Products Page

Canifa Alves, Jorge | Il bacio della Sfinge | Fuoco Edizioni 2009

Un ritratto che oscilla tra il serio e il faceto quello che Jorge Canifa Alves traccia della sua Capo Verde

Additional DescriptionMore Details

Una raccolta di racconti davvero per tutte le età che hanno come unico filo conduttore l’esistenza di Capo Verde fuori e dentro i confini delle isole. Dalla penna trasognata di Jorge Canifa Alves escono storie verosimili – quella della migrante che si nutre di the e biscotti perché non riesce a mangiare “italiano”, o quella della squadra di calcio che riesce a vincere un torneo – o allegramente fantastiche, popolate da tram volanti e da bionde bollicine.

Titolo: Il bacio della sfinge
Autore:Jorge Canifa Alves
Editore: Fuoco Edizioni
Anno:2009,154 pag.
ISBN 9-788890-375231


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Capuzzo P., Curcio A., Mellino M., Mezzadra S., Roggero G. | Saperi in polvere, Una introduzione agli studi culturali e postcoloniali | ombre corte 2012

Una raccolta di saggi  che introducono al nuovo punto di vista costruito dagli studi culturali e postcoloniali.

Additional DescriptionMore Details

Il postcoloniale è un’attitudine più che un canone definito, un insieme di pratiche discorsive che, dall’importante lavoro di Edward Said e dalle intuizioni dei ” Subaltern Studies” in avanti, ha decostruito radicalmente l’ordine del discorso coloniale e post-coloniale restituendo la sguardo di quei soggetti e di quelle masse subalterne la cui capacità di avere voce è per secoli stata neutralizzata proprio da saperi scientifici, sociali e antropologici che hanno costituito e continuano a tradurre, in forme e assetti diversi, concetti come l’identità, la nazionalità, la Storia, in pratiche politiche e simboliche di dominio, violenza e sfruttamento. Assumendo l’ibridazione, l’incontro tra le discipline e la falsa neutralità del sapere, gli studi culturali e postcoloniali si pongono come un percorso di ricerca, d’interpretazione e di nuova costruzione di punti di vista “di parte” strettamente connessi alle trasformazioni sociali e politiche contemporanee, facendo sì che il nostro sapere sia immediatamente uno strumento d’intervento collettivo nel mondo materiale.

Autori: Capuzzo, Curcio, Mellino, Mezzadra, Roggero
Titolo: Saperi in polvere
Editore: ombre corte
isbn: 9788897522119
numero pagine: 141


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Caravelli Jack, Foresi Jordan | Il califfato nero | Nutrimenti

Un testo che parte dalla storia di qualche decennio fa di Paesi  come la Siria, la Libia, l’Egitto e l’Iran e ne ricostruisce le attuali conflittualità interne, spiegando che cos’è l’ISIS, qual è la sua struttura di base, i suoi obiettivi, successi e fallimenti

Additional DescriptionMore Details

La strage nella redazione di Charlie Hebdo, le esecuzioni efferate e sommarie, i massacri nei villaggi occupati in Siria e Iraq, la violenta propaganda antioccidentale. L’Europa, gli Stati Uniti e molti paesi arabi sono alle prese con una nuova, allarmante minaccia: l’Isis, l’organizzazione jihadista conosciuta anche come Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria.
L’attuale leader, Abu Bakr al-Baghdadi, ha proclamato nei territori controllati la rinascita del Califfato e ha avviato una sanguinosa campagna mediatica con lo scopo di attivare l’estremismo islamico in tutto il mondo. Per affrontare l’Isis, e per garantire la sicurezza all’interno dei propri confini, l’Occidente dovrà cambiare la propria politica estera e le proprie strategie, assumendosi un impegno lungo e continuo che consumerà molte risorse.
Un ex analista della Cia fornisce in questo libro, scritto insieme a un giornalista di Sky Tg24, nuovi elementi per capire cosa e chi c’è dietro l’organizzazione improvvisamente comparsa sulla scena internazionale, per valutare gli eventi che hanno cambiato il panorama del Medio Oriente e delineare i possibili scenari futuri.

Jack Caravelli ha lavorato per la Cia dal 1982 al 1996 come analista esperto in questioni mediorientali e sovietiche ed è stato membro dello staff del Consiglio per la sicurezza nazionale della Casa Bianca sotto la presidenza Clinton.

Jordan Foresi è stato corrispondente a New York per SkyTg24 e attualmente è caposervizio nella redazione politica. Ha collaborato con diversi network internazionali, fra i quali Fox News, ed è membro del consiglio di amministrazione dell’American University of Rome.

Titolo: Il Califfato nero
Autore: Jack Caravelli e Jordan Foresi
Editore: Nutrimenti
Anno: 2015, 192 pag.
ISBN: 9788865943809


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Carbone, Carlo | Etnie e Guerra Fredda. Una storia dell’Africa dei Grandi Laghi | ETS 2015

Un’analisi storica e storiografica della complessa origine dei razzismi nella regione dei Grandi Laghi

Additional DescriptionMore Details

In Africa il colonialismo ha destrutturato il processo di adattamento delle popolazioni locali all’ambiante naturale e le loro relazioni interne. Per questa ragione, i genocidi africani, a differenza di quelli europei, sono il frutto di fattori esogeni, che vanno dalla tratta schiavista agli eventi che hanno portato alla fine della Seconda Guerra Mondiale, che hanno poi condizionato il processo di decolonizzazione. Di fatto, la Guerra Fredda ha prolungato il dominio coloniale, ben oltre quanto ci si aspettasse. L’autore cerca di indagare, prendendo in esame la regione dei Grandi Laghi, le origini dei razzismi interni, come quello che è stato alla base della catastrofe ruandese.

Titolo: Etnie e Guerra Fredda. Una storia dell’Africa dei Grandi Laghi
Autore: Carbone Carlo
Editore: Edizioni ETS
Anno: 2015
pp.: 304


25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cardini, Franco | Il Califfato e l’Europa. Dalle Crociate all’ISIS: mille anni di paci e guerre, scambi, alleanze e massacri | UTET 2015

Un invito, sostenuto dalla profondità storica, a rileggere i nostri attuali pregiudizi e paure

Additional DescriptionMore Details

A partire dall’attacco sul suolo americano dell’11 settembre 2001 e, ancor di più, con le affermazioni militari dell’autoproclamato Stato Islamico e gli attentati parigini dello scorso novembre, abbiamo acquisito familiarità con termini quali guerra di religione, o addirittura guerra santa, Califfato islamico. Parole costantemente riproposte dai mass media e tali da determinare una distanza più temporale che geografica con l’Oriente Islamico. Lo storico Franco Cardini riesamina la percezione per cui i nostri laici valori di democrazia e tolleranza, di matrice illuminista, sono attaccati da rappresentanti di una concezione politica totalitaria e teocentrica. In realtà, come ben dimostra l’autore, la storia dei rapporti tra l’Europa e l’Occidente e l’Islam è davvero complesso, a partire dai contatti che si sono avuti ai tempi delle Crociate fino al secolo scorso.

Titolo: Il Califfato e l’Europa. Dalle Crociate all’ISIS: mille anni di paci e guerre, scambi, alleanze e massacri.
Autore: Cardini, Franco
Editore: UTET
Anno: 2015


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cardini, Franco | L’Islam è una minaccia ( Falso!) | Laterza 2016

Lo storico Franco Cardino sviscera, in modo diretto e puntuale, le paure di molti e il cinismo di pochi ( politici) sul terrorismo islamico

Additional DescriptionMore Details

La crisi migratoria in Europa, le violenze perpetrate contro le minoranze cristiane da parte dell’autoproclamato Stato Islamico in Medio Oriente e gli attentati terroristici a Parigi, nel cuore dell’Europa, hanno alimentato sentimenti- paure, rabbia, pregiudizi- di avversione verso l’Islam, sentimenti sfruttati ormai quasi dalla totalità dello spettro politico nei paesi europei, giustificando così politiche securitarie e restrizioni del diritto. Dobbiamo davvero temere che un miliardo e mezzo circa di individui- rappresentati da qualche migliaio di violenti- intendano assoggettare i restanti cinque miliardi, costringendoli a seguire le proprie prescrizioni religiose? In realtà, la retorica dello scontro di civiltà e, addirittura, della guerra santa ha il solo effetto di creare un’immagine prefissata e stereotipata di alcuni individui, una visione funzionale alla gestione del potere, in quanto occulta i costi umani delle misure economiche neoliberiste attuate in gran parte dell’Occidente, costruendo ad arte un nemico sia interno che esterno.

Titolo: L’Islam è una minaccia ( Falso!).
Autore: Cardini Franco
Editore: Laterza
Anno: 2016


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Carlin, John | Ama il tuo nemico | Edizioni Sperling & Kupfer 2014

Lo sport può dividere ma, se usato nel modo giusto, può unire al di là delle differenze: lo intuì nel 1995 Nelson Mandela, che affidò a una partita di rugby il compito di far battere all’unisono i cuori dei sudafricani

Additional DescriptionMore Details

La storia di una passione civile e politica, una missione umanitaria e di rivalsa, è quella che ha scandito la vita di Nelson Mandela. Unire il popolo sudafricano è primo l’obiettivo del grande genio politico, da raggiungere con qualsiasi mezzo, anche grazie ad una partita di rugby, lo sport dei bianchi per eccellenza nel Sudafrica dell’apartheid. Mandela intuisce che questo sport avrebbe potuto riunire i cuori dei sudafricani facendoli battere all’unisono per il loro paese e si batte per ottenere l’assegnazione dei mondiali di rugby del 1995. Il 24 giugno del 1995 milioni di persone accorrono allo stadio per vedere la finale di quello straordinario campionato, tra i temibilissimi All Blacks della Nuova Zelanda e gli Springboks del Sudafrica. Contro ogni pronostico, saranno proprio i sudafricani a vincere, acclamati da un pubblico di bianchi e neri che, in tutto il paese, per un istante si riconoscono indistintamente nella leadership del loro straordinario presidente.

John Carlin, famoso giornalista americano, nella sua carriera ha collaborato con il New York Times, Wired, Spin, The Observer e The Independent, per il quale ha ricoperto la carica di corrispondente in Sudafrica dal 1989 al 1995. Attualmente scrive per El Pais e collabora, in Italia, con la rivista Internazionale

Titolo: Ama il tuo nemico
Autore: John Carlin
Editore: Sperling & Kupfer (Collana Saggi)
Anno: 2014, pag. 287
ISBN: 9788868361167


9,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Carrisi, Giuseppe | Kalami va alla guerra. I bambini soldato | Edizioni Ancora 2006

L’infanzia violata dei bambini africani nelle zone di guerra deve essere debellata.

Additional DescriptionMore Details

Kalami è un bambino congolese, il fucile che imbraccia è più pesante di lui. E’ stato rapito, picchiato e costretto insieme a tanti suoi coetanei a combattere in una guerra voluta dai grandi, quelli che, se qualcuno di loro si fosse tirato indietro, li avrebbero torturati e uccisi. Questo è quello che accadeva e accade in moltissimi territori africani: Sudan, Ruanda, Uganda, Sierra Leone, Congo. Giuseppe Carrisi attraverso interviste e testimonianze inedite approfondisce tematiche ancora poco esplorate, come la presenza della bambine-soldato ridotte in schiavitù e costrette alla prostituzione, in una tratta che va dall’oriente fino all’Europa balcanica. Questa infanzia violata è sbattuta in faccia alla società civile e alle istituzioni che devono prendere coscienza che le associazioni non governative e le missioni religiose, da sole, non sono in grado di risolvere questi drammatici problemi.

Titolo: Kalami va alla guerra. I bambini soldato
Autore: Giuseppe Carrisi
Editore: Edizioni Ancora (Frontiere)
Anno: 2006 pag. 200
ISBN: 88-514-0393-7


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Casement, Roger | Il Rapporto sul Congo | Fuorilinea 2011

Un implacabile atto d’accusa contro il colonialismo europeo in Africa, finalmente tradotto in italiano

Additional DescriptionMore Details

Roger David Casement (1864-1916) fu implacabile accusatore dei misfatti coloniali in Africa e Sud America. Nel dicembre del 1903 compilò il “Rapporto sul Congo” del quale la casa editrice Fuorilinea pubblica, con questo volume, la prima traduzione in italiano. Incaricato dal Foreign Office di indagare sulle voci sempre più insistenti di atrocità perpetrate ai danni dei nativi da parte dell’amministrazione coloniale belga, Casement trascurò ogni cautela diplomatica mettendo a nudo un sistema feroce di predazione e morte. Il “Rapporto sul Congo” è un documento di eccezionale valore morale scritto da un uomo che con indomito coraggio compie un viaggio all’inferno per scoprire una verità agghiacciante: che nel cuore dell’Africa è iniziato un genocidio, il primo del XX secolo e che, purtroppo, sarà anche il primo a essere dimenticato. La pubblicazione di questo straordinario testo è l’occasione per riconsiderare una delle figure più controverse e contraddittorie del primo Novecento perché, come sottolinea il Premio Nobel Mario Vargas Llosa, autore del “Il sogno del Celta”, “Casement è stato uno dei primi europei ad aver avuto una chiara coscienza di cosa fosse realmente il colonialismo”. Un orribile sopruso, come lo definirà in seguito Joseph Conrad, che si ispirò alle agghiaccianti scoperte di Casement per il suo capolavoro, “Cuore di Tenebra”.

Autore: Roger Casement
Curatore: Mario Scotognella
Titolo: Il Rapporto sul Congo
Editore: Fuorilinea 2011


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Castaldi, Paolo | Etenesh. L’odissea di una migrante | Beccogiallo 2011

“La storia di Etenesh, in queste pagine, si fa affresco dell’infamia del nostro mondo che sacrifica all’egoismo dei nostri privilegi le vite dei nostri simili che hanno l’unica colpa di essere nati dove sono nati” (dalla prefazione di Moni Ovadia)

Additional DescriptionMore Details

Etenesh, la protagonista di questa straordinaria graphic novel, è una donna etiope, una tra le tante costretta ad affrontare un folle viaggio alla volta di Lampedusa. Paolo Castaldi attraverso un forte impatto grafico descrive questa odissea infernale, interminabile, fatta di fame, abusi e morte. L’intenzione è di denunciare la tragicità di moltissime storie di migrazione, spesso note solo dai fatti di cronaca e mai per le individualità che si nascondono dietro. Donne e uomini che attraversando il deserto giungono sulle coste libiche, pronti a rischiare la vita in mare o nelle carceri, per una piccola speranza di libertà.

