Products Page

El Shafee, Magdy | Metro | Il Sirente 2010

Graphic novel profetica, sullo sfondo della capitale egiziana, nel bel mezzo dell’insicurezza.

Additional DescriptionMore Details

“Metro” è il primo romanzo a fumetti egiziano. Le immagini, indistricabili dalle parole taglienti, hanno avuto una rimbombante eco nei i paesi arabi, subito troncata dalla censura del governo. La “notizia” è immediatamente diventata un “fatto storico” e si è diramata in cerchi concentrici in tutto il Mediterraneo. E’ stato restituito il suono ad una voce resa muta da chi voleva occultare molte verità. Il protagonista, il signor Shihab, un creatore di software scomodi per la protezione della dittatura egiziana, incappa nel giro di corruzione e violenza, ormai dilagante nel regime e paga a sue spese l’essersi affidato ad un usuraio. Magdy El Shafee fotografa la popolazione della capitale egiziana, che sembra dormiente, ma invece cova dentro di sé confusi impulsi di rivolta. In questa graphic novel si rivelano proprietà profetiche, visti i recenti eventi sociopolitici che hanno scosso il Nordafrica. La durezza del tratto denuncia un fumettista dilettante, del resto l’autore è farmacista di formazione, ma è proprio questa linea spezzata che connota le figure a parlare direttamente ai sensi, rendendo immediatamente chiaro uno scenario non certo sereno. Dopo la caduta del governo Mubarak, in seguito alle rivolte esplose in Egitto nel febbraio del 2011, “Metro” ha conosciuto una nuova diffusione, stavolta anche nel suo paese d’origine.

Titolo: Metro
Autore: Magdy El Shafee
Editore: Sirente
Anno: 2010, XVIII-94 pag.
ISBN: 9788887847253


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ela, Jean-Marc| L’Africa a testa alta di Cheikh Anta Diop | Emi 2012

Il pensiero di Cheikh Anta Diop, storico africano al quale si deve la tesi secondo cui la civiltà egizia è radicalmente negro-africana e non “bianca”

Additional DescriptionMore Details

Cheikh Anta Diop (1923-1986) è, con Joseph Ki-Zerbo, il padre della storiografia africana. La sua ipotesi sulla civiltà egizia, radicalmente negroafricana e non bianca, entra nel dibattito della comunità scientifica solo nel 1974, a vent’anni dalla pubblicazione della sua tesi di dottorato che non gli era stato permesso di difendere alla Sorbona. In questo saggio appassionato, l’autore ci introduce all’anima poliedrica, alla mente interdisciplinare dell’insigne senegalese, fisico e chimico e al contempo linguista, storico e antropologo. Una ricerca rivoluzionaria, la sua, motivata da un intento preciso: a un continente che accede all’indipendenza – in un quadro possibilmente panafricanista – serve la fiducia in sé, possibile solo grazie alla conoscenza della propria storia, cultura e protagonismo anche nella scienza. Un obiettivo politico, dunque ma che Ela ci mostra essere sempre subalterno al rigore metodologico della ricerca scientifica. Cheikh Anta Diop rimane, anche nella provvisorietà di certe conclusioni, un faro per l’Africa che pensa.

Autore: Ela Jean-Marc
Titolo: L’ Africa a testa alta di Cheikh Anta Diop
Editore: Emi
Anno: 2012
Pagine: 160
ISBN: 9788830720534


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Eltahawy, Mona | Perchè ci odiano | Einaudi

La mia storia di donna libera nell’islam.

Contro la misoginia che ammorba il mondo islamico, primavere arabe comprese. La testimonianza di una donna picchiata e vessata. Ma che nessuno è riuscito a imbavagliare.

Additional DescriptionMore Details

Quando nel 1982 la famiglia Eltahawy si trasferisce dalla Gran Bretagna in Arabia Saudita, per Mona, quindici anni, è come ritrovarsi all’improvviso in pieno Medioevo. Mai avrebbe immaginato un Paese in cui le donne sono private di molte libertà, escluse dalla scena sociale e costrette a dipendere dagli uomini in tutto e per tutto. Questa traumatica esperienza segna l’inizio della militanza di una giovane donna diventata oggi una nota giornalista e commentatrice di questioni arabe.

Titolo: Perchè ci odiano
Autore: Eltahawy, Mona
Editore: Einaudi collana Stile libero extra
Anno: 2015 pagg. 200
ISBN: 9788806224295


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Enard, Mathias | Bussola |Edizioni e/o 2016

Con questo straordinario romanzo-fiume uno dei più raffinati autori francesi ha vinto il Premio Goncourt nel 2015.

Additional DescriptionMore Details

Bussola è la storia d’amore tra Franz, uno specialista dell’Oriente, e Sarah, anch’essa studiosa delle civiltà orientali, un amore che dura anni e si snoda attraverso Europa, Iran, Siria e Turchia. Ma è anche la storia di un altro amore tormentato: quello tra l’occidente e l’oriente. Un amore raccontato attraverso le centinaia di storie di coloro, donne e uomini europei, che nel corso dei secoli hanno dedicato le loro vite (e spesso le hanno perse tragicamente) all’inseguimento di questa passione “impossibile”.
Con un’erudizione impressionante che non offusca mai il piacere della lettura, Enard racconta le vite avventurose e appassionate di scrittori, avventurieri, musicisti, viaggiatrici che si sono lasciate ammaliare dall’esotismo e dalla sensualità di luoghi come la Persia, Costantinopoli, Palmira; luoghi di questa passione divisa tra miraggio e illusione da una parte e vite reali e ben concrete dall’altra. Cos’è stato l’orientalismo? Un miraggio del deserto favorito dai fumi dell’oppio, dai profumi delle spezie e dalle mire coloniali dell’Europa, o un vero incontro tra culture diverse ma complementari, l’una bisognosa dell’altra, alla continua ricerca dell’Altro che ci completa?

«Un romanzo maestoso, erudito e appassionante su un tema di grandissima attualità: i nostri rapporti con le civiltà orientali, islamiche, turche, persiane, siriane.»

Titolo: Bussola
Autore: Mathias Enard
Editore: Edizioni e/o
Anno: 2016
pp.: 41


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Enard, Mathias | Via dei ladri |Rizzoli

A Tangeri chi si arrampica sugli scogli di fronte allo Stretto può seguire il viavai dei traghetti che fanno la spola con la Spagna. Su quegli scogli Bassam sogna di andarsene. Lakhdar no, l’Europa non lo attira: e invece sarà proprio lui a partire.

Additional DescriptionMore Details

Il suo viaggio comincia a diciassette anni, quando il padre, musulmano ortodosso, lo sorprende a letto con una cugina e lo caccia di casa. Da lì in poi la sua vita è vagabonda, ormai Lakhdar può fare affidamento solo su se stesso. Sfiora un gruppo di estremisti islamici in cui l’amico Bassam rimarrà impigliato, passa da un lavoro all’altro e, assoldato da una compagnia di traghetti, approda in Spagna. Conosce i bassifondi e legge gialli, cerca il sesso in un bordello e brucia d’amore per una studentessa spagnola. Ovunque la violenza pervade l’aria, pare inevitabile che prima o poi Lakhdar ne sia contagiato. Dalla Primavera Araba alla Spagna degli indignati, ancora una volta Énard fa sentire la sua voce autentica e irriducibile.

«Infilandosi nel corpo di un giovane marocchino, Mathias Énard firma un romanzo eccellente sul caos che incombe.» Bibliobs

Titolo: Via dei ladri
Autore: Mathias Énard
Editore: Rizzoli
Anno: 2014
pp.: 301


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ercolessi, Maria Cristina | L’Angola indipendente | Carocci 2011

Maria Cristina Ercolessi ripercorre la storia politica dell’Angola dall’indipendenza al presente.

Additional DescriptionMore Details

Il libro di Maria Cristina Ercolessi, “L’Angola indipendente”, affronta gli ultimi trentacinque anni di storia del paese, dall’indipendenza a oggi, e offre un’analisi approfondita degli eventi drammatici che hanno segnato questo periodo inquadrandoli di volta in volta in un contesto geopolitico regionale, continentale e internazionale. L’autrice è docente di Sistemi politici dell’Africa contemporanea presso l’università di Napoli “L’Orientale”.

Autore: Maria Cristina Ercolessi
Titolo: L’Angola indipendente
Editore: Carocci
Anno: 2011
ISBN: 978-88-430-5788-7


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Cancellazione | Instar Libri 2007

L’ironia diventa l’arma tagliente usata da Percival Everett per combattere ogni forma di razzismo

Additional DescriptionMore Details

Cosa ci si aspetta da uno scrittore afroamericano? Naturalmente che scriva romanzi inequivocabilmente afroamericani, in cui i protagonisti conducano vite difficili all’insegna della violenza e dell’emarginazione nei ghetti delle città americane. Niente di tutto ciò è contenuto negli scritti di Thelonius Ellison, che riversa nelle sue parole la sua biografia agiata e borghese. Pubblico e critica però sembrano ignorarlo, preferendogli il romanzo sgrammaticato di una scrittrice semianalfabeta che mette insieme tutti gli stereotipi legati agli afroamericani. Le peripezie di Thelonius diventano, per Percival Everett, l’occasione per svelare, con sferzante ironia, l’essenza del razzismo, anche quando si cela dietro il perpetuarsi di stereotipi difficili da estirpare

L’autore: Percival Everett è uno scrittore americano. Oggi insegna presso la Univiersity of Southern California. Tra i suoi romanzi pubblicati in italiano, “Cancellazione” (2007), “Glifo” (2007, “La cura dell’acqua” (2008), “Deserto americano” (2009), “Non sono Sidney Poitier” (2010) e “Il paese di Dio” (2011)


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Ferito | Nutrimenti Editore 2009

“Uno dei più coraggiosi scrittori sperimentali degli ultimi anni” (Esquire)

Additional DescriptionMore Details

PHighland, Wyoming, profondo West. Un posto dove non accade mai nulla. Eppure qualcosa sembra dover accadere da un momento all’altro, ed è questa suspense ad attanagliare il lettore dalle prime pagine, mentre viene condotto nelle giornate tutte uguali a se stesse di uno strano cowboy nero, laureato in storia dell’arte e appassionato di pittura astratta e caverne, che si dedica ogni giorno a spalare gli escrementi dei suoi cavalli, a tentare di domarli e a prendersi cura del suo coyote a tre zampe. Un ragazzo gay scompare, tra gli insulti offensivi della comunità locale. Cosa sta per accadere? Il lettore lo sa benissimo, sin dalla prima pagina, ma resta ugualmente con il fiato sospeso attraverso la sapiente narrativa di Everett, genio indiscusso della letteratura americana contemporanea.

L’autore: Percival Everett è uno scrittore americano. Oggi insegna presso la Univiersity of Southern California. Tra i suoi romanzi pubblicati in italiano, “Cancellazione” (2007), “Glifo” (2007, “La cura dell’acqua” (2008), “Deserto americano” (2009), “Non sono Sidney Poitier” (2010) e “Il paese di Dio” (2011)

Titolo: Ferito
Autore: Everett Percival
Traduttore: Rossari M.
Editore: Nutrimenti
Data di Pubblicazione: 2009
Collana: Greenwich
ISBN: 8888389997
ISBN-13: 9788888389998
Pagine: 236
Reparto: Narrativa straniera


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Il paese di Dio | Nutrimenti 2011

“Nelle nostre  menti c’è sempre e ci sarà un mitico vecchio West” Percival Everett.

Additional DescriptionMore Details

Un romanzo che fa rimanere incollati alla poltrona. I suoi capitoli pieni di tensione scorrono veloci come i fotogrammi di un film. Sparatorie nei saloon, zuffe, duelli, cowboy e litri di whisky, tutti i più caratteristici aspetti del selvaggio West sono rovesciati e l’attenzione è spostata sugli indiani e i neri, che simboleggiano in generale tutti gli sfruttati. I padri padroni sono i coloni che, avvezzi a violenze e abusi, mostrano l’origine del disprezzo e dell’intolleranza. Curt Marder, il protagonista, è un razzista e un disonesto, ma soprattutto un debole. Guarda la sua casa e la sua famiglia mentre vengono distrutte senza reagire, come se non si trattasse della sua vita. Quando decide di farsi giustizia da solo non è la vendetta che lo spinge, ma la voglia di ritrovare ciò che ha perduto. Con l’appoggio di Bubba, il braccatore nero, e Jake, l’adolescente dai modi troppo gentili, Curt intraprende la sua personale odissea in un crescendo di disavventure grottesche.


Titolo: Il paese di Dio

Autore: Percival Everett

Editore: Nutrimenti

Anno: 2011, 200 pag.

ISBN: 9788876844232


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | La cura dell’acqua | Nutrimenti 2008

Esplicito atto d’accusa contro l’amministrazione Bush

Additional DescriptionMore Details

L’esistenza di Ishmael Kidder viene sconvolta dalla più atroce delle sventure: sua figlia, di appena undici anni, viene violentata e uccisa. Il protagonista non riesce a reagire al dolore, a farsene una ragione, e decide di imboccare la via solitaria della giustizia fai da te. Cattura e imprigiona il principale indiziato del delitto e inizia a torturarlo. La peggiore delle sevizie che gli infligge è, appunto, la “cura dell’acqua”, sinistro riferimento alla pratica del “waterboarding” messa in atto dall’amministrazione Bush contro i sospettati di terrorismo internazionale. Un romanzo duro e spietato, e insieme un’atto d’accusa contro la tortura di stato.

L’autore: Percival Everett è uno scrittore americano. Oggi insegna presso la Univiersity of Southern California. Tra i suoi romanzi pubblicati in italiano, “Cancellazione” (2007), “Glifo” (2007, “La cura dell’acqua” (2008), “Deserto americano” (2009), “Non sono Sidney Poitier” (2010) e “Il paese di Dio” (2011)


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Non Sono Sidney Poitier | Nutrimenti 2010

“Un Everett al massimo grado per forza narrativa e satira”. Publishers Weekly
“C’è qualcuno in America che scrive libri più divertenti?”. San Francisco Chronicle

Additional DescriptionMore Details

Un geniale tour de force narrativo imperniato sulle peripezie del protagonista, Non Sono Sidney Poitier. Nato da una madre un po’ matta, la signora Poitier, il piccolo Non Sono Sidney dovrà scontare sin da subito la croce di un nome assurdo, tanto più assurdo se si pensa che la somiglianza con Sidney Poitier diventerà ogni giorno più strabiliante. Preso sotto l’ala protettiva niente di meno che da Ted Turner, dopo che la madre aveva fatto fortuna investendo nella sua sconosciuta Turner Broadcasting System, Non Sono Sidney infilerà una disavventura dopo l’altra, condannato a ripercorrere in chiave surreale alcune delle più famose scene dei film interpretati dall’attore afroamericano.

