sguardo più in là e per lasciarsi cambiare dagli incontri e si scrive per restituire al mondo meraviglia o sdegno, stupore o indignazione. Il tutto in un processo infinito: non si smette mai di viaggiare”: ecco come Francesca Bellino spiega l’impulso a tradurre in racconto e in parola la sua sete di conoscenza attraverso il viaggio. Il libro raccoglie diversi articoli pubblicati per varie testate, in un viaggio che va dall’Italia all’India, dalla Thailandia alla Norvegia, e che l’autrice restituisce sforzandosi di cogliere dappertutto particolari in grado di restituire lo spaesamento e al tempo stesso la sensazione di riconoscersi negli incontri che il viaggio regala.

L’autrice: Francesca Bellino è una giornalista, una scrittrice e una conduttrice e autrice televisiva e radiofonica. Tra i suoi libri, “Il prefisso di Dio. Storie e labirinti di Once, Buenos Aires” (Infinito, 2008), “Non sarà un’avventura. Lucio Battisti e il jazz italiano” (Elleu, 2004) e “È ancora vivo! Lucio Battisti risorge attraverso i mezzi di comunicazione” (Sottotraccia, 2000). Nel 2009 ha ricevuto la Targa Olaf al “Premio Cronista Piero Passetti” e il “Premio Principessa Sichelgaita”.

Titolo: Uno sguardo più in là
Autore: Francesca Bellino
Editore: Aram Betmultimedia
Anno: 2010, pag. 158
ISBN:


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellucci, Stefano | Africa contemporanea. Politica, cultura e istituzioni al sud del Sahara | Carocci 2010

Un manuale di storia politica dell’Africa Sub-Sahariana

Additional DescriptionMore Details

Le eredità del colonialismo sulla contemporaneità africana sono molte: tra le più pesanti, una concezione di stato nazione viziato dalle distinzioni etniche che i regimi coloniali hanno sfruttato per manipolare la vita politica e i sistemi di alleanze dei popoli sottomessi, e che nella fase post-coloniale hanno continuato a pesare a volte – vedi Rwanda – con esiti tragici. Questo libro analizza la struttura degli stati africani in base al loro grado di superamento delle eredità coloniali.

Titolo: Africa contemporanea. Politica, cultura e istituzioni al sud del Sahara
Autore: Stefano Bellucci
Editore: Carocci (collana Studi Superiori)
Anno: 2010, pag. 316
ISBN: 9788843048892


27,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bellucci, Stefano | Africa Contemporanea. Politica, cultura, istituzioni a sud del Sahara| Carocci 2010

Una ricostruzione del passato recente dell’Africa Sub-Sahariana partendo dai processi messi in moto dalla colonizzazione e ancora oggi persistenti

Additional DescriptionMore Details

I problemi politici e sociali dell’Africa contemporanea non consistono soltanto nell’artificiosità dei confini nazionali o nell’ingiusta organizzazione economica, ma derivano soprattutto dall’eredità amministrativa coloniale. Le amministrazioni coloniali, dispotiche e fortemente decentrate, hanno prodotto precise identità politiche e culturali in Africa sub-sahariana: razziali ed etniche. Se la manipolazione razziale è stata sostanzialmente superata con gli ordinamenti giuridici post-indipendenza, l’identità etnica è sopravvissuta all’ondata nazionalista. In questo lavoro, gli Stati africani indipendenti, nella loro varietà, sono analizzati e descritti in base al grado d’emancipazione dall’eredità politica coloniale. Il libro spiega come durante la guerra fredda certe ideologie abbiano tentato di superare la coincidenza tra confini politici e culturali presente nell’idea di Stato nazionale. Alcuni governi post-coloniali sono stati più determinati di altri a riformare la legge, le istituzioni e le amministrazioni, spogliandole del carattere da cui origina l’esclusione etnica. L’analisi della situazione politica odierna mostra come neppure la democratizzazione abbia portato a risultati migliori, rispetto agli autoritarismi post-coloniali, quanto a inclusione sociale e fine del nativismo. Ne è prova l’aumento delle crisi soprattutto in concomitanza di processi elettorali.

Autore: Stefano Bellucci
Titolo: Africa contemporanea. Politica, cultura, istituzioni a sud del Sahara
Editore: Carocci
Anno: 2010


27,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun Tahar | La preghiera dell’assente| | Edizioni Lavoro 2003

Il viaggio di tre pellegrini attraverso il Marocco

Additional DescriptionMore Details

La preghiera dell’assente è quella che segue la preghiera solenne del venerdì santo e che si dedicata ad un’anima il cui corpo non è stato trovato. In questo caso si tratta della vecchia prostituta Yamna. La preghiera dell’assente è anche foriera di uno strano destino, che accomuna Yamna, a Sindbad e Boby, i due vagabondi che vivono nel cimitero e che si prendono cura del bambino che qui è nato. Costoro intraprenderanno un viaggio verso la tomba dello sheikh Ma’ al-Aynayn, eroe della resistenza Marocchina, portandosi con l’oro l’anima assente di Yamna. Per i tre protagonisti sarà un viaggio senza esito, senza una soluzione definita come, del resto, la loro stessa sofferta esistenza.

Titolo: La preghiera dell’assente
Autore: Jelloun, Ben Tahar
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 2003


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun, Tahar | È questo l’Islam che fa paura | Bompiani 2015

Un libro di lotta e resistenza, contro i crimini del terrorismo e contro il riduzionismo e l’indifferenza dell’Occidente

Additional DescriptionMore Details

Si può non temere l’Islam, oggi, dopo le minacce, le parole d’ordine gridate, le stragi? È un timore giustificato? E soprattutto: l’Islam è davvero, per sua natura, violento e antidemocratico come molti lo dipingono sull’onda degli ultimi avvenimenti? La risposta viene da questo libro, in cui Tahar Ben Jelloun dialoga con sua figlia – francese di origini musulmane, come moltissimi nell’Europa odierna. Ben Jelloun non perde tempo, la sua parola è semplice e netta. Descrive lo sdegno dei musulmani moderati di fronte a un fondamentalismo che deturpa la vera fede in Allah. Spiega cosa è l’Isis, come è nato, come è riuscito a far proseliti fra i giovani più fragili e disorientati dalla mancanza di lavoro, dalla miseria morale e materiale. Ma fa anche riflettere sulle responsabilità di noi occidentali, spesso indifferenti ai gravi disagi degli immigrati di prima e seconda generazione che popolano le nostre città. Questo vuole essere un libro di lotta e di resistenza. Fatte con l’arma più affilata di tutte: l’intelligenza.