Autore: Paolo Castaldi
Editore: Beccogiallo
Anno: 2011, 128 pagine
ISBN: 978-88-85832-83-1


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Catozzella, Giuseppe | Non dirmi che hai paura | Feltrinelli 2014

La storia dell’atleta somala Samia Yusuf Omar e del suo viaggio dalle Olimpiadi di Pechino al Mediterraneo

Additional DescriptionMore Details

Samia è una ragazzina di Mogadiscio che ha un grande talento: corre. Corre veloce, schivando le cicatrici che la guerra infligge da vent’anni alla sua città, sogna le Olimpiadi. Un sogno che si concretizzerà: a Pechino, Samia commuoverà il mondo intero correndo con i colori del suo paese, in mezzo alle atlete che sono i suoi miti. Dopo Pechino, Samia continua a sognare: il prossimo obbiettivo sarà Londra, ma di mezzo ci sarà un lungo viaggio, il Viaggio con la “V” maiuscola, la fuga dal Corno d’Africa attraverso il deserto e poi il Mediterraneo…

Autore: Giuseppe Catozzella
Titolo: Non dirmi che hai paura
Editore: Feltrinelli
Anno: 2014
Numero pagine: 240


8,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Celina Pereira, Claudia Melotti, Estòria, Estòria… Do Tambor a Blimundo, Tabanka Onlus 2009 | Audiolibro

Un audio-libro per ragazzi: musica, giochi, favole di Capo Verde, 100 pagine, in Italiano, Creolo, Portoghese e Inglese.

Titolo: Estòria, Estòria…Do Tambor a Blimundo
Autore: Celina Pereira, Claudia Melotti
Editore: edizioni Tabanka Onlus
Anno: 2009
ISBN: 9729119996

20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Césaire, Aimé | Discorso sul colonialismo | Ombre Corte 2010

Un testo fondamentale dell’autore martinicano Aimè Césaire

Additional DescriptionMore Details

Uno dei testi politici fondamentali del ‘900, il “Discorso sul colonialismo” di Aimé Césaire, uscito per la prima volta negli anni ’50, ha ispirato non solo le lotte anticoloniali in tutto il mondo, ma anche i movimenti antimperialisti degli anni ’60 e ’70 in America Latina, così come le lotte per i diritti civili in America e in Europa.

Autore: Aimé Césaire
Titolo: Discorso sul colonialismo
Editore: Ombre Corte
Anno: 2010
Pagine: 102


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Césaire, Aimé | La tragédie du roi Christophe | Présence Africaine 1970

Uno dei capolavori scritti da Aimé Césaire sul difficile processo della decolonizzazione

Additional DescriptionMore Details

Parte di una trilogia che comprende “Et les chiens se taisaient” (1946) e “Une saison au Congo” (1967), il dramma “La tragédie du roi Christophe” non è solo un’opera teatrale, è anche un formidabile atto politico. E’ la politica la forza moderna del destino storico, e la storia realizza la politica vissuta, e non solo teorizzata. L’epopea haitiana di Christophe non può non evocare il destino collettivo dell’Africa contemporanea. Alla rivolta furiosa fa seguito la costituzione di un patrimonio vissuto e liberamente rielaborato. Non è un’impresa facile, e Aimé Césaire la affida a un personaggio di enorme levatura e di eccezionale creatività. Christophe è un africano, è il Muntu della tradizione bantu, che alimenta alla forza vitale e che usa la parola per affermare la sua presenza nel mondo


8,17€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chebel, Malek | Il corpo nell’Islam | Argo 2013

Un saggio in cui il celebre antropologo e psicanalista algerino riflette sul concetto di “corpo” come istanza determinante dell’organizzazione sociale della cultura islamica

Additional DescriptionMore Details

“Il corpo di cui parliamo -molto più che corpo anatomico, percepito attraverso qualche misurazione antropologica o biologica- è corpo di linguaggio, di credenze, di miti. In effetti, ciò che importa è l’implicazione di questo corpo antropologico in una prospettiva esistenziale, nel contesto del vissuto. E’, a tutti gli effetti, un corpo per l’etnologia: un corpo di rappresentazione e non il corpo disseccato del laboratorio. Il CORPO vive. E -in questa ricerca- ci occuperemo proprio di questa movenza impercettibile dell’indicibile del corpo, di ciò che non è espresso dai riti, riti che appaiono sempre in filigrana. Si comprende allora che ci importa poco dare una descrizione del corpo del maghrebino; darà un apporto molto maggiore decriptare i prolungamenti simbolici del corpo significante nei quadri più ristretti, più interiori”.

Autore: Malek Chebel
Titolo: Il corpo nell’Islam
Editore: Argo
Numero pagine: 222


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chiari, Gian Paolo | Guide to Gondar and Tana lake | Arada Books

 

Gondar e il lago Tana offrono molti siti storici e lavori d’arte, molti dei quali fuori dai giri turistici e ancora da studiare. Castelli, chiese e pitture danno al visitatore il senso dello splendore che hanno reso famosa questa regione.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Guide Gondar and Tana lake
Autore: Gian Paolo Chiari
Editore: Arada Books
Anno: 2012 pagg. 247, foto 182, mappe 24
ISBN: 9789994486625


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chimamanda Ngozi Adichie | Quella cosa intorno al collo | Einaudi

Raccolta di dodici racconti pubblicati nel 2009, finalmente pubblicati, “Quella cosa intorno al collo” esplora il tema dell’emigrazione dalla Nigeria agli Stati Uniti, tema che sarà fondamentale in “Americanah”, successivo romanzo della scrittrice nigeriana. Adichie esplora i problemi di chi rimane in Africa e i problemi che affrontano quelli che riescono a trasferirsi oltreoceano con lucidità e compassione.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Quella cosa intorno al collo
Autore: Chimamanda Ngozi Adichie, traduzione di Andrea Sirotti
Editore: Einaudi
Anno: 2017 pagg. 224
ISBN:9788858424698


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chimamanda, Ngozi Adichie | Cara Ijeawele | Einaudi, 2017

“La maternità è un dono fantastico, ma evita di definirti solo in termini di maternità. Sii una persona completa.”

Additional DescriptionMore Details

Cosa significa essere femminista oggi? Per prima cosa reclamare la propria importanza, di individuo e di donna insieme; reclamare il diritto all’uguaglianza senza se e senza ma. E cosa significa essere una madre femminista? Non smettere di essere una donna, una professionista, una persona, e condividere alla pari la responsabilità con il proprio compagno. Mostrare a una figlia le trappole tese da chi la vuole ingabbiare per mezzo della violenza, fisica o psicologica, in un ruolo predefinito, e spiegarle che quel ruolo non ha nessun valore reale e che potrà scegliere di essere ciò che vorrà. Farle capire che la sua dignità non dipende dallo sguardo e dal giudizio degli altri e che la sua realizzazione non dipenderà dal compiacere quello sguardo. E significa soprattutto insegnarle che l’amore è la cosa più importante, ma che bisogna anche capire quando è il caso di battersi contro l’ingiustizia.
Adichie ha scritto un intenso pamphlet sotto forma di lettera, con uno sguardo confidenziale eppure politico. La sua voce, che sa essere intima e allo stesso tempo universale, ha saputo dare vita a un manifesto necessario in un presente in cui dobbiamo imparare a vivere la differenza per poterci ancora dire umani.

L’autore: Chimamanda Ngozi Adichie è nata ad Abba, in Nigeria, nel 1977 ed è cresciuta nella città universitaria di Nsukka. Là ha completato il primo ciclo di studi, poi proseguiti negli Stati Uniti. Già vincitrice di importanti premi con L’ibisco viola e Metà di un sole giallo (il Commonwealth Writers’ Prize for Best First Book 2005, il primo, e l’Orange Broadband Prize 2007 e il Premio internazionale Nonino 2009, il secondo), entrambi pubblicati da Einaudi, con Americanah, il suo terzo romanzo, ha conquistato la critica aggiudicandosi il National Book Critics Circle Award 2013 e giungendo tra le finaliste del Baileys Women’s Prize for Fiction 2014. Nel 2017 ha pubblicato, sempre per Einaudi, Cara Ijeawele. Un brano del discorso Dovremmo essere tutti femministi (pubblicato in Italia da Einaudi) tenuto da Adichie nel 2013 durante una conferenza TEDx, è stato campionato dalla cantante Beyoncé nella canzone Flawless. Time Magazine l’ha inclusa nell’elenco delle 100 persone più influenti al mondo nel 2014. Adichie è stata definita «la Chinua Achebe del XXI secolo».

Autore: Chimamanda Ngozi Adichie
Titolo: Cara Ijeawele
Editore: Einaudi
Anno: 2017, pag. 96
ISBN: 9788806234935


15,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Chiziane, Paulina | L’allegro canto della pernice | La Nuova Frontiera 2010

Una storia d’amore e odio, pregiudizi e sensualità, raccontata al femminile

Additional DescriptionMore Details

Tre generazioni di donne, da Serafina a Delfina a Maria Das Dores, che sentiranno, sapranno o scopriranno che l’amore è dolore, è una vera e propria trappola. Lo sfondo delle vicende di queste donne straordinarie, che si battono con le armi a loro disposizione per non soccombere in un mondo che sembra non essere fatto per loro, è il Mozambico degli anni Cinquanta, oppresso dal regime coloniale portoghese e percorso da fermenti e lacerazioni.

L’autrice: Paulina Chiziane è nata nel sud del Mozambico nel 1955. E’ stata un’attivista per i diritti umani, collaborando con la Croce Rossa Internazionale, durante la lunga guerra civile nel suo paese, e attualmente si occupa di progetti di sviluppo nella regione della Zambesia. Tra i suoi romanzi, sono stati pubblicati in italiano “Il settimo giuramento”, “Niketche”, “L’allegro canto della pernice”, tutti dalla casa editrice La Nuova Frontiera

Titolo: L’allegro canto della pernice
Autore: Paulina Chiziane
Editore: la Nuova frontiera (Collana Nutrimenti)
Anno: 2010, Pag. 230
ISBN: 9788883731334


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chiziane, Paulina | Niketche, una storia di poligamia | La Nuova Frontiera 2010

I dolorosi segreti della femminilità africana letti attraverso l’istituto della poligamia

Additional DescriptionMore Details

Dopo vent’anni di matrimonio, Rami scopre che il marito la tradisce con diverse donne, con le quali ha avviato famiglie parallele. Inizia per Rami un doloroso viaggio nelle tradizioni del suo paese, tra oppressione dei diritti e dei desideri delle donne e ancestrali tabù. Rami troverà la forza di ribellarsi, trasformando i piaceri dell’infedeltà del marito nei rigidi obblighi della poligamia

L’autrice: Paulina Chiziane è nata nel sud del Mozambico nel 1955. E’ stata un’attivista per i diritti umani, collaborando con la Croce Rossa Internazionale, durante la lunga guerra civile nel suo paese, e attualmente si occupa di progetti di sviluppo nella regione della Zambesia. Tra i suoi romanzi, sono stati pubblicati in italiano “Il settimo giuramento”, “Niketche”, “L’allegro canto della pernice”, tutti dalla casa editrice La Nuova Frontiera

Titolo: Niketche una storia di poligamia
Autore: Paulina Chiziane
Editore: La Nuova Frontiera 2010 (Collana Liberamente)
Anno: 2010, pag. 317
ISBN: 9788883730597


18,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cinquante ans de la vie de l’Eglise catholique au Tchad | Vandame, Charles | L’Harmattan 2009

Storia dei missionari cattolici in Ciad dagli anni ’50 in poi. In francese.

14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coates, Ta-Nehisi | Tra me e il mondo | Codice Edizioni

Tra me e il mondo è una lettera che l’autore scrive al figlio Samori nel giorno del suo quindicesimo compleanno.

Additional DescriptionMore Details

Coates racconta la storia della sua infanzia nella parte sbagliata di Baltimora, della paura delle strade e della gang, della scuola, della violenza, della polizia. Vincere questa paura, la paura di perdere il proprio corpo, diventerà lo scopo della sua vita.
Per la prima volta la ricostruzione della storia americana riparte da zero; e riparte proprio da Ground Zero – dove ben prima del crollo delle torri gemelle c’era la sede del mercato degli schiavi della città di New York – per arrivare alle continue uccisioni ingiustificate di neri da parte della polizia, una violenza che diventa in questo racconto la storia universale del razzismo. Questo è un libro da cui nessuno uscirà indenne.

«Forse c’è stato, in qualche momento della storia, un grande potere la cui affermazione è stata esente dallo sfruttamento violento di altri corpi umani. Se c’è stato, io non l’ho ancora trovato. »

Titolo: Tra me e il mondo
Autore: Ta-Nehisi Coates
Editore: Codice Edizioni
Anno: 2016
pp.: 207


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cockburn, Patrick | L’ascesa dello stato islamico| Stampa Alternativa 2015

Analista e giornalista di fama internazionale, l’autore ricostruisce direttamente dal terreno dello scontro le ragioni di questa grande débâcle della politica estera degli Usa e dell’Occidente

Additional DescriptionMore Details

Una nuova minaccia è nata dopo le vicende fallimentari dell’Iraq e dell’Afghanistan, delle Primavere arabe e della Siria. Nuovi movimenti jihadisti e, in particolare, l’ISIS, sono emersi. Nel corso delle operazioni militari condotte nel giugno 2014 queste nuove organizzazioni si sono dimostrate di gran lunga più efficaci di quanto al-Qaeda sia mai stata, conquistando territori da una parte e dall’altra del confine iracheno, compreso quello della città di Mossul e occupando un territorio grande geograficamente come quello della Gran Bretagna. I resoconti della loro capacità di coordinamento militare e della loro brutalità sono agghiaccianti.
Mentre si chiede a gran voce l’instaurazione di un grande Califfato, l’Occidente diventa ancora una volta un obiettivo da colpire, come gli avvenimenti delle ultime settimane si sono affrettati a dimostrare.
Com’è possibile che le cose siano andate così male? Patrick Cockburn, direttamente dal terreno dello scontro, ricostruisce le ragioni di questa grande débâcle della politica estera degli Usa e dell’Occidente e l’impatto che esercita su un Medio Oriente instabile e lacerato dalla guerra.