L’autore: Percival Everett è uno scrittore americano. Oggi insegna presso la Univiersity of Southern California. Tra i suoi romanzi pubblicati in italiano, “Cancellazione” (2007), “Glifo” (2007, “La cura dell’acqua” (2008), “Deserto americano” (2009), “Non sono Sidney Poitier” (2010) e “Il paese di Dio” (2011)

Titolo: Non sono Sidney Poitiers
Autore: Percival Everett
Editore: Nutrimenti
Anno: 2010, pag. 251
ISBN: 9788895842714


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Percival Everett di Virgil Russel | Nutrimenti 2014

Disorientante e geniale, il nuovo romanzo del talentuoso scrittore afroamericano

Additional DescriptionMore Details

Un padre rinchiuso in una casa di riposo, dove il figlio lo va a trovare di tanto in tanto. Scrive un romanzo, che è il romanzo che avrebbe voluto scrivere il figlio se avesse saputo farlo. O forse lo scrive proprio lui, immaginando di farlo scrivere al padre. E poi un pittore alle prese con una ragazza che dice di essere sua figlia, un medico che si prende cura del più grasso di due gemelli, un cowboy con un cavallo ferito, e poi… Destini e trame che si intrecciano e fanno girare la testa, nel nuovo romanzo di Percival Everett

Autore: Percival Everett
Titolo: Percival Everett di Virgil Russell
Editore: Nutrimenti
Anno: 2014
Pagine: 267


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Everett, Percival | Sospetto | Nutrimenti 2013

Un appassionante thriller ambientato in una degradata e crudele provincia americana in cui niente è come sembra

Additional DescriptionMore Details

È ancora un’ambientazione solenne e crudele quella che Percival Everett erge a testimone del destino degli uomini. Una desolata frontiera incisa dal corso del Rio Grande, dominata dai freddi altopiani desertici. Qui D.H. Lawrence trascorse alcuni mesi in un ranch di Taos. Disse: “Il New Mexico mi ha cambiato per sempre”.
La realtà è che da quelle parti non succede mai niente, lo sa bene il vicesceriffo Ogden Walker. Ogden è nero, in un posto di bianchi, ispanici e nativi. È introverso e titubante. La madre gli legge negli occhi l’insoddisfazione. Lui vorrebbe almeno possedere le certezze che aveva suo padre, la sua stessa abilità nel pescare le trote.
Gli inattesi omicidi che colpiscono la contea – l’anziana strangolata e gettata in una botola, la donna del bungalow riversa in un lago di sangue – entrano nella vita di Ogden come sogni: lo stesso groviglio, la stessa confusione. Ogden si ritrova a fare il detective, quello che non è mai stato. Con la sua auto insegue gli indizi lungo le strade, oltre i confini. Albuquerque, Tempe, Denver, Dallas. Le indagini si complicano, affiora il degrado della provincia americana: violenza, razzismo, droga, prostituzione. Alla fine la verità viene a galla. Una volta, due. È davvero la verità?
Percival Everett trascina il suo protagonista sull’orlo dell’abisso. Insieme a lui, il lettore. Dove ci ha condotto l’arbitrarietà delle supposizioni? Fino a che punto può spingersi l’illusorietà delle apparenze?

Autore: Percival Everett
Titolo: Sospetto
Editore: Nutrimenti
Anno: 2013, 235 pagg.


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Eyoum, Ngangué | Capo di buona speranza | EMI 2015

Una carrellata di notizie buone e inaspettate dall’Africa

Additional DescriptionMore Details

Il motore che funziona… a pipì, brevettato da quattro adolescenti nigeriane; la città di Ifrane (Marocco), secondo centro urbano più pulito al mondo; Vuya, il tablet made in Sudafrica che si ricarica con la luce del sole; il pepe bianco di Penja, la spezia camerunese più pregiata della terra; il primo corso per donne imam lanciato in Mauritania, antidoto all’estremismo religioso; Natnael Berhane, ciclista eritreo in fuga dalla dittatura e nuova stella del ciclismo afro…
Con la sua vivace penna di cronista Eyoum Nganguè ci fa conoscere un’altra Africa rispetto a quella dei soliti cliché. Una terra di donne e uomini che costruiscono una società migliore grazie a fantasia, talento e inventiva. L’Africa vanta mille vicende di bene spesso (e purtroppo) a noi sconosciute. In questa carrellata spiccano numerose storie al femminile che raccontano un continente intriso di speranza e capace di futuro: scrittrici e fumettiste, modelle e attrici, esploratrici e cuoche di fama internazionale. Grazie a Nganguè vediamo l’Africa da una prospettiva diversa. E ci nutriamo di un «afrottimismo» che ribalta tanti (e ormai vecchi) luoghi comuni.

Titolo: Capo di buona speranza
Autore: Nganguè Eyoum
Editore: EMI
Anno: 2015 pagg.


0,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fanon, Frantz | Decolonizzare la follia, Scritti sulla psichiatria coloniale | ombre corte 2012

Una raccolta di scritti inediti del famoso psichiatra e scrittore martinicano.

Additional DescriptionMore Details

In questa raccolta di scritti curata da Roberto Beneduce ritroviamo tutti i temi chiave delle riflessioni di Fanon: le contraddizioni delle borghesie nazionali negli anni dell’Indipendenza, lo spettro del razzismo e la sua oscura riproduzione nello Stato moderno, la costruzione della soggettività africana. Anticipando temi su cui oggi riflettono l’antropologia medica e la psichiatria, Fanon fa una critica della psichiatria coloniale denunciando il legame che essa ha con la violenza quotidiana e invisibile che secerne la sofferenza dei dominati, il difficile incontro fra il clinico occidentale e il corpo dell’immigrato, “l’economia morale delle sue menzogne”.

Autore: Fanon Frantz
Titolo: Decolonizzare la follia
Editore: ombre corte
isbn: 9788895366913
numero pagine: 173


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Farah, Nuruddin | Chiuditi Sesamo | Edizioni Lavoro 1983

Ultimo capitolo della trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana”

Additional DescriptionMore Details

Dopo “Latte agrodolce” e “Sardine”, questo romanzo chiude la trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana” scritta dal grande scrittore somalo Nuruddin Farah. Al centro, i monologhi del vecchio Deeriye, uomo profondamente religioso che ripercorre la storia della sua famiglia e del suo paese negli anni del colonialismo africano e della sua tormentata vicenda postcoloniale

L’autore: Nududdin Farah è nato nel 1945 a Baidoa. Ha vissuto per qualche anno in Italia, dal 1976 al 1979, impossibilitato a tornare a Mogadiscio per le antipatie suscitate nel dittatore Siad Barre dal suo romanzo “A Naked Needle”. E’ vissuto in diversi paesi africani, e attualmente risiede a Città del Capo. Ha scritto romanzi, poesie e opere teatrali, riflettendo sull’emancipazione delle donne in Somalia, sulla storia del suo paese dal colonialismo alla contemporaneità. Tra le sue opere tradotte in italiano, i tre romanzi della trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana” (“Latte agrodolce”, “Sardine” e “Chiuditi Sesamo”), una seconda trilogia che comprende “Mappe”, “Doni” e “Segreti”, e “Rifugiati, il risultato di anni di ricerche tra i somali della diaspora.

Titolo:Chiuditi Sesamo
Autore: Nuruddin Farah
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 1983, 286 pag.
ISBN: 9788879105811


14,46€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Farah, Nuruddin | Nodi | Edizioni Frassinelli 2008

Per andare avanti, Cambara dovrà guardare indietro, alle sue origini

Additional DescriptionMore Details

Una donna cosmopolita e tenace, somala ma di adozione canadese, per trovare se stessa compie un viaggio a ritroso verso le sue origini, verso quella Mogadiscio devastata dalla guerra civile e in preda alle angherie dei signori della guerra. Con l’aiuto di un’associazione di donne cerca di rivendicare il possesso della sua casa di famiglia, occupata dai warlord che spadroneggiano nella martoriata capitale somala.

L’autore: Nududdin Farah è nato nel 1945 a Baidoa. Ha vissuto per qualche anno in Italia, dal 1976 al 1979, impossibilitato a tornare a Mogadiscio per le antipatie suscitate nel dittatore Siad Barre dal suo romanzo “A Naked Needle”. E’ vissuto in diversi paesi africani, e attualmente risiede a Città del Capo. Ha scritto romanzi, poesie e opere teatrali, riflettendo sull’emancipazione delle donne in Somalia, sulla storia del suo paese dal colonialismo alla contemporaneità. Tra le sue opere tradotte in italiano, i tre romanzi della trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana” (“Latte agrodolce”, “Sardine” e “Chiuditi Sesamo”), una seconda trilogia che comprende “Mappe”, “Doni” e “Segreti”, e “Rifugiati, il risultato di anni di ricerche tra i somali della diaspora.

Titolo:Nodi
Autore:Nuruddin Farah
Editore: Edizioni Frassinelli
Anno: 2008, 512 pag.
ISBN: 978887684992


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Farah, Nuruddin | Sardine | Edizioni Lavoro 1996

Secondo capitolo della trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana”

Additional DescriptionMore Details

Un mondo fatto di donne che parlottano, spettegolano, si scambiano opinioni sulla decisione di Medina, giornalista di successo, di lasciare il marito. Un chiacchiericcio dal quale il grande romanziere somalo fa emergere un contesto, quello della Somalia islamica sotto la dittatura di Siad Barre.

L’autore: Nududdin Farah è nato nel 1945 a Baidoa. Ha vissuto per qualche anno in Italia, dal 1976 al 1979, impossibilitato a tornare a Mogadiscio per le antipatie suscitate nel dittatore Siad Barre dal suo romanzo “A Naked Needle”. E’ vissuto in diversi paesi africani, e attualmente risiede a Città del Capo. Ha scritto romanzi, poesie e opere teatrali, riflettendo sull’emancipazione delle donne in Somalia, sulla storia del suo paese dal colonialismo alla contemporaneità. Tra le sue opere tradotte in italiano, i tre romanzi della trilogia “Variazioni sul tema di una dittatura africana” (“Latte agrodolce”, “Sardine” e “Chiuditi Sesamo”), una seconda trilogia che comprende “Mappe”, “Doni” e “Segreti”, e “Rifugiati, il risultato di anni di ricerche tra i somali della diaspora.

Titolo: Sardine
Autore: Nuruddin Farah
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 1996, 304 pag.
ISBN: 9788879107099


14,46€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Faravelli, Stefano | Due giorni a Jenné | Confluencias 2011

Un taccuino che racconta con acquerelli e parole  “un mondo di bellezza e verità sull’orlo di una mutazione imminente e forse fatale”

Additional DescriptionMore Details

Stefano Faravelli, pittore e filosofo vincitore del primo premio del pubblico alla Biennale du Carnet de Voyage di Clermont-Ferrand nel 2004, racconta il suo viaggio a Djenné in questo taccuino che è una vera e propria opera d’arte in miniatura. Gli acquerelli e le trascrizioni dei testi, disponibili in italiano, spagnolo, francese e inglese, conducono il lettore nel cuore della “città d’argilla” e gli danno quasi l’impressione di essere accanto all’autore nelle strade affollate del mercato, su un terrazzo a chiacchierare con un gruppo di amici jennenkè o ancora al suo fianco di fronte ai maestosi edifici di fango e alla loro arcaica e solenne bellezza.

Autore: Stefano Faravelli
Titolo: Due giorni a Jenné
Editore: Confluencias
Anno: 2011


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Faravelli, Stefano | Egitto. Cercando l’Aleph | EDT 2008

I sublimi acquerelli di Stefano Faravelli raccontano un itinerario in Egitto sulle tracce dei grandi pittori viaggiatori del XVIII-XIX secolo

Additional DescriptionMore Details

“Borges racconta che una colonna dell’immensa sala ipostila della moschea di ‘Amr, al Cairo, una vera foresta, (le colonne sono romane, copte, bizantine, frutto di infinite spoliazioni), racchiude, ne più ne meno, l’Universo.
“Nessuno, certo, può vederlo, ma chi accosta l’orecchio alla superficie afferma di percepire, dopo un po’, il suo incessante rumore”.
Lì si troverebbe appunto un Aleph, un occhio di Dio in questo mondo.
Ho ritrovato quella pagina mentre aspettavo, come rabdomante, i ‘segni’ che avrebbero indicato la meta del prossimo viaggio: la pagina del libro si è aperta e l’occhio è caduto su quelle righe; il viaggio era deciso. Il Cairo, l’Egitto…”

Autore: Stefano Faravelli
Titolo: Egitto. Cercando l’Aleph
Editore: EDT
Anno 2008, Pagg. 102


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fausta, Fonju Ndemesah | La radio e il machete | Infinito Edizioni 2009

Un raro saggio scritto da un ricercatore africano sul ruolo dei mass media, e in particolare della radio, nel genocidio di oltre 800.000 persone in Rwanda, nella primavera del 1994.

Additional DescriptionMore Details

I mass media, nella loro natura di diffusori d’informazione, possono diventare armi a doppio taglio capaci di diffondere messaggi di odio. In questo saggio il ricercatore camerunense Fonju Ndemesah Fausta indaga sul ruolo che ebbero i giornali, la radio e la tv nel genocidio ruandese della primavera del 1994, in cui trovarono la morte oltre 800.000 tra tutsi e hutu moderati. Nella sentenza del media trial il giudice Navanathem Pilay riconobbe le responsabilità dei media nell’avere veicolato e strumentalizzato molte idee estremiste, mettendoli sullo stesso piano rispetto agli organizzatori materiali del genocidio.

Titolo: LA RADIO E IL MACHETE Il ruolo dei media nel genocidio in Rwanda
Autore: Fonju Ndemesah Fausta
Editore: Infinito Edizioni, collana iSAGGI
Anno di pubblicazione: 2009 Pag. 144
Isbn: 978-88-89602-52-2


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Faye, Gael | Piccolo Paese | Bompiani 2017

“La guerra senza che glielo chiediamo s’incarica sempre di trovarci un nemico. Io desideravo restare neutrale, ma non ho potuto. Non ci sono riuscito. Scorreva dentro di me. Le appartenevo.”

Additional DescriptionMore Details

1992. Gabriel vive a Bujumbura, in Burundi, in un quartiere di espatriati. Ha padre francese e madre del Ruanda, e una sorella, Ana. Con la sua banda di amici, inizia le giornate dopo la scuola e si divertono nelle case sugli alberi, a rubare manghi dai giardini altrui, a chiacchierare e camminare lungo il fiume. Poi i genitori si separano, ci sono le elezioni del paese, la guerra civile e Gaby inizia a scoprire il mondo degli adulti, in cui non è più solo bambino, ma anche meticcio, tutsi, francese. In un attimo la paura rovescia tutto e invade le loro vite. Dopo molti anni Gaby tornerà nel suo paese, ricordando la sua età dell’oro lì.

L’autore: Gael Faye è nato in Burundi nel 1982 da madre ruandese e padre francese. Allo scoppio della guerra civile in Ruanda, si trasferisce in Francia dove studia economia. Poi lavora a Londra e si dedica alla scrittura e alla musica. Piccolo Paese è il suo primo romanzo, di grande successo in Francia e in corso di traduzione in sedici paesi.

Titolo: Piccolo Paese
Autore: Gael Faye
Editore: Bompiani
Anno: 2017, pag.193
ISBN: 9788845283352


16,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Fazel, Shirin Ramzanali | Nuvole sull’Equatore | Nerosubianco 2010

Una storia che ricorda quella di tanti italiani “dimenticati”, i meticci delle ex colonie

Additional DescriptionMore Details

Il racconto dell’infanzia e dell’adolescenza di Giulia, bambina meticcia abbandonata dal padre italiano nella Somalia dell’Amministrazione Fiduciaria Italiana (dal 1950 al 1960). Sono in molti i bambini come lei a Mogadiscio, rifiutati da entrambe le comunità e costretti a crescere in istituti religiosi. Giulia si pone molte domande, racconta la Mogadiscio della sua infanzia e il suo viaggio coraggioso alla ricerca della sua identità composita.

