Flaiano, Ennio | Tempo di uccidere | BUR 2008

Flaiano, Ennio | Tempo di uccidere | BUR 2008

Primo e unico romanzo di Ennio Flaviano. Uno straordinario capolavoro.

In un’Italia che si proietta verso le sperimentazioni del neorealismo, “Tempo di uccidere”, il primo e unico romanzo di Ennio Flaiano, costituisce sicuramente una novità nel panorama letterario. Il protagonista è un tenente dell’esercito italiano, è un perfetto antieroe, una serie di coincidenze controllano le sue azioni e quindi determinano lo svolgersi della vicenda. L’indefinito caso domina l’esistenza, è questa la chiave di lettura che il narratore onnisciente propone, tanto al lettore quanto al protagonista. Il tenente diventa simbolo dell’esperienza colonialista italiana in Africa, attraverso la sua incapacità di agire matura la consapevolezza delle atrocità perpetrate dall’esercito occupante, proprio in un momento storico in cui l’informazione veicola notizie che rappresentano gli italiani come “i buoni” che offrivano ad un intero popolo nuove occasioni. L’incontro con Miriam è determinate nell’incedere del racconto e i dubbi che questa presenza silenziosa seminano nella sua vita si impossesseranno della sua ragione trascinandolo in una crisi esistenziale che lo porterà a credere di essere una pedina in un destino già scritto.

Titolo: Tempo di uccidere
Autore: Flaiano Ennio
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (collana I grandi romanzi)
Anno: 2008, pag. 312
ISBN: 8817023337
ISBN-13: 9788817023337

9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.