Patrick Cockburn è un analista di fama internazionale, attuale corrispondente dal Medio Oriente per “The Independent”, in precedenza per il “Financial Times”. È autore di tre libri sulla storia recente dell’Iraq. Ha vinto tre prestigiosi premi: il Martha Gellhorn Prize nel 2005, il James Cameron Prize nel 2006 e l’Orwell Prize per il giornalismo nel 2009.

Autore: Patrick Cockburn
Titolo: L’ascesa dello stato islamico. Isis, il ritorno dello jihadismo
Editore: Stampa Alternativa
Anno: 2015
Pagine: 144
ISBN: 9788862224659


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J. M. | Aspettando i barbari | Einaudi 2016 (2000)

«Qualcosa mi ha guardato dritto in faccia e io ancora non la vedo».

Additional DescriptionMore Details

Un magistrato bianco ha sempre scrupolosamente affermato il rispetto della legge, senza dubbi, ne esitazioni. Siamo in un villaggio nei pressi di una frontiera indeterminata, come del resto ogni frontiera. Quando alle porte di questa arrivano i barbari, i diversi, gli estranei, gli sconosciuti, il potere chiede all’uomo di essere complice di violenze e angherie ai loro danni. Il protagonista è però suscettibile, ora, alla vivida presenza di costoro, al loro dolore, ai loro sentimenti, si innamora di una di loro, diventa loro complice, nemico, imputato.
Pubblicato per la prima volta nel 1980, in pieno regime di Apartheid, dal famoso scrittore sudafricano J. M. Coetzee, premiato con il Nobel nel 2003, “Waiting for the barbarians” è stato un “vero evento letterario” (New York Times).

Titolo: Aspettando i barbari
Autore: Coetzee Jonh Maxwell
Editore: Einaudi
Anno: 2016 (2000)
Pagg.: 198


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J. M. | I giorni di scuola di Gesù | Einaudi 2017

“Forse,  sembra dirci Coetzee, ci potrà salvare solo una creatura che ricomincia daccapo a farsi le domande ultime che noi adulti abbiamo scordato.”

Franco Marcoaldi, “D-La Repubblica delle donne”

Additional DescriptionMore Details

“Varcare l’oceano su una barca lava via ogni ricordo e tu cominci una vita tutta nuova. E’ così. Non c’è passato. Non c’è storia. La barca attracca al molo e noi scendiamo giù per la passerella e ci troviamo immersi nel qui e ora. Comincia il tempo.”
Un uomo si prende cura di un bambino. Anche se non è suo figlio, Simon è come un padre per il piccolo David. Insieme a Ines e al cane Bolivar hanno dato vita alla famiglia che abbiamo conosciuto ne L’infanzia di Gesù. Ma David sta crescendo e deve andare a scuola: sarà proprio lì che scoprirà di cosa è capace un adulto.
Coetzee ha scritto un romanzo misterioso e sapiente su ciò che significa crescere e imparare, sull’essere genitori e sull’essere figli, sul conflitto eterno tra l’emozione e l’intelletto.

J.M. Coetzee è nato in Sudafrica e vive in Australia. Einaudi ha pubblicato tutti i suoi romanzi, tra cui: Vergogna, Tempo d’estate, Aspettando i barbari. Nel 2003 è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura.

Titolo: I giorni di scuola di Gesù
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi
Anno: 2017, pag. 213
ISBN: 9788806233969


19,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J.M. | L’infanzia di Gesù | Einaudi 2013

” Una parabola kafkiana sulla ricerca del Significato”.

Joyce Carol Oates, ” The New York Times”

Additional DescriptionMore Details

Un uomo e un bambino sbarcano in una città misteriosa, parlano una lingua che non è la loro e non ricordano nulla delle vite precedenti. L’uomo sa solo che deve prendersi cura di questo bambino particolare e aiutarlo a ricongiungersi con la madre. L’infanzia di Gesù è il libro più affascinante del premio Nobel Coetzee. Eppure è anche il racconto più semplice di tutti: quello dell’amore di un padre per un figlio che ha la grandezza e la forza di ridefinire il mondo.

L’autore: Coetzee, vincitore nel 2003 del premio Nobel per la Letteratura, è uno dei più importanti narratori contemporanei.

Titolo: L’infanzia di Gesù
Autore: Coetzee
Editore: Einaudi
Anno: 2013, pag. 249
ISBN: 9788806214685


20,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J.M., Età di ferro, Einaudi 2006

La signora Curren un’insegnante in pensione, diviene suo malgrado testimone di eventi storici violenti, di cui radio e televisione non dicono nulla, ma di cui sono protagonisti i figli della domestica: l’anziana signora si ritrova a dover medicare e identificare i corpi dei ragazzi.

 

Additional DescriptionMore Details

Questa lunga e lenta agonia, individuale e privata, ma anche collettiva e pubblica, è racchiusa nelle pagine di una lettera che la donna lascerà in eredità alla figlia lontana, che da tempo ha voltato le spalle al paese. Latore di questa missiva sarà forse il signor Vercueil, il misterioso compagno dei suoi ultimi giorni di vita: angelo maledetto, messaggero, parassita?

L’autore: J.M. Coetzee Il più importante scrittore sudafricano, premio Nobel per la letteratura 2003. Sin dalla sua prima opera, Terre al crepuscolo, Einaudi – due racconti lunghi rispettivamente ambientati nel Sudafrica all’origine della colonizzazione e nel Vietnam degli anni Settanta- attraverso un ampio numero di opere di narrativa, Coetzee ha dato voce alla arroganza del potere politico, là dove ad esso si unisca la violenza delle armi e del pregiudizio razziale, raccontando in filigrana un Sudafrica alla ricerca della sua identità. Aspettando i barbari, Foe, La vita e il tempo di Michael K., tutti apparsi in italiano presso Einaudi.

Titolo: Età di ferro
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno: 2006,180 pag.
ISBN:  9788879898379


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J. M. | L’infanzia di Gesù | Einaudi 2013

Una riflessione radicale sul mistero dell’umanità

Additional DescriptionMore Details

Un uomo e un bambino senza passato e senza legami tra loro giungono profughi in una città spagnola, cui niente li lega. Inizia un rapporto denso di implicazioni, attraverso il quale il premio Nobel Coetzee ci induce a riflettere sul mistero ultimo dell’umanità, sulla nostra capacità di riconoscere le vie di salvezza, e sul legame tra un padre e un figlio

Autore: J. M. Coetzee
Titolo: L’infanzia di Gesù
Editore: Einaudi
Anno: 2013
Pagine: 249


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Diario di un anno difficile | Einaudi 2009

Se siete interessati alla letteratura, alle idee e al potere che l’arte esercita nel cuore degli uomini, dovete leggere questo libro.

Additional DescriptionMore Details

Uno scritto polifonico dal quale emergono tematiche care allo scrittore, ma allo stesso tempo universali. L’ormai anziano scrittore John C., incaricato di curare una raccolta di saggi sulla natura del potere, instaura con la giovane Anya, attraente e curiosa dattilografa improvvisata, un rapporto sottile e ambiguo, che lo porterà a ricredersi su molte delle sue convinzioni. Coetzee compone in questo romanzo un’opera a più livelli, facendo interagire i dubbi e le convinzioni del protagonista con la freschezza di Anya e con le arroganti certezze del compagno di lei, convinto assertore delle derive più estreme del neoliberismo. Un libro complesso e multivocale, testimonianza della continua ricerca narrativa del Premio Nobel sudafricano.

Titolo: Diario di un anno difficile
Autore: J. M. Coetzee
Editore: Einaudi (Supercoralli)
Anno: 2009, pag. 234


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Gioventù. Scene di vita di provincia | Einaudi 2002

un vero e proprio romanzo di formazione, in cui l’intera narrazione ruota attorno alla ricerca dell’identità

Additional DescriptionMore Details

Un vero e proprio romanzo di formazione, “Gioventù” prosegue il suo percorso autobiografico iniziato con “Infanzia”, alla continua ricerca di un’identità in divenire. Nel romanzo, la difficile fase del passaggio dall’infanzia, appunto, all’età adulta, quel tumulto di mutamenti e confusioni che è l’adolescenza.

Titolo. Gioventù. Scene di una vita di provincia
Autore: J. M. Coetzee
Editore: Einaudi (Supercoralli)
Anno: 2002, pag. 173
ISBN: 9788806187651


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | La vita e il tempo di Michael K. | Edizioni Einaudi 2007

Il viaggio di un uomo apparentemente disadattato in fuga da una guerra insensata che attanaglia nella sua morsa un intero paese, trascinandolo nella follia

Additional DescriptionMore Details

La storia è quella di un giovane uomo che sembra un po’ tardo di mente e della sua anziana madre, che nel tormento della guerra dalle ragioni confuse cercano un rifugio in campagna, nella fattoria dove la madre è nata. Mentre il boato dei fucili e le urla strazianti della gente si allontanano sempre di più, Michael si ritroverà a dover il suo viaggio da solo. Giunto nel villaggio natio della madre, l’uomo cerca disperatamente di ricostruirsi una propria vita, contando stavolta solo sulle proprie forze. La guerra, cieca e distruttrice signora del terrore, lo scova, cercando di trascinare anche lui nell’orrenda macchina dell’odio.

Titolo: La vita e il tempo di Michael K.,
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi (Collana Super ET)
Anno: 2007, 208 pag.
ISBN: 9788806174026


9,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Tempo d’estate. Scene di vita di provincia | Einaudi 2010

Chi è Coetzee? E’ davvero il grande scrittore acclamato in tutto il mondo e insignito del premio Nobel? In questo ideale terzo capitolo della sua autobiografia, lo scrittore sudafricano tenta di rispondere a questa domanda

Additional DescriptionMore Details

L’autore e il personaggio s’intrecciano nella narrazione di “Tempo d’estate”, che in questo modo si configura come un ideale terzo capitolo dell’autobiografia del grande scrittore sudafricano premio Nobel per la letteratura. In questo testo, però, i due personaggi – l’autore e il protagonista – che in un’autobiografia dovrebbero coincidere, si scindono, perché il protagonista Coetzee è morto, e il biografo Coetzee si mette a caccia delle sue tracce intervistando le persone che lo hanno conosciuto. Tracciando le linee di una personalità complessa, la figura che ne esce è quella di un uomo freddo e distaccato nelle relazioni umane, la cui inadeguatezza si spinge fino a mettere in discussione la sua stessa capacità di essere un vero scrittore.


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cole, Herbert | Igbo | Five Continents Editions

Questo nuovo titolo della collana “Visions d’Afrique” presenta le arti igbo.

Additional DescriptionMore Details

L’opera presenta l’arte tradizionale igbo, famosa per creatività e diversità. Gli igbo costituiscono uno dei più importanti gruppi etnici africani. Lo stile e le loro arti vengono analizzate in questa opera, con un’attenzione particolare nei confronti delle realizzazioni del XX secolo, senza dimenticare tuttavia i bronzi e le ceramiche del IX e X secolo ritrovati in diversi siti archeologici.
Il libro si conclude con l’analisi dei cambiamenti e degli sviluppi nel campo dell’arte africana nel secolo scorso.

Titolo: Igbo
Autore: Herbert M. Cole
Anno: 2013, 160 pag.
ISBN 9788874396375


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cole, Teju | Città aperta | Einaudi 2013

Il romanzo d’esordio che ha reso lo scrittore nigeriano Teju Cole una delle voci più promettenti dello scenario letterario contemporaneo

Additional DescriptionMore Details

Julius, figlio di madre tedesca e padre nigeriano, si è trasferito a New York da adolescente e guarda la città, le sue strade, i suoi scorci, i suoi abitanti con gli occhi di un outsider. Di casualità in intenzione, Julius si muove nelle geografie newyorchesi incontrando persone di ogni classe e cultura, vedendo scorci scolpiti o in mutamento, lasciando che ogni impressione si depositi sul fondo della coscienza e da lì, come cerchio in uno stagno, si propaghi ad altri cerchi, ad altre impressioni. Molte di esse rilucono attraverso il prisma del colore della pelle: ascoltando un concerto alla Carnegie Hall, il narratore nota stancamente quanto siano rari gli spettatori neri nella sala, e un taxista sulla Sixth si mostra indignato al mancato saluto di un «fratello» come lui. L’outsider Julius rifiuta recisamente quelle istanze di appartenenza («non ero dell’umore per sopportare gente che pretendeva qualcosa da me»), e tuttavia la cartografia del sopruso che, con spirito quasi archeologico, va scavando nelle pieghe della città – quando visita l’antico «luogo di sepoltura per negri» di Brooklyn, o raccoglie il racconto del mite lustrascarpe haitiano o quello rassegnato del giovane liberiano recluso nel centro di detenzione per clandestini del Queens – incide necessariamente la questione identitaria.
Mentre accoglie universi, Julius rimane impenetrabile. La sua storia personale resta semioscura perfino quando affronta un viaggio a Bruxelles per riscoprirla, e così i cerchi sullo stagno si ricompongono su segreti scuri come quell’acqua.

Autore: Teju Cole
Titolo: Città aperta
Editore: Einaudi
Anno: 2013, pagg.: 271


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cole, Teju | Ogni giorno è per il ladro | Einaudi 2014

Il ritorno a Lagos dello scrittore nigeriano autore di “Città aperta”

Additional DescriptionMore Details

Uno sguardo obliquo, disturbato, perennemente appannato dalla confusione e da un intrico di rabbia e amore è quello che Teju Cole rivolge alla sua città natale, Lagos, di ritorno dopo 15 anni trascorsi a New York. Un ritorno che ha poco dell’idealistico, che si scontra con la problematicità di una città al tempo stesso epicentro della modernità globale e invisibile. A fare da controcanto alla narrazione, le foto dell’autore, dalle quali Lagos si intravede in mezzo a ostacoli che si frappongono alla vista e all’anima.

Autore: Teju Cole
Titolo: Ogni giorno è per il ladro
Editore: Einaudi
Anno: 2014
Pagine: 142


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Collier, Paul | Exodus. I tabù dell’immigrazione | Laterza 2015

Come la migrazione sta cambiando il nostro mondo

Additional DescriptionMore Details

“Poche sono le politiche pubbliche che hanno bisogno di analisi accessibili e spassionate quanto l’immigrazione. In questo libro voglio scuotere le posizioni che si sono ormai polarizzate: da un lato l’ostilità nei confronti dei migranti, intrisa di accenti xenofobi e razzisti, ampiamente diffusa tra i comuni cittadini, dall’altro lo sprezzante ritornello delle élites liberali, condiviso dagli studiosi delle scienze sociali, secondo cui la politica delle porte aperte è un imperativo etico che in più garantisce grandi benefici”.