Titolo: Nuvole sull’equatore
Autore: Shirin Ramzanali Fazel
Editore: Nerosubianco
Anno: 2010, pag. 216
ISBN: 9788889056479


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fazioli, Ernesto | Magico viaggio nella Libia romana | Museodei by Hermatena 2012

Leptis Magna e Sabratha, in Libia, sono le sovrane di questo libro, due splendidi gioielli che vibrano di  magia.

Additional DescriptionMore Details

Ernesto Fazioli ha scritto numerosi libri su città italiane ed estere, racchiusi nella Collana I luoghi magici di… La ricerca antropologica del simbolo è alla base del suo percorso diventando tema di conferenze itinerari e viaggi nei luoghi trattati.

Autore: Fazioli Ernesto
Titolo: Magico viaggio nella Libia romana
Editore: Museodei by Hermatena
isbn: 9788-88-97371-18-2
numero pagine:120


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fe; Hossny | In ogni strada. Voci di rivoluzione dal Cairo | Agenzia X 2012

Le voci dei protagonisti dei moti di ribellione del Cairo

Additional DescriptionMore Details

Un libro militante, che raccoglie le voci dei tanti protagonisti dei conflitti sociali che attraversano l’Egitto e che sono conflagrate all’inizio del 2011 portando alla cacciata di Mubarak e all’avvio di un accidentato nuovo percorso politico nel paese. Tra gli scopi del libro, gettare le basi per incrementare i contatti tra i movimenti di casa nostra e quelli nordafricani

Autori: Lorenzo Fe; Mohamed Hossny
Titolo: In ogni strada. Voci di rivoluzione dal Cairo
Editore: Agenzia X
Anno: 2012
Numero pagine: 144


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fela Ransome Kuti, Lagos Baby 1963-1969 | CD musica

2CD

Paese: Nigeria

Etichetta: VAMPI SOUL

31,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ferracuti; Frasca; Lattanzi (a cura) | Beyond Modernity | Espera 2013

Qual è il futuro dei musei etnografici?

Additional DescriptionMore Details

Il volume racchiude gli Atti del Colloquio Internazionale organizzato nell’ambito del Progetto Europeo RIME (Ethnography Museums and World Cultures) 2008-2013 dalla Soprintendenza al Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” e si inserisce nel recente dibattito sul futuro dei musei etnografici, e sugli sforzi da parte degli studiosi e degli operatori museali di rappresentare ed ospitare le culture diverse ed un tempo lontane dal nostro mondo occidentale, ed ora compartecipi ed inserite in un mondo globale che tende ad annullare il particolare.

Autore: Sandra Ferracuti; Elisabetta Frasca; Vito Lattanzi
Titolo: Beyond Modernity. Do Ethnography Museums Need Ethnography?
Editore: Espera
Anno: 2013
Pagine: 343


49,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Filippini, Andrea Floppy | Afagnistan, Agfanistan, Afganistan | Across Alive 2011

Un diario di bordo  “del viaggio più estremo nel bene e nel male”, istantanee quotidiane dell’esperienza dell’autore come infermiere presso l’ospedale di guerra di una importante ONG a Lashkar Gah, nel Sud dell’Afghanistan

Additional DescriptionMore Details

“Questo libro – dichiara Andrea “Floppy” Filippini – è il diario di come ho perso la mia innocenza (…) per sempre. (..) Al mio ritorno dall’Afganistan ho cercato di reinserirmi in società, nella mia vita di tutti i giorni, ma è stato faticoso, molto faticoso, perché portavo la guerra dentro di me. Allora ho deciso di liberarmi di questo fardello e dare il mio personale contributo alla pace pubblicando il mio “diario”. Ciò che avevo scritto allora per fissare le mie emozioni, per condividere con chi amo le mie esperienze, doveva vedere la luce, per mettere il mio mattone nell’umana rivoluzione contro la guerra. Perché non è importante come ci chiamiamo, ma ciò che pensiamo, diciamo e facciamo.”
Il libro è autoprodotto e autofinanziato dall’autore insieme al Collettivo Across Alive.

Autore: Andrea “Floppy” Filippini
Titolo: Afagnistan, Agfanistan, Afganistan
Editore: Across Alive
Anno: 2011
Numero pagine: 288


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Filiu Jean-Pierre; Pomes Cyrille | La primavera araba | Bao Publishing

Egitto. Libia. Marocco. Regno del Bahrein. Yemen. Siria. Per queste nazioni, il 2011 è un anno fondamentale. Nel Medio Oriente e nell’Africa del Nord, uomini e donne di tutte le età danno il via a un’ondata rivoluzionaria che rovescia uno alla volta regimi dittatoriali fino a quel momento ritenuti inattaccabili. Ripercorrendo i punti salienti di questo movimento, Jean-Pierre Filiu e Cyrille Pomès raccontano il cuore della rivoluzione attraverso le storie dei veri protagonisti: uomini e donne che spesso hanno pagato il proprio coraggio con la vita.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: La Primavera araba
Autore: Filiu Jean-Pierre; Pomes Cyrille
Editore: Bao Publishing
Anno: 2013, pagg. 103
ISBN: 9788865432082
Note: Fumetto


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Filiu, Jean-Pierre & David B. | Il mio miglior nemico. Storia delle relazioni tra Stati Uniti e Medio Oriente. Prima parte-1783/1953 | Rizzoli 2013

Una ricostruzione  a fumetti delle relazioni tra Stati Uniti e Medio Oriente: rigorosa ed irriverente

Additional DescriptionMore Details

Jean-Pierre Filiu, arabista e storico di fama internazionale, e David B., uno dei più noti autori di graphic novel al mondo, ricostruiscono la complessa storia delle relazioni tra Stati Uniti e Medio Oriente con uno sguardo attento e rigoroso, ma allo stesso tempo libero ed irriverente. Il libro è il primo volume di una trilogia che mira a descrivere, sempre attraverso l’immediatezza del fumetto, oltre due secoli di alleanze, intrighi, tradimenti e sopraffazioni. Si tratta di un’opera eccezionale che getta nuova luce sul passato ma anche sui conflitti del presente.

Autore: Jean-Pierre Filiu e David B.
Titolo: Il mio miglior nemico. Storia delle relazioni tra Stati Uniti e Medio Oriente. Prima parte- 1783/1953
Editore: Rizzoli
Anno: 2013, pagg.: 127


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fiocchetti, Patrizia | Variazioni di luna. Donne combattenti in Iran, Kurdistan, Afghanistan | Lorusso Editore

Nella mitologia persiana, Mah è una divinità femminile, rappresentazione della Luna e regina della notte. Mah è anche la radice di molti nomi femminili, tante variazioni di Luna, che ritornano nelle storie di donne qui raccontate: Mahshid, Mahtab, Mahin, Mahnaz.

Additional DescriptionMore Details

Donne che hanno scelto di non tacere e non rassegnarsi di fronte a un destino di sottomissione che sembrava segnato sia per loro che per i popoli a cui appartengono. Le loro vite si incrociano con quelle delll’autrice del libro Patrizia Fiocchetti che, dopo 13 anni di militanza con la resistenza al regime khomeinista dell’Organizzazione dei mojahedin del popolo iraniani, incontra altre donne e altre resistenze, tra le rivoluzionarie afghane di Rawa, le combattenti curde delle Ypj e tante altre voci e volti di donne, declinazioni di lotte lontane ma comuni.

«Alzerò la mia voce al di sopra del brusio dei potenti. La renderò tuono, perché esploda tra le nuvole e le sue note cadano come gocce di pioggia a far respirare la terra. Se per questo pagherò, subirò violenza o l’esilio non mi fermerò. Perché difendo la vita e la verità e non legittimo confini.
Né madonna, né puttana, né santa, né strega. Sono Donna, sono persona, sono padrona del destino, colei che scrive la Storia del mondo.»

Titolo: Variazioni di luna. Donne combattenti in Iran, Kurdistan, Afghanistan
Autore: Patrizia Fiocchetti
Editore: Lorusso Editore
Anno: 2016
pp.: 128


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fioravanti, F. M., Romani, P. | Elegia Siriana – Edizione bilingue italiano/inglese | Casa Dei Libri Editore

Un viaggio fotografico in Siria prima della guerra civile, tra immagini di strada e archeologia, e le testimonianze di uno storico passato e la brulicante vita dei suq.

Additional DescriptionMore Details

Fotografie che raccontano un paese da sempre luogo di incontro e di passaggio tra Oriente e Occidente, tra culture e religioni differenti.

Immagini di una Siria ormai perduta, sia nelle fotografie dei siti archeologici, che la furia dei combattimenti ha distrutto o danneggiato come a Palmira, Aleppo, Krak dei Cavalieri, Apamea e Bosra; sia nelle fotografie ‘di strada’ riprese nei suq di Damasco, Aleppo, Hama, Homs, Raqqa, Tartus; suq che sono stati distrutti o ridotti a vuoto palcoscenici privi di vita.

Titolo: Elegia Siriana / A syrian Elegy
Autore: Fabio Massimo Fioravanti, Paolo Romani
Editore: Casa dei Libri Editore
Anno: 2016
pp.: 143


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fioravanti, Marco | Il pregiudizio del colore | Carocci 2012

Casi giudiziari dalle Antille francesi

Additional DescriptionMore Details

Attraverso lo studio di alcuni casi giudiziari che ebbero grande risonanza all’epoca, l’autore fa emergere uno spaccato dell’amministrazione della giustizia nelle Antille francesi in epoca coloniale

Autore: Marco Fioravanti
Titolo: Il pregiudizio del colore
Editore: Carocci
Anno: 2012
Pagine: 263


27,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fiore, Barbara | Tuareg | Quodlibet 2012

Un saggio che racconta di uno dei popoli più affascinanti del continente africano

Additional DescriptionMore Details

“Non un suono, non un segno di esseri umani, in queste zone che i Tuareg” chiamano “tènere”, la solitudine, solo i complessi ghirigori lasciati sulla sabbia dagli insetti e dai roditori, le sinuose tracce dei serpenti e quelle degli uccelli simili a scritte in alfabeti sconosciuti”. Barbara Fiore ci restituisce in queste pagine il frutto di una ricerca appassionata e approfondita durata diversi anni, dedicata a uno dei popoli più affascinanti dell’Africa

Autore: Barbara Fiore
Titolo: Tuareg
Editore: Quodlibet
Anno: 2012, pp. 209


14,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Flaiano, Ennio | Tempo di uccidere | BUR 2008

Primo e unico romanzo di Ennio Flaviano. Uno straordinario capolavoro.

Additional DescriptionMore Details

In un’Italia che si proietta verso le sperimentazioni del neorealismo, “Tempo di uccidere”, il primo e unico romanzo di Ennio Flaiano, costituisce sicuramente una novità nel panorama letterario. Il protagonista è un tenente dell’esercito italiano, è un perfetto antieroe, una serie di coincidenze controllano le sue azioni e quindi determinano lo svolgersi della vicenda. L’indefinito caso domina l’esistenza, è questa la chiave di lettura che il narratore onnisciente propone, tanto al lettore quanto al protagonista. Il tenente diventa simbolo dell’esperienza colonialista italiana in Africa, attraverso la sua incapacità di agire matura la consapevolezza delle atrocità perpetrate dall’esercito occupante, proprio in un momento storico in cui l’informazione veicola notizie che rappresentano gli italiani come “i buoni” che offrivano ad un intero popolo nuove occasioni. L’incontro con Miriam è determinate nell’incedere del racconto e i dubbi che questa presenza silenziosa seminano nella sua vita si impossesseranno della sua ragione trascinandolo in una crisi esistenziale che lo porterà a credere di essere una pedina in un destino già scritto.

Titolo: Tempo di uccidere
Autore: Flaiano Ennio
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (collana I grandi romanzi)
Anno: 2008, pag. 312
ISBN: 8817023337
ISBN-13: 9788817023337


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fofana, Aminata | La una che mi seguiva | Einaudi 2006

La storia di una principessa dai poteri magici e del suo nonno sciamano

Additional DescriptionMore Details

Una storia in cui realtà storica e aspetti mitici si compenetrano costruendo un contesto di enorme fascino. La piccola Saduwa e il suo nonno sciamano sono i protagonisti di questa storia: vivono in un piccolo villaggio mandingo ai margini della foresta e dell’umanità. Lei è una piccola principessa depositaria di misteriosi poteri magici: dovrà superare molte difficoltà e vincere l’ira del padre che non riesce ad avere figli maschi e quindi nessun erede. Nonostante le mille peripezie, di fianco avrà sempre il nonno sciamano che la inizierà ai misteri della conoscenza e le insegnerà a usare al meglio i suoi poteri.
L’autrice: Aminata Fofana è nata in Guinea, ma da anni vive a Roma. “La luna che mi seguiva” è il suo primo romanzo, pubblicato da Einaudi nel 2006, scritto direttamente in italiano, lingua da lei adottata. Nel libro è fortissima la componente autobiografica, soprattutto per quanto riguarda la figura del nonno sciamano, designato morikè della tribù dopo una profezia.

Titolo: Luna che mi seguiva (La)
Autore: Aminata Fofana
Editore: Einaudi
Anno: 2006, 256 pag.
ISBN: 9788806166687


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fofana, Mah Aissata | Linguaggio dei capelli in Africa | Edizioni Segno 2010

Le donne africane si raccontano tramite le loro laboriose acconciature.

Additional DescriptionMore Details

“Linguaggio dei capelli in Africa” descrive le abitudini e le usanze delle donne africane attraverso le acconciature che esse portano. Il libro è corredato da un ampio repertorio fotografico che permette di visionare le tecniche adottate per la lavorazione dei capelli. Molte donne di diversi stati sono state intervistate, ed ognuna di loro attraverso detti e proverbi chiarisce i diversi significati che si celano dietro ciascuna acconciatura.

Titolo: Il linguaggio dei capelli in Africa
Autore: Mah Aissata Fofana
Editore: Edizioni Segno
Anno: 2010, XVIII-94 pag.
ISBN: 9788861382923


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Forna, Aminatta | Il ricordo dell’amore | Il Cavallo di Ferro 2014

Una storia di amicizia, amore e guerra dall’autrice de “Le pietre degli antenati”

Additional DescriptionMore Details

Il dottor Kay Mansaray, chirurgo dell’ospedale di Freetown in Sierra Leone, e Elias Cole, che sta morendo a molti reparti di distanza, sono accomunati da un segreto, su cui indagherà lo psicologo inglese Adrian Lockheart, giunto in Sierra Leone per curare i traumi di una guerra civile lunga e sanguinosa. Un romanzo sulla forza ineluttabile e terribile dell’amore.

