Narrativa

Autori dall’Africa e dalla Diaspora
Pages: Pagine:1 2 3 4 5Successivo >Ultimo »

AAVV | Amori Bicolori | Editori Laterza 2008

Quattro scrittori italofoni fotografano con delicatezza e profondità l’universo dell’amore “misto”

Additional DescriptionMore Details

L’amore è cieco, o almeno così dovrebbe essere. I racconti contenuti in questa raccolta, scritti da quattro autori italofoni, si confrontano con le realtà complesse di quelle che, con termine quanto mai inappropriato, vengono definite “coppie miste”. Con delicatezza e ironia, passione e sagacia, i racconti illuminano gli ostacoli e le incomprensioni di chi si ama oltrepassando barriere culturali o religiose.

Titolo: Amori Bicolori
Autore: Muin Masri, Ingy Mubiayi, Zhu Qifeng, Igiaba Scego.
Editore: Editori Laterza (collana Contromano)
Anno: 2008 pag. 158
ISBN: 9788842085782


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

AAVV | Il vestito di velluto rosso. Racconti di scrittrici sudafricane | Gorée 2006

Titolo di difficile reperibilità

Voci di narratrici dal Sudafrica

Additional DescriptionMore Details

Molti punti di vista, lontani, vicini, malinconici o felici, e a esprimerli sono le parole di narratrici sudafricane, che raccontano la loro vita, quella della loro terra e del loro popolo. Molti colori si mescolano fra loro per creare un intenso mosaico di storie, reali e illusorie. Alcune di esse già note in Italia, come Nadine Gordimer, Bessie Head, Gcina Mhlophe, Zoë Wicomb e Sindiwe Magona, perché tradotte o perché hanno partecipato a varie manifestazioni culturali nel nostro paese.

Titolo: Il vestito di velluto rosso. Racconti di scrittrici sudafricane
Curato da: M.P. Guarducci
Editore: Gorée
Collana: Diritti&Rovesci
Anno: 2006,182 pag.
ISBN: 9788889605288


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

AAVV | Pecore Nere | Editori Laterza 2009

Racconti di identità divise in quattro scrittrici di seconda generazione

Additional DescriptionMore Details

Una raccolta di otto racconti curata da Flavia Capitani e Emanuele Cohen per raccontare, attraverso le voci di quattro scrittrici di seconda generazione, storie di identità multiple, oblique, e dunque preziose e per contestare l’idea di un’omogeneità culturale che nel nostro paese non è mai esistita.

Le autrici: Gabriella Kuruvilla è nata a Milano da padre indiano e madre italiana; Ingy Mubiayi è nata al Cairo nel 1972 da madre egiziana e padre congolese e vive a Roma; Igiaba Scego, nata a Roma nel 1974 da genitori somali vive attualmente a Roma; Laila Wadia, genitori indiani di origine persiana, è nata a Bombay e vive a Trieste.

Titolo: Pecore Nere
Autore: Gabriella Kuruvilla, Ingy Mubiayi, Igiaba Scego, Laila Wadia.
Editore: Editori Laterza (collana Contromano)
Anno: 2009
ISBN: 9788842077978


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

AAVV | Qui finisce la terra. Antologia di scrittori palestinesi in Israele | Il Sirente 2012

Un’antologia di scrittori palestinesi contemporanei con cittadinanza israeliana

Additional DescriptionMore Details

Le voci di scrittori palestinesi che vivono in quel pezzo di Palestina sul quale, dal 1948, si è iniziato a edificare lo Stato di Israele. Una serie di racconti attraverso i quali gli autori fanno vivere una Palestina che, priva di un suo territorio ufficialmente riconosciuto, si configura come spazio esistenziale, sociale e culturale all’interno del quale si svolgono le esistenze dei palestinesi israeliani contemporanei

Autore: Autori vari
Titolo: Qui finisce la terra
Editore: Il Sirente
Anno: 2012
Numero pagine: 128


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

AAVV | Sostiene Sankara | Edizioni Beccogiallo 2014

Titolo di difficile reperibilità

Un racconto per immagini della vita e delle lotte del “Che Guevara africano”