Autore: Tahar Ben Jelloun
Titolo: È questo l’Islam che fa paura
Editore: Bompiani
Anno: 2015
Pagine: 224
ISBN: 9788845279614


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun, Tahar | L’uomo che amava troppo le donne | Bompiani 2010

Un’esistenza di successo tra donne, viaggi, ricchezze e onori, spezzata da un’improvvisa malattia che rimette tutto in discussione

Additional DescriptionMore Details

Il protagonista di questo romanzo, un pittore di successo, sembra aver avuto tutto dalla vita: fascino, ricchezza, donne… tutti lo adorano, soprattutto le donne. Tutte tranne sua moglie, schiacciata dal peso dei continui tradimenti ma incapace di spezzare il legame che continua a tenerla accanto al suo uomo. Al culmine di un’ennesima lite, però, il fisico del marito casanova non regge, e un ictus costringe il protagonista all’immobilità e alla dipendenza. E’ in questa nuova fase crepuscolare della sua vita che il pittore ripensa alla sua vita e alle sue scelte, torna con la mente alle illusioni e alle delusioni che hanno costellato la sua esistenza, ripensa a tutti i suoi tradimenti. La malattia l’ha reso sincero? Sua moglie è convinta di no…

L’autore: Tahar Ben Jelloun è nato a Fès (Marocco) nel 1944, e vive a Parigi. Tra i suoi libri, pubblicati in italiano, “Creatura di sabbia” (1987), “L’amicizia” (1994), “Corrotto” (1994), “L’ultimo amore è sempre il primo?” (1995); “Nadia” (1996), “Il razzismo spiegato a mia figlia” (1998), “L’estrema solitudine” (1999), “L’albergo dei poveri” (1999), “La scuola o la scarpa” (2000), “Il libro del buio” (2001), “L’Islam spiegato ai nostri figli” (2001); “Jenin” (2002), “Amori stregati” (2003), “L’ultimo amico” (2004), “Non capisco il mondo arabo” (2006), “Partire” (2007).

Autore: Tahar Ben Jelloun
Titolo: L’ Uomo che amava troppo le donne
Editore: BOMPIANI (Collana Letteratura Straniera)
Anno: 2010, pag. 280
ISBN: 9788845265365


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun, Tahar | La rivoluzione dei gelsomini | Bompiani 2011

Riflessioni a caldo dello scrittore marocchino sulle fasi iniziali delle “Primavere Arabe”

Additional DescriptionMore Details

Tahar Ben Jalloun interviene a caldo subito dopo l’esplosione delle proteste che hanno sconvolto il mondo arabo, le cosiddette “Primavere Arabe”. Dalla Tunisia la “Rivoluzione dei Gelsomini” ha fatto sentire i suoi echi e incendiato i cuori di altri paesi in Nordafrica e in Medio Oriente. Milioni di persone sono scese in piazza per rivendicare dignità e diritti politici e sociali, e abbattere tiranni ottusi e corrotti. In poche, preziose pagine, lo scrittore marocchino ci offre il suo punto di vista su questi avvenimenti, rivendicando l’emergere di nuove soggettività politiche in paesi a lungo considerati – soprattutto in Occidente – ibernati dal punto di vista politico e sociale.

Titolo: La rivoluzione dei gelsomini
Autore: Tahar Ben Jelloun
Editore: Bompiani
Anno: 2011, 144 pag.
ISBN: 9788845267741


9,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun, Tahar | Marocco, romanzo | Einaudi 2010

Un testo che trasforma un paese – il Marocco – in un meraviglioso racconto
Additional DescriptionMore Details

Un viaggio nel suo Marocco che offre a Tahar Ben Jelloun l’opportunità di affrontare diversi temi che gli stanno a cuore, dalla condizione della donna alla spiritualità, dalle ideologie estremistiche all’analfabetismo. Da Tangeri a Casablanca, da Marrakech a Fès, lo scrittore si lascia trasportare dalle strade e dalla gente del suo paese, che ha affascinato viaggiatori e artisti fino alle epoche più recenti, e conclude il suo libro con due lettere: una a un immaginario giovane marocchino che sogna un futuro migliore, e un’altra al pittore Delacroix, che fu in grado di cogliere e fissare nei suoi schizzi il cuore nascosto dell’essenza marocchina

L’autore: Tahar Ben Jelloun è nato a Fès (Marocco) nel 1944, e vive a Parigi. Tra i suoi libri, pubblicati in italiano, “Creatura di sabbia” (1987), “L’amicizia” (1994), “Corrotto” (1994), “L’ultimo amore è sempre il primo?” (1995); “Nadia” (1996), “Il razzismo spiegato a mia figlia” (1998), “L’estrema solitudine” (1999), “L’albergo dei poveri” (1999), “La scuola o la scarpa” (2000), “Il libro del buio” (2001), “L’Islam spiegato ai nostri figli” (2001); “Jenin” (2002), “Amori stregati” (2003), “L’ultimo amico” (2004), “Non capisco il mondo arabo” (2006), “Partire” (2007).

Titolo: Marocco, romanzo
Autore: Tahar Ben Jelloun
Editore: Einaudi
Anno: 2010, 250 pag.
ISBN: 9788806188849


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beneduce Roberto (a cura di) | Poteri e identità in Africa subsahariana | Liguori Editore 2009

Additional DescriptionMore Details

Frutto di lunghe ricerche nell’ambito della Missione Etnologica Italiana in Africa Subsahariana, questo testo esplora le dinamiche identitarie e i modi in cui esse si manifestano, dall’ambito artistico a quello religioso o politico.

L’autore: Roberto Beneduce insegna Antropologia Culturale e Psicologica presso l´Università di Torino.

Titolo: Poteri e identità in Africa subsahariana
Autore: Roberto Beneduce (a cura)
Editore: Liguori
Anno: 2009, 456 pagg.
ISBN: 978-88-207-4345-1


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beneduce, Roberto | Corpi e saperi indocili | Bollati Boringhieri 2010

Il mondo dei guaritori, i segreti della foresta, le minacce della stregoneria: il teatro di una lotta incerta in cui, sullo sfondo delle nuove economie del miracolo, si avvertono l’eco della storia coloniale e la precarietà del presente.

Additional DescriptionMore Details

Una ricerca tra i guaritori bantu del Camerun meridionale mette in luce le complesse costruzioni teoriche della medicina tradizionale e la concettualizzazione della malattia e della sanità nell’Africa contemporanea. L’universo di riferimento di questi guaritori si confronta con altri immaginari e pratiche, in primo luogo la medicina dei bianchi, e poi l’offerta salvifica dei missionari, portatori di una diversa accezione di morale e di colpa. Di fronte a questo, la medicina africana non soccombe, ma mostra un’insospettabile capacità di rinnovarsi e adeguarsi a realtà sociali in continuo mutamento

L’autore: Roberto Beneduce, docente di Antropologia culturale e di Antropologia del corpo, della malattia e della violenza all’Università di Torino

Titolo: Corpi e saperi indocili
Autore: Roberto Beneduce
Editore: Bollati Boringhieri
Anno: 2010, 407 pagg.
ISBN: 9788833920504


34,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Benevelli, Luigi | La psichiatria coloniale italiana dell’Impero (1936-1941) | Argo 2010

Uno studio sulla psichiatria e l’assistenza psichiatrica nelle colonie italiane

Additional DescriptionMore Details

Le colonie italiane non avranno mai dei veri e propri centri di assistenza psichiatrica, con l’eccezione della Libia amministrata da Balbo. Ricostruendo la storia della psichiatria coloniale italiana, l’autore di questo saggio non solo metterà in luce alcuni risvolti poco noti del dominio coloniale italiano in Africa, ma individuerà proprio in questa storia negata alcuni elementi che formeranno le basi della psichiatria italiana.