Autore: Aminatta Forna
Titolo: Il ricordo dell’amore
Editore: Cavallo di ferro
Anno: 2014
Pagine: 686


19,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Forna, Aminatta, Le pietre degli avi, Edizioni Feltrinelli 2007

Un sottile filo rosso lega tra loro i personaggi di una saga familiare ambientata tra Londra e la Sierra Leone

Additional DescriptionMore Details

“Le Pietre degli Avi” è la storia di un ritorno al passato, della riscoperta delle proprie origini e dell’importanza che queste hanno per ogni essere umano. Abie è una giovane donna di origine africana che vive a Londra. Nel luglio del 2003 riceve una lettera che la riporterà in Sierra Leone, dove prenderà possesso delle piantagioni di caffè appartenute al padre e ricevute in eredità dalla figlia. In questo viaggio, non solo fisico, Abie recupererà la storia della sua famiglia e delle sue origini, declinata soprattutto in chiave femminile

L’autrice: Aminatta Forna, è giornalista e scrittrice, e divide la sua esistenza tra Londra e la Sierra Leone. E’ stata tra i finalisti del Premio Samuel Johnson con il libro “The Devil that Danced on the Water”, che racconta la storia del padre, un leader dell’opposizione democratica in Sierra Leone assassinato nel 1975

Titolo: Le Pietre degli avi
Autore: Aminatta Forna
Editore: Edizioni Feltrinelli (collana I Narratori)
Anno: 2007, 304 pag.
ISBN: 9788807017223


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fouad, Laroui | Un anno con i francesi | Del Vecchio Editore

La storia commovente e divertente di un ragazzo marocchino proiettato nell’universo di un liceo internazionale

Additional DescriptionMore Details

Quando il piccolo Mehdi Khatib si presenta al liceo Lyautey di Casablanca con due tacchini, tutti capiscono che viene da un altro universo: da Béni-Mellal, nelle montagne del Medio Atlante. Il suo maestro è riuscito a fargli ottenere una borsa di studio per la città. Nel luglio di quell’anno, gli americani hanno camminato sulla Luna e, nel settembre, Mehdi è atterrato tra i francesi. Con lo humour corrosivo che lo contraddistingue, Fouad Laroui racconta lo choc culturale di un giovane marocchino che scopre il mondo dalla visuale dei francesi. Mehdi, che ha passato i suoi primi dieci anni di vita accudito da una madre legata a una cultura ancestrale, è sconvolto dal cambiamento: è attratto da un lusso in cui si sente però fuori posto, da cibi che in realtà non gli piacciono, e fa fatica a non sentirsi un impostore in quel mondo a cui non appartiene. I giorni passano, individui misteriosi popolano la sua nuova vita, situazioni stupefacenti si succedono una dopo l’altra. Medhi deve arrendersi all’evidenza: non capisce assolutamente nulla. E per di più, quando comincia ad abituarsi, il direttore del liceo si rende conto che Medhi è l’unico a non tornare a casa per il fine settimana, e quindi, per risparmiare il lavoro del personale, decide di affidarlo alla famiglia di un compagno. In quella famiglia, Medhi troverà nuovi interrogativi e alcune risposte, fino al momento in cui dovrà scegliere tra il paradiso che gli viene promesso e la sua vecchia vita.

Titolo: Un anno con i francesi
Autore: Fouad Laroui
Editore: Del Vecchio Editore
Anno: 2015, 320 pag.
ISBN: 9788861101333


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Franceschi Karim, Tonacci Fabio | Il combattente | BUR 2016

La testimonianza del giovane italiano partito per difendere Kobane

Additional DescriptionMore Details

Nato a Senigallia, nel 1989, figlio di madre marocchina e del partigiano Primo,che ha fatto la Resistenza, nel gennaio del 2015 Karim Franceschi, già militante dei centri sociali e animato dai valori democratici e socialisti che hanno ispirato la Costituzione italiana, ma senza alcuna preparazione militare, si unisce alle YPJ, le milizie popolari curde che combattono contro l’avanzata di Daesh, lo Stato Islamico. Unico italiano a partecipare alla difesa di Kobane, tra molti altri stranieri. Ha perso suo padre quando era ancora piccolo ed è partito alla volta di Kobane per vedere con i suoi occhi quello che aveva visto lui: le città distrutte dalla violenza fascista, il coraggio e la determinazione, specialmente delle donne, al di là della forza fisica. Il suo nome di battaglia è , non a caso, Marcello: lo stesso nome di una formazione partigiana toscana. In questa testimonianza, raccolta dal giornalista Fabio Tonacci, Marcello ci offre una descrizione dettagliata della violenza della lotta armata, così lontana dal nostro vissuto quotidiano: le stragi di civili, le città distrutte, la necessità di difendersi, l’opzione per la violenza, la scelta di difendere i valori laici delle milizie curde, che vogliono costruire una società autenticamente democratica, basata sull’esercizio collettivo e condiviso del potere. Karim, che da soldato semplice è diventato poi un cecchino, descrive il suo stato d’animo sul fronte citando un vecchio partigiano: “ Quando un nazista finisce nel mio mirino so che non ucciderà il ragazzo che ho visto sul ponte stamattina”.

Titolo: Il combattente
Autore: Franceschi Karim, Tonacci Fabio
Editore: BUR
Anno: 2016
Prezzo: 17 euro


17,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Franceschini, Leonardo | Decolonizzare la cultura | Ombre Corte 2013

Le teorie della razza alla base del sapere occidentale sull’Altro

Additional DescriptionMore Details

Che influenza hanno avuto le teorie della razza sulla sistemazione del sapere occidentale e la sua suddivisione in discipline quali l’antropologia, la sociologia, la storia, la geografia, fino alla biologia? Questo volume si ripropone di decostruire le categorie alla base di queste discipline per svelarne l’essenza di armi formidabili in mano al potere imperialistico occidentale

Autore: Leonardo Franceschini
Titolo: Decolonizzare la cultura. Razza, sapere e potere: genealogie e resistenze
Editore: Ombre Corte
Anno: 2013
Pagine: 142


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Franke, M. | Wolof. Kit di conversazione | Assimil Italia 2011

Un pratico kit di conversazione che comprende anche un CD

Additional DescriptionMore Details

Il wolof è una delle lingue principali dell’Africa occidentale, tra quelle ufficiali parlate in Senegal e presente anche in Gambia e nel sud della Mauritania. Con questo kit di conversazione è possibile raggiungere un livello di base in questa lingua, per essere in grado di comprendere e farsi comprendere in questa lingua. Il kit comprende il libro “Il Wolof in tasca” e un CD bilingue (italiano-wolof) della durata di 60 minuti


19,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fresu, Anna | Sguardi altrove | Vertigo 2013

Il diario di una migrazione che diventa occasione di conoscenza

Additional DescriptionMore Details

Un libro che racconta il percorso di una migrante, l’autrice stessa, che dall’Italia approda in Africa, e poi in Argentina, e nel percorso si fa attenta e solidale osservatrice di altri migranti, soprattutto donne, e di altri mondi. Un’osservazione che diventa partecipazione alle vite incrociate lungo la strada, e che si traduce in una serie di brevi racconti filtrati e attraversati da un senso di malinconia che trascorre dalla saudade sarda a quella lusofona

Autore: Anna Fresu
Titolo: Sguardi altrove
Editore: Vertigo
Anno: 2013
Pagine: 60


9,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Frobenius, Leo | Storia della civiltà africana | Adelphi 2013

Un classico degli studi di africanistica

Additional DescriptionMore Details

Leo Frobenius dedicò molte energie e tempo allo studio del continente africano, che percorse nel corso di numerose spedizioni di ricerca. Raccolse durante i suoi viaggi una quantità imponente di dati, storie, impressioni: questo testo, un classico degli studi di africanistica, rappresenta la summa del suo tentativo di delineare una morfologia culturale del continente africano

Autore: Leo Frobenius
Titolo: Storia della civiltà africana
Editore: Adelphi
Anno: 2013
Pagine: 482


35,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fugard, Athol | Tsotsi | Edizioni Minimum Fax 2008

La vita di Tsotsi, giovane gangster di Johannesburg, è destinata a cambiare grazie a un incontro davvero inaspettato…

Additional DescriptionMore Details

“Tsotsi” è la storia di due vite destinate alla miseria, che improvvisamente si ritroveranno unite grazie ad un’incontro che ne cambierà irreversibilmente il corso. I due protagonisti sono Tsotsi, il giovane leader di una gang di Sophiatown, un sobborgo di Johannesburg, e un neonato abbandonato da una madre disperata. La vita di Tsotsi, che sembra ormai irrimediabilmente indurito e rotto a ogni crudeltà, viene rimessa in gioco nel momento in cui si ritroverà tra le mani il corpicino del neonato. “Tsotsi” è l’unico romanzo del famoso drammaturgo sudafricano Athol Fugard. Al romanzo è inspirato “Il suo nome è Tsotsi“ del regista sudafricano Gavin Hood, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero nel 2005.

L’autore: Athol Fugard è un drammaturgo, scrittore, attore e regista sudafricano. Autore in lingua inglese, è conosciuto soprattutto per le sue opere teatrali contro il regime sudafricano dell’Apartheid e per il film del 2005 Tsotsi, tratto dal suo omonimo romanzo e vincitore dell’Oscar come miglio film straniero l’anno successivo. Attualmente, Athol Fugard insegna drammaturgia, regia e recitazione all’Università della California di San Diego.
Nel 2005 è stato insignito dell’Ordine di Ikhamanga d’Argento “per i suoi eccellenti contributi e successi nel mondo del teatro” dal governo del Sud Africa, ed è anche Socio Onorario della Reale Società di Letteratura.

Titolo: Tsotsi
Autore: Athol Fugard
Editore: Minimum Fax (Collana Minimum Classics)
Anno: 2008, 233 pag.
ISBN: 9788875211578


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fuller, Alexandra | Nella terra dei leopardi | Mondadori 2010

Cosa significa essere dalla parte sbagliata nel momento sbagliato? E’ questa l’esperienza di Alexandra, detta Bobo, figlia di coloni bianchi nella Rhodesia post-indipendenza

Additional DescriptionMore Details

Alexandra è una bambina, figlia di agricoltori inglesi emigrati in Africa agli inizi degli anni Settanta, che trascorre la sua infanzia in Rhodesia, l’attuale Zimbabwe. La piccola Bobo sperimenterà sulla sua pelle le difficoltà poste dall’esperienza post coloniale: bianca circondata da neri, si troverà schiacciata dalla spirale di violenze e vendette innescate dall’indipendenza della sua terra dal dominio coloniale inglese. Nonostante tutte le difficoltà, Bobo continuerà ad amare la sua terra, grazie anche agli insegnamenti trasmessi dalla madre che, al contrario del padre, lascia spazio all’apertura del cuore e al prevalere delle relazioni umane su quelle determinate dal colore della pelle. Questo libro è il racconto di un’infanzia fuori dal comune, arricchita dalle esperienze fatte in un paese difficile ma bellissimo.
L’autrice: Alexandra Fuller è nata in Inghilterra nel 1969 e ha trascorso l’infanzia in quella che allora si chiamava ancora Rhodesia ed era una colonia britannica (oggi Zimbabwe). Tra i suoi libri, “Il cuore amaro dell’Africa” (2007) e “La leggenda di Colton H. Bryant” (2009)

L’autrice: Alexandra Fuller è nata in Inghilterra nel 1969, ha trascorso l’infanzia in Rhodesia (oggi Zimbabwe), esperienza successivamente raccontata nel memoir Don’t Let the Dogs Out Tonight (pubblicato in Italia nel 2002 con il titolo Nella terra dei leopardi) che le ha valso numerosi premi letterari. Ha successivamente pubblicato Il cuore amaro dell’Africa (2007) e con Mondadori La leggenda di Colton H. Bryant (2009). Oggi vive in Wyoming con il marito e due figli.

Titolo: Nella terra dei leopardi
Autore: Alexandra Fuller
Editore: Mondadori (Collana Piccola biblioteca Oscar)
Anno: 2010, pag. 336
ISBN: 9788804585541


10,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Furlanetto, Valentina | L’industria della carità | Chiarelettere 2013

Un’inchiesta sul mondo del non profit e delle Ong che lascia senza parole

Additional DescriptionMore Details

Quante volte ci siamo chiesti, nel fare una donazione a questa o quella organizzazione benefica, che fine facciano i soldi che doniamo? Valentina Furlanetto con questa inchiesta ci svela il volto nascosto del mondo del non profit, un settore che assume sempre di più i contorni del business e che oggi viene da più parti messo in discussione non solo per gli effettivi utilizzi del denaro ricevuto attraverso donazioni, ma anche per il ruolo svolto nel perpetuare e rendere più “accettabili” disparità e ineguaglianze prodotte dallo stesso sistema economico di cui fa parte la cosiddetta “industria della carità”

Autore: Valentina Furlanetto
Titolo: L’industria della carità
Editore: Chiarelettere
Anno: 2013
Numero pagine: 243


13,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Fusaschi, Michela ( cur.)|Rwanda: etnografie del post-genocidio|Meltemi 2009

La complessità e la profondità dello sguardo etnografico tornano sul terreno della tragedia che si consumò in Africa ormai più di vent’anni fa

Additional DescriptionMore Details

Nel 1994 in Rwanda consumò in alcuni mesi quello che viene oggi considerato pressoché da tutti un genocidio, di fronte al quale la comunità internazionale e i media rimasero però praticamente indifferenti. A distanza di tempo, sostiene Michela Fusaschi, curatrice dell’opera, sono molte le domande a cui bisogna dare risposta, a partire dalla stessa definizione della barbarie che si consumò allora. Sono domande dovute alla necessità di rielaborare nel presente le conseguenze sociali e politiche di questa memoria. Si può davvero parlare di ” doppio genocidio” o di ” genocidi rwandesi” di fronte le vendette tstutsi contro gli hutu? Come comportarsi con le vittime ( le donne stuprate, gli orfani ecc.) e gli esecutori del genocidio? Come condurre il processo di riconciliazione? Di fronte alle dilaganti analisi ” mordi e fuggi” dei giornalisti o dei ” professionisti dell’umanitario” la scelta etnografica offre non solo, come dice Nancy Scheper-Hughes, una visione complessa, ” culturalmente trasversale”, per provare a rispondere a queste e molte altre domande, ma costringe il ricercatore, non oggetto, ma soggetto attivo dello studio, a prendere posizioni ponderate e, in virtù questo, anche eticamente difficili.


21,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

G. Last; R. Punkhurst; E. Robson | A history of Ethiopia in pictures | Arada Books

Till now Ethiopia’s history has always been chronicled and seldom illustrated. The creators of this book have, in relatively few pages and with the aid of carefully-selected illustrations drawn from original sources or objects, produced the first visual history of Ethiopia.

Additional DescriptionMore Details

Fino ad ora la storia dell’Etiopia è stata narrata e raramente illustrata. Gli autori hanno, in relativamente poche pagine con immagini selezionate accuratamente disegnate con soggetti e fonti originali, prodotto la prima storia visiva dell’Ethiopia.

Titolo: A history of Ethiopia in pictures
Autore: G. Last; R. Punkhurst; E. Robson
Editore: Arada Books
Anno: 2008 Pagg: 52
ISBN: 9780195722055


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gaia, Tiziano | Puoi chiamarmi fratello | Instar Libri 2011

La storia di un’amicizia, quella tra Tiziano e Christian, che nasce in carcere e si rafforza sui campetti di calcio in terra battuta in Camerun

Additional DescriptionMore Details

Christian e Tiziano sono due grandi amici. I loro percorsi di vita sono molto diversi, ma a un certo punto si incrociano, in carcere. Christian è dietro le sbarre, sconta una pena di sette anni. Tiziano lavora ad un progetto sociale che affianca i detenuti in un percorso di riabilitazione. Christian è nato a Parigi, ma la sua famiglia viene dal Camerun. Tiziano è nato a Torino, e dell’Africa sa quello che gli racconta Christian man mano che la loro amicizia cresce e si rafforza.Al termine della pena, Christian decide di tornare in Camerun, dalla sua famiglia. Tiziano lo accompagna, intraprendendo assieme all’amico un viaggio che lo porta a conoscere l’”altra” vita di Christian, quella da uomo libero, quella della sua infanzia e del paese dal quale sono partiti i suoi genitori. In Camerun Tiziano sarà introdotto nella caleidoscopica famiglia allargata di Christian, condivide con i suoi nuovi amici la passione per il calcio giocato non sull’erbetta fresca ma sulla terra battuta sotto il sole cocente, e impara a conoscere un paese bellissimo e difficile. Soprattutto, Tiziano impara a decifrare la doppia appartenenza di Christian, che combatte con spirito indomito per conciliare la sua identità africana ed europea, e a rimettere in discussione molte delle sue certezze.