Additional DescriptionMore Details

Chi era e cosa sognava Thomas Sankara, primo presidente dell’attuale Burkina Faso, “la terra degli uomini liberi”? Considerato uno dei leader più illuminati dell’Africa postcoloniale, nel periodo in cui guidò il suo paese, Sankarà diede prova di integrità personale e di un’altissima concezione della politica come servizio del suo popolo. Fu ucciso nel 1987 nel corso di un colpo di stato orchestrato dal suo ex compagno d’armi Blaise Compaoré, con le colpevoli complicità di Francia e Stati Uniti

Autore: Kanjano e Amanda (a cura di)
Titolo: Sostiene Sankara
Editore: Becco Giallo Edizioni
Anno: 2014
Numero pagine: 144


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abani, Chris | Canzone per la notte | Fanucci editore, 2011

Titolo esaurito

Un viaggio silenzioso nell’incubo delle guerre attraverso gli occhi di un soldato bambino

Additional DescriptionMore Details

My Luck è un giovane soldato, poco più di un bambino: la sua specializzazione è cercare le mine antiuomo. Siamo in Africa Orientale, e My Luck racconta la sua storia, che si intreccia a quella, atroce, delle guerre di cui è stato testimone: è un racconto muto, perché al giovane soldato sono state recise le corde vocali, perché non urlasse saltando in aria su una mina, per non rivelare la presenza dei suoi compagni. Un viaggio in un mondo che sembra un film dell’orrore, alla ricerca, assieme al protagonista, di scampoli di umanità in una realtà desolante e in putrefazione

Titolo: Canzone per la notte
Autore: Abani, Chris
Editore: Fanucci editore (Collana Collezione Vintage)
Anno: 2010, pag. 224
ISBN: 9788834716441


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abani, Chris | L’ambigua follia di Mr. Black | Fanucci 2007

Le illusioni e le ambiguità dell’indimenticabile Mr. Black

Momentaneamente non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Chi è Mr. Black? Decisamente un personaggio bizzarro e lirico, un artista che si esprime con dei murales in uno dei quartieri più malfamati di Los Angeles. L’ambiguità identitaria lo contraddistingue: figlio di un nigeriano e di una salvadoregna, attratto da un trans spogliarellista dal nome lirico di Dolce Fanciulla, adora indossare abiti da sposa e ha persino un angelo custode, il piccione Gabriel. Attorno a lui si muove una galleria di personaggi indimenticabili, che costruiscono un mosaico assolutamente variopinto e poetico

L’autore: Chris Abani è uno scrittore e un poeta nigeriano. Insegna all’università americana di Riverside, legata alla californiana University of California, è vincitore con Peter Minshall (Trinidad e Tobago) e Duong Thu Huong (Vietnam) del Prince Claus Awards nel 2001, del Lannan Literary Awards nel 2003 e del PEN Award della Hemingway Foundation nel 2004 (per citare i più prestigiosi) e, infine, è stato selezionato tra i finalisti dell’International IMPAC Dublin Literary Award nel 2006. Una parte della sua opera è disponibile online, sul giornale Blackbird (Uccello nero).

Titolo: L’ambigua follia di Mr. Black
Autore: Chris Abani,
Editore: Fanucci Editore (collana Vintage)
Anno: 2007, 304 pag.
ISBN: 9788834712504


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abd al-Ilàh Abd al-Qadir | L’esodo dei gabbiani | Jouvence 2006

Un romanzo che ci porta nel terribile periodo della dittatura di Saddam Hussein in Iraq.

Additional DescriptionMore Details

La decisione di partire dal proprio paese come un gabbiano viene raccontata dal protagonista di questo romanzo dell’iracheno Abd al-Ilàh Abd al-Qadi attraverso episodi in cui la crudeltà del regime di Saddam Hussein è esposta senza più alibi per nessuno.

Titolo: L’esodo dei gabbiani
Autore: Abd al-Ilàh Abd al-Qadi
Anno: 2006, 122 pagine
ISBN: 9788878013552


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abd Al-Magid, Ibrahim | La casa del gelsomino | Jouvence 2007

Un romanzo dello scrittore egiziano Abd Al-Magid, ambientato ad Alessandria d’Egitto.