Titolo: Exodus
Autore: Paul Collier
Editore: Laterza
Anno: 2015, XIV-286 pag.
ISBN: 9788858104774


24,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Collier, Paul | Guerre, armi e democrazia | Laterza 2014

Il libro di Paul Collier sul rapporto che lega violenza politica e povertà negli Stati in via di sviluppo

Additional DescriptionMore Details

Nelle società dell’ultimo miliardo la democrazia ha fatto aumentare la violenza politica invece di ridurla. Per quanto riguarda l’Africa, l’unica regione i cui dati complessivi sono disponibili, dal 1945 a oggi, 82 sono stati i colpi di Stato riusciti, 109 i tentativi falliti e 145 i complotti sventati sul nascere. Un altro dato: nei 58 paesi a basso reddito che Collier prende in esame, 9 miliardi di dollari vengono spesi in armi, il 40% dei quali è finanziato dagli aiuti per la cooperazione della comunità internazionale. Eppure molti di questi paesi non sono più coinvolti in guerre civili o di confine e negli ultimi decenni hanno avuto libere elezioni. Allora perché? Perché sono paesi i cui governi sono solo apparentemente democratici e non garantiscono né i diritti basilari né le libertà delle persone. «La ragione pura e semplice per cui nei paesi dell’ultimo miliardo gli effetti della responsabilità e della legittimità della democrazia non fanno diminuire il rischio di violenza politica è che in quelle società la democrazia non è né responsabile né legittima.» Questa la cattiva notizia. La buona è che ci troviamo di fronte a una situazione drammatica soltanto perché non siamo stati in grado di gestirla con competenza.

Autore: Paul Collier
Titolo: Guerre, armi e democrazia
Editore: Laterza
Anno: 2010 (ristampa 2014)
Pagine: 268
ISBN: 9788842098034


9,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Collier, Paul | L’ultimo miliardo | Laterza 2009

Perché i paesi più poveri diventano sempre più poveri e cosa si può fare per aiutarli

Additional DescriptionMore Details

L’‘ultimo miliardo’ di poveri e emarginati del nostro pianeta convive con il XXI secolo ma la sua realtà assomiglia a quella del XIV secolo. È in coda al sistema economico globale e non solo perché è il più povero. Non segue lo schema di sviluppo degli altri. È in caduta libera. A meno che… Questo libro parla proprio di quell’«a meno che».
Cercate di immaginare per un istante lo sviluppo come una serie di scivoli e di scale. Nel mondo moderno globalizzato esistono scale favolose, ma anche scivoli ripidi: le une o gli altri portano dritti in cima o al fondo dello sviluppo. Nell’insieme, i paesi che sono incappati negli scivoli raggiungono una popolazione di circa un miliardo di persone. Sono i Malawi e le Etiopie del mondo, un drappello di nazioni poverissime che va alla deriva. Per lo più si tratta di Stati africani, ma se ne trovano anche altrove, da Haiti alla Birmania all’Asia centrale. La loro situazione è destinata a peggiorare, le loro possibilità di integrazione a diminuire. Paul Collier individua quattro trappole che ne spiegano il mancato sviluppo, perché liberarli dal loro ghetto è la sfida chiave di questo millennio.

Autore: Paul Collier
Titolo: L’ultimo miliardo
Editore: Laterza
Anno: 2009
Pagine: 272
ISBN: 9788842090748


6,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Io Tituba, strega nera di Salem | Giunti 2001

La caccia alle streghe dal punto di vista di Tituba, schiava nera nel Nuovo Mondo

Libro di difficile reperibilità

Additional DescriptionMore Details

Marye Condé è una straordinaria narratrice di romanzi storici, ambientati in diversi luoghi ed epoche. In questo romanza, scritto nel 1986, la Condé racconta la storia di Tituba, una schiava di origini caraibiche appartenente al ministro di culto Samuel Parris di Salem nel New England. Tituba fu una delle prime tre persone accusate di praticare la stregoneria e di istigare giovani donne a praticare riti occulti durante i processi alle streghe di Salem nel 1692. Fu anche la prima persona a confessare di praticare la stregoneria nel villaggio di Salem. Il romanzo si apre sulle sue origini, sull’infanzia in cui viene iniziata ai riti e alla magia da una vecchia curatrice africana, fino alla vita di stenti e umiliazioni nelle comunità puritane del Nord America.

Titolo: Io, Tituba, strega nera di Salem
Autore: Maryse Condé
Editore: Giunti
Anno: 2001, 226 pp.
ISBN: 8809021754


8,26€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | La traversata della mangrovia | Edizioni Lavoro 2002

Un thriller mozzafiato ambientato in un villaggio della Guadalupa

Additional DescriptionMore Details

Un romanzo che si apre con il ritrovamento di un cadavere. Il corpo è di Francis Sancher, un misterioso straniero sbarcato da poco a Riviere au Sel, villaggio della Guadalupa. Le testimonianze rilasciate dagli abitanti del paesino sono intrise di mistero, la verità sembra essere irraggiungibile. Un microcosmo di esperienze, racconti e punti di vista, sono alla base di un incontro/scontro di civiltà e razze. I personaggi compongon un groviglio che richiama subito alla pianta della mangrovia, che con le sue radici annodate in un fastoso gomitolo si specchia nelle acque dolci e salmastre. La lingua usata dalla Condé attinge al ricchissimo universo espressivo e culturale del mondo creolo dei Caraibi, in cui parole come “radici” e “origini” assumono significati inediti e stranianti. “La traversata della mangrovia” è un thriller emozionante e pieno di colpi di scena.

Autore: Maryse Condé
Titolo: La traversata della Mangrovia
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 2002, 228, pp.
ISBN: 9788879109734


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | La vita perfida | Edizioni E/O 2001

L’epopea dei Louis della Guadalupa, dalla schiavitù alla vita agiata

Libro non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Più che un romanzo, “La vita perfida” assomiglia a un poema epico nella sua intenzione di ripercorrere tutte le tappe che hanno portato alla costituzione di una vera e propria borghesia nera internazionale. Tutto ha inizio con Albert meglio conosciuto come Boccaccia d’inferno. E’ il bisnonno di Maryse, che dopo anni di schiavitù passati a lavorare nelle piantagioni, trova la forza ed il coraggio di fuggire verso una nuova vita. Inizia a lavorare a Panama come operaio nei cantieri del canale, poi si trasferisce a San Francisco dove grazie ad un’abilità innata per gli affari riesce a trasformare le sorti della sua famiglia in una realtà che superava ogni più rosea aspettativa. I suoi discendenti saranno i beneficiari di una vita agiata e rispettata ottenuta grazie a fatiche indelebili.

L’autrice: Maryse Condé, una delle scrittrici caraibiche più importanti e conosciute al mondo, è nata nel 1937 a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa. Nel 1953 arriva a Parigi, dove si laurea alla Sorbona. Dopo aver vissuto in Guinea, Ghana, Inghilterra e Senegal, è tornata nel 1970 in Guadalupa, dove attualmente risiede. Ha insegnato in varie università americane. Grazie ai due romanzi storici su Segù, tradotti in numerose lingue, ha ottenuto un immenso successo di pubblico e di critica.

Titolo: La vita perfida
Autore: Maryse Condé
Editore: E/O (collana I Leoni)
Anno: 2001, 314 pag.
ISBN: 9788876415937


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Segù. Le muraglie di terra (1 vol.) | Edizioni Lavoro 2003

Un’affascinante e ricchissima saga africana che si dipana attraverso gli ultimi tre secoli nel Mali

Additional DescriptionMore Details

La saga di Segù, creata dalla scrittrice Maryse Condé, è uno dei più potenti affreschi dedicati alla storia del continente africano e dell’impatto che sulle sue millenarie culture hanno avuto i contatti e gli scontri con il mondo esterno, l’Islam prima, gli europei dopo. Attraverso le vicende della famiglia Traorè e della città di Segù, dalle imponenti muraglie di pietra rossa, si intrecciano storie di capi e guerrieri, di antenati offesi e di eredi traviati da nuovi culti, con l’ombra del disfacimento che si allunga minacciosa

L’autrice: Maryse Condé, una delle scrittrici caraibiche più importanti e conosciute al mondo, è nata nel 1937 a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa. Nel 1953 arriva a Parigi, dove si laurea alla Sorbona. Dopo aver vissuto in Guinea, Ghana, Inghilterra e Senegal, è tornata nel 1970 in Guadalupa, dove attualmente risiede. Ha insegnato in varie università americane. Grazie ai due romanzi storici su Segù, tradotti in numerose lingue, ha ottenuto un immenso successo di pubblico e di critica.

Titolo: Segù 1 Le muraglie di terra
Autore: Maryse Condé
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2003, 578 pag.
ISBN: 9788879103435


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Segù.La terra in briciole (2 vol.) | Edizioni Lavoro 1994

Prosegue e si conclude l’epica saga dei Bambara di Segù

Additional DescriptionMore Details

La rovina della nobile famiglia bambara dei Traorè, i cui prodromi erano stati raccontati nel primo volume di “Segù”, “Le muraglie di terra”, prosegue e allarga le sue conseguenze al vasto mondo dell’Atlantico Nero. Al centro del disfacimento, scontri cruenti tra identità culturali, credi religiosi e autorità politiche tra tradizione e forzato ingresso nella modernità occidentale

L’autrice: Maryse Condé, una delle scrittrici caraibiche più importanti e conosciute al mondo, è nata nel 1937 a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa. Nel 1953 arriva a Parigi, dove si laurea alla Sorbona. Dopo aver vissuto in Guinea, Ghana, Inghilterra e Senegal, è tornata nel 1970 in Guadalupa, dove attualmente risiede. Ha insegnato in varie università americane. Grazie ai due romanzi storici su Segù, tradotti in numerose lingue, ha ottenuto un immenso successo di pubblico e di critica.

Titolo: Segù 2 La terra in briciole
Autore: Maryse Condé
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 1994, 534 pag.
ISBN: 9788879105590


18,08€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Sogni amari | Città Aperta 2002

La storia di una famiglia che riesce a riscattarsi dalle catene della schiavitù

Additional DescriptionMore Details

La storia dei Louis segna la svolta, l’emancipazione di una famiglia della Guadalupa che si affaccia sul nascente panorama della borghesia nera cosmopolita. Albert, il capofamiglia, all’inizio del’ 900 riesce a fuggire dalle piantagioni di canna da zucchero dove era costretto alla schiavitù, per cercare fortuna e lavoro nei cantieri del canale di Panama e poi nella Chinatown di San Francisco. E’ ambizioso e tenace, e riuscirà dopo innumerevoli sforzi a far uscire la sua famiglia dalla miseria, conquistando una vita agiata e ricca di cultura. Nonostante la sua rivincita, sentirà comunque il peso della vergogna per le umiliazioni subite dalla sua razza, e l’odio verso i bianchi non verrà cancellato.

Il romanzo scritto da Maryse Condé nel 1987 percorre quattro generazioni che, tra dolori e gioie, riescono a riscattarsi sia da un punto di vista personale che sociale. Apparentemente autobiografico, la storia è interessante se osservata dal punto di vista dei singoli personaggi. Leggere la narrazione nel suo insieme, seguendo gli intrecci delle storie individuali in un unico percorso di ascesa sociale, consente uno sguardo su un luogo e un tempo lontani dalla nostra contemporaneità ma vicinissimi da un punto di vista umano

Titolo: Sogni amari
Autore: Maryse Condé
Editore: Città aperta
Anno: 2006, 82 pp.
ISBN: 8881372444


8,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Confiant Raphael | Madame St-Clair | Stampa alternativa 2016

La mia fortuna, quella di Stéphanie St-Clair, negra francese sbarcata nel bel mezzo della frenesia americana, fu che al mio arrivo Harlem cominciava a spopolarsi dei primi abitanti irlandesi e poi italiani che, giorno dopo giorno e casa per casa, cedevano il passo a una moltitudine di negri arrivati dal profondo del Sud, col tipico accento strascicato del Mississippi e ridicoli vestiti in cotone dell’Alabama.

Additional DescriptionMore Details

Nella New York degli anni 1920-1940, Stéphanie St-Clair conobbe un incredibile destino: venuta dalla natia Martinica, diventerà la regina della lotteria clandestina con il soprannome di Madame Queen o Queenie e affronterà con successo sia la malavita nera sia la mafia bianca del Sindacato del crimine. Attraversando diverse fasi storiche, diventerà un’icona non solo ad Harlem ma anche in numerosi ghetti neri del nord degli Stati Uniti.
Questo libro rende giustizia a quella che fu, oltre che una donna gangster spietata e crudele, una vera e propria pioniera dell’affermazione femminista afro-americana.

L’autore: Nato nel 1951 in Martinica e autore di numerosi romanzi, saggi e testi di poesia in creolo e in francese, Raphael Confiant è uno dei capofila del Movimento letterario della creolità che rivendica l’autonomia della lingua e della cultura creola.

Titolo: Madame St-Clair la regina di Harlem
Autore: Raphael Confiant
Editore: Stampa alternativa
Anno: 2016, pag. 238
ISBN: 9788862225663


20,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Conru, Kevin (et. al.) | L’arte dell’Africa meridionale. Dalla collezione Conru | 5 Continents Editions 2002

Il presente volume documenta la collezione Conru di Bruxelles.

Additional DescriptionMore Details

Tra gli oggetti illustrati e catalogati si annoverano sculture figurative, gioielli, regalia, bastoni di comando intagliati con teste ornamentali, canne da passeggio e mazze, poggiatesta, tabacchiere.

Titolo: L’ arte dell’Africa meridionale
Autore: Kevin Conru, Karel Nel, Sandra Klopper
Editore: 5 Continents Editions (collana Arti Primitive)
Anno: 2002, 224 pag.
ISBN: 9788874390045


59,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 1° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

Introduzione: Islam osservato, islam oscurato, islam percepito. Come descriviamo “l’islam” e cosa deriva da queste descrizioni. Orientalismo, occidentalismo e islamofobia.