Autore: Tiziano Gaia
Titolo: Puoi chiamarmi fratello
Editore: Instar Libri 2011
Pagine: 288
ISBN: 978-88-461-0141-9


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Galgut, Damon | Estate artica | e/o 2014

Il nuovo romanzo del grande autore sudafricano

Additional DescriptionMore Details

La storia di E. M. Forster, autore di capolavori come “Camera con vista” e “Passaggio in India”, diventa per Galgut l’occasione per raccontare un mondo, quello dominato dalle potenze coloniali, fatto di differenze e ingiustizie, ma anche di tentativi di colmare abissi tra culture diverse in nome di una comune ricerca di libertà.

Autore: Damon Galgut
Titolo: Estate artica
Editore: e/o
Anno: 2014
Pagine: 355


19,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Galligarich Gianfranco | La malinconia dei Crusich | Bompiani

Quella dei Crusich è la vera storia di una numerosa famiglia vissuta durante l’intero arco del secolo scorso con due guerre mondiali, rivoluzioni, guerre civili e altri avvenimenti sconvolgenti, sotto i cicli della luna a fare puntuale compagnia alla terra ruotante solitaria nell’universo.

Additional DescriptionMore Details

Tutti i Crusich vivono nell’ombra di una tenace malinconia, una sorta di nostalgia della vita che rende le loro esistenze particolarmente avventurose e intense. Ombra che spinge il capostipite a navigare per i mari, nella vana ricerca di un introvabile altrove per approdare all’inizio del Novecento a Cofù, dove metterà al mondo sei figli. Li seguiremo, soli o con le famiglie, in Italia durante l’acclamata nascita del fascismo, in Africa durante la fondazione di un breve e fragile Impero, in storiche battaglie su aspre montagne abissine, in campi di concentramento per lunghe prigionie sotto il sole dei deserti egiziani. E poi di nuovo in Italia, a Milano, durante la faticosa ricostruzione della città uscita dalle macerie del secondo Grande Massacro Mondiale, a Roma nei movimentati, futili anni della Dolce Vita, in Sudamerica in cerca di vagheggiate fortune. Fino all’ultimo dei Crusich che si imbarcherà a sua volta per una navigazione solitaria lungo le coste della terraferma, i soli luoghi dove forse poter trovare, protetti dal mare e dalla luna, la perduta bellezza del mondo. Una storia di padri e figli che è insieme un’epica saga familiare e un romanzo storico del nostro tempo.

Titolo: La malinconia dei Crusich
Autore: Gianfranco Galligarich
Editore: Bompiani
Anno: 2016
pp.: 441


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gangbo, Jadelin M. | Rometta e Giulieo | Feltrinelli 2001

Nonostante il titolo shakespeariano, Rometta e Giulieo, racconta una moderna  e straniante storia d’amore.
NON DISPONIBILE

Additional DescriptionMore Details

Una storia vecchia come il mondo, quella che racconta l’amore: innumerevoli sono gli scrittori, poeti, pittori, musicisti che le hanno dedicato infinite pagine e composizioni. Questa volta è Jadelin Mabiala Gangbo, scrittore italiano nato in Congo, a raccontare una moderna fiaba metropolitana: quella di “Rometta e Giulieo”. I protagonisti sono due giovani ragazzi, Rometta è una studentessa impegnata a fare una tesina su un film di Greenaway,Giulieo è uno speedy boys cinese. Una sera non molto diversa da tutte le altre, le strade di questi due giovani s’incontreranno per non dividersi più. La loro sarà una storia tormentata, come tutte le storie d’amore che si rispettino. Protagonisti insieme alla coppia sono personaggi urbani, dai caratteri bizzarri ma del tutto normali se li si osserva da un punto di vista cosmopolita. La voce narrante è quella dello scrittore che non è soloosservatore silenzioso e appartato, ma un co-protagonista, che in questa matassa narrativa racconta di sé, della sua vita, e segue impaziente e attento le vicende di Rometta e Giulieo. Una storia originale, dalle immagini teatrali, che viene raccontata con un linguaggio semplice ma denso, bizzarro nei suoi arcaismi ma attuale nelle vicende.

Jadelin Mabiala Gangbo è nato a Brazzaville nella Repubblica popolare del Congo nel 1976. Ha vissuto tra Imola e Bologna sin dall’età di quattro anni. Attualmente vive a Londra.
Ha pubblicato anche, “Verso la Notte Bakonga”, 1999 e “Due volte” 2009.

NON DISPONIBILE

Titolo:Rometta e Giulieo
Autore: Jadelin M. Gangbo
Editore: Feltrinelli (collana I canguri)
Anno: 2001 pag. 168
ISBN: 9788807701344


11,36€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gangbo, Jadelin Mabiala | Due volte | e/o 2009

Daniel e David, due simpaticissimi gemelli rasta trascorrono l’infanzia in un istituto di suore nella provincia romagnola degli anni Ottanta.

Additional DescriptionMore Details

In attesa del ritorno del padre, e alla perenne ricerca del “cuore nero”, il magico richiamo della loro terra ancestrale di cui il padre aveva così spesso parlato, David e Daniel ne combinano di tutti i colori nell’istituto in cui vivono assieme a una galleria di personaggi indimenticabili, quasi icone dei vizi e delle virtù degli italiani e del loro rapporto problematico con i “diversi”. Un romanzo ricco di emozioni, ironico e commovente, raccontato dalla voce limpida e pura di un bambino che ne ha viste tante, ma non ha perso del tutto la spontaneità dell’infanzia.

L’autore: Jadelin Mabiala Gangbo italiano di origine africana, dà nuova linfa alle nostre lettere con un linguaggio spontaneo e disinibito, mostrandoci il nostro paese sotto una nuova luce. Ha pubblicato alcuni racconti e i romanzi “Verso la notte Bakonga” per Portofranco, 1999 e “Rometta e Giulieo” edito Feltrinelli 2001.

Titolo: Due volte
Autore: Jadelin Mabiala Gangbo
Editore: edizioni E/O (collana Dal Mondo)
Anno: 2009, 272 pag.
ISBN: 9788876418648


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gary, Victor | Il mistero delle campane mute | Edizioni Lavoro 2008

Le campane hanno perso il loro suono: il commissario Azémar dovrà ritrovarlo

 

Additional DescriptionMore Details

Un noir grottesco e originale ambientato in un villaggio di Haiti. A pochi giorni dalla festa del santo patrono, la comunità locale è sconvolta dalla notizia che le campane che dovranno suonare a festa hanno perso il loro suono. A risolvere il mistero viene chiamato il goffo e alcolizzato Azémar, che si troverà ben presto a inseguire le tracce di questo strano caso tra personaggi bizzarri e oscuri immersi in un mondo in cui la magia e il voodoo giocano un ruolo di primo piano

Titolo: Il mistero delle campane mute
Autore: Victor Gary
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2008, 212 pag.
ISBN: 9788873132387


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gatore, Gilbert | Il passato davanti a sé | Fazi Editore, 2009

“Il Ruanda e l’Africa non sono mai citati. Di fronte all’orrore incommensurabile, la testimonianza brutale mi dà fastidio. Il mio libro non è né un saggio politico, né l’ennesima testimonianza del povero, piccolo ruandese”.

Additional DescriptionMore Details

Niko e Isaro non si conoscono, ma continuano a dialogare di capitolo in capitolo nel folgorante romanzo d’esordio di Gilbert Gatore. Il primo vive un’esistenza misteriosa, in un limbo sospeso tra mondo animale e umano, assoggettato a una colonia di scimmie e alle prese con i suoi incubi personali. La seconda è una giovane donna “salvata” da un campo profughi tutti da due amorevoli genitori adottivi francesi, che pensano di salvarla anche dall’infelicità negandole la coscienza del suo passato e della sua terra d’origine, alla quale però Isaro non si vorrà sottrarre. Gilbert Gatore non nomina nemmeno una volta il genocidio, ma traccia un racconto sospeso tra il sogno (che scivola pericolosamente verso l’incubo) e la realtà, che pone l’uno di fronte all’altro vittima e carnefice senza che mai queste parole, semplici scorciatoie verbali, trovino posto nel complesso dialogo a distanza tra lo stesso Gatore e il “suo” Rwanda

L’autore: Gilbert Gatore è nato nel 1981 in Ruanda. Dallo scoppio della guerra e per i successivi quattro anni tiene un diario in cui riporta gli orrori ai quali assiste filtrati dal suo sguardo di bambino. Quel diario non esiste più, una guardia al confine con l’allora Zaire glielo confischerà, e Gatore cerca di ricostruire il filo di quelle pagine nel suo romanzo d’esordio “Il passato davanti a sé”, selezionato per il Prix Goncourt du Premier Roman 2007, il Prix Inter/Telerama e il Prix des cinq continents de la Francophonie 2008. Ha vinto il Prix du roman Ouest-France Etonnants Voyageurs 2008.

Titolo: Il passato davanti a sé
Autore: Gilbert Gatore
Editore: Fazi Editore
Anno: 2009, 184 pag.
ISBN: 9788864110264


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gatta, Gianluca | Luoghi migranti. Tra clandestinità e spazi pubblici | Pellegrini Editore 2012

In che modo i migranti sono presenti negli spazi pubblici?

Additional DescriptionMore Details

Se l’atmosfera di socievolezza che caratterizza i caffè, le osterie, le piazze rende possibile la discussione di questioni di interesse collettivo, quali sono gli effetti della “clandestinità” sulla frequentazione di questi luoghi? Qual è, inoltre, il rapporto tra condizione migrante, cittadinanza e narrazione? A partire da questi interrogativi, questo volume prova a tracciare un percorso teorico tra i concetti di clandestinità, sfera pubblica, luoghi terzi e socievolezza, per esplorare il significato politico della presenza dei migranti nello spazio pubblico attraverso diversi casi etnografici: da Lampedusa alla Stazione Termini, da una scuola di italiano per rifugiati a un caffè marocchino nella periferia romana, fino ai luoghi del viaggio narrati dai migranti.

Autore: Gianluca Gatta
Titolo: Luoghi migranti. Tra clandestinità e spazi pubblici
Editore: Pellegrini
Anno: 2012


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gbowee, Leymah | Grande sia il nostro potere | Corbaccio 2012

Una donna e la sua lotta per liberare il suo paese dalla guerra

Additional DescriptionMore Details

Leymah Gbowee, una donna liberiana la cui esistenza è segnata dalla violenza, sia tra le pareti domestiche che nel suo paese, è la protagonista di una lotta che la porterà a diventare un’eroina nel suo paese. Nel 2003 organizza la Liberian Mass Action for Peace, un’organizzazione che raccoglie donne cristiane e musulmane apertamente contrarie al presidente liberiano, il sanguinario signore della guerra Charles Ghankay Taylor. Utilizzeranno ogni mezzo a loro disposizione, compreso lo sciopero del sesso, contribuendo a cambiare il corso della storia liberiana

Autore: Gbowee Leymah
Titolo: Grande sia il nostro potere
Editore: Corbaccio
Anno: 2012
Numero pagine: 280


16,60€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Geertz, Clifford | Islam. Lo sviluppo religioso in Marocco e Indonesia | Raffaello Cortina 2008

Il celebre antropologo tenta di cogliere la religione non come sistema di elementi classificabili e descrivibili, ma come qualcosa che si lega alle istanze della vita morale, estetica, sociale e politica, producendo l’adesione a una specifica forma di verità trascendente

Additional DescriptionMore Details

Scritto quasi con il piglio di un racconto, questo libro di Clifford Geertz è una lettura profonda e al tempo stesso agile dell’Islam marocchino e indonesiano. Lavorando sulla propria esperienza di ricerca sul campo in entrambi i paesi e coniugandola con la cospicua letteratura su Marocco e Indonesia, Geertz descrive, analizza e commenta, con la consueta brillantezza di stile, gli sviluppi di questa religione alle due estremità opposte del mondo musulmano. Ne risulta un’immagine dinamica e profondamente “storica” dell’Islam marocchino e indonesiano: una religione certamente non fuori dal tempo ma sottoposta a quelle dinamiche politiche, sociali e culturali che ne hanno plasmato il destino nei due rispettivi paesi, producendo atmosfere culturali molto differenti. L’Islam dipinto in questo libro da Geertz non è fatto di dogmi, credenze, riti e istituzioni, ma è l’immagine vivida di quel “saldo attaccamento a una concezione ultratemporale della verità” ottenuto attraverso l’adesione di individui e gruppi a principi, consuetudini, stili di vita e forme di sensibilità estetica e morale.

Autore: Clifford Geertz
Titolo: Islam. Lo sviluppo religioso in Marocco e Indonesia
Editore: Raffaello Cortina
Anno: 1967 (ristampa 2008)
Pagine: 134
ISBN: 9788860301895


16,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Geertz, Clifford | Islam. Lo sviluppo religioso in Marocco e Indonesia | Raffaello Cortina 2008

Un’analisi dinamica e ricca di profondità storica tra le due estremità del mondo islamico

Additional DescriptionMore Details

Coniugando una conoscenza storica e teorica approfondita alla ricerca sul campo, l’illustre antropologo statunitense cerca di descrivere, sfruttando anche la sua nota bravura stilistica, come un complesso religioso spesso considerato dogmaticamente omogeneo prenda vita nell’esperienza morale ed estetica di due popolazioni lontane, creando due spiritualità molto diverse tra loro.

Autore: Clifford Geertz
Titolo: Islam. Lo sviluppo religioso tra Marocco e Indonesia
Editore: Raffaello Cortina
Anno: 2008


16,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Generazione ISIS | Olivier Roy | Feltrinelli

Non è l’Islam a essere violento. Lo sono i ragazzi nichilisti e disperati che crescono nel cuore delle società occidentali.

Additional DescriptionMore Details

Dopo gli attentati terroristici che hanno colpito Parigi, Bruxelles e Londra ciascuno si è chiesto come mai dei giovani nati e cresciuti in Europa scelgano la violenza disumana del Califfato. Olivier Roy sostiene che non sia l’integralismo islamico la causa del terrorismo, ma un disagio giovanile, un’esigenza di rottura generazionale. Si parla di “islamizzazione del radicalismo”, un fenomeno che riguarda alcune migliaia di giovani musulmani. Il sociologo indaga le loro abitudini e dimostra che la loro ostilità non affonda le radici nello scontro di religione, ma piuttosto in una rottura con la generazione precedente.