Titolo: La psichiatra coloniale italiana negli anni dell’Impero (1936-1941)
Autore: Lugi Benevelli
Editore: Argo
Anno: 2010, 167 pag.
ISBN: 9788882341367


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Benhabib, Seyla | I diritti degli altri. Stranieri, residenti, cittadini | Raffaello Cortina 2006

Un appello a favore del federalismo cosmopolita

Additional DescriptionMore Details

La studiosa Seyla Benhabib riflette sul tema dei confini e dei diritti, proponendo non l’abbattimento delle frontiere, ma un concetto di confine poroso, che consenta il transito a richiedenti asilo e rifugiati cui non sia più negata la possibilità di godere dei diritti che vengono loro riconosciuti sulla carta ma spesso negati nella realtà

Autore: Seyla Benhabib
Titolo: I diritti degli altri. Stranieri, residenti, cittadini
Editore: Raffaello Cortina
Anno: 2006
Numero pagine: 197


19,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Benhaduga, Abd al-Hamid | Domani è un altro giorno | Jouvence 2003

Lo scrittore Benhaguda narra l’evoluzione di una donna, Mas’uda, metafora dell’Algeria contemporanea.

Additional DescriptionMore Details

Abd al-Hamid Benhaguda è stato uno dei più importanti scrittori algerini. Nato nel 1925, dopo un lungo periodo trascorso in Francia e in Tunisia, torna in Algeria dopo l’indipendenza dove lavora alla radio e televisione nazionale. Ha sempre scritto i suoi racconti e romanzi in arabo.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Berger, Marylin | Il giardino della luce | Piemme 2011

La toccante storia di Rick, medico che da vent’anni dedica la propria vita a curare i bambini etiopi, con una passione che neanche l’indifferenza generalizzata e la mancanza di fondi riescono a spegnere

Additional DescriptionMore Details

Quando Marylin, giornalista americana del New York Times e del Washington Post, incontra Rick per intervistarlo, rimane conquistata dal medico appassionato che si trova di fronte e dal suo motto: “Salvi una vita e salvi il mondo intero”. In questo toccante romanzo le storie di Rick e di Marylin si intrecciano con quella di Danny, un bambino salvato dalla strada che, uscito dal buio, può finalmente abitare “il giardino della luce”.

Autore:Marylin Berger
Titolo: Il giardino della luce
Editore: Piemme
Anno: 2011, pp. 228


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bernal Martin | Atena Nera. Le radici afroasiatiche della civiltà classica | Il Saggiatore

Con una tesi rivoluzionaria, Atena nera sfata il mito eurocentrico della civiltà greca. Non più la sola e vera madre della cultura europea ma, prima di tutto, essa stessa debitrice delle più antiche civiltà, in particolare quella egiziana e fenicia. Afroasiatica, e quindi nera.

Additional DescriptionMore Details

Attraverso l’indagine storiografica, le testimonianze iconografiche, le ricerche linguistiche, la filologia classica, la sociologia della conoscenza, Martin Bernal rivaluta il ruolo delle civiltà pregreche non europee, mettendo in luce le radici afroasiatiche della civiltà classica. Scompone criticamente la tesi romantica elaborata dagli studiosi tedeschi e inglesi tra Sette e Ottocento, contrapponendo al modello «ariano» il modello interpretativo «antico» opportunamente rivisto. Già gli antichi greci erano consapevoli delle loro vere radici – le civiltà semitiche e africane -, e sapevano di essersi evoluti grazie agli intensi scambi, alle profonde influenze e ai frequenti prestiti culturali con l’Oriente.Atena nera, per mezzo di una rigorosa ricerca che si estende dal V secolo a.C. fino a considerare le testimonianze critiche del XX secolo, aderisce alla corrente di pensiero, nota come Black Studies, per la rivalutazione delle antiche culture extraeuropee, con l’obiettivo, allo stesso tempo conoscitivo e politico, di «sminuire l’arroganza culturale europea».

Titolo: Atena Nera
Autore: Martin Bernal
Editore: Il Saggiatore
Anno: 2011
pp.: 504


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bernatzik | Africa | 5 Continents Editions 2003

Durante le sue spedizioni, Bernatzik cerca sempre quelle immagini che possano restituire al meglio l’essenza delle popolazioni cui si avvicina.

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Scatti che ritraggono danze e rituali ai quali il fotografo assiste e che “vive” con la sua macchina fotografica ponendosi al centro della scena, fanno da contraltare a ritratti intimi e riflessivi, nei quali l’obbiettivo entra in dialogo con i sentimenti del soggetto fotografato, trasmettendoli all’osservatore esterno

Titolo: Bernatzik, Africa
Autore: Kevin Conru, KlausJochen Kruger, Margarett Loke
Editore: 5 Continents Editions (collana Imago Mundi)
Anno: 2003, 288 pag.
ISBN: 9788874390250


49,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Beski, Soheila | Particelle | Ponte33 2013

Un mondo asfittico, fatto di convenzioni e ruoli definiti, e una via di fuga attraverso un computer

Additional DescriptionMore Details

Il protagonista di questo romanzo è un sessantenne che vive con cinismo le opportunità offertegli dal suo paese, l’Iran, perennemente in bilico tra l’ansia di conformismo e la tentazione di esplorare nuovi orizzonti per ora spiati solo attraverso il buco di un computer al lavoro

Autore: Soheila Beski
Titolo: Particelle
Editore: Ponte33
Anno: 2013
Numero pagine: 112


1.500,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bessora | Macchie d’inchiostro | Edizioni Epoché 2008

Il romanzo, ambientato nella metropoli parigina, presenta una galleria di personaggi pittoreschi e un po’ folli tra cui Astrala, una veggente ruandese; Azrael, un fiorista ossessionato dal fantasma del fratello; Bianca e Bernie, una coppia borghese frigida e nevrotica.

Additional DescriptionMore Details

Oscillando tra ironia graffiante e senso del tragico, Bessora mette in luce e denuncia le pecche della nostra società grazie a una rara immaginazione che le consente di dar vita a situazioni e dialoghi surreali, resi con una scrittura che moltiplica i giochi di parole e ha il ritmo di una sit-com, spot pubblicitari compresi.
Bessora è nata nel 1968 da madre svizzera e padre gabonese. Ha vissuto in Africa e negli Stati Uniti prima di stabilirsi a Parigi, dove risiede. Per l’insieme della sua opera, ha ricevuto nel 2008 il Grand Prix littéraire de l’Afrique noire.

Titolo: Macchie d’inchiostro
Autore: Bessora
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2008, 288 pag.
ISBN: 9788888983172


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bethencourt Francisco | Razzismi dalle Crociate al XX secolo | Il Mulino 2017

Am I not a man and a brother?