5 marzo 2016 ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 2° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

I fondamentali: Allah, Muhammad e il Corano. Com’è dio nell’islam, com’è il suo profeta, com’è il “libro sacro” dell’islam e perché tutto ciò “suona” diverso/strano agli occhi di una persona di “cultura cristiana”.

20 marzo 2016, ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 3° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

I fondamentali: alcune parole e alcuni concetti chiave. Umma e fitna (unità e divisione, gli scismi, la “comunità”), din, iman, shari’a (dimensione cultuale, spirituale, giuridica della religione islamica).

2 aprile 2016, ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 4° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

L’islam nella storia e nella geografia. Popoli, lingue e civiltà dell’islam.

16 aprile 2016, ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 5° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

L’islam nella modernità. Gli Stati moderni, i modernismi e l’islam politico.

30 aprile 2016, ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 6° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

L’islam nella guerra. Jihad, jihadismo e terrorismo. Realtà, propaganda, percezione.

14 maggio 2016, ore 15. 

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cosa non è l’Islam – 7° incontro

 

Workshop sull’Islam contemporaneo con Lorenzo Declich

L’islam contemporaneo. Salafiti di ieri e di oggi, il “global muslim”, la nuova “economia islamica”, la “neo-etnia” musulmana in Occidente. Per partecipare a questo incontro iscriviti

28 maggio 2016, ore 15.

25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Costa, Carlo; Teodonio, Lorenzo | Razza partigiana. La storia di Giorgio Marincola (1923-1945) | Iacobelli Edizioni 2008

La vita straordinaria di Giorgio Marincola, partigiano nero morto lottando contro il fascismo

Additional DescriptionMore Details

La storia della vita e della morte di Giorgio Marincola, liceale nell’Italia fascista, che sceglierà la sua parte e si unirà alla lotta partigiana, morendo in un agguato proprio mentre l’Italia veniva liberata. Unico partigiano italo-somalo pluridecorato alla memoria, Marincola visse in un periodo in cui la sua stessa esistenza di meticcio venne negata dalle leggi razziali promulgate dal regime, e mise la sua esistenza al servizio della liberazione dell’Italia.


18,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Cosulich, Guido | Etiopia 1966 | Arada Books

This book of photographs with a bilingual text (English and Italian) proposes to the public the photographic work undertaken between 1965 an 1966 by the photographer and film-maker Guido Cosulich during a long stay in Ethiopia as photoreporter for the Italian magazine Vie Nuove.

Additional DescriptionMore Details

Questo libro di fotografia con testo bilingue (Inglese e Italiano) propone il lavoro fotografico svolto tra il 1965 e il 1966 dal fotografo e regista Guido Cosulich durante una lunga permanenza in Etiopia come photoreporter per la rivista Vie Nuove.

Titolo: Etiopia 1966
Autore: Guido Cosulich
Editore: Arada Books
Anno: 2010 pagg. 134, foto 107
ISBN: 9789994482368


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto Mia| Il dono del viandante e altri racconti| Ibis 1998

Una serie di brevissimi racconti del famoso scrittore mozambicano

Additional DescriptionMore Details

“La vecchia piegò le gambe come se piegasse i secoli. Soffriva di mal di terra, e sempre più spesso si lasciava andare a scadimenti. Cercava riparo nella polvere, forse per abituarsi alla fossa, nella subficie del mondo”. Con questo incipit prende il via il primo racconto, “La lettera”.Ci sono pochi adulti in queste storie, molti protagonisti sono bambini e anziani. Il titolo originale di questa raccolta è Cronicando. L’essenzialità delle vicende- riportate appunto quasi in forma di cronaca- e il carattere emblematico dei protagonisti, introducono il lettore all’espressività mozambicana, caratterizzata dalla trasfigurazione magica e simbolica delle vicende reali.

Autore: Mia Couto
Titolo: Il dono del viandante e altri racconti
Editore: Ibis
Anno: 1998


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto, Mia | La confessione della leonessa | Sellerio 2014

Un romanzo che riflette sull’ aggressività del genere umano, concentrandosi sulla magia tutta letteraria di una scrittura poetica e visionaria

Additional DescriptionMore Details

In Mozambico un branco di leoni attacca a più riprese un villaggio, causando oltre venti vittime. Per eliminare le belve assassine il governo invia una squadra di cacciatori, che si trova a fronteggiare non solo gli animali ma anche gli uomini e le loro convinzioni. Tra la popolazione si è diffusa la credenza che i leoni siano inviati del mondo dei morti o evocati da astuti stregoni per compiere vendette e seminare il terrore.

Mia Couto prende spunto da una storia vera, per quanto inconsueta, e a questa premessa sovrappone magistralmente il proprio sguardo, la voce della pagina letteraria, capace di muoversi nel tempo e nello spazio, di entrare nelle menti e negli animi, e di fingere per dire la verità. Nella sua storia il racconto diventa una testimonianza in prima persona, affidata in capitoli alternati all’esperto cacciatore assoldato dall’amministrazione locale e all’unica superstite di una famiglia a cui i leoni hanno già ucciso tre figlie, e si svolge in un’archetipa comunità segnata dalle cicatrici della guerra civile che ha sconvolto il paese fino agli anni ’90.

È un luogo d’immersione totale in un mondo arcaico, dove la modernità sembra non esistere e tradizioni, cosmogonie e leggende di un paesaggio culturale ancora intatto resistono a ogni contatto con la contemporaneità. I vivi e i morti comunicano tra loro, e non c’è soluzione di continuità tra i fenomeni del mondo naturale: le malattie possono trasferirsi da un essere umano a un albero, e un uomo può tranquillamente mutarsi, almeno per un certo tempo, in una belva feroce.

Sono molte le tensioni nascoste nel villaggio che vengono a galla nell’attesa dello scontro finale con i leoni (ma sono davvero loro a uccidere…?). Forse la guerra reale che si sta combattendo non è tra le fiere e gli uomini ma tra il potere patriarcale e la debolezza delle donne, spesso condannate a una non-vita. E il romanzo si presta a diverse chiavi di lettura, riflette sulla naturale aggressività del genere umano, ben peggiore di quella delle bestie, e si concentra sulla magia tutta letteraria di una scrittura poetica e visionaria, capace di far scaturire dagli eventi e dalle persone una realtà più devastante di un fucile carico di pallottole. Perché scrivere è un atto di singolare ardimento, «scrivere non è come cacciare. Ci vuole molto più coraggio. Aprire il cuore così, esporsi senz’armi, senza difese…».

Nato in Mozambico nel 1955 da genitori portoghesi emigrati nella ex colonia, Mia Couto ha studiato medicina e si è presto dedicato alla letteratura e al giornalismo, per poi riprendere la propria formazione scientifica e laurearsi in biologia. Per le sue opere ha ricevuto i maggiori riconoscimenti letterari, tra cui il Premio Camões 2013, il più prestigioso della letteratura in lingua portoghese, e il Premio Internazionale Neustadt, il «Nobel americano». Vive a Maputo dove lavora come biologo. Ha scritto più di venti libri tradotti in altrettante lingue, tra cui Terra sonnambula (Guanda, 2002), considerato uno dei maggiori romanzi africani del XX secolo, e Un fiume chiamato tempo, una casa chiamata terra (Guanda, 2005).

Autore: Mia Couto
Titolo: La confessione della leonessa
Editore: Sellerio
Anno: 2014
Pagine: 244
ISBN: 9788838931963


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto, Mia | Sotto l’albero del frangipani | Guanda 2002

Titolo non disponibile 

Un’indagine corale si dipana sul confine tra il regno dei vivi e della realtà, e quello dei morti e del sogno

Additional DescriptionMore Details

Dove si è mai visto che tutti i possibili testimoni di un omicidio interrogati da un investigatore facciano a gara per addossarsi la colpa del delitto? Capita a Izidine Naita, giunto da Maputo sull’isola di San Nicolau, adibita a rifugio per anziani, e incaricato di trovare il colpevole della morte di Vasto Excelêncio, direttore dell’ospizio. Un giallo come tutti gli altri? Assolutamente no: nel racconto di Mia Couto niente è come sembra, a partire dall’investigatore, posseduto dallo spirito di un non-morto, sepolto sotto l’albero del frangipani senza un adeguato rituale funebre e quindi alla ricerca di una seconda opportunità per morire come si deve. Le indagini di Izidine si intrecciano con le lunatiche confessioni sognanti dei vecchi ospiti della struttura e con i misteriosi rapporti tra le due donne legate al morto, mentre la contro-voce narrante, quella del non-morto Ermelindo Mucanga, fa da contrappunto dibattendosi tra due mondi, quello dei vivi e quello dei morti.

L’autore: Mia Couto (Beira, 1955), mozambicano, è uno degli autori più noti e apprezzati del mondo lusofono. I suoi libri – poesie, romanzi, racconti – sono stati tradotti dal portoghese in numerose lingue

Titolo: Sotto l’albero dei frangipani
Autore: Mia Couto
Editore: Guanda (La frontiera scomparsa)
Anno: 2002, pag. 160
ISBN: 9788882464172


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto, Mia | Veleni di Dio, medicine del diavolo | Voland 2011

Un nuovo, coinvolgente romanzo del grande autore mozambicano

Additional DescriptionMore Details

Questo romanzo porta nel titolo quell’aria sospesa tra sacro e profano, tra magia e realtà, che caratterizza la produzione artistica di Mia Couto: “Veleni di Dio, medicine del diavolo” racconta la storia di Sidonio Rosa, un giovane medico portoghese che, sopraffatto dall’amore per la bellissima mulatta Deolinda, si trasferisce in una cittadina del Mozambico, Vila Cacimba. Qui Sidonio si ritroverà impigliato in una ragnatela di fatti e personaggi diversi, che sembrano però avere una cosa in comune, ossia una doppia natura ambivalente e menzognera.

Autore: Mia Couto
Titolo: Veleni di Dio, medicine del diavolo
Editore: Voland
ISBN: 9787-88-6243-090-6, p. 150


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cresti, Federico; Cricco, Massimiliano | Storia della Libia contemporanea | Carocci 2012

Dall’epoca dell’Impero ottomano fino ai giorni nostri, la storia di un Paese fondamentale negli equilibri del Mediterraneo

Additional DescriptionMore Details

Dall’altra parte del Mar Mediterraneo, la Libia è un paese gigantesco, in gran parte un deserto, la cui storia da oltre un secolo si intreccia alla nostra. Difficilissimo territorio di conquista per i nostri eserciti coloniali all’inizio del XX secolo, la Libia attraversa nel dopoguerra varie vicissitudini, segnate dalla scoperta di ingenti giacimenti petroliferi negli anni ’50 e, parallelamente, dall’ingombrante personalità di Muammar Gheddafi. Protagonista, nel bene e nel male, della scena politica internazionale a più livelli – dalle controversie con le Nazioni Unite al ruolo di leadership assunto più recentemente nell’Unione Africana – la Libia resta un Paese con cui fare i conti, anche dopo la tumultuosa caduta del regime di Gheddafi nel 2011.

Autore: Federico Cresti, Massimiliano Cricco
Editore: Carocci
Anno: 2012
ISBN: 978-88-430-6088-7, pag. 331


24,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

D’Offizi, Mario| Bless me father | Compagnia delle lettere, 2011

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Bless me father
Autore: D’Offizi, Mario
Editore: Compagnia delle lettere
Anno: 2011, pag. 330
ISBN: 9788890527883


16,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Daif, Rashid | E chi se ne frega di Meryl Streep! | Jouvence 2003

Romanzo ironico sulla vita matrimoniale e sessuale di una coppia di libanesi.

Additional DescriptionMore Details

Rashud usa il suo matrimonio e la vita intima con sia moglie come strumento contro la globalizzazione e contro l’intrusione dei modelli occidentali in Libano. Ma la moglie, donna libanese libera ed emancipata non ci sta! Un libro ironico e divertente sull’amore, la famiglia e la sessualità in Libano.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dak, Elena | Sana’a e la notte | Alpine Studio 2012

La capitale dello Yemen raccontata dallo sguardo incantato e incantatore della scrittrice e viaggiatrice Elena Dak

Additional DescriptionMore Details

“Sana’a al khadima mi fu davanti come una visione, una sagoma turrita punteggiata di sparse aperture luminose. Mi aggirai per i vicoli stretti senza sapere dove stessi andando. Nulla le assomigliava nella mia memoria se non la città dove sono nata. Se il Medio Oriente ha una forma ed un luogo ideali, un odore, una metafora, un prototipo, Sana’a rappresenta tutto questo. Pasolini aveva detto: “Se
l’idea di Venezia è nata in qualche punto dell’oriente, questo punto è lo Yemen. Sana’a la città più bella dello Yemen, è una piccola, selvaggia Venezia posata sulla polvere del deserto, tra giardini di palme e orzo, anziché sul mare”. La città quella notte, e tutte le successive, mostrò di possedere la stessa natura delle apparizioni, una bellezza irreale che rasentava la perfezione, quasi eccessiva come ebbe a dire il poeta. Tornai in albergo come di ritorno da un viaggio nel tempo. Le case torre, gotiche nello stile e nella verticalità, affastellate l’una all’altra contro il cielo della notte divennero da allora meta privilegiata dei miei pensieri e dei miei
passi.”

Autore: Elena Dak
Titolo: Sana’a e la notte
Editore: Alpine studio
Anno: 2012, p. 118


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dalembert, Louis-Philippe | Ballata di un amore incompiuto | Frassinelli 2014

La terra trema, dall’Aquila ad Haiti, per Akaza e Mariangela

Additional DescriptionMore Details

Akaza e Mariangela sono quella che si definisce una “coppia mista”, felice per l’imminente arrivo del loro primo figlio in un paese, l’Italia, non sempre benevolo nei confronti di chi è percepito come “altro”. Il loro angolo di mondo, L’Aquila, comincia a tremare nell’aprile del 2009, e Akaza ritorna con la mente a un altro terremoto, dall’altro capo del mondo, nella sua Haiti, vissuto molti anni prima. Un romanzo denso di amore e senso dell’umorismo, grande umanità e forza vitale

Autore: Louis-Philippe Dalembert
Titolo: Ballata di un amore incompiuto
Editore: Frassinelli
Anno: 2014
Pagine: 288


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dalembert, Louis-Philippe | La matita del buon Dio non ha la gomma | Edizioni Lavoro 1997

Il romanzo d’esordio dello scrittore haitiano

Additional DescriptionMore Details

Un vero e proprio romanzo di formazione in cui l’autore, ormai adulto, torna con la memoria ai luoghi che l’hanno visto nascere e crescere nella sua isola natale, Haiti, e alle vicende familiari legate alla sua infanzia e adolescenza.