Titolo: Generazione ISIS
Autore: Olivier Roy
Editore: Feltrinelli
Anno: 2017, pag 122
ISBN: 9788807173219


14,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Ghada, Samman | Un taxi per Beirut | Jouvence 2000

Un viaggio in taxi pieno di sogni e aspettative

Additional DescriptionMore Details

Due giovani in viaggio verso Beirut. Sono pieni di sogni e aspettative, che porteranno con loro in un taxi collettivo attraverso il paese, alla volta della capitale dove già si sentono gli echi della spaventosa guerra civile che devasterà il Libano

Autore: Samman Ghada
Titolo: Un taxi per Beirut
Editore: Jouvence
Anno: 2000
Pagine: 115


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ghallab, Abd al-Karim | Il libro della genesi | Jouvence 2002

Autobiografia dello scrittore marocchino Abd al-Karim Ghallab.

Additional DescriptionMore Details

Infanzia, adolescenza e giovinezza dell’uomo di lettere Ghallab, nel romanzo si narra della sua vita segnata dagli eventi politici del Marocco del XX secolo, il colonialismo francese, la liberazione e le speranze dell’indipendenza.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ghandur, Nahla | Hiya huma hunna | Khayyat Al-Saghir

Un bellissimo libro illustrato a più voci (in arabo)

18,36€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ghermandi, Gabriella | Regina di fiori e di perle | Donzelli 2011

“Attraverso queste pagine potrete conoscermi, capire da dove sorge la mia scrittura, la mia esigenza di narrare, la storia della mia famiglia mista e conoscere la terra in cui sono nata.”

Gabriella Ghermandi

Additional DescriptionMore Details

Oltre cento anni di storia racchiusi tra le pagine di questo splendido romanzo di Gabriella Ghermandi, incentrato sul rapporto tenero e profondo tra il vecchio Yacob e la sua nipotina Mahlet. E’ dalle parole del nonno che la piccola apprenderà tante storie riguardanti il suo paese, l’Etiopia, e la resistenza opposta dai suoi fieri guerrieri agli invasori italiani. Quando la vita la porterà in Italia, in un periodo tra i più neri della storia del suo paese, Mahlet ricorderà le storie del nonno e le racconterà a sua volta.

L’autrice: Gabriella Ghermandi è una scrittrice italiana di origine etiope. Nata ad Addis Abeba nel 1965 e trasferitasi in Italia nel 1979, vive a Bologna. È tra le fondatrici della rivista di letteratura della migrazione “El Ghibli” ed è impegnata in un’intensa attività teatrale sul tema della multiidentità e della scrittura, ispirandosi all’arte della metafora tipica della tradizione culturale etiope. Scrive e interpreta spettacoli di narrazione che rappresenta sia in Italia sia all’estero e conduce laboratori di scrittura creativa nelle scuole sulla ricerca dell’identità. Ha pubblicato racconti in varie collane e riviste. Nel 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Regina di fiori e di perle” (Donzelli), un viaggio nel tempo e nello spazio, in cui scorrono le vicissitudini di una famiglia etiope nel periodo che va dal conflitto con l’Italia alla dittatura di Mengistu Hailé Malram ai giorni nostri. Quest’opera l’ha fatta conoscere anche negli Stati Uniti.

Titolo: Regina di fiori e di perle
Autore: Gabriella Ghermandi
Editore: Donzelli Editore
Anno: 2007, 268 pag.
ISBN: 8860361303


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gifford, Clive | Africa. Tutto quello che hai sempre voluto sapere | EDT 2014

Una simpatica raccolta di bizzarre domande e risposte serie ai tanti interrogativi sull’Africa

Additional DescriptionMore Details

I bambini, si sa, pongono tante domande, spesso bizzarre. Quando poi a stimolare la loro curiosità è un continente, l’Africa, che rimane tutt’ora sconosciuto anche a molti adulti, le risposte non possono che essere le benvenute. Ecco una simpatica serie di domande bizzarre e risposte semiserie, da leggere ai bambini (ma non solo!)

Autore: Clive Gifford
Titolo: Africa. Tutto quello che hai sempre voluto sapere
Editore: EDT
Anno: 2014
Numero pagine: 96


13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gilroy, Paul| The Black Atlantic. L’identità nera tra modernità e doppia coscienza| Meltemi 2003

Esiste una cultura non africana, americana, caraibica o britannica, ma tutte queste insieme. Una cultura che si è costruita a partire dalla grande rottura storica determinata dalla Tratta Atlantica, al di là di etnicità e nazionalismi.

Additional DescriptionMore Details

Scritto da Paul Gilroy, docente anglo-caraibico di letteratura inglese, The Black Atlantic segna un punto di svolta negli studi sulla diaspora africana.
Rifiutandosi di rappresentare l’identità black a partire dalla separazione da un contesto culturale comune, l’autore ci offre un modello che privilegia la contaminazione culturale. A partire dagli spostamenti e dagli scambi, non solo economici, determinati dalla schiavitù, si è costruita nel tempo una duplice coscienza, stata informata dalla relazione imprescindibile con la propria terra nativa e insieme dalla rivendicazione di uno spazio politico sulle sponde opposte dell’Atlantico.

Autore: Paul Gilroy
Titolo: The Black Atlantic. L’identità nera tra modernità e doppia coscienza.
Editore: Meltemi
Anno:2003
Pagine : 384


25,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Giorgio Manganelli | Africa | Otto/Novecento

“Da un labirinto si esce solo per trapassare a un altro labirinto” scrisse Manganelli a commento della Mitobiografia di Ernst Bernhard. Questo inanellarsi delle esperienze, che a Manganelli spesso piacque, era stato in qualche modo suggerito dal mitico Bernhard. Dopo questo Ur-viaggio africano trapassò ad altri golosi viaggi, ormai esperto, meno commosso, ma sempre mitopoietico. Nel 1970 si era creata all’improvviso una catena di casi che alla fine lo inchiodò, riluttante, a quel mutamento drammatico, quasi un cambiamento di specie. Dalla simpatica ma anche umile condizione di scrittore sempre in poltrona, o sdraiato a letto dove passava pomeriggi con la matita in mano a leggere il libro preferito, trapassò di colpo a scrittore in cammino per il mondo. Occhio prensile che fissa mentalmente paesaggi e architetture – mai con la macchina fotografica – palato che gusta esotismi vari, naso che annusa incensi in chiese sparse ovunque.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Africa
Autore: Giorgio Manganelli
Editore: Otto/Novecento
Anno: 2015 pagg.128
ISBN: 9788887734522


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Girier, Christian | Parlons Soninké | L’Harmattan 1996

Una ricca grammatica della lingua Soninké

Additional DescriptionMore Details

Il Soninké è una lingua parlata in Sengal, Mali, Mauritania e Gambia. Questo libro ne illustra la grammatica, senza dimenticare di presentarne la storia e di descrivere approfonditamente il contesto in cui è parlata. Il manuale è corredato da un utile vocabolario Francese-Soninké e Soninké-Francese.


Price: 27,00€
24,30€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Glissant, Edouard | Il quarto secolo | Edizioni Lavoro 2003

Quattro secoli di storia delle Antille francesi raccontati dal maestro della creolità

Additional DescriptionMore Details

Glissant racconta in forma di prosa poetica quattro secoli di storia delle Antille francesi. E’ il racconto dell’anziano Longoué al giovane Mathieu che si dipana dal giorno in cui approda la prima nave negriera sulle coste della Martinica fino ai giorni nostri. Due generazioni di schiavi africani, una che vive nelle piantagioni e un’altra che fa la scelta di fuggire nelle montagne, e sullo sfondo la bellezza mozzafiato dei paesaggi dell’isola, insanguinata dall’abominio della schiavitù.

L’autore: Edouard Glissant è stato uno scrittore, un poeta e un saggista martinicano. Pubblica le sue prime opere dopo gli studi in etnografia al Musée de l’Homme di Parigi, in storia e in filosofia alla Sorbona. All’inizio aderisce alle tesi della Negritudine, in seguito elabora il concetto di antillanità e di creolizzazione. Alcune delle sue opere, come ad esempio il Discours Antillais, restano molto influenzate dal suo impegno politico. Gli ultimi anni ha vissuto a New York dove, dal 1995, è stato Distinguished Professor in Letteratura Francese presso la City University of New York.

Titolo: Il quarto secolo
Autore: Édouard Glissant
Editore: Edizioni Lavoro (Collana L’altra riva)
Anno: 2003, pag. 302
ISBN: 9788873130864


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Glissant, Edouard | Tutto-Mondo | Edizioni Lavoro 2009

Un viaggio nel tempo e nello spazio condotti per mano dalla penna magistrale di Edouard Glissant

Additional DescriptionMore Details

Un viaggio che spazia in una geografia onirica, che abbraccia il mondo dal Laos alla Martinica alle Cinque Terre, su un mare solcato da navi negriere ma anche da avventurieri e sognatori. E una galleria di personaggi indimenticabili, dal vecchio Longoué che ha ben quattro morti da raccontare a Mathieu, che girovaga di paese in paese, di sponda in sponda, in attesa che si compia il suo misterioso destino.

L’autore: Edouard Glissant è stato uno scrittore, un poeta e un saggista martinicano. Pubblica le sue prime opere dopo gli studi in etnografia al Musée de l’Homme di Parigi, in storia e in filosofia alla Sorbona. All’inizio aderisce alle tesi della Negritudine, in seguito elabora il concetto di antillanità e di creolizzazione. Alcune delle sue opere, come ad esempio il Discours Antillais, restano molto influenzate dal suo impegno politico. Gli ultimi anni ha vissuto a New York dove, dal 1995, è stato Distinguished Professor in Letteratura Francese presso la City University of New York.

Titolo: Tutto-Mondo
Autore: Édouard Glissant
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 2009, XXVI + 502 pagg.
ISBN: 9788873132141


24,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gnisci, Armando (cur.)|Poetiche Africane|Meltemi 2002

Una raccolta di saggi di alcuni dei maggiori intellettuali africani contemporanei

Additional DescriptionMore Details

Secondo Ngugi wa Thiong’o gli intellettuali africani sono stati principalmente interpreti della società africana per le potenze che l’hanno dominata, proprio per questo si sono sempre rifiutati di parlare veramente con la loro gente, usando le lingue europee. Per questa ragione ora bisogna “scorticare il colono intellettuale che è in noi euroccidentali” e accostarci in modo autentico al continente africano, ci dice Armando Gnisci, curatore di questa raccolta di saggi, in cui alcune delle sue maggiori voci – tra cui Joseph Ki-Zerbo, Ngugi wa Thiong’o e Fatoumata Ba- ci offrono una splendida occasione di conoscere le sue poetiche.

Autore: Armando Gnisci
Titolo: Poetiche africane
Editore: Meltemi
Anno: 2002
Pagine: 168


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Goli, Taraghi | la signora del melograno | Calabuig 2014

Storie di donne, uomini e ragazzi, in fuga dall’Iran dopo la Rivoluzione Islamista

Additional DescriptionMore Details

Azar Nafisi, la celebre letterata persiana, ha scritto che le storie raccontate da Taraghi Goli, in La signora Melograno, sono “originali e universali, piene di passione, di curiosità, di empatia.
E anche di tristezza”. Sono le storie di donne, uomini e ragazzi, in fuga dall’Iran dopo la Rivoluzione Islamista. Spaesati, ma ancora pieni di vita. Sono persone che si muovono da un esilio all’altro. Le pagine del romanzo sono dense di dettagli sulle loro peripezie quotidiane, in cui si riflette il percorso della stessa autrice ma, ognuna di queste storie, è in se stessa unica. Ognuna nasconde a suo modo il mistero della vita. Dice Nafisi:” Nelle sue pagine c’è un po’ dello spirito fragile e resistentissimo dell’Iran: vibrante e sensuale, ammiccante quando è serio, tormentato quando scherza, traboccante, sempre, di amore per la vita.”

Titolo: La signora Melograno
Autore: Goli, Taraghi
Editore: Calabuig
Anno: 2014


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Beethoven era per un sedicesimo nero | Feltrinelli 2008

Tredici dialoghi, veri o virtuali, con altrettante personalità del ‘900, sul tema dei rapporti umani

Additional DescriptionMore Details

Tredici racconti che indagano, con raffinata profondità, le pieghe più nascoste dei sentimenti umani e delle relazioni, di coppia ma non solo. Storie d’amore ai quali si intrecciano incontri reali o virtuali con grandi scrittori del ‘900.

L’autrice: Nadine Gordimer è una delle voci più alte della letteratura contemporanea, ma anche una delle più appassionate e intransigenti attiviste per i diritti civili. Ha dedicato la sua vita e la sua attività di artista (spesso bandita in patria) alla causa della lotta contro l’apartheid. Ha vinto nel 1991 il Premio Nobel per la letteratura, e oggi ricopre la carica di Goodwill Ambassador of the United Nations.

Titolo: Beethoven era per un sedicesimo nero
Autore: Nadine Gordimer
Editore: Feltrinelli (I Narratori)
Anno: 2008, pag. 181
ISBN: 9788807017452


8,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Il conservatore | Feltrinelli Editore 2009

Una vita di privilegi nel chiuso di una dorata fattoria nel paese dell’apartheid

Additional DescriptionMore Details

Spietato ritratto di un paese stretto nella morsa dell’apartheid, questo romanzo racconta le vicende di Mehring, un afrikaaner che insegue il mito della vita da gentiluomo di campagna isolato nella sua fattoria nei pressi di Johannesburg. Niente sembra scalfirlo, né gli episodi di violenza da cui è circondato, né la solitudine dovuta all’abbandono della moglie e del figlio, appena lenita dalla presenza evanescente di un’amante ambigua. Sono le sue ambizioni, grette e dall’orizzonte ristretto, ad alimentare uno dei regimi di segregazione razziale più duri e controversi del ‘900, contro cui la Gordimer si è battuta nell’arco della sua intera esistenza.

L’autrice: Nadine Gordimer è una delle voci più alte della letteratura contemporanea, ma anche una delle più appassionate e intransigenti attiviste per i diritti civili. Ha dedicato la sua vita e la sua attività di artista (spesso bandita in patria) alla causa della lotta contro l’apartheid. Ha vinto nel 1991 il Premio Nobel per la letteratura, e oggi ricopre la carica di Goodwill Ambassador of the United Nations.

Titolo: Il conservatore
Autore: Nadine Gordimer
Editore: Feltrinelli (Collana Universale Economca)
Anno: 2009, 267 pag.
ISBN: 9788807721038


9,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Il salto | Feltrinelli 2007

Una raccolta di racconti che racchiudono i temi cari all’autrice sudafricana, premio Nobel per la letteratura

Additional DescriptionMore Details

Sono esseri umani dilaniati da conflitti e posti di fronte a situazioni difficili i protagonisti dei racconti contenuti nella raccolta “Il salto”. Sullo sfondo, un paese dilaniato dal regime dell’apartheid e dal portato di violenza, sopraffazione, diffidenza e terrore che esso ha generato, oppure attraversato da profughi in fuga dalla guerra tra Angola e Mozambico e sinistramente pedinati da avvoltoi che ne spiano lo spegnersi delle forze nel deserto del Kruger Park, o ancora fatto di bunker assassini in cui i bianchi ricchi sperano di poter sfuggire alle vendette dei neri spossessati

L’autrice: Nadine Gordimer è una delle voci più alte della letteratura contemporanea, ma anche una delle più appassionate e intransigenti attiviste per i diritti civili. Ha dedicato la sua vita e la sua attività di artista (spesso bandita in patria) alla causa della lotta contro l’apartheid. Ha vinto nel 1991 il Premio Nobel per la letteratura, e oggi ricopre la carica di Goodwill Ambassador of the United Nations.