Additional DescriptionMore Details

Il libro indaga le forme che il razzismo ha preso nel corso della storia occidentale, dal Medioevo a oggi. Per l’autore il razzismo è un fenomeno relazionale, ossia il risultato di circostanze economiche o politiche specifiche. Nella storia europea ci sono tre svolte importanti: il momento delle crociate, il momento delle scoperte geografiche e della mappatura delle civiltà, e il momento della costruzione delle società coloniali con le loro gerarchie, cui fa seguito il razzismo contemporaneo.

L’autore: Francisco Bethencourt insegna Storia al King’s College di Londra. Tra i suoi libri ricordiamo la grande storia globale dell’Inquisizione,apparsa in più lingue.

Titolo: Razzismi dalle Crociate al XX secolo
Autore: Francisco Bethencourt
Editore: Il Mulino
Anno: 2017, pag. 658
ISBN: 9788815271624


49,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Betts, Raymond F. | La decolonizzazione | Il Mulino 2007

Dalla dissoluzione degli imperi coloniali alla nascita del mondo contemporaneo

Additional DescriptionMore Details

Un libro che analizza le dinamiche storiche, politiche e culturali che portarono, nell’arco di trent’anni, al tramonto degli imperi coloniali e alla nascita del mondo fatto di stati nazionali che conosciamo oggi. Dalle ripercussioni delle due guerre mondiali alla diffusione, nell’opinione pubblica mondiale, di un sentimento anticolonialista, l’autore mette in evidenza come i processi di decolonizzazione abbiano obbedito a dinamiche di segno diverso, e hanno dato vita a un mondo globalizzato nel quale le ingiustizie e le disparità riflettono pesanti eredità di un passato coloniale duro a tramontare definitivamente.

L’autore: Raymond F. Betts insegna Storia nell’Università del Kentucky. Tra i suoi libri, “L’alba illusoria. L’imperialismo europeo nell’Ottocento” (Il Mulino, 1992).

Titolo: La decolonizzazione
Autore: Raymond F. Betts
Editore: il Mulino
Anno: 2007, 192 pagg.
ISBN: 9788815105103


11,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beuret, Michel; Michel, Serge; Woods, Paolo | Cinafrica | Edizioni Il Saggiatore 2009

La Cina è solo un altro dei protagonisti della “scramble for Africa”, la corsa per il controllo del continente africano e delle sue risorse? E cosa la differenzia dalle vecchie potenze coloniali?

Additional DescriptionMore Details

L’Africa è, agli occhi dell’Occidente, spesso una palla al piede destinataria unicamente di aiuti umanitari. Non la pensano così i cinesi, che negli ultimi due decenni hanno silenziosamente iniziato la loro “conquista dell’Africa” alla ricerca di petrolio e materie prime per sostenere una crescita dai numeri impressionanti. Gli africani tirano le somme, paragonando i cinesi ai loro vecchi governanti coloniali: i nuovi arrivati costruiscono strade, ponti, dighe e ospedali, non pretendono di evangelizzare né civilizzare nessuno né tantomeno si preoccupano di lanciare vacui proclami per la democrazia e il rispetto dei diritti civili. Sono imprenditori che trattano con ministri e capi di stato, ma anche contadini venuti dal cuore delle campagne cinesi in cerca di fortuna. Serge Michel e Michel Beuret tracciano in questo volume i contorni di quel nuovo continente, “Cinafrica”, ultimo parto della globalizzazione contemporanea. Le foto che corredano il volume sono di Paolo Woods.

Titolo: La Chinafrique
Autore: Michel Beuret, Serge Michel, Paolo Woods
Editore: Il Saggiatore (collana La Cultura)
Anno: 2009, 240 pag.
ISBN: 9788842815440


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beyala, Calixthe | A bruciarmi è stato il sole | Edizioni Epoché 2005

Camerun. Calore umido, cielo ipnotico. Nella bidonville in cui è cresciuta, abbandonata dalla madre, Ateba, la protagonista, cerca disperatamente il proprio posto in una società in cui la donna ha un unico diritto: stare zitta.

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Presa tra sentimenti contrastanti, con l’odio nel cuore e il fuoco nel ventre, la fanciulla è sicura che un giorno diventerà la più forte. Incapace di risolversi a conciliare sesso e asservimento, si rifiuta di passare la vita in ginocchio. A bruciarmi è stato il sole è la sua storia.
Calixthe Beyala è nata a Douala, nel Camerun. È stata segnata da un’infanzia separata da entrambi i genitori, originari della regione di Yaoundé. Di temperamento solitario, come si definisce, è cresciuta da sola con un sorella maggiore di quattro anni. Calixthe Beyala ha frequentato il primo ciclo di studi in Camerun, da dove è partita a 17 anni per ottenere un diploma in Francia, dove ha seguito studi gestionali e letterari. Ora vive a Parigi. Ha vissuto anche a Malaga e in Corsica. Ha viaggiato molto in Africa, in Europa e nel resto del mondo. Oltre al francese, parla lo spagnolo e numerose lingue africane. Grazie al suo impegno civile e alla sua opera letteraria, Calixthe Beyala è stata insignita di numerose onorificenze. Dell’Autrice, le edizioni Epoché hanno pubblicato “Gli onori perduti” (2003), “Come cucinarsi il marito all’africana” (2004), “A bruciarmi è stato il sole” (2005), “Gli alberi ne parlano ancora” (2007) e “La Piantagione” (2008)

Titolo: A bruciarmi è stato il sole
Autore: Calixthe Beyala
Editore: Epoche (Collana Togu-na)
Anno: 2005, 160 pag.
ISBN: 9788888983103


14,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Beyala, Calixthe | Gli alberi ne parlano ancora | Feltrinelli 2009

Una pagina di storia africana di cui Calixthe Beyala resuscita la memoria con umorismo e poesia, trascinando il lettore in una saga appassionante, in un mondo suggestivo e fiabesco abitato da una moltitudine di personaggi unici

Additional DescriptionMore Details

Un villaggio del Camerun popolato da personaggi seri e bizzarri che vede passare sul suo suolo colonizzatori tedeschi e francesi. Il punto di vista è quello di una ragazzina, ormai centenaria, convinta che la storia del padre capovillaggio e della sua gente non è altro se non la storia dell’Africa sospesa tra tradizione e modernità, tra incertezze e contraddizioni, tra magia e realtà.

Una lettura originale dell’Africa e del colonialismo attraverso lo sguardo di una donna che, come sempre, l’autrice sa rendere con grande maestria.