Titolo: La matita del buon Dio non ha la gomma
Autore: Louis-Philippe D’Alembert
Editore: Edizioni Lavoro (Collana L’altra riva)
Anno: 1997, pag. 184
ISBN: 9788879107419


12,91€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dangarembga, Tsitsi | La nuova me | Gorée, 2007

“Molti bei romanzi scritti da uomini sono venuti fuori dall’Africa, ma pochi scritti da donne nere. Questo è il romanzo che aspettavamo…” (Doris Lessing)

Titolo non disponibile

Additional DescriptionMore Details

La cronaca familiare di Tambu, ragazza Shona caparbia e tenace sin dall’adolescenza, che lotta nella povertà più desolante della sua terra, lo Zimbabwe, per il diritto allo studio a cui una donna nera non poteva aspirare. L’istruzione è per lei lo strumento attraverso il quale riscattare insieme alla sua emancipazione, quella delle altre donne della sua terra. L’eredità lasciata al suo popolo da quell’anglicizzazione penetrata nel profondo della società, ha però compromesso irreparabilmente l’esistenza della ragazza. In questo scenario si rimane rapiti dalla magica leggerezza con cui si è invitati a guardare i riti e le usanze Shona, attraverso gli occhi di una donna che non rinnega mai le sue i origini, una donna fiera della sua negritudine, che vela il romanzo di un sottile manto sereno e consolatorio.

Titolo: La nuova me
Autore: Tsitsi Dangarembga
Editore: Gorée
Anno: 2007,270 pag.
ISBN: 9788889605219


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Darwish, Mahmud | Una memoria per l’oblio | Jouvence 2002

Il romanzo di uno dei più grandi poeti del mondo arabo, il palestinese Mahmud Darwish scomparso nel 2008.

Additional DescriptionMore Details

Nato in Galilea nel 1942, Darwish è stato tra i più grandi poeti del mondo contemporaneo. In questo libro racconta l’esilio a Beirut dopo un lungo periodo nelle carceri israeliane, il conflitto in Libano del 1982, la memoria della sua Palestina.

Titolo: Una memoria per l’oblio
Autore: Mahmud Darwish
Editore: Jouvence
Anno: 2002, 150 pag.
ISBN: 9788878012440


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Darwish, Mahmud | Una trilogia palestinese | Feltrinelli 2014

I tre testi in prosa più significativi del grande poeta palestinese

Additional DescriptionMore Details

“Diario di ordinaria tristezza”, “Memoria per l’oblio” e “In presenza d’assenza” sono i tre più importanti testi in prosa di Darwish, considerato uno dei massimi poeti del Novecento. Per la prima volta, questa trilogia palestinese è raccolta in un unico volume.

Autore: Mahmud Darwish
Titolo: Una trilogia palestinese
Editore: Feltrinelli
Anno: 2014
Pagine: 411


25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

De Graft-Johnson John C. | Le civiltà scomparse dell’Africa | Res Gestae

La civiltà africana è stata definita la “civiltà della parola”: proprio questa scarsità di fonti stabili per la storiografia (di fonti in generale, di fonti scritte in particolare, tanto più se si considerano le fonti elaborate dagli africani stessi) ha da sempre determinato una grande difficoltà a ricostruire la storia di questo continente. Oltre alla carenza di documenti, non ha certamente giovato la prospettiva inevitabilmente eurocentrica delle opere dedicate alla storia dell’Africa. Ciò ha fatto sì che, ad eccezione dell’antico Egitto, di Cartagine e poi dei territori passati all’Islam, tutte le restanti civiltà siano rimaste in ombra e considerate “popolazioni primitive”. Quest’opera di De Graft-Johnson è stata pubblicata proprio quando una generazione inquieta dei popoli africani, sia in Africa e all’estero, stava cercando una non-storia coloniale dell’Africa, da un punto di vista africano. Ne è uscita un’opera in cui John Coleman de Graft-Johnson ricostruisce in una grande visione di insieme l’affascinante sviluppo di queste eccezionali civiltà, scomparse e purtroppo ancora oggi poco conosciute da noi europei.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Le civiltà scomparse dell’Africa
Autore: De Graft-Johnson John C.
Editore: Res Gestae
Anno: 2013 pagg. 242
ISBN: 9788866970248


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

De Kok, Ingrid | Mappe del corpo | Donzelli Editore 2008

 

Una poesia riparatoria, per cercare di ricucire le ferite profonde inferte al Sudafrica e ai sudafricani dal regime dell’apartheid

Additional DescriptionMore Details

Ogni verso è scandito da un ricordo necessario per superare il dolore, quello di un’intera popolazione oppressa dall’apartheid, ma anche quello tutto personale di Ingrid De Kok, l’autrice cresciuta lontano dalla brutalità della segregazione razziale in Sudafrica, che ha comunque vissuto con intensa partecipazione le vicende che hanno tormentato il suo paese, lavorando attivamente nel movimento anti-apartheid. Con la sua poesia richiama tempi lontani che si riverberano nel presente. Un memorandum per non ricadere nell’errore e nell’orrore di un regime fondato sulla convinzione che esistano esseri umani di serie A e di serie B.

L’autrice: Cresciuta in una famiglia borghese, anglofona, che la tiene al riparo dalla brutale realtà dell’apartheid, Ingrid decide alla fine degli anni Settanta, dopo aver lavorato attivamente nel movimento anti-apartheid, di emigrare in Nord America: l’unica possibilità di fronte all’alternativa rifiutata di entrare in clandestinità prendendo parte alla lotta armata. Il periodo canadese si rivela cruciale per la sua formazione artistica, ma il ritorno in Sudafrica si fa a un certo punto irrinunciabile. Se il Canada le ha dato consapevolezza di sé come poeta, il Sudafrica è l’unico posto dove sente di poter scrivere. Quella di De Kok è, nell’attenzione costante al dolore degli altri, una poesia che si elegge a testimonianza lirica di un paese tormentato. Tra il 1977 e il 2006 le poesie di Ingrid sono state pubblicate su numerose riviste letterarie sudafricane come Upstream, Sesame, Staffrider, Contrast, New Contrast, New Coin, Carapace e tradotte in Afrikaans, in numerosi giornali Afrikaans.

Titolo: Mappe del corpo
Autore: Ingrid De Kok
Editore: Donzelli (Collana Poesia)
Anno: 2008, pag. 153
ISBN: 9788860362308


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

De Pascale, Goffredo; Kalapapa “Kalas” Ngeri | Africa Bomber | Add Edizioni 2010

La  vera storia di Kalapapa “Kalas” Ngeri dalla Nigeria verso all’Italia.

Additional DescriptionMore Details

Goffredo De Pascale ricostruisce l’intervista fatta a Kalapapa “Kalas” Ngeri, campione di calcio e cantante hip hop, approfondendo il contesto storico, politico e sociale entro cui si sviluppa la sua vicenda. Lo sfondo è quello di una Nigeria lacerata dalla repressione di regimi dittatoriali che operano uno sfruttamento intensivo delle ricchezze del territorio solo a vantaggio dei grandi imprenditori e delle multinazionali occidentali. Contrapposizioni religiose ed etniche interne rendono la vita ancora più precaria. Kalapapa “Kalas” Ngeri è costretto ad abbandonare il suo paese natale perché è un ricercato. Ha violato le leggi del governo impegnandosi nell’attività politica ed è anche perseguitato per questioni religiose. Così con un compagno fuggitivo attraversa il deserto del Sahara alla volta della Libia, dove da clandestino lavora per un anno. Sempre clandestinamente si imbarca su una di quelle barchette sgangherate fino a Lampedusa. La prassi per l’ottenimento dello status di rifugiato politico è lunga, ma alla fine riesce nel suo obbiettivo. Si stabilirà in Umbria e a Todi verrà segnalato ad una squadra locale per il suo talento, così alla fine ritornerà ad essere un “Africa Bomber”.

Titolo: Africa Bomber
Autore: Goffredo De Pascale; Kalapapa “Kalas” Ngeri
Editore: Add Editore
Anno: 2010 pag. 192
ISBN: 9788896873038


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Declich, Lorenzo | L’islam nudo. Le spoglie di una civiltà nel mercato gobale | Jouvence 2015

Un libro che entra nelle maglie del nascente “mercato islamico” per interrogarne gli effetti sulla cultura islamica contemporanea

Additional DescriptionMore Details

Il libro di Lorenzo Declich, in equilibrio fra cronaca e divulgazione, racconta alcuni aspetti sorprendenti e inaspettati delle dinamiche trasformative messe in moto dal nascente “islam del mercato”: “Questo libro cerca di entrarvi dentro, intende scavare nell’immaginario di cui si nutre, partendo da semplici interrogativi come: quali sono i confini e le strutture profonde di queste merci “islamiche”? Perché sta prendendo piede così in fretta? E quali sono le implicazioni sociali, culturali, religiose e politiche dei processi in atto?”. L’intento dell’autore, come afferma lui stesso nell’introduzione, non è dare risposte, ma porre gli interrogativi necessari ad una conoscenza dell’islam contemporaneo all’interno di un contesto sempre più “globalizzato”.

Autore: Lorenzo Declich
Titolo: L’islam nudo. Le spoglie di una civiltà nel mercato globale
Editore: Jouvence
Anno: 2015
Pagine: 147


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Del Boca, Angelo | Gheddafi | Editori Laterza 2010

Una biografia scritta da Angelo Del Boca sulla figura del leader libico  Muammar al-Gheddafi.

Additional DescriptionMore Details

Quantomai attuale, questa biografia di Muhammar Gheddafi, il controverso leader libico a lungo sulla black list in cui gli Stati Uniti avevano inserito i leader accusati di terrorismo e solo di recente riabilitato grazie anche alla mediazione italiana, esce per la prima volta a metà degli anni ’90, e viene ristampata nei primi mesi del 2011 in seguito al precipitare degli eventi in Libia. Una biografia lucida e multisfaccetata scritta dal grande storico del colonialismo italiano Angelo Del Boca

L’autore: Angelo Del Boca ha lavorato per lungo tempo come inviato speciale in Africa e Medio Oriente per la “Gazzetta del Popolo” in Africa e in Medio Oriente. E’ il pioniere degli studi sul colonialismo africano, presidente dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Piacenza e direttore della rivista “Studi Piacentini”. Attualmente dirige la rivista di storia contemporanea “I sentieri della ricerca”.


8,26€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Del Boca, Angelo | Gli italiani in Libia | Mondadori 1997

Il secondo volume dell’opera di Del Boca

Additional DescriptionMore Details

Nel secondo volume della sua opera dedicata alla presenza italiana in Libia, lo storico Angelo Del Boca analizza gli anni che vanno dal fascismo all’ascesa di Gheddafi

Autore: Angelo Del Boca
Titolo: Gli italiani in Libia. Vol. 2
Editore: Mondadori
Anno: 1997
Pagine: 544


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Del Boca, Angelo | The Negus | Arada books

 

The life and death of the last King of kings.

L’affascinante biografia di Hayla-Sellase I, ultimo imperatore d’Etiopia, che ha dominato la scena africana e mondiale della maggior parte del ventesimo secolo. Un ritratto completo e accurato, rafforzato da ricerche rigorose sui documenti, ma scritto con lo stile e il ritmo di un romanzo.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: The negus
Autore: Angelo Del Boca
Introduzione: Richard Pankhurst
Editore: Arada Books
Anno: 2012 pagg. 396 , foto 37
ISBN: 9789994482399


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Del Grande, Gabriele | Il mare di mezzo | Infinito edizioni 2010

Il Mar Mediterraneo e le sue rotte, tra il passato e il presente

Additional DescriptionMore Details

Gabriele Del Grande, viaggiatore, giornalista e scrittore, ripercorre in questo saggio-inchiesta le rotte dei viaggiatori del passato e quelli del presente, presentandoci i cambiamenti sociali e culturali avvenuti nel corso dei secoli. Con un occhio particolare al presente, “Il mare di mezzo” è una riflessione sulle difficoltà che molti incontrano nel lungo viaggio della speranza fra le due sponde del Mare Mediterraneo, dalla Libia all’Italia. Nel racconto di Del Grande, Sant’Agostino in quanto africano rappresenta perfettamente la figura del migrante che nel suo caso ha apportato alla cultura occidentale un bagaglio culturale e di sapere fondamentale per la costruzione della sua identità. Cosa sarebbe accaduto se a un viaggiatore come lui fosse stato impedito di viaggiare liberamente, come accade oggi a molti migranti che provengono dalla stessa area geografica?

L’autore: Gabriele Del Grande è nato a Lucca nel 1982, si è laureato a Bologna in Studi Orientali. Collabora con L’Unità, Il Redattore Sociale e Peace Reporter e con la fondazione Lettera27. Nel 2006 ha fondato l’osservatorio sulle vittime dell’emigrazione Fortress Europe, divenuto ormai un punto di riferimento autorevole e costantemente aggiornato. Tra i suoi libri, “Mamadou va a morire” e “Roma senza fissa dimora”

Titolo: Il mare di mezzo. Al tempo dei respingimenti
Autore: Gabriele Del Grande
Editore: Infinito edizioni
Anno: 2010, pag. 222
ISBN: 978888602720


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Deplano, Valeria | Quel che resta dell’impero | Mimesis 2014

La cultura coloniale degli italiani

Additional DescriptionMore Details

Il “posto al sole” ha tracciato solchi profondi nella mente degli italiani. L’occupazione delle colonie e la costruzione dell’impero sono stati resi possibili dalla diffusione di un mito che ha conquistato l’immaginario e la cultura di un popolo, e ne ha influenzato l’agire. “Quel che resta dell’impero” approfondisce tutti gli aspetti di questa costruzione. La propaganda, sicuramente, l’educazione scolastica, ma anche il violento contributo di una scienza asservita alla bugia dell’invenzione delle razze, dell’assurda gerarchia tra uomini, segnata dal sangue e dalla nascita. Come gli italiani, brava gente, abbiano potuto credere a tutto ciò, non è forse più un mistero così fitto. Questo libro, mettendo in evidenza come i caratteri della mentalità coloniale penetrino in profondità nella società e vi permangano nonostante la fine del colonialismo, è un contributo essenziale per dipanarlo.