Additional DescriptionMore Details

La “casa del gelsomino” è una vecchia villetta di Alessandria d’Egitto, dove abita il protagonista del romanzo che racconta in prima persona la propria vita rassegnata e malinconica.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abdolah, Kader |La casa della moschea | Iperborea 2007

L’epopea di un’influente famiglia persiana i cui destini s’intrecciano alla storia del suo popolo

Additional DescriptionMore Details

Da secoli la famiglia di Aga Jan, ricco mercante di tappeti e capo del bazar, ha legato i suoi destini alla moschea di Senjan, nel cuore della Persia. La dimora adiacente alla moschea è pervasa da miti e antiche tradizioni, immagine armoniosa di una società che sta per essere attraversata dagli sconvolgimenti del presente, come fa presagire la massa di formiche che invade il cortile della casa nell’incipit del romanzo. Il piccolo centro religioso di Senjan rischia di rimanere lontano sia dalla modernizzazione filo-occidentale imposta dallo scià che dall’intransigente reazione oscurantista che si prepara nella roccaforte degli ayatollah di Qom. Proprio da Qom arriva un giorno il giovane imam Ghalghal, per prendere in moglie Seddiq, figlia dell’imam Alsaberi e, quando questi muore accidentalmente sarà lui a sostituirlo. Se dapprima sembra che la moschea abbia finalmente trovato una guida forte, all’entusiasmo succede presto lo sgomento: le sue parole si fanno sempre più arroganti e tentano di sfociare nell’azione violenta, quando Farah Diba, moglie dello scià e immagine dell’emancipazione femminile, arriva in città per inaugurare un cinema e si trova assediata da una folla sobillata da Ghalghal, che dopo la mancata sommossa, sfugge alla polizia e raggiunge Khomeini per preparare la rivoluzione dall’esilio. Sospesa tra un mitico passato e un drammatico presente, il romanzo è un cuore pulsante di vite e di storia, da cui si osservano gli eventi che cambieranno il volto dell’Iran.

Autore: Kader Abdolah
Titolo: La casa della moschea
Editore: Iperborea
Anno: 2007
Pagine: 472
ISBN: 9788870911633


18,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abdolah, Kader |Scrittura cuneiforme | Iperborea 2003

La Storia dei potenti si intreccia con la vita semplice, spesso sofferta, sempre intensa, degli umili

Additional DescriptionMore Details

Ismail, esule politico iraniano rifugiato in Olanda, riceve un giorno un misterioso taccuino, scritto in strani caratteri incomprensibili. È il quaderno che suo padre Aga Akbar, riparatore di tappeti sordomuto e analfabeta, portava sempre con sé. Peregrinando tra le montagne innevate al confine tra Iran e Urss, nei villaggi dove si tessevano tappeti volanti e i santi aspettavano il Messia leggendo libri in fondo ai pozzi, Aga Akbar registrava i suoi pensieri nell’unica scrittura che conosceva, i caratteri cuneiformi copiati da un’iscrizione rupestre. Ismail, che di suo padre era stato “la bocca e le orecchie”, si pone il compito di tradurlo, per perdonarsi di averlo abbandonato e riconciliarsi con il proprio destino. Ora, in quel paese nebbioso e grigio dove si è ritrovato anche lui sordomuto e analfabeta davanti a una lingua e a usi da imparare, è tempo di cercare di decifrare il passato, il suo e quello dell’Iran dell’ultimo secolo. La modernizzazione forzata degli scià, la lotta di liberazione, l’avvento e la fine di Khomeini sono tappe dell’epopea famigliare, le cause degli eventi e dell’esilio. In un continuo oscillare tra presente e passato, tra Olanda e Persia, tra poesia e realtà, nel riannodarsi del commovente rapporto tra padre e figlio, si tessono i grandi temi di oggi: l’incontro di culture, lo scontro fra tradizione e progresso, la capacità di ritrovare quel contatto tra gli esseri per cui l’unico vocabolario che serve è quello del cuore.

Autore: Kader Abdolah
Titolo: Scrittura cuneiforme
Editore: Iperborea
Anno: 2003
Pagine: 336
ISBN: 9788870911183


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abulhawa, Susan | Nel blu tra il cielo e il mare | Feltrinelli 2015

Dopo “Ogni mattina a Jenin” l’autrice torna con una saga familiare, dove il realismo magico dal gusto arabo, a base di malocchio e antenati, si fonde magistralmente con la dolorosa violenza della Storia