L’autrice:
Calixthe Beyala è nata a Douala, nel Camerun. Segnata da un’infanzia separata da entrambi i genitori, originari della regione di Yaoundé e da un temperamento solitario, la scrittrice è cresciuta da sola con un sorella maggiore di quattro anni. Calixthe Beyala ha frequentato il primo ciclo di studi in Camerun, da dove è partita a 17 anni per ottenere un diploma in Francia, dove risiede attualmente. Grazie al suo impegno civile e alla sua opera letteraria, Calixthe Beyala è stata insignita di numerose onorificenze. Dell’Autrice, le edizioni Epoché hanno pubblicato “Gli onori perduti” (2003), “Come cucinarsi il marito all’africana” (2004), “A bruciarmi è stato il sole” (2005), “Gli alberi ne parlano ancora” (2007) e “La Piantagione” (2008).


8,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beyala, Calixthe | Gli onori perduti | Feltrinelli Editore

La verginità come vanto e come condanna. Dal villaggio camerunense di Cuscus alla Belleville parigina: il viaggio di una donna emarginata alla conquista di sé in un mondo che sta cambiando

Additional DescriptionMore Details

Saïda Bénérafa, la voce narrante del libro, nasce negli anni quaranta in Camerun, nel villaggio di New-Bell Douala, soprannominato Cuscus. La sua nascita non è motivo di gioia per il padre che, in quanto femmina, la considera solo di peso per la famiglia. Saïda arriva vergine ai vent’anni: prima ne è orgogliosa, poi comincia a soffrirne e si inventa un fidanzato francese che suscita l’invidia delle altre, infine si rassegna a un destino di solitudine a vita con tanto di ufficiale ‟certificato di verginità” rilasciato dal farmacista del villaggio. Derisa da tutti perché non è riuscita a trovarsi un marito in una società dove la donna è sposa o non è niente, solo dopo la morte della madre, le si apre all’età di quarant’anni la prospettiva di una vita nuova, lontana dalla miseria e dalla cultura tradizionalista e maschilista del suo paese. Saïda lascia il Camerun per Parigi dove una cugina ricca e maritata, Aziza, la accoglie come donna delle pulizie ma poi la scaccia. Saïda, sola in una città straniera, trova allora vitto e alloggio presso una donna senegalese, forte e indipendente, Ngaremba, che la incoraggia sulla via dell’emancipazione. Nella multietnica e chiassosa Belleville, Saïda conosce un altro emarginato come lei, Marcel, e con lui scoprirà anche il sesso all’età di cinquant’anni. Calixthe Beyala mescola i toni del dramma e della commedia, sfodera pietà e ironia, rappresenta sofferenza e gioia di vivere, descrivendo due condizioni di vita, entrambe ricche di contraddizioni: nella prima parte l’esistenza colorata, rumorosa, esuberante di un villaggio camerunese, e nella seconda quella degli immigrati africani in una città come Parigi, oscillante tra gelosa conservazione delle tradizioni e apertura verso culture differenti.

Titolo: Gli onori perduti
Autore: Calixthe Beyala
Editore: Feltrinelli Editore
Anno: 2005, 307 pag.


8,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beyala, Calixthe, Come cucinarsi il marito all’africana, Edizioni Epoché 2008

Come sedurre un uomo e farsi sposare? Preparando manicaretti piccanti, molto piccanti…

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

La signorina Aissatù è follemente innamorata di un maliano purosangue e celibe, Suleymane Bolobolo, che vive con la madre e il loro animale domestico, una gallina. Per conquistarlo non bastano dolcezza e teneri baci, occorrono anche aromi tropicali che stregano e catturano. Mango selvatico, zenzero, marinata di spezie e zuppa di pesce scatenano torrenti di estasi e di eccessi sensuali… Grazie alle succulenti ricette che chiudono ogni capitolo del libro, questo romanzo vivace e divertente suggerisce anche numerosi temi gastronomici cui ispirarsi.
Titolo: Come cucinarsi un marito all’africana
Autore: Calixthe Beyala
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2008, 151 pag.
ISBN: 9788888983370


120.000,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Biagini, Antonello (a cura di) | C’era una volta la Libia | Miraggi 2011

Un secolo di storia di un Paese profondamente legato all’Italia

Additional DescriptionMore Details

Una raccolta di interventi che toccano alcuni aspetti dell’ultimo secolo di storia della Libia, dalla guerra contro l’Italia alla creazione del mito della “quarta sponda” fino alla ribellione del 2011 contro il colonnello Muammar Gheddafi.

Autore: Antonello Biagini (a cura di)
Titolo: C’era una volta la Libia
Editore: Miraggi
ISBN: 978-88-96910-14-6, p. 120


9,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bigoni, Pina; Negroni, Alberto | 37.423 km in Africa | GDA Press 2009

Il libro di Pina Bigoni e i quadri di Alberto Negroni  sono il racconto di un viaggio in Africa durato quasi anno a bordo di una jeep.

Additional DescriptionMore Details

“Che ci faccio qui?- il titolo di questo libro di Chatwin, uno degli scrittori che piu’ amiamo, ci continuava a ronzare in testa e la risposta a questa domanda, stimolante ma inquietante, tardava ad arrivare. Abbiamo lasciato tutto, un lavoro gratificante, una vita agiata e rassicurante, abbiamo scelto di -morire- metaforicamente perché sapevamo, consciamente o inconsciamente, che saremmo rinati”.


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bilé, Serge | Neri nei campi nazisti | EMI editore 2006

Titolo non disponibile

Non solo ebrei nei campi di concentramento nazisti, ma anche neri. Ecco la loro storia

Additional DescriptionMore Details

La follia nazista non si abbatté solo sugli ebrei. Anche i neri, considerati dalle ideologie razziste dell’epoca sul gradino più basso della scala evolutiva, conobbero i campi di concentramento. Moltissimi furono internati in Germania, Europa Orientale, ma anche in Namibia: africani, antillani e afroamericani arrestati per le loro attività di resistenza, ma anche solo per il colore della pelle, sterilizzati a forza, sottoposti a indicibili torture e soppressi. Questo libro racconta le loro storie, con preziose testimonianze di quelli che sarebbero diventati tra i più illustri campioni della causa dei diritti civili nel dopoguerra, da Martin Luther King a Nelson Mandela, da Léopold Sédar Senghor a Aimé Césaire.

Titolo: Neri nei campi nazisti
Autore:Sergio Bilé
Editore: Edizioni EMI
Anno: 2006, 160 pag.
ISBN:9788830715042


12,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Bilé, Serge | Quando i neri fanno la storia | Emi Editore 2010

La storia africana non inizia con la colonizzazione. Questo libro ne traccia un affresco sintetico ed esaustivo

Additional DescriptionMore Details

L’Africa precoloniale non era una tabula rasa abitata da popoli rimasti all’età della pietra, ma un continente fucina di civiltà millenarie e raffinate, di imperi e regni, di traffici e commerci prosperi e cosmopoliti, di cultura e di religioni raffinate. In questo libro Serge Bilé offre un percorso nella storia precoloniale del continente, in chiave divulgativa ma non per questo meno rigorosa ed esaustiva

Titolo: Quando i neri fanno la storia
Autore: Serge Bilé
Editore: Emi
Anno: 2010, pag. 128
ISBN: 9788830719330


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Biondillo, Gianni | L’Africa non esiste | Guanda 2014

Un libro contro gli stereotipi su un continente vasto e differenziato

Additional DescriptionMore Details

L’Africa rievoca immagini stereotipate nella mente di chi non ci vive e non la conosce. L’Africa, dice Biondillo, quell’Africa che parla di fame, guerre e disperazione, non esiste. Esiste invece un continente vastissimo, diviso in stati, culture, classi sociali, in rapido mutamento e di difficile comprensione attraverso le lenti degli steretipi più duri a morire.