Titolo: Quel che resta dell’impero
Autore: Valeria Deplano (a cura di)
Editore: Mimesis (collana Passato Prossimo)
Anno: 2014, 450 pag.
ISBN: 9788857525389


28,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Di Luzio, Giulio | Non si fitta agli extracomunitari | Editori Riuniti

La favola di un’Italia mite e accogliente

Additional DescriptionMore Details

Dov’è finita la storia dell’Italia come Paese mite e accogliente? Intorno a questo interrogativo l’Autore raccoglie l’intera vicenda immigratoria. Ripercorre con leggerezza il fenomeno, che sul finire degli anni Settanta vede avviare un processo schiacciato sulle corde dell’emergenza e dell’ordine pubblico. La politica risponde con l’istituzione dei C.p.t. della “Turco-Napolitano”, la stagione proibizionista della Tolleranza Zero, la “Bossi-Fini” con la sua anima segregazionista. L’ossessione securitaria sgrava il Pacchetto Sicurezza e segna l’impennata di una visione reclusiva: galere etniche, “sindaci-sceriffo”, ronde razziste, ghetti e recinti inquinano il Paese. E la nuova stagione di criminalizzazione dei migranti.

Titolo: Non si fitta agli extracomunitari
Autore: Giulio di Luzio
Editore: Editori Riuniti
Anno: 2014, 201 pag.
ISBN: 978-88-359-9397-1


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diaz, Junot | E’ così che la perdi | Mondadori 2013

Il nuovo libro dello scrittore dominicano vincitore del premio Pulitzer nel 2008

Additional DescriptionMore Details

“Non sono un cattivo ragazzo. So che dicendolo sembro un po’ paraculo, però è vero. Sono uguale agli altri: debole, pieno di magagne, ma tutto sommato buono. Eppure Magdalena non è d’accordo. Mi considera un tipico uomo dominicano: un sucio, uno stronzo. Vedete, molti mesi fa, quando Magda era ancora la mia ragazza, quando ancora non dovevo stare attento praticamente a tutto, le ho messo le corna con questa tipa che aveva una gran testa di capelli anni Ottanta. A Magda non l’ho detto. Sapete com’è. Un osso così puzzolente è meglio seppellirlo nel giardino sul retro della vostra vita.”
Il nuovo libro di Junot Diaz, uno dei migliori talenti della narrativa internazionale contemporanea, è una raccolta di racconti sul tema dell’infedeltà. Il protagonista ricorrente è Yunior, traditore incallito e malinconico, che vive una vita all’insegna del desiderio e delle sue tante facce.

Autore: Junot Diaz
Titolo: E’ così che la perdi
Editore: Mondadori
Anno: 2013, Pagg. 169


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diaz, Junot | La breve favolosa vita di Oscar Wao | Mondadori 2008

Premio Pulitzer per la narrativa nel 2008, favola letteraria e realistica sulla brutalità quotidiana della dittatura

Additional DescriptionMore Details

Il nome del protagonista è una storpiatura di Oscar Wilde, così egli è stato ribattezzato da un suo amico domenicano. E’ un ragazzo poco attraente, sovrappeso, impacciato, ma molto intelligente. Sua madre Belicia, al contrario, è un’ex reginetta di bellezza, emigrata da Santo Domingo nel New Jersey per sfuggire al regime del dittatore Trujilo. La stranezza del protagonista, il suo aspetto fisico, la sua passione per i giochi di ruolo fantasy e i fumetti, lo rendono un estraneo agli occhi dei coetanei e specialmente delle ragazze, alimentando i suoi tentativi di suicidio, che non giungono mai a concretizzarsi. La sofferenza emotiva del protagonista, il suo senso di esclusione, diventato un riflesso della vita quotidiana dei suoi familiari, come suo nonno Abelard, costretti a subire la violenza quotidiana del regime, la tortura, la povertà, il martirio, come del resto l’intero popolo dominicano. Lo stile innovativo e ironico trasforma questi drammi paralleli in una lettura piacevole, consegnandoci da vicino l’intimità sofferta dei suoi personaggi.

Titolo: la breve favolosa vita di Oscar Wao
Autore: Diaz Junot
Editore: Mondadori
Anno: 2008
pp.: 346


9,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dibo, Muhammad | E se fossi morto? | Il SIrente 2015

«Se vivi in Siria, la morte può colpirti in ogni momento: puoi essere arrestato, essere colpito da una bomba, sparire in uno dei tenebrosi sotterranei dei servizi segreti, considerati tra le prigioni più infami del mondo…»

Additional DescriptionMore Details

Il romanzo è una lunga testimonianza sulla Siria contemporanea, dal suo esordio sull’onda delle rivoluzioni tunisina, egiziana e yemenita, al suo progressivo sgretolarsi sotto la duplice onda d’urto della macchina repressiva del potere e degli interventi stranieri.
Un mattino l’autore-protagonista viene svegliato da una strana telefonata, un’amica gli comunica che un giovane dal nome Mohammed Dibo è stato ucciso nella città di Duma, lo strano caso di omonimia lo costringe ad indagare e a ripercorrere i dolorosi anni siriani dal 2011 a oggi, facendone un’opera di stretta attualità. Con uno stile lucido e modernissimo, Mohammed Dibo, ci offre una visione “dall’interno” della situazione siriana, il punto di vista di un testimone attore, in grado di avvicinare il lettore al modo di sentire del rivoluzionario e alle contraddizioni insite nella rivoluzione stessa, ma anche di chiarire il ruolo assunto dal regime nel seminare discordia e terrore procedendo all’implacabile smantellamento della rivoluzione.

Muhammad Dibo è un giornalista, scrittore e poeta siriano, nato nel 1977. Ha partecipato fin dall’inizio, nel marzo 2011, alla rivoluzione siriana contro il regime di Bashar al-Asad. Arrestato e torturato in carcere, è stato successivamente rilasciato. Si trova attualmente in esilio a Beirut. Collabora con numerose testate giornalistiche di rilievo internazionale, ed è l’editor in chief di Syria-untold, testata che si occupa di attivismo civile.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diome, Fatou|Sognando Maldini|Edizioni Lavoro 2004

«… il Terzo mondo non può vedere le piaghe dell’ Europa accecato com’ è dalle sue; non può udirne il grido, assordato dal suo. Avere un colpevole attenua la sofferenza. “

Additional DescriptionMore Details

Romanzo d’esordio della scrittrice senegalese Fatou Diome, Le Ventre de l’Atlantique, suo titolo originale, ha ottenuto un vastissimo successo di pubblico e di critica in Francia, restando per due settimane in cima alla classifica dei libri più venduti. Nel rapporto tra Salie,voce narrante, immigrata ormai da anni al di là delle Alpi, e il suo fratellino Madické, detto ” Maldini” in virtù della sua passione per il calcio, si confrontano le speranze e le disillusioni che alimentano la migrazione tra il Senegal e la Francia, i due luoghi centrali dell’opera di Diome e della sua stessa vita. Madické incarna le speranze del suo popolo e della sua generazione, costretta ad attraversare quel tratto di mare che si inserisce tra gli altri due poli della narrazione e che in se stesso sembra includere le opposte possibilità dell’esperienza migratoria, la libertà e la perdita. All’ottimismo del piccolo Madické si oppone la cruda realtà di vivere nell’ex colonia: dove si è “negri” prima che cittadini e dove l’integrazione è piuttosto una ” pessima pubblicità Benetton” . Una realtà taciuta da molti di coloro che riescono a realizzare il sogno del piccolo Maldini, ed è attraverso la voce narrante della sorella Salie che l’autrice sporge un’aspra denuncia delle contraddizioni morali della civiltà europea, rese tanto più evidenti perché accostate ad una visione altrettanto nuda e realistica del suo continente nativo.


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diop, Boubacar Boris | Rwanda. Murambi, il libro delle ossa | Edizioni e/o 2004

“Non ci sono parole per parlare con i morti. Non si alzeranno per rispondere alle tue parole. Quello che capirai andando lì è che è finita per i morti di Murambi. E allora forse rispetterai di piu’ la vita umana”.

Additional DescriptionMore Details

Raccontare l’orrore puro di un genocidio come quello che ha devastato il Ruanda tra l’aprile e il giugno del 1994 (100 giorni in cui furono uccise quasi un milione di persone) è un’impresa ardita, quasi impossibile. Boubacar Boris Diop ci prova, con questo romanzo, straordinario nella sua scarna drammaticità. E affida a due personaggi, Jessica e Cornelius, il doloroso compito di ripercorrere, attraverso le testimonianze di vittime, carnefici, testimoni impotenti e sopraffatti dall’orrore, il compito di abbozzare un quadro dei cento giorno che sconvolsero il paese, il continente e dopo (molto dopo) il mondo intero. Nessuna risposta a domande ovvie e impellenti, ma il tentativo di restituire all’umano un evento che si sarebbe tentati di definire “non umano”, e un ammonimento: potrebbe succedere ancora, potrebbe succedere ovunque.

L’autore: Boubacar Boris Diop è autore di romanzi, saggi ed opere teatrali. E’ stato direttore del quotidiano “Le Matin”. Scrive in francese e in wolof, la principale lingua parlata in Senegal. In Italia è stato pubblicato “Murambi, il libro delle ossa (E/O), risultato dal progetto “Rwanda: écrire par devoire de mémoire” a cui Diop ha partecipato con altri nove intellettuali africani, allo scopo di raccogliere materiale sul genocidio del 1994.

Titolo: Rwanda. Murambi, il libro delle ossa
Autore: Boubacar Boris Diop
Editore: E/O (Collana I leoni)
Anno: 2004, pag. 186
ISBN: 9788876415920


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Distefano, Antonio Dikele | Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? | Mondadori 2015

Un insieme di racconti di vite vissute, di sagome normali finite per errore in una società che non le accoglie

Additional DescriptionMore Details

C’è una storia d’amore importante, durata un anno e osteggiata da tutti, il primo grande amore e la sua fine. Perché Antonio è nero e per i genitori di lei il ragazzo sbagliato. E poi c’è la famiglia di Antonio, gli amici, la scuola e altri attimi del cuore. Ci sono incontri, amori, momenti che fanno crescere, istanti indimenticabili. “Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?” è la vita di un ragazzo raccontata di getto, inseguendo le emozioni, passando da un’immagine all’altra. Pagine cariche di sentimento, frasi che colpiscono il cuore e destinate a essere scritte e riscritte. Un racconto fatto di momenti singoli, come singole canzoni, che insieme fanno la playlist di una vita.

Autore: Antonio Dikele Distefano
Titolo: Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?
Editore: Mondadori
Anno: 2015
Pagine: 184
ISBN: 978-8891144782


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Djibril Diabate, Hawa | CD musica

Paese: Mali

Etichetta TERP

Non disponibile.

 

195.000,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Domosławski, Artur | La vera vita di Kapuściński Reporter o narratore? Fazi Editore 2102

“Le librerie traboccano di piccoli libri su grandi uomini, mentre i grandi libri su grandi uomini si contano sulle dita di una mano. Questo è uno dei pochi.” (Zygmunt Bauman)

 

Additional DescriptionMore Details

Kapunściński è stato il più importante reporter del Novecento, esempio di un grande giornalismo improntato a una scelta etica, volto a dare voce a chi non l’ha e a produrre una qualche forma di cambiamento nel mondo. Questa è la biografia più completa e più intensa di un uomo molto riservato. Tenace demolitore di luoghi comuni, con la sua vita il “maestro Kapu” ha testimoniato l’indipendenza del reporter, seguendo per mezzo secolo guerre e conflitti in vari continenti. A rischio della propria vita. Biografia riccamente documentata e scritta in modo magistrale, questo libro ha dato adito a forti polemiche per aver insinuato un pesante dubbio: Kapunściński è stato un grande reporter o un grande narratore? Ebbe mai la tendenza a esagerare, se non addirittura a inventare i fatti? Ha davvero incontrato di persona Che Guevara o il leader rivoluzionario del Congo Lumumba? Da questo punto derivano quesiti di metododi straordinario interesse: fino a che punto è lecito modificare lo svolgimento dei fatti per scrivere un reportage? Dove finisce il reportage e dove inizia la letteratura? Qual è la relazione tra la realtà e la parola, tra la storia e la letteratura?

Autore: Domosławski Artur
Titolo: La vera vita di Kapuściński
editore: Fazi Editore
isbn: 9788864111339


19,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dongala, Emmanuel | Jazz e vino di palma | Edizioni Lavoro, 2005

Raccontare le contraddizioni dell’Africa attraverso un linguaggio ironico e sprezzante.

Additional DescriptionMore Details

L’insieme dei caratteri sprezzanti e satirici di “Jazz e vino di palma” ha consentito alla censura repressiva del Congo di vietarne la diffusione per quasi un decennio. Emmanuel Dongala è annoverato tra i più importanti scrittori africani che decidono di non lasciare che “Altri” scrivano la loro storia. Attraverso un linguaggio permeato d’umorismo ed ironia l’autore traccia le linee di otto racconti, alcuni ambientati in Africa e altri negli Stati Uniti d’America, raccontando di quei luoghi che gli offrirono la possibilità di migliorare e qualificare la sua formazione di scrittore. Lo scopo è quello di sottolineare le contraddizioni presenti sul territorio africano per mostrare che le stesse sono evidenti anche in Occidente, e possono perfino essere considerate un loro prodotto d’esportazione.

Titolo: Jazz e vino di palma
Autore: Emmanuel Dongala
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2005, 122 pag.
ISBN: 9788873131342


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dovey, Ceridwen | La moglie del comandante | Mondadori Editore 2009

Un romanzo di intrighi politici e passionali che lascia con il fiato sospeso.