Titolo: Il salto
Autore: Nadine Gordimer
Editore: Feltrinelli (Super Universale Economica)
Anno: 2007, pag. 174
ISBN: 9788807819407


7,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | L’aggancio | Feltrinelli 2002

Dall’attrazione sessuale all’amore in grado di superare ostacoli e barriere pur di affermarsi libero

Additional DescriptionMore Details

Può il sesso essere porta d’ingresso per l’amore, un amore talmente forte da superare le più alte barriere sociali, culturali ed economiche pur di realizzarsi? La storia di Julie e Abdu sembrerebbe dimostrare proprio questo: due ragazzi diversissimi tra loro, lei una ricca ragazza bianca di Cape Town, lui un arabo povero ma colto, si conoscono e sono fulminati da un’attrazione fisica che si trasformerà in amore capace di lottare con le unghie e con i denti quando la rigida burocrazia statale minaccerà di separare la coppia.

L’autrice: Nadine Gordimer è una delle voci più alte della letteratura contemporanea, ma anche una delle più appassionate e intransigenti attiviste per i diritti civili. Ha dedicato la sua vita e la sua attività di artista (spesso bandita in patria) alla causa della lotta contro l’apartheid. Ha vinto nel 1991 il Premio Nobel per la letteratura, e oggi ricopre la carica di Goodwill Ambassador of the United Nations.

Titolo: L’aggancio
Autore: Nadine Gordimer
Editore: Feltrinelli (I Narratori)
Anno: 2002, pag. 207
ISBN: 8807016168


8,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Racconti di una vita | Feltrinelli 2014

Diciassette racconti che l’autrice Premio Nobel ha scritto tra il 1952 e il 2007, alcuni inediti in Italia

Additional DescriptionMore Details

Un magistrale saggio dell’arte eccelsa di un’autrice che ha raccontato il Sudafrica degli ultimi sessant’anni. Attraverso racconti che esplorano le intricate e complesse relazioni tra personaggi diversi, Gordimer riesce a far emergere gli spasimi di una società stretta nella morsa di un regime ingiusto che mutila le esistenze

Autore: Nadine Gordimer
Titolo: Racconti di una vita
Editore: Feltrinelli
Anno: 2014
Numero pagine: 305


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Sveglia! | Feltrinelli 2006

Una vita sconvolta da una notizia dolorosa, sullo sfondo di un paese dilaniato dal malessere sociale, politico e culturale

Additional DescriptionMore Details

La vicenda umana del protagonista di questo romanzo, direttore di un’associazione ambientalista che scopre di avere un tumore, fa da sfondo alle traversie storiche del Sudafrica, di cui la Gordimer denuncia le ingiustizie dell’apartheid

L’autrice: Nadine Gordimer è una delle voci più alte della letteratura contemporanea, ma anche una delle più appassionate e intransigenti attiviste per i diritti civili. Ha dedicato la sua vita e la sua attività di artista (spesso bandita in patria) alla causa della lotta contro l’apartheid. Ha vinto nel 1991 il Premio Nobel per la letteratura, e oggi ricopre la carica di Goodwill Ambassador of the United Nations.

Titolo: Sveglia!
Autore: Nadine Gordimer
Editore: Feltrinelli (I Narratori)
Anno: 2006, pag. 184
ISBN: 9788807016950


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gordimer, Nadine | Tempi da raccontare | Feltrinelli 2014

Raccolta di articoli e racconti di una delle voci eticamente più appassionate del secolo scorso

Additional DescriptionMore Details

Nadine Gordimer, scrittrice sudafricana da pochi anni scomparsa, ha sempre orientato il suo vissuto e la sua attività letteraria in senso etico, considerando le due dimensioni, di fatto,inseparabili. Questa raccolta ci riporta alcuni dei suoi racconti e dei suoi interventi di maggior rilievo, tra cui il suo primo articolo, scritto per “ The New Yorker” nel 1954, in cui racconta come è diventata una scrittrice. Le sue coraggiose battaglie per la dignità umana non si esauriscono nella sua celebre lotta contro il regime di apartheid e la sua difesa dei menri dell’African Congress costretti alla prigionia, ma spaziano, nelle sue analisi, fino agli sviluppi recenti del Sud Africa post-apartheid, mortificato dalla conflittualità etnica e dalle nefaste conseguenza della globalizzazione economica.

Autore: Gordimer, Nadine
Titotlo: Tempi da raccontare
Editore:Feltrinelli
Anno: 2014


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Grossman, David | Applausi a scena vuota | Mondadori 2014

La Shoah, il senso di colpa. “Applausi a scena vuota”, il nuovo romanzo di David Grossman, racconta di un attore in una città di provincia israeliana

Additional DescriptionMore Details

In un oscuro locale nella zona industriale della cittadina costiera di Netanya un comico, Dova’le G. (Dov Greenstein) di cinquantasette anni, piccolo di statura e dall’aspetto malaticcio, tiene uno spettacolo di cabaret. Battute taglienti, ironia provocante, punzecchiature agli spettatori. Fra il pubblico c’è anche Avishay Lazar, giudice in pensione che Dova’le ha espressamente invitato. Da ragazzi avevano preso insieme ripetizioni di matematica e avevano avuto una breve, strana e liberatoria amicizia. Dova’le ha serbato gelosamente il ricordo di quel legame ma Avishay fa molta fatica a rammentarsi del vecchio amico, tanto che al telefono quasi non lo riconosce, è sospettoso.

Ma Dova’le ha una sola, semplicissima richiesta: desidera che Avishay assista allo spettacolo e gli dica cosa vede: “la cosa che un uomo irradia all’esterno senza volerlo, che solo lui possiede al mondo… Il segreto, il mistero, il fremito, l’unicità. Tutto ciò che va oltre le parole per descrivere un essere umano, oltre le cose che gli sono successe, oltre ciò che si è complicato e distorto”. Nel corso della serata lo spettacolo cambia di tono. Dova’le comincia a parlare di un episodio del suo passato che lo ha segnato profondamente.

Figlio unico profondamente legato alla madre, sopravvissuta alla Shoah e a un paio di tentativi di suicidio, Dova’le aveva un rapporto a dir poco problematico col padre. Il suo talento comico è dovuto al fatto di essere sempre stato fisicamente debole e, di conseguenza, facile bersaglio degli scherzi e della cattiveria dei compagni ai quali cercava di sfuggire ricorrendo all’umorismo.

Titolo: Applausi a scena vuota
Autore: David Grossman
Editore: Mondadori
Anno: 2014, 240 pag.
ISBN: 9788804648689


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Grossman, David | Caduto fuori dal tempo | Mondadori 2012

“Caduto fuori dal tempo” è un punto d’arrivo nella carriera letteraria di uno dei massimi scrittori contemporanei.

Additional DescriptionMore Details

Tutto comincia con un’immagine, un movimento di misteriosa, evocativa potenza: un uomo si alza all’improvviso da tavola, prende commiato dalla moglie ed esce per andare “laggiù”. Ha perso un figlio anni prima, e “laggiù” è dove il mondo nei vivi confina con la terra dei morti. Non sa dove sta andando, e soprattutto non sa cosa troverà. Lascia che siano le gambe a condurlo, per giorni e notti gira intorno alla sua città e a poco a poco si unisce a lui una variegata serie di personaggi che vivono nello stesso dramma e nello stesso dolore: il Duca signore di quelle terre, una riparatrice di reti da pesca, una levatrice, un ciabattino, un anziano insegnante che risolve problemi di matematica sui muri delle case. Insieme a loro c’è anche la la strana figura di un Centauro, con la parte inferiore del corpo che nel tempo si è trasformata in scrivania. E’ uno scrittore che da quindici anni vive circondato dagli oggetti del figlio che non c’è più, e il cui unico desiderio da allora è catturare quella morte con le parole. “Non riesco a capire qualcosa finché non la scrivo” dice. La marcia di quei genitori prosegue in giri sempre più ampi intorno alla città, monologando o dialogando ognuno di essi parla di sé, del desiderio di rivedere almeno una volta il proprio figlio, della vita che si è interrotta in quel tragico momento. Arriveranno “laggiù”? Sì, ci arriveranno, fusi a quel punto in un coro di pura profondità umana. E noi con loro in pagine di sconvolgente intensità e verità. Per capire insieme a Centauro, che il cammino di questi uomini e donne esiliati nella terra del dolore è stato una “lotta contro la distruzione, la cancellazione, l’oblio”il bisogno di dare un paesaggio a quella terra, la volontà di sottrarre la memoria alla tenebra per riconsegnarla alla vita.

Autore: Grossman David
Titolo: “Caduto fuori dal tempo”
editore: Mondadori
isbn: 9788804623915


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Guardi, Jolanda e Vanzan Anna ( a cura di) | Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shar’ia e nuove interpretazioni | Ediesse 2012

Un testo provocatorio e approfondito che inclina i nostri stereotipi sul rapporto tra omosessualità e Islam

Additional DescriptionMore Details

L’immagine che abbiamo dell’omosessualità nelle società islamiche è spesso inficiata dai nostri pregiudizi e spesso, questi ultimi, riflettono nozioni omofobe ancora radicate nella nostra cultura.
Alcuni legano la comparsa dell’omosessualità nel mondo islamico al contatto con la “ modernità” occidentale, altri la considerano frutto una gestione segregazionista della sessualità, appiattendo dunque la sessualità ad una dimensione istintuale e biologizzata. Altri ancora palesano, nelle loro analisi, una certa simpatia per la morale islamica, contrapposta in maniera pretestuosa, quanto marcatamente etnocentrica, alla decadenza del mondo occidentale. Nella loro ricostruzione, che fa constante impiego dell’analisi linguistica e allo studio dei testi sacri, le autrici restituiscono a questa poco nota tematica la sua complessità storica, geografica e, ovviamente, anche individuale, arricchendo così, nel loro insieme, l’ analisi socio-teorica sulla sessualità umana.

Titolo: Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shar’ia e nuove interpretazioni.
Autore: Guardi Jolanda, Vanzan Anna ( a cura di).
Editore: Ediesse
Anno: 2012


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Guglielmo, Matteo | Il Corno d’Africa. Eritrea, Etiopia, Somalia | Il Mulino 2013

Introduzione aggiornata alla geopolitica del Corno d’Africa

Additional DescriptionMore Details

Proteso tra due continenti, a cavallo fra Oceano Indiano e Mar Rosso, il Corno d’Africa è strategico per gli equilibri geopolitici del Medio Oriente e dell’intero scacchiere africano. Per questi motivi tutta l’area è divenuta oggetto di forti rivalità tra le potenze internazionali e culla di crescenti violenze, dal periodo coloniale alla guerra fredda, dalla battaglia contro il terrorismo alla nuova pirateria. Dipanando un groviglio di perduranti ambiguità e improvvisi capovolgimenti di fronte, il libro ricostruisce i principali snodi storici e politici della vicenda di paesi con cui l’Italia intrattiene rapporti particolari. In una regione perennemente martoriata da conflitti, carestie e guerre civili si svela il volto più crudo della politica globale


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Guglielmo, Matteo | Somalia. Le ragioni storiche del conflitto | Edizioni Altravista 2008

Un excursus storico-politico per comprendere la genesi di uno dei conflitti più lunghi e complessi del continente africano

Additional DescriptionMore Details

Il nodo della crisi somala, insoluto da più di vent’anni, è al centro di questo saggio di Matteo Guglielmo, che affronta alcuni passaggi storici essenziali per comprendere la situazione della Somalia contemporanea. Partendo dal complesso passaggio del paese dal controllo coloniale italiano a quello postcoloniale – passando per un periodo di protettorato affidato sempre all’Italia dalle Nazioni Unite dal 1950 al 1960 – e soffermandosi in particolare sugli anni del regime di Siad Barre e sulla sua caduta, il saggio vuole offrire un background storico e politico alla perdurante crisi politica, economica e sociale che attanaglia il paese dagli inizi degli anni ’90. Una crisi che nel corso di questo ventennio ha subito delle evoluzioni e delle virate, per comprendere le quali non si può prescindere da un’accurata conoscenza di dinamiche storiche, politiche e sociali che caratterizzano il contesto somalo.

L’autore: Matteo Guglielmo ha conseguito un dottorato di ricerca in African Studies con un lavoro sulla dimensione regionale della crisi somala. Dal 2006 collabora con alcuni centri di ricerca, tra cui il Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI) e l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), e ha pubblicato numerosi saggi ed analisi su diverse riviste di geopolitica e relazioni internazionali come Limes, Affari Internazionali, l’Interprete Internazionale, Risk e Peace Reporter.

Titolo: Somalia. Le ragioni storiche del conflitto
Autore: Guglielmo Matteo
Editore: Edizioni Altravista
Anno: 2008, 192 pag.
ISBN: 9788895458076


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Gyasi, Yaa | Non dimenticare chi sei | Garzanti 2017

Due sorelle separate dal destino, un legame più forte di tutto perché si torna sempre alle proprie radici.

“Una nuova, giovane voce di incommensurabile talento.”  The New York Times

Additional DescriptionMore Details

Effia è nata in una notte di fuoco, durante un incendio nel bosco in cui la madre è stata costretta a scappare. Anni dopo in un villaggio, nasce Esi, protetta e amata dalla famiglia. Effia ed Esi sono sorelle, legate dalla nascita senza saperlo. Non sapranno mai che l’unica cosa che le accomuna è un ciondolo di pietra nera che entrambe portano al collo, dono della madre. Il destino le trascina distanti l’una dall’altra, ma la loro unione va oltre il tempo: generazione dopo generazione, la loro eredità viene accolta da due ragazzi, Marcus e Marjorie. I due non sanno di avere il compito di ricongiungere il filo spezzato anni prima, ma capiscono che senza radici non si costruisce futuro, perché bisogna conoscere le proprie origini per ritrovare se stessi.

L’autore: Yaa Gyasi è nata nel Ghana e cresciuta negli Stati Uniti. Il suo romanzo d’esordio, Non dimenticare chi sei, pubblicato in tutto il mondo, rappresenta per lei l’inizio di una carriera letteraria interessante.

Titolo: Non dimenticare chi sei
Autore: Yaa Gyasi
Editore: Garzanti
Anno: 2017, pag. 334
ISBN: 9788811671671


17,60€Price:
320,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hachtroudi, Fariba | L’ uomo che schioccava le dita | Edizioni E/O 2015

«L’autrice ci accompagna dentro un’opera che è al tempo stesso romanzo d’amore e testimonianza politica di grande ricchezza»
L’Express

Additional DescriptionMore Details

Nella più sordida prigione di una non meglio identificata Repubblica teologica in cui non è difficile riconoscere l’Iran, terra d’origine dell’autrice Fariba Hachtroudi, la prigioniera 455 è un mito. Ogni giorno, bendata, viene torturata crudelmente, con sadismo, eppure non parla. Resiste. Troppo, per i suoi carnefici. Crede che sia giunta la sua ora quando un uomo misterioso la libera dall’incubo con un semplice schiocco delle dita. La prigioniera 455 non lo vede in faccia, ne intravede appena la camminata nei pochi millimetri di cono visivo lasciati fortunosamente liberi dalla benda. Anni dopo, al sicuro in un Paese europeo e impiegata come interprete nell’Ufficio per i rifugiati, riconoscerà la stessa inconfondibile camminata nell’uomo venuto a chiedere asilo politico, un ex colonnello della Repubblica teologica in fuga dal loro comune Paese d’origine.