Autore: Gianni Biondillo
Titolo: L’Africa non esiste
Editore: Guanda
Anno: 2014
Pagine: 205


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Black, Jason; Hyatt, Christopher | Urban Voodoo | Castelvecchi 2005

Un viaggio nel cuore del voodoo

Additional DescriptionMore Details

«Quando qualcosa vi risponderà non potrete considerarlo solo il frutto di un’immaginazione creativa o l’esperienza di un archetipo. La magia funziona, e pervade tutto, nell’odierna era dell’informazione quanto nelle epoche passate. Magari anche meglio». Gli autori di questo volume si avvicinano al voodoo dall’esterno e in ambiente urbano, percorrendo i gradini dell’iniziazione e sforzandosi di riferire esperienze realmente vissute e impressioni ricavate da uno dei culti più affascinanti e misteriosi

Titolo: Urban Vodoo
Autore: S. Jason Black, Christopher S. Hyatt
Editore: Castelvecchi
Anno: 2005, 192 pagg.
ISBN: 9788876150869


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Blacklaws, Troy | Bafana Bafana | Donzelli 2010

Una favola a base di calcio, amuleti magici e illuminata dall’astro di Mandela

Additional DescriptionMore Details

Una meravigliosa favola che ha come protagonista il piccolo Pelé, un bambino di undici anni che vive in un villaggio sperduto nella giungla in Sudafrica. Pelé deve il suo nome alla passione del padre per il fuoriclasse brasiliano, e adora guardare le partite dei Bafana Bafana, i calciatori della nazionale sudafricana, nel vecchio televisore del nonno. Quando decide di intraprendere un lungo e periglioso viaggio per raggiungere Città del Capo e vedere dal vivo una partita dei suoi beniamini, i consigli del nonno – che in gioventù aveva offerto una birra a Mandela – e del vecchio sciamano Jamani, oltre che la protezione degli amuleti donatigli dagli animali della giungla, lo guideranno alla conquista del suo sogno

Autore: Troy Blacklaws
Titolo: Bafana Bafana
Editore: Donzelli Editore (collana Wallpapers)
Anno: 2010, pag. 92
ISBN: 9788860364500


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Blasim, Hassan | Il matto di piazza della Libertà | Il Sirente 2013

Un catalogo degli orrori che sembra uscire dalla migliore tradizione gotica, ma che raffigura invece l’Iraq di oggi

Additional DescriptionMore Details

Un viaggio verso l’Europa che si trasforma in tragedia per un gruppo di migranti clandestini, un video in cui un uomo si accusa delle peggiori nefandezze commesse in nome della religione, un soldato che finisce per nutrirsi del corpo e del sangue della sua amata con cui condivide la prigionia, il cadavere di una madre portato in valigia, figlie avvelenate dai padri, teste mozzate e neonazisti europei che picchiano gli immigrati… Una galleria da film dell’orrore che raffigura, semplicemente, l’Iraq contemporaneo

Autore: Hassan Blasim
Titolo: Il matto di piazza della Libertà
Editore: Il Sirente
Anno: 2013
Numero pagine: 152


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Boaglio, Giovanni, Dominioni, Matteo (a cura) | Plotone chimico | Mimesis Edizioni 2010

Un diario di bordo di un sergente dell’esercito italiano in Etiopia.

Additional DescriptionMore Details

“Plotone chimico” nasce dal diario di bordo di Alessandro Boaglio, sergente maggiore di un settore chimico dell’esercito spedito in Etiopia durante il periodo del colonialismo italiano. Attraverso le preziosissime testimonianze sulla strage di Zeret del 1939 i curatori del libro intendono restituire memoria e dignità ad un intero popolo e ad un intero paese, che oltre ad aver subito i soprusi della guerra e la crudeltà degli attacchi con gas vietati dalle convenzioni internazionali, ha anche visto celare molte scomode verità. Il sergente ormai lontano da quei luoghi, ripensa alle stragi e ai gesti efferati commessi, iniziando a vederli sotto una nuova luce.

Titolo: Plotone chimico
Autori: Giovanni Boaglio, Matteo Dominioni (a cura di)
Editore: Mimesis Edizioni
Anno: 2010, 171 pagg.
ISBN: 9788857501567


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Boccitto, Marco | Capo Verde un luogo a parte. Storie e musiche migranti di un arcipelago africano | Exòrma 2012

Un viaggio  alla scoperta della musica capoverdiana, della sua storia e dei suoi colori

Additional DescriptionMore Details

“Capo Verde non è granché verde, ma colori ne avrebbe da vendere”. Così comincia il viaggio di Marco Boccitto attraverso storie, ritmi, canzoni e colori, appunto, di questo arcipelago africano “frantumato” nell’Atlantico. Nel tempo, dalle isole di Capo Verde, l’emigrazione ha sparpagliato nel mondo molta più gente di quanta ne sia rimasta; e con la gente la musica. Questo libro ne racconta la storia, quella della morna, del “poeta senza tante parole”, di finançon e coladera, della colonna sonora di Capo Verde oggi.

Autore: Marco Boccitto
Titolo: Capo Verde un luogo a parte. Storie e musiche migranti di un arcipelago africano
Editore: Exòrma
Anno: 2012; Pagg. 186
Prezzo: 12.90 euro


12,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bofane In Koli Jean | Congo Inc. Il testamento di Bismark | 66th and 2nd

Vincitore del Prix des cinq continents de la francophonie 2015.

Troppo alto per i pigmei ma troppo basso per tutti gli altri, il giovane Isookanga non si rassegna a vivere nel suo villaggio sperduto nella foresta equatoriale e a piegarsi alle tradizioni come vorrebbe il vecchio zio Lomama. Affascinato da internet e dalle infinite opportunità offerte dalla globalizzazione, decide di tentare la fortuna a Kinshasa, dove si unisce agli shégué – i ragazzi di strada – e diventa socio di un cinese che commercia in sacchetti di acqua potabile. Tutti – sventurati e prepotenti, personaggi loschi e anime pure – vanno a comporre nella loro coralità questa farsa esilarante e amara, una dirompente commedia umana che è stata definita il «Satyricongolese». Con una scrittura incalzante e spietatamente lucida, ma senza rinunciare mai alla leggerezza, Bofane racconta meglio di tutti i reportage e le inchieste la crudele realtà del Congo contemporaneo e il lascito materialista e destabilizzante del colonialismo europeo.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Congo Inc. Il testamento di Bismark
Autore: Bofane In Koli Jean
Editore: 66th and 2nd ( collana Bazar)
Anno: 2015 pagg. 288
ISBN: 9788898970254


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bohlman, Philip B. | World music | EDT 2006

Il variegato universo della world music, uno dei fenomeni culturali e commerciali più complessi e affascinanti della globalizzazione.