Additional DescriptionMore Details

Il romanzo si apre con una voce narrante, quella di Khaled, bambino di dieci anni la cui morte è vicina. Prima di entrare definitivamente nel blu, lo spazio­tempo degli spiriti, racconta la sua storia e quella delle donne della sua famiglia. Una storia che si apre molti anni prima, a Beit Daras, sulla via diretta che dalla Palestina conduce verso il Cairo. Lì vivono Umm Mamdouh con le figlie Nazmiyeh e Mariam e il figlio Mamdouh. La donna è tristemente nota nella zona per non avere un marito e temuta per il suo essere in connessione col mondo degli spiriti. Poi il disastro, è il 1948, l’anno della Nakbah, e la famiglia, cacciata dal paesino dai bombardamenti israeliani, subisce le prime perdite: Mariam è uccisa, Nazmiyeh stuprata e Mamdouh ferito gravemente a una gamba. La madre scatena il djinn contro gli invasori, uccidendone molti prima di soccombere a sua volta. Per i sopravvissuti comincia la dura esistenza di profughi: Mamdouh si trasferisce all’estero in cerca di fortuna e finisce negli Usa con la moglie. Ha un figlio che morirà giovane, dopo aver rinnegato le sue origini arabe, e che gli lascerà un’amatissima nipotina, Nur. Nazmiyeh scopre di essere incinta e sa che il figlio è frutto dello stupro: con il sostegno del marito decide di tenerlo (Mazen diventerà un leader della lotta palestinese, torturato e incarcerato per oltre vent’anni); col tempo arrivano altri nove figli tra cui l’unica femmina Alwan, a sua volta l’erede della speciale capacità di sentire e vedere i djinn della famiglia.

Autore: Susan Abulhawa
Titolo: Nel blu tra il cielo e il mare
Editore: Feltrinelli
Anno: 2015
Pagine: 336
ISBN: 9788807031267


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Abusalama, Shahd | Palestine from my eyes | Lorusso Editore 2013

La vita a Gaza attraverso gli occhi di una blogger

Additional DescriptionMore Details

Shahd Abusalama è una giovane disegnatrice palestinese, nata nel 1991 nel campo profughi di Jabalia, nella striscia di Gaza. Da circa tre anni cura un blog, Palestine from my eyes, ed è da questo blog che sono tratte le riflessioni tradotte in italiano e proposte in questo volume. Uno sguardo militante e appassionato sulle assurde condizioni della vita quotidiana a Gaza.

Autore: Shahd Abusalama
Titolo: Palestine from my eyes. Una blogger a Gaza
Editore: Lorusso
Anno: 2013
Pagine: 200


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Acava Mmaka, Valentina | Cercando Lindiwe | Edizioni Epoché 2007

Per sfuggire al clima di violenza dell’apartheid, Lindiwe e suo marito Bongani decidono di espatriare, per salvarsi e continuare la lotta. Ma nell’esilio, Lindiwe perde la sua identità.

Additional DescriptionMore Details

In un mondo che non si sforza neppure di pronunciare il suo vero nome, perché “troppo difficile”, Lindiwe diventa Ruth, una figura anonima.
Dopo oltre trent’anni, giunge inattesa la notizia tanto sperata: “Il Sudafrica si sta affacciando all’era della democrazia”. È il 1994. Ruth è travolta dai ricordi: deve recuperare Lindiwe.
Al termine di un lungo e sofferto dialogo interiore tra queste due donne diverse che convivono nello stesso corpo, Lindiwe riemerge: tornerà in Sudafrica per affrontare la sua nuova vita.

L’autrice: nata a Roma nel 1971, è cresciuta e ha vissuto in Sudafrica e in Kenya. Reporter dall’Africa per numerose organizzazioni non governative, per anni si è occupata di cooperazione e sviluppo dei paesi del Terzo Mondo.
È autrice di favole per ragazzi e di testi didattici sulle tribù africane di Africa Orientale e Sudafrica. Svolge attività di mediazione interculturale a vari livelli ed è presidente e fondatore dell’associazione Soggetto nomade. Collabora con varie testate italiane e straniere. Vive tra l’Africa e l’Italia. Tra le sue pubblicazioni si segnalano: Io… Donna… Immigrata… volere dire scrivere (EMI 2004), L’ottava donna (Prospettive 2002) e I nomi della pace. Amani (EMI 2004).