È l’inizio di un’avvincente operazione di ricostruzione del passato sia dell’uomo che della donna, due storie su fronti opposti e spietati, entrambe imperniate su un grande amore spezzato, che a un certo punto si intersecano portando alla catartica liberazione sia della donna, dalla terribile detenzione politica, che dell’uomo, dalla complicità con il regime dei tiranni. Ma è una libertà amara, che comporta per tutti e due perdite e separazioni. Eppure il finale, sorprendente, ci farà riflettere sul fatto che non sempre è amore tutto quello che sembra amore.

Titolo: L’ uomo che schioccava le dita
Autore: Fariba Hachtroudi
Editore: E/O
Anno: 2015, 144 pag.
ISBN: 9788866325727


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Haddad, Joumana | Ho ucciso Shahrazad | Oscar Mondadori 2001

“Joumana appartiene alla sempre più rara specie di intellettuali che non si fanno intimidire. Questo libro è una lezione di coraggio”. Roberto Saviano

Additional DescriptionMore Details

La storia di Joumana Haddad è scandita da coraggio e voglia di rivalsa. Questo romanzo vuole destrutturare l’immagine tipica e superficiale della donna araba moderna, considerata ancora troppo spesso come vittima di una società retrograda e primitiva, alla quale non riesce ad opporre nessuna resistenza. Di questa immagine ampiamente diffusa ne esiste un’altra versione che vede molte donne parlare al mondo della loro cultura e delle loro tradizioni, e soprattutto della loro condizione di donna nei paesi islamici. L’autrice si fa portavoce di questa “specie” di eroine moderne che combattono i soprusi quotidiani e sociali il cui carattere maschilista travalica i confini del mondo arabo.

Titolo: Ho ucciso Shahrazad
Autore: Joumana Haddad
Editore: Oscar Mondadori
Anno: 2011, 154 pag.
ISBN: 978880460625


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Haddad, Joumana | Superman è arabo | Mondadori 2013

Un libro fresco, ironico, accattivante, che lancia uno sguardo maturo e consapevole sugli universi paralleli del maschile e del femminile

Additional DescriptionMore Details

Il mondo, e soprattutto le donne che lo abitano, non ha bisogno di uomini d’acciaio. Ha bisogno di uomini veri. Non di Superman, ma di Clark Kent: timido, onesto, dolce, capace di riconoscere le proprie debolezze. Invece il modello che va per la maggiore è quello del macho indistruttibile, stile “lascia-fare-a-me-che-ri-solvo-io-la-situazione”. E se questo è vero in Occidente, tanto più è valido per il mondo arabo: anzi, come si è accorta Joumana Haddad, Superman è arabo. Sostiene di salvare il mondo, ma in realtà è il mondo che deve essere salvato da lui. Che fare, allora? Joumana usa l’unico superpotere di cui dispone, il più efficace di tutti: le parole. E in questo libro, spietato e pungente come sempre, va al cuore della questione demolendo, con i suoi versi, le sue invettive e le sue narrazioni, i molti miti del supereroismo in salsa macha che avvelena le relazioni tra i sessi e la vita delle donne non solo nell’universo arabo: dal senso del peccato alla battaglia tra i sessi, dal matrimonio all’imperativo dell’eterna giovinezza.

Autore: Joumana Haddad
Titolo: Superman è arabo. Su Dio, il matrimonio, il machismo e altre invenzioni disastrose
Editore: Mondadori
Anno: 2013
Pagine: 242
ISBN: 978-8804626077


10,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Haji, Golan | L’autunno, qui, è magico e immenso | Il Sirente 2013

Gli splendidi versi di un poeta curdo siriano

Additional DescriptionMore Details

L’amore, la guerra, l’esistenza in tutte le sue sfaccettature nei versi del poeta curdo siriano, tradotto per la prima volta in italiano. Edizione con testo originale a fronte

Autore: Golan Haji
Titolo: L’autunno, qui, è magico e immenso
Editore: Il Sirente
Anno: 2013


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hakan, Günday | Ancòra | Marcos y Marcos 2016

“Il primo strumento utilizzato dall’uomo è un altro uomo”

Additional DescriptionMore Details

Ancòra, Daha, in lingua turca, è la parola che Gaza, il piccolo protagonista del racconto, sente più spesso: ancòra acqua, ancòra pane. Sono i migranti stipatii nella cantina di suo padre a pronunciarla. Persone sopravvissute attraversando il mare e i deserti, spesso a spese le une delle altre. La spietatezza, appunto, è il movente principale di Gaza, il piccolo tiranno che aiuta il padre trafficante di essere umani. Egli è venuto al mondo in seguito al dolore e alla morte di sua madre ed è cresciuto al servizio di un padre criminale.
La cantina è come un imbuto. Ingoia esseri umani per poi vomitarli fuori , come fosse una metonimia del loro paese di transito: la Turchia.
Gaza è anche un bambino intelligente, il migliore della sua classe e gli è rimasto un briciolo di sensibilità, così, su di lui impattano anche le speranze, il dolore e l’umanità dei clandestini che guardano oltre l’orizzonte, sognando la Grecia, un altrove che anche questo bambino scruta.
Questa umanità ancora latente in lui, pur sporcata di continuo, verrà definitivamente spazzata via da un incidente che lo priva di tutto, del padre, degli stessi migranti e anche della sua anima, solo una cosa gli resta. Una rana di carta, lasciatagli da Cuma, Venerdì, un suo amico afghano, dal quale vorrà tornare. Ancòra non è la storia di un’espiazione, ma un romanzo che costringe il lettore a distaccarsi dalla sua patina di moralità quotidiana e a concentrarsi, persino morbosamente, sul suo opposto: un luogo dove tantissimi esseri umani, ogni giorno, devono pagare un prezzo per conservare le briciole dell’umanità che ancora gli resta. Quanta della nostra umanità siamo disposti a svendere, quanto benessere siamo disposti a pagare con la vita di altri?

Titolo: Ancòra
Autore: Hakan, Günday
Editore: Marcos y Marcos
Anno: 2016

Titolo: Ancòra
Autore: Hakan, Günday
Editore: Marcos y Marcos
Anno: 2016


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hamadi, Shady | La felicità araba. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana | Add 2013

Un manifesto della rivoluzione siriana attraverso le testimonianze di dolore, lotta e coraggio di tre generazioni

Additional DescriptionMore Details

Shady Hamady è figlio di madre italiana e padre siriano ed è uno dei principali punti di riferimento dell’opposizione al regime di Assad in italia. Fino al 1997 gli è stato vietato di entrare in Siria, poiché suo padre, membro del Movimento nazionalista arabo, fu esiliato dopo aver subito torture ed arresti a causa della sua attività politica. In questo libro Hamady racconta la sua storia e quella della sua famiglia, una storia fatta di dolore, di speranze e di coraggio che si intreccia con quella dei tanti ragazzi che hanno raccontato al mondo la rivolta siriana e la loro lotta per la libertà. Quelle a cui dà voce Hamady sono testimonianze che ci richiamano con forza ad una realtà che, con colpevole distrazione o indifferenza, continuiamo ad ignorare.

Autore: Shady Hamadi
Titolo: La felicità araba
Editore: Add Editore, 2013


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hamid, Mohsin | Exit West | Einaudi

” E’ come se Hamid avesse saputo in anticipo quello che stava per succedere all’America e al mondo.”

“The New York Times Book Review”

Additional DescriptionMore Details

Nadia e Saeed cercano di sopravvivere alla guerra civile che divora tutto, tenendo in vita il loro amore giovane. Anche se la guerra aleggia come una forza oscura, si narra che ci siano porte misteriose che conducono in altri posti del mondo, verso la speranza…
Mohsin Hamid ha scritto un romanzo dolce e atroce allo stesso tempo, per dare un senso a quest’epoca di follia e disorientamento totale della società.

Autore: Mohsin Hamid
Titolo: Exit West
Editore: Einaudi
Anno: 2017, pag. 152
ISBN: 9788806233884


17,50€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Hampâté Bâ, Amadou | Amkoullel il bambino fulbe | Edizioni Ibis 2007

“Quando in Africa muore un vecchio, è una biblioteca che brucia”: Amadou Hampâté Bâ.

Disponibile anche nell’edizione francese: Amkoullel, l’enfant Peul, Babel, Actes Sud, 1992

Additional DescriptionMore Details

Amadou Hampâté Bâ rivela dei lineamenti dell’Africa, e in particolare del Mali, dov’è nato, diversi da quelli mostrati in visioni stereotipate. Amkoullel è il soprannome con cui si fa chiamare, rendendo così omaggio ad uno dei “maestri della parola” che hanno contribuito allo sviluppo di un’intera civiltà. In questo romanzo l’autore racconta la storia della sua vita, ma il libro non è una semplice autbiografia perché non scade mai in un’evocazione nostalgica di un passato ormai trascorso. Attraverso una lingua nuova imposta dai bianchi “pelli Infiammate”, i quali sradicarono molti giovani dal loro contesto sociale d’origine, Amadou Hampâté Bâ mette per iscritto una serie di storie, racconti, credenze e tradizioni che prima di allora venivano tramandate oralmente dai vecchi saggi. L’attenzione per il dettaglio che sta alla base dello sviluppo del racconto orale è riproposto con cura e rende il romanzo stesso di grande interesse non solo da un punto di vista letterario, ma anche da un punto di vista etnografico.

Titolo: Amkoullel il bambino fulbe
Autore: Amadou Hampâté Bâ
Editore: Edizioni Ibis (collana Tusitala)
Anno: 2001, 432 pag.
ISBN: 9788871640983


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hampatè Bâ, Amadou | Il saggio di Bandiagara | Neri Pozza 2001

L’insegnamento di Tierno Bokar il più santo e saggio degli uomini africani.

momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Questo libro mostra il continente africano attraverso un approccio storico che descrive nel dettaglio la quotidianità del popolo maliano e le controversie religiose interne. Il primo personaggio al quale si fa riferimento è il più saggio e santo uomo africano, Tierno Bokar, del quale lo stesso autore da ragazzo fu discepolo. Amadu Hampatè Bâ ci permette di vedere dall’interno, quasi toccando con mano, i riti e le credenze del suo popolo che non vengono comprese dai colonizzatori, che confondono le attività rituali con un’organizzazione di stampo antifrancese. I francesi, notando la fama di cui godeva il protagonista Tierno Bokar e il suo disinteresse per le vicende politiche, si convincono che lui sia a capo di una colossale rivolta che a tutti i costi deve essere sedata. Le controversie religiose in realtà si riveleranno solo dei dibattiti tesi alla pratica delle virtù e al mantenimento una giustizia condivisa.

Titolo: Il saggio di Bandiagara
Autore: Amadou Hampâté Bâ
Editore: Neri Pozza
Anno: 2001, 246 pag.
ISBN: 8873057840


14,46€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hampâté Bâ, Amadou | Kaydara | Edizioni Ibis 2007

Un mito che racconta un rito iniziatico della tradizione fulbe che determina il passaggio dalla fanciullezza all’età adulta.

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Amadou Hampâté Bâ presenta un mito che racconta il rito di passaggio che affrontavano i giovani pastori fulbe quando ormai l’infazia era un dolce ricordo, ma non erano ancora entrati di diritto tra gli adulti. Hammadi, il protagonista, è accompagnato da altri due personaggi alla scoperta di quel territorio sotterraneo dove dimora il dio della conoscenza Kaydara. Soltanto uno di loro riuscirà a raggiungere una profonda conoscenza di se stesso e delle sue peculiarità, che lo porteranno a ricoprire un ruolo di estrema importanza nella società di appartenenza. Illuminte è l’interpretazione di questo mito elaborata dallo stesso autore nelle conclusioni. Le tradizioni africane vengono descritte da un diverso punto di vista, che mettene in evidenza le influenze storiche provenienti dall’esterno. Una tradizione orale in continuo sviluppo, che allo stesso tempo mantiene sempre un saldo filo di connessione con il suo antico e prezioso passato.

Titolo: Kaydara
Autore: Amadou Hampâté Bâ
Editore: Edizioni Ibis (collana Tusitala e Narrativa)
Anno: 2007, 141 pag.
ISBN: 9788871642352


12,00€Price:
0,00€P&P:

This product has sold out.

Hampâté Bâ, Amadou | L’interprete briccone, ovvero lo strano destino di Wangrin | Edizioni Lavoro 2002

Wangrin un eroe di altri tempi che per combattere le ingiustizie usa l’ironia.

Additional DescriptionMore Details

Amadou Hampâté Bâ narra la storia di Wangrin, un insolito eroe. Un personaggio che nel mito insegna a ridere “Perché chi non ride è malato o malvagio”. Attraverso questo motto risulta chiara la direzione che prendono le sue invettive, che si scagliano contro ogni forma di potere imposto arbitrariamente, sia quando esso assume le fattezze dell’ostentazione di lusso e ricchezze dei regimi tradizionali, che quando si manifesta attraverso la violenza e l’arroganza del colonialismo francese. Mescolando sapientemente generi narrativi diversi, Amadou Hampâté Bâ riesce a ricreare quel clima burlesco e goliardico caratteristico del racconto leggendario tramandato oralmente. Wangrin è un eroe sfacciato che diventa paladino della giustizia utilizzando come unica arma l’ironia.

Titolo: L’interprete briccone, ovvero lo strano destino di Wangrin
Autore: Amadou Hampâté Bâ
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2002, 323 pag.
ISBN: 9788873130048


12,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hampate Ba, Amadou | Racconti dei saggi d’Africa | L’Ippocampo 2010

“In Africa, quando un vecchio muore è una biblioteca che brucia”.

NON DISPONIBILE

Additional DescriptionMore Details

Quindici racconti inediti della tradizione africana. Ancora una volta Amadou Hampate Ba salva la memoria delle storie mitiche e leggendarie trasmesse oralmente dagli anziani saggi africani.

NON DISPONIBILE

Titolo: Racconti dei saggi d’Africa
Autore: Amadou Hampaté Bà
Editore: Ippocampo (Collana)
Anno: 2010, pag.
ISBN: 9788895363851


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Hampâté Bâ, Amadou | Signorsì, Comandante | Edizioni Ibis 2007

Un’importante autobiografia che si fa collettiva nell’interpretare la voce di un’intero popolo.

Additional DescriptionMore Details

Questo romanzo si presenta come il continuum di “Amkoullel il bambino fulbe”, nel quale Amadou Hampâté Bâ racconta i primi anni della sua vita nel suo paese, l’odierno Mali, in cui si osservano i primi effetti del colonialismo. “Signorsì, Comandante” si configura come la seconda puntata di un’autobiografia di ampio respiro, collettiva poiché l’autore adotta una scrittura tanto vicina alla lingua parlata da farsi interprete della voce di un intero popolo. Amkoullel non frequenta la Scuola normale di Goreé in Senegal, a causa del divieto impostogli dalla madre, così il suo governo lo spedisce d’ufficio lontano dal suo paese, in Alto Volta, l’attuale Burkina Faso. Trascorrerà molti anni passando da un luogo all’altro, si sposerà, ma alla fine riuscirà a far ritorno nella sua cara Bandiagara.

Titolo: Signorsì, Comandante
Autore: Amadou Hampâté Bâ
Editore: Edizioni Ibis (collana Tusitala)
Anno: 2006, 421 pag.
ISBN: 9788871641874


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.

VisaMastercard Carta prepagata PayPalPostepayAmerican Express Carta Aura