Libro momentaneamente non disponibile. 

Additional DescriptionMore Details

Definire con precisione cosa sia la World Music è praticamente impossibile. A cavallo tra il XX e il XXI secolo, l’esplosione del fenomeno della World Music ha incluso tradizioni musicali ed esperienze artistiche disparate, provenienti dai quattro angoli del globo. Philip Bohlman guida il lettore in questo universo sconfinato e dai caratteri multiformi, intersecando il fenomeno della World Music a quello della globalizzazione e dell’incontro tra culture diverse.

L’autore: Philip V. Bohlman insegna Musica e Studi ebraici all’Università di Chicago. Tra i suoi libri, “The Music of European Nationalism” e “Jewish Music and Modernity”.

Titolo: World music
Autore: Philip V. Bohlman
Editore: EDT
Anno: 2006, 230 pagg.
ISBN: 9788860400253


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Boldrini, Laura | Tutti indietro | Rizzoli 2010

Le storie di chi rischia la vita per raggiungere le nostre coste, e dell’Italia che accoglie sempre meno e respinge sempre più

Additional DescriptionMore Details

Chi sono davvero i migranti che, sfidando ogni pericolo, attraversano mari e deserti e approdano sulle coste italiane? Cosa si nasconde dietro i loro volti, sui quali raramente i media si soffermano? Quali sono le storie che si portano dietro, quali le molle che li hanno spinti a mettere a repentaglio le loro vite pur di fuggire dal posto in cui sono nati? Queste sono domande alle quali raramente i mezzi di informazione rispondono, ma che Laura Boldrini, portavoce italiana dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha inseguito nel corso della sua lunga carriera all’interno dell’agenzia Onu, che l’ha vista mobilitata in prima linea in alcune delle più gravi crisi umanitarie della nostra storia recente. Un libro che vuole essere una denuncia contro la pericolosa deriva che sta prendendo il nostro paese, che sembra aver smarrito la capacità di riconoscere la sofferenza e accogliere con solidarietà. Ma anche un modo per raccontare storie di apertura e umanità che non vengono raccontate di solito.

L’autrice: Laura Boldrini vanta una carriera ventennale all’interno di diverse agenzie delle Nazioni Unite. Dal 1998 ricopre la carica di portavoce dell’Alto Comissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr). Con passione e coraggio ha svolto missioni delicate in alcuni degli scenari più critici degli ultimi anni, dal Kosovo all’Afghanistan, dall’Iraq al Sudan, dall’Angola al Ruanda, ed è una presenza costante sull’isola di Lampedusa.

Titolo: Tutti indietro
Autore: Laura Baldrini
Editore: Rizzoli
Anno: 2010
ISBN: 978881703990


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bonaglia, F.; Wegner, L. | Africa. Un continente in movimento | Il Mulino 2014

In che direzione si muove il continente africano?

Additional DescriptionMore Details

Un saggio per sfatare lo stereotipo dell’Africa come continente fuori dalla storia e presentare invece le sue potenzialità, le direzioni intraprese dall’economia, dalla politica e dalla società e le sfide che lo attendono nell’immediato futuro

Autore: Federico Bonaglia, Lucia Wegner
Titolo: Africa. Un continente in movimento
Editore: Il Mulino
Anno: 2014
Pagine: 240


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Boncompagni, Paola | Rifugiati | Luca Sossella Editore 2002

Profughi in tutto il mondo raccontano le loro vicissitudini. Prefazione di S.S. Dalai Lama

 

Additional DescriptionMore Details

“Questo libro raccoglie storie di rifugiati in varie parti del pianeta, e contiene racconti di perdita e di dolore che rivelano un’esperienza comune. Sono certo che il lettore ne sarà commosso” (dalla prefazione di S.S. il Dalai Lama). Una preziosa raccolta di testimonianze di rifugiati che vivono nei campi profughi in tutto il mondo (dalla Birmania al Ruanda, da Gaza all’Afghanista) e che raccontano cosa significhi vivere nelle loro condizioni

Titolo: Rifugiati
Autore: Paola Boncompagni
Editore: Luca Sossella Editore
Anno: 2002, 168 pag.
ISBN: 9788887995346


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Borruso, Paolo | Il PCI e l’Africa indipendente | Le Monnier 2009

Una ricostruzione accurata e documentata dei rapporti tra il Partito Comunista Italiano e il continente africano tra il 1956 e il 1989

Additional DescriptionMore Details

La fine della seconda guerra mondiale vede l’emergere di due fenomeni distinti, ma destinati a incrociarsi fino alla fine degli anni ’80. In Italia, il Partito Comunista emerge nel nuovo contesto post-fascista e repubblicano come il più grosso partito comunista in Europa occidentale. In Africa i movimenti per l’indipendenza dalle potenze coloniali si rafforzano e danno l’avvio, a partire dalla seconda metà degli anni ’50, alla grande stagione delle indipendenze africane. Il PCI ha coltivato fertili rapporti con i movimenti di liberazione nazionale in alcune aree del continente africano (Algeria, Corno d’Africa, paesi afro-lusofoni). Questi movimenti hanno costituito un orizzonte importante, anche dal punto di vista ideologico, per lo sviluppo di una politica estera che, nonostante il rapporto stretto tra PCI e PCUS (il Partito Comunista sovietico), ha dato vita a una linea terza rispetto ai due blocchi configuratisi con l’inizio della guerra fredda. Paolo Borruso ricostruisce nel libro “Il PCI e l’Africa indipendente” la storia di questi rapporti e delle influenze reciproche in un arco di tempo che va dal dopoguerra alla metà degli anni ’80. Uno strumento prezioso per comprendere un capitolo importante della nostra storia diplomatica, e soprattutto per far emergere rapporti e influenze storiche tra il nostro paese e il continente africano.

L’autore: Paolo Borruso è ricercatore di Storia contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano. Tra le sue pubblicazioni, “Il mito infranto” (1997), “L’ultimo impero cristiano. Politica e religione nell’Etiopia contemporanea” (2002), “L’Africa al confino. La deportazione etiopica in Italia” (2003).

Autore: Paolo Borruso
Titolo: Il PCI e l’Africa indipendente. Apogeo e crisi di un’utopia socialista (1956-1989)
Editore: Le Monnier 2009
Pagine: 310


22,40€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Borruso, Paolo | L’ultimo impero cristiano | Guerini e Associati 2002

Un’analisi storica e politica del lungo regno di Heile Selassie in Etiopia

Additional DescriptionMore Details

L’Etiopia rappresenta un’eccezione in Africa sotto diversi punti di vista: un’indipendenza a lungo difesa dalle mire coloniali europee (e nella fattispecie italiane) e la presenza di una chiesa cristiana non di importazione europea, ma autonoma e dotata di una storia millenaria. In questo libro Paoolo Borruso, docente di Storia Contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano analizza le vicende che hanno caratterizzato il lungo regno dell’ultimo imperatore etiopico, Heile Selassie, personalità tra le più influenti e affascinanti del XX secolo

Titolo: L’ultimo impero cristiano
Autore: Paolo Borruso
Editore: Guerini e Associati
Anno: 2002, 391 pagg.
ISBN: 8883352777


29,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bottero Alessandro | Il razzismo nei fumetti | NPE 2015

” Una storia a fumetti è una capsula del tempo che spesso ci raggiunge da anni passati, e ci dice qualcosa sul mondo in cui è apparso”.