Non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Romanzo d’esordio della scrittrice sudafricana Ceridwen Dovey. Un cuoco, un artista e un barbiere, sudditi di un vecchio dittatore, perdono improvvisamente il loro ruolo quando con un colpo di stato sale al potere il nuovo Comandante. Per un periodo sono costretti a vivere nell’incertezza, ma dura poco. Spodestato un dittatore, infatti, se ne fa subito un altro, e come degli abilissimi voltagabbana i tre protagonisti ritornano alle loro attività di sempre. La seconda parte del romanzo si apre, come in una sceneggiatura teatrale, con un nuovo atto. I personaggi sul palcoscenico sono tre donne, rispettivamente, la figlia del cuoco, la moglie del ritrattista e l’amante del barbiere. Solo ora si percepisce la trama minacciosa e passionale alla base dei vari intrighi politici che causeranno un tragico epilogo. Un romanzo che lascerà il lettore con il fiato sospeso fino all’ultimo rigo.

Titolo: La moglie del comandante
Autore: Ceridwen Dovey
Editore: Mondadori
Anno: 2009, 187 pag.
ISBN: 9788804584636


18,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dozon, Jean-Pierre | L’Africa tra Dio e il Diavolo | Liguori 2014

Una riflessione sulle minacce di stampo confessionale agli Stati nazionali in Africa

Additional DescriptionMore Details

Con la fine della guerra fredda e l’ondata neoliberista che ha pervaso il continente africano, gli stati nazionali sono stati attraversati da linee di frattura anche di tipo religioso. Proselitismi cristiani e islamici, culti più tradizionali rivisitati, si ripropongono di rifondare dalle basi le società dividendole in ciò che appartiene a Dio e ciò che appartiene al Diavolo.

Autore: Jean-Pierre Cozon
Titolo: L’Africa tra Dio e il Diavolo. Stati, etnie e religioni
Editore: Liguori
Anno: 2014
Pagine: 160


13,99€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Due ritratti dal Ghana | Nicola Scaldaferri | Squilibri

Una pratica musicale e alcuni processi culturali del Ghana ricostruiti attraverso due figure particolarmente rappresentative dei cambiamenti in atto nell’Africa sub-sahariana: Alhaji Abubakari Lunna, suonatore di lunna, il tamburo parlante dei musicisti professionisti attivi tra la popolazione dei Dagomba, nel nord del paese, e William Thomas Cheetham, fondatore e capo di una comunità religiosa cristiana, di ispirazione carismatico-pentecostale, nei pressi di Accra. Con una disamina storica e teorica delle tematiche di ricerca e degli aspetti metodologici del lavoro sul campo con strumenti e tecniche di ripresa audiovisiva, il volume e l’omonimo documentario costituiscono pertanto un’utile introduzione a temi e dinamiche che interessano vaste aree di un continente ancora da conoscere.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Due ritratti dal Ghana
Autore: Nicola Scaldaferri
Editore: Squilibri (collana Archivio tradizioni musicali)
Anno: 2015 pagg. 72
ISBN: 9788889009581

Con DVD


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Easterly, William | I disastri dell’uomo bianco | Mondadori 2007

Perché gli aiuti dell’Occidente al resto del mondo hanno fatto più male che bene

Additional DescriptionMore Details

È possibile che gli aiuti umanitari facciano più male che bene? Sono serviti i cinquant’anni passati e i più di due miliardi di dollari spesi dall’Occidente a migliorare gli standard di vita dei paesi poveri? In realtà, molti dei luoghi in cui si è intervenuti rivelano ancora oggi una situazione assolutamente identica, se non nettamente peggiorata. Gli ambiziosi “grandi piani” elaborati dall’Onu per eliminare la povertà non arrivano mai fino in fondo: i contesti locali sono troppo differenti, troppo complessi perché una soluzione univoca possa risultare efficace. Dal celebre verso di Rudyard Kipling, il “fardello dell’uomo bianco” denotava la missione di convertire alla civiltà le popolazioni altrimenti condannate alla barbarie: ma se già in epoca coloniale l’Occidente aveva fallito l’intento civilizzatore cui si sentiva destinato, oggi non è in grado neanche di esportare la ricchezza dove ve ne sia bisogno. D’altronde, è impensabile che l’Occidente pretenda di trasformare società con storie e culture molto diverse tra loro in un’improbabile immagine di se stesso. Per i paesi poveri sarebbe sicuramente più utile ed efficace prendere a prestito dall’Occidente soltanto le idee e le tecnologie necessarie alle loro particolari esigenze, cercando soluzioni concrete a problemi circoscritti. Dopo Lo sviluppo inafferrabile, Easterly pone l’Occidente di fronte a uno specchio, rivelando la sua incapacità di aiutare il resto del mondo e indicando la strada giusta per tradurre i buoni propositi in risultati effettivi. Un libro appassionato e irriverente, ma anche realistico e rigoroso, destinato ad animare il già vivace dibattito sulla volontà occidentale di esportare le proprie istituzioni e “costruire la democrazia” nei paesi che ne sono privi.

Autore: William Easterly
Titolo: I disastri dell’uomo bianco. Perché gli aiuti dell’Occidente al resto del mondo hanno fatto più male che bene
Editore: Mondadori
Anno: 2007
Pagine: 437
ISBN: 9788842420187


34,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ebadi Shirin, Sabahi Farian | Il mio esilio | Jouvence

Due donne forti ed energiche, il mondo musulmano vasto e diverso da raccontare e comprendere.

Additional DescriptionMore Details

Magistrato, costretta a lasciare il proprio incarico dopo la rivoluzione degli ayatollah, Shirin Ebadi è giurista, avvocato, scrittrice e pacifista. Vive ancorata al principio della legalità e della difesa dei diritti.

“L’11 febbraio fu annunciata la vittoria dei rivoluzionari. Eravamo felici, pensavamo fosse l’inizio di una nuova fase nella storia di un paese millenario. E invece, proprio quel giorno, l’8 marzo 1979, la radio annunciò che tutte le impiegate della pubblica amministrazione avrebbero dovuto coprire i capelli con il foulard.”. La giornalista Farian Sabahi incontra il premio Nobel per un dialogo alla ricerca di un percorso per l’Iran di oggi, con uno sguardo indagatore sugli anni che hanno portato al teso clima politico attuale.

Autore: Shirin Ebadi ; Farian Sabahi
Titolo: Il mio esilio
Editore: Jouvence
Anno: 2014
Pagine: 52


Price: 4,90€
4,41€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ebadi, Shirin | Finché saremo liberi | Bompiani 2016

La storia  della prima donna musulmana a vincere il premio Nobel per la Pace

Additional DescriptionMore Details

Il governo ha cercato di ostacolarla in tutti i modi, ha intercettato le sue telefonate, ha messo sotto sorveglianza il suo ufficio, l’ha fatta pedinare, ha minacciato lei e i suoi cari con metodi violenti e indicibili. Oggi Shirin Ebadi ci racconta la sua storia di coraggio e di ribellione contro un potere intenzionato a portarle via tutto – il matrimonio, gli amici, i colleghi, la casa, la carriera, persino il Premio Nobel – ma che non è riuscito a intaccare il suo spirito combattivo e la sua speranza di giustizia e di un futuro migliore: “è per amore dell’Iran e del suo popolo, delle sue potenzialità e della sua grandezza, che ho intrapreso ogni singolo passo di questo viaggio. E so che un giorno gli iraniani troveranno la loro strada per la libertà e la giustizia che meritano.” Finché non saremo liberi è il racconto incredibile di una donna che non si arrenderà mai, non importa quali rischi dovrà correre: un esempio per tutti, che insegna il coraggio di lottare per le proprie convinzioni.

Titolo: Finchè non saremo liberi. Iran. La mia lotta per i diritti umani.
Autore: Ebadi Shirin
Anno: 2016
Editore: Bompiani


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Eboussi Boulaga, Fabien | Autenticità africana e filosofia | Marinotti 2007

L’autore mette in scena il “Muntu”, un “africano” tipico e tradizionale secondo i gusti europei

Additional DescriptionMore Details

“Muntu” è il suono esotico che evoca quell’Africa tutta emozione, danza e naturalità, che ingolosisce il pubblico, promettendo rimedi succulenti alla noia dei soliti passatempi e panorami metropolitani. L’intelligenza sarcastica e la passione etica sono le armi con cui l’autore svergogna tale mistificazione, smontando questa etnoantropologia imperante, vantaggiosa per i poteri planetari forti, per l’esportazione del loro dominio finanziario, politico e culturale.

Autore: Fabien Eboussi Boulaga
Titolo: Autenticità africana e filosofia. La crisi del Muntu: intelligenza, responsabilità, liberazione
Editore: Marinotti
Anno: 2007
Pagine: 280
ISBN: 9788882730734


24,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ebrahim, Zak | Il figlio del terrorista | Rizzoli 2015

“La mia è la storia di un ragazzo addestrato a odiare, e di un uomo che ha scelto una strada diversa”

Additional DescriptionMore Details

Il 5 novembre 1990 il rabbino Meir Kahane, fondatore della Lega di difesa ebraica, viene assassinato con un colpo d’arma da fuoco durante un incontro pubblico al Marriott Hotel di New York. Il 26 febbraio 1993 un furgone giallo esplode nel parcheggio sotterraneo del World Trade Center, uccidendo sei persone e ferendone oltre mille. Dietro i due attentati, tra i primi compiuti dalla cellula terroristica che prenderà il nome di al-Qaida, c’è la mano dello stesso uomo, El Sayyid Nosair, un ingegnere egiziano con una moglie americana e tre figli. Zak, uno di loro, racconta oggi, da una prospettiva unica, il prima e il dopo di quegli atti scellerati. La conversione all’Islam della madre, il matrimonio dei genitori, la serenità di un’infanzia normale, e poi la moschea, la rabbia crescente del padre, il fondamentalismo, l’addestramento alla jihad, fino allo sparo che cambierà per sempre la vita della sua famiglia. Solo dopo anni di frustrazione e sofferenza, povertà e isolamento, Zak riuscirà a fare i conti con il fantasma del padre e ad abbracciare la causa della nonviolenza. Questa è la sua storia. «La storia di un ragazzo addestrato a odiare, e di un uomo che ha scelto una strada diversa».

Titolo: Il figlio del terrorista
Autore: Zak Ebrahim
Editore: Rizzoli
Anno: 2015, 144 pag.
ISBN: 9788817079549


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ejersbo, Jakob | Esilio | Il Saggiatore 2012

Il destino di Samantha si incrocia a quello di un intero continente

Additional DescriptionMore Details

Un romanzo feroce e oscuro, in cui l’autore racconta la storia di Samantha, figlia di inglesi ma nata e cresciuta in Tanzania, una storia fatta di lati oscuri, di tanta irrequietezza e impazienza, sullo sfondo di un’Africa tutt’altro che folkloristica e gioviale, più vicina al “cuore di tenebra” di cui parla Conrad.

Autore: Jakob Ejersbo
Titolo: Esilio
Editore: Il Saggiatore
ISBN: 978-884281706-2, p. 328


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

El Houssi, Leila | Il risveglio della democrazia | Carocci 2013

Il futuro della Tunisia dopo la “Rivoluzione dei Gelsomini”

Additional DescriptionMore Details

Dopo la cacciata dell’autocrate Ben Ali, la Tunisia si è avviata lungo un percorso verso la democrazia. Un percorso difficile e accidentato, attraversato da elementi inquietanti ma sorretto dalla voglia di cambiare di un popolo intero

Autore: Leila El Houssi
Titolo: Il risveglio della democrazia
Editore: Carocci
Anno: 2013
Pagine: 110


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

El Kamhawi, Ezzat | La città del piacere | Il Sirente 2015

“Una delle espressioni più particolari della produzione letteraria egiziana”

Additional DescriptionMore Details

”Nessucittàno conosce la storia della città del piacere, nessuno ne è mai tornato per poterla raccontare”.
Una città unica, semplice fino all’astrattismo, i cui bianchi palazzi si stagliano alti e leggeri nel mezzo del deserto. Si dice sia stata eretta in un solo giorno e consacrata alla Dea del piacere. I suoi abitanti, plasmati per rispondere alla chiamata della seduzione e abbandonarsi a carezze, consumati da un desiderio bruciante e inappagabile.
“Il piacere di questa città è un’arsura che non si disseta, un incendio che non si placa”
La città del piacere è un luogo leggendario in cui reale, immaginario e illusorio si intrecciano e si confondono. Un testo con diversi livelli e registri narrativi, che celatamente descrive alcune città arabe del Golfo dove l’ostentazione del benessere rivela il suo essere effimero.
La città del piacere è considerata una delle espressioni più particolari della produzione letteraria egiziana. Nel dicembre del 2012, El Kamhawi ha ricevuto la medaglia “Naguib Mahfouz” per la Letteratura.

Titolo: La città del piacere
Autore: Ezzat El Kamhawi
Editore: Il Sirente
Anno: 2015


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

El Khalil, Zena | Beirut I love you | Donzelli Editore 2010

La capitale del Libano, i suoi odori e colori, ma anche le improvvise esplosioni di bombe, è il grando amore di Zena El Khalil

Additional DescriptionMore Details

Beirut è una città folle. E’ densa di profumi e colori, invita al languido abbandono, che però potrebbe essere spezzato in qualsiasi momento dal boato di una bomba. E’ questa città che fa da sfondo alle storie di Zena e Maya, due amiche che cercano di destreggiarsi in un mondo in cui il paradosso sembra essere la regola. Un libro intenso, scaturito dal blog di Zena el Khalil, giovane artista libanese che con lo scoppio del 2006 sceglie di raccontare al mondo gli eventi che stanno sconvolgendo la sua adorata Beirut con un blog diventato prestissimo uno tra i più seguiti in Medio Oriente (disponibile all’indirizzo beirutupdate.blogspot.com)

Titolo: Beirut I love you
Autore: Zena El Khalil
Editore: Donzelli (collana MeleDonzelli)
Anno: 2010, pag.237
ISBN: 9788860364524


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

El Khayay, R.; Khatibi, A. | Lettere da Casablanca | Lantana editore 2013

Un epistolario denso di autenticità e affetto

Additional DescriptionMore Details

Rita e Abdelkebir sono un uomo e una donna marocchini che tra il 1994 e il 1999 si scambiano una serie di lettere piene di affetto e passione, di “aimance”, per usare un termine che ricorre nell’epistolario. Parlano di molte cose, delle loro comuni radici arabe, di questioni intellettuali, di lontananza e di dolore. Uno straordinario documento pieno di intensità

Autore: Rita El Khayay; Abdelkebir Khatibi
Titolo: Lettere da Casablanca
Autore: Lantana
Anno: 2013
Pagine: 156


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.

VisaMastercard Carta prepagata PayPalPostepayAmerican Express Carta Aura