Shibli, Adania| Pallidi segni di quiete| Argo 2014

Shibli, Adania| Pallidi segni di quiete| Argo 2014

Le storie più belle della giovane autrice palestinese

“ Quando vivi in una realtà come la Palestina pensi che sia normale questo perché non hai esperienze da confrontare che ti permettano di dire questo è normale, questo è anormale. Tutto ti sembra normale. Quando ho lasciato la Palestina, ho impiegato diverso tempo per apprezzare il fatto di vivere in una terra dove ci fosse pace e non occupazione, umiliazione e oppressione. Era come se al mio corpo mancasse qualcosa. Quando ritorno lì, sento ora il bisogno di una vita diversa ma, progressivamente, sento anche questa tensione fisica: so che in Palestina ci sono comunque delle persone che non vivono in pace. Quando questo sarà finito, ci vorrà del tempo per abituarci. “
Secondo Adania Shibli -già nota al pubblico italiano grazie al romanzo Sensi,pubblica da Argo nel 2007 - nata in Galilea nel 1974, in una famiglia di accaniti lettori, chiunque in grado di scrivere può considerarsi uno scrittore, perché la scrittura è sempre un' attività interiore ed intima, anche quando si ha di fronte un pubblico ampio. In questi racconti nell'interiorità dell'autrice si riflette sul vissuto drammatico del popolo palestinese.

Autore: Adania Shibli
Titolo: Pallidi segni di quiete
Editore: Argo
Anno: 2014

14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.