Additional DescriptionMore Details

Il razzismo come teoria che definisce razza, quella bianca, come superiore e tutte le altre come inferiori è un male che ciclicamente torna ad infettare la società umana. Nell’America degli anni ’30 la questione era più complessa. Mentre gli USA si battevano contro il Nazismo in Europa, sul fronte interno la popolazione di colore viveva una realtà quotidiana di razzismo e separazione, frutto delle leggi approvate dopo la Guerra Civile. Il fumetto rifletteva questa contraddizione.

L’autore: Alessandro Bottero, nato a Roma nel 1962, è traduttore, sceneggiatore, critico ed editore. Ha scritto per Walt Disney Italia, Eura, AVE, Star Comics.

Titolo: Il razzismo nei fumetti
Autore: Alessandro Bottero
Editore: NPE
Anno: 2015, pag. 281
ISBN: 9788897141532


16,90€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Bouttiaux, Anne-Marie (et. al.) | Costumi e tessuti dell’Africa. Dai Berberi agli Zulu | 5 Continents Editions

La ricchezza e la vivacità dei tessuti africani illustrata da oltre 300 fotografie.

Momentaneamente non disponibile. 

Additional DescriptionMore Details

Questo volume è un tributo al lavoro di Zaira e Marcel Mis, che per oltre trent’anni hanno sapientemente costruito una collezione varia e ricca di tessuti africani di varia provenienza e per le esigenze più diverse, catalogando e selezionando fra numerosi tessuti, colori e tecniche sempre più innovative. Gli autori di questo catalogo hanno seguito minuziosamente lo svolgersi diacronico dello sviluppo e dei procedimenti sui cui si basa la splendida arte del cucito e della creazione di abiti. Più di 300 fotografie, firmate da Mauro Magliani, ci raccontano la ricchezza espressiva di questa produzione culturale che ancora oggi si pone come segno distintivo dell’Africa.

Gli autori: Anne Marie Bouttiaux dirige l’Ethnography Department del Royal Museum of Central Africa di Tervuren, Belgio. John Mack ha diretto il Museum of Mankind e l’Ethnographic Department al British Museum di Londra, e ha scritto numerosi saggi sull’arte africana e sull’arte intesa come fenomeno globale. Frieda Sorber, curatrice del Provincial Museum of Costume and Textiles di Anversa, è un’esperta della tradizione tessile del Marocco e del Vicino e Estremo Oriente. Anne van Cutsem-Vanderstraete è storica dell’arte e autrice di numerose pubblicazioni sui costumi etnici della collezione Ghysels. Fotografie di Mauro Magliani.

Titolo: Costumi e tessuti dell’Africa. Dai Berberi agli Zulu
Autore: Anne-Marie Bouttiaux, John Mack, Frieda Sorber, Anne van Cutsem-Vanderstraete, fotografie di Mauro Magliani
Editore: 5 Continents Editions
Anno: 2008, 320 pag. 300 illustrazioni a colori
ISBN: 9788874394784


80,00€Price:
50.000,00€P&P:
Loading Updating cart…

Boy, Snow, Bird | Helen Oyeyemi | Einaudi

Una notte del 1953 Boy Novak fugge di casa abbandonando il padre violento, di professione acchiapparatti. Boy è una ragazza. Per caso da New York finisce in una piccola città del Massachussettes di nome Flax Hill, dove conosce il gioiellere vedovo Arturo Whitman, un uomo così antipatico che nel giro di poco Boy Novak lo sposa. Boy dapprima assume il ruolo di madre vicaria e poi di madre naturale: dopo Snow arriva Bird e tra le bambine Boy si ritrova a interpretare la parte della matrigna cattiva delle fiabe. Le donne sono presenti in gran numero nel romanzo della giovane scrittrice britannica: oltre alle già citate abbiamo Frances, Olivia, Julia, Clara, Webster e Mia, solo per citarne alcune. La persona che dorme al fianco di Boy nasconde dei segreti e tutto ruota attorno al concetto di identità (e ovviamente alle problematiche a esso connesse).

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Boy, Snow, Bird
Autore: Helen Oyeyemi
Editore: Einaudi (collana I coralli)
Anno: 2014 pagg. 320
ISBN: 9781594631399


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Braeckman, Colette | Muganga. La guerra del dottor Mukwege | Fandango Libri

La sconvolgente testimonianza di Denis Mukwege, meglio noto come il “muganga”, medico ginecologo congolese che rischia da anni la vita curando le donne sottoposte alle violenze sessuali più atroci

Additional DescriptionMore Details

Il dott. Denis Mukwege è un gigante sorridente con lo sguardo pacifico e la voce rassicurante. Così viene descritto da chi lo ha incontrato e intervistato e dalle migliaia di donne vittime di violenza sessuale che ha curato nel suo ospedale, il Panzi Hospital nel Kivu Sud, la provincia più insanguinata della Repubblica Democratica del Congo. Da oltre quindici anni il ginecologo cuce e ripara, ascolta le storie delle sue pazienti, quando può prega, si indigna ma non si rassegna. A mani nude si batte contro le atrocità di una guerra in cui lo stupro è utilizzato come un’arma da tutti gli schieramenti e il corpo della donna si è trasformato in un nuovo, insanguinato, campo di battaglia. Colette Braeckman, grande specialista del Congo, raccoglie la testimonianza fuori dal comune del dottor Mukwege, che in questi anni ha vissuto gli orrori della guerra in prima linea, sfiorando la morte più di una volta. Attraverso il racconto dell’uomo che ripara le donne, e che incessantemente è costretto a ricominciare tutto da capo, le sequenze del disastro acquistano nuova luce e soprattutto nuove ombre. Un piccolo “corso di storia” tra i moventi sotterranei dei signori della guerra senza fede né legge, le ambiguità del mondo della cooperazione, le colpevoli mancanze della comunità internazionale e la sorte riservata ai più deboli, popolazione inerme vittima dei saccheggi, bambini assoldati da mercenari senza scrupoli, e le donne, che pagano il prezzo più alto sulla propria pelle. Il risultato è un’opera originale e estremamente potente che non può lasciare indifferenti.

Titolo: Muganga. La guerra del dottor Mukwege
Autore: Colette Braeckman
Editore: Fandango Libri
Anno: 2014, 190 pag.


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.

VisaMastercard Carta prepagata PayPalPostepayAmerican Express Carta Aura