Titolo: Cercando Lindiwe
Autore: Valentina Acava Mmaka
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2007, 112 pag.
ISBN: 9788888983158


11,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ad-Din al-Ma’n II Fakhr | Viaggio in Italia | Jouvence

Racconto del viaggio in Italia, stilato in pieno Seicento dall’emiro druso Fakhr ad-Din o da qualcuno che l’aveva accompagnato. Tra le più antiche e significative testimonianze sull’Occidente cristiano provenienti dall’altra sponda del Mediterraneo.

Additional DescriptionMore Details

Nella densa trama si uniscono episodi degni di un romanzo di avventura, capitati all’emiro presso i Granduchi di Toscana e presso il duca di Osuna, con riflessioni sulle “strane” usanze del paese dei Cristiani, sempre descritte con grande curiosità e attenzione.

Titolo: Viaggio in Italia. La Toscana dei Medici e il Mezzogiorno spagnolo nella descrizione di un viaggiatore orientale.
Autore: Ad-Din al-Ma’n II Fakhr
Editore: Jouvence
Anno: 2013
Pagg: 204


Price: 16,00€
14,40€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aden Sheikh, Mohamed | La Somalia non è un’isola dei Caraibi. Memorie di un pastore somalo in Italia | Diabasis Edizioni 2010

La straordinaria storia personale di una delle più importanti personalità intellettuali e politiche della Somalia contemporanea si intreccia con le vicende dei due paesi nei quali ha vissuto e che ha servito con eguale amore, la Somalia e l’Italia

Additional DescriptionMore Details

La storia della Somalia negli ultimi cinquant’anni, dall’indipendenza all’avvento di Siad Barre, dalla caduta della sua dittatura all’esplosione del paese frantumato da una guerra civile che dura ormai da più di vent’anni. A ripercorrerla è, sul filo dei ricordi personali e con grande rigore intellettuale, Mohamed Aden Sheikh, chirurgo somalo laureatosi e specializzatosi in Italia e tra i protagonisti della vita politica somala negli anni ’70. Nel suo racconto, Aden includerà anche accurate analisi dell’Italia, del suo ruolo nelle vicende somale e dei cambiamenti nel suo atteggiamento nei confronti dei migranti somali.

Titolo: La Somalia non è un’isola dei Caraibi – Memorie di un pastore somalo in Italia
Autore: Mohamed Aden Sheikh
Editore: Diabasis (Collana I muri bianchi)
Anno: 2010, pag. 324
ISBN: 9788881037063


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aden, Kaha Mohammed | Fra-intendimenti | Nottetempo 2010

Una raccolta di racconti in bilico tra due mondi le cui differenze sono spesso solo apparenti

Additional DescriptionMore Details

“Fra-Intendimenti” è una raccolta di racconti che vedono come protagonista Kaha Aden, figlia di uno dei più importanti uomini politici nella Somalia contemporanea. Ancora bambina si ritroverà circondata dall’atroce realtà della guerra che sconvolge la Somalia dal 1991. In questi testi molte sono le tematiche e le immagini che l’autrice ci offre. Non solo l’orrore quotidiano di una guerra, che porta via con sé non solo vite d’innocenti ma soprattutto la gioia di vivere, trasformandola in mero istinto alla sopravvivenza. Mogadiscio lascia il posto all’Italia, le famiglie somale, allargate e diasporiche, si districano tra la necessità di sopravvivere e le mille trappole burocratiche e culturali di contesti culturali in cui non sembra esserci posto per chi fugge da una guerra e desidera solo la pace.

L’autrice: Kaha Mohamed Aden nata a Mogadiscio, nel 1966. Immigrata in Italia durante gli anni della guerra in Somalia si è laureata in Economia. Attualmente si occupa di intercultura e mediazione culturale.

Titolo: Fra-intendimenti
Autore: Kaha Mohamed Aden
Editore: Nottetempo
Anno: 2010, pag. 144
ISBN: 9788874522323


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Adichie, Chimamanda Ngozi | Metà di un sole giallo | Einaudi 2010

La giovane scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie racconta gli anni duri della dittatura nel suo paese d’origine

Additional DescriptionMore Details

Un romanzo corale che intreccia le vicende dei molti protagonisti alla tragedia della guerra del Biafra, regione scissionista della Nigeria le cui ambizioni indipendentiste furono soffocate nel sangue. Un’opera profonda e matura, nella quale le storie personali dei protagonisti – Ugwu, servitore del fervente anticolonialista Odenigbo, Olanna, la sua bellissima moglie, Kainene, gemella di Olanna e oggetto dell’amore di uno scrittore inglese – sono sorrette dalla forza di ideali minacciati e dalla lotta per salvaguardare i legami affettivi dallo sfacelo della guerra

L’autrice: Chimamanda Ngozi Adichie è nata nel 1977 nella regione nigeriana del Biafra. Il suo romanzo d’esordio, “L’ibisco viola”, pubblicato in Italia nel 2006, ha vinto il Commonwealth Writers’ Prize per il miglio esordio letterario nel 2005, ed è stato tradotto in numerose lingue. “Metà di un sole giallo” è il suo secondo romanzo

Titolo: Metà di un sole giallo
Autore: Chimamanda Ngozi Adichie
Editore: Einaudi (collana Super ET)
Anno: 2010, pag. 454
ISBN: 9788806203023


Price: 14,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Adichie, Chimamanda Ngozi | L’ibisco viola |Einaudi 2016

Una cronaca familiare che restituisce una visione nostalgica di una Nigeria lacerata dalla storia.

Additional DescriptionMore Details

“L’ibisco viola” è una cronaca familiare raccontata da una ragazza poco più che adolescente, Kambili, introversa e silenziosa fino a quando qualcosa nella sua vita non cambierà per sempre. Il padre Eugene, direttore di un giornale dissidente in una Nigeria dominata da un regime militare, è un benefattore. Aiuta i poveri donando loro del denaro, è un uomo profondamente cattolico che ha fatto della religione la sua esaltazione, minando però le basi del rapporto con i suoi due figli. Kambili e il fratello Jaja non possono andare a trovare il nonno, perché è uno degli ultimi cultori rimasti dell’animinsmo tradizionale. Un colpo di stato costringe i due giovani ragazzi ad andare a vivere dalla zia, dove le limitazioni imposte loro fin dall’infanzia da un padre autoritario cessano improvvisamente di esistere. Si apre di fronte agli occhi della nostra dolce protagonista una strada nuova fatta d’indipendenza e libertà. Chimamanda Ngozi Adichie attraverso una prosa poetica e appassionante riesce sapientemente ad eludere le drammatiche vicende politiche ed economiche del suo paese natale per restituirne una nostalgica visione

Titolo: L’Ibisco Viola
Autore: Chimamanda Ngozi Adichie
Editore: Fusi orari
Anno: 2006, pag. 262
ISBN: 9788889674086


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Afrika, Tatamkhulu | Paradiso Amaro | Playground 2006

Il poeta Tatamkhulu Afrika racconta l’esperienza di detenzione nei campi per prigionieri di guerra in Italia e Germania durante la Seconda Guerra Mondiale

Additional DescriptionMore Details

Una storia d’amore, quella tra Tom e Dany, che nasce nel “paradiso amaro” dei campi di prigionia per soldati in Italia e Germania durante la Seconda Guerra Mondiale. Un microcosmo che l’autore, Tatamkhulu Afrika, descrive con precisione e accuratezza per esperienza personale: un intrico di egoismi e solidarietà che si alternano nella quotidiana lotta per la sopravvivenza, un mondo che sembra finire con il confine segnato dal filo spinato, e che riesce tuttavia a racchiudere anche la forza di un sentimento di cura e di sollecitudine che sfocia in passione e amore.

L’autore: Tatamkhulu Afrika (1920-2002), nato in Egitto ma cresciuto in Sudafrica, debutta nella letteratura all’età di diciassette anni con il romanzo “Broken Earth”. Dopo una lunghissima parentesi durata cinquant’anni, tornerà alla scrittura dal 1990, pubblicando delle raccolte di poesie

Titolo: Paradiso amaro
Autore: Tatamkhulu Afrika
Editore: Playground
Anno: 2006, pag. 208
ISBN: 8889113332


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Agualusa, José Eduardo | Barocco Tropicale | La Nuova frontiera 2012

Amore e fantascienza si intrecciano nel nuovo romanzo dello scrittore angolano

Additional DescriptionMore Details

Luanda, 2020. Durante una tempesta tropicale, una donna cade all’improvviso dal cielo e muore davanti agli occhi stupefatti di Bartolomeu Falcato e dell’affascinante Kianda. Bartolomeu riconosce il corpo della donna, ex miss Angola ed escort di lusso di uomini politici e imprenditori che, dopo una crisi mistica, forse ha parlato troppo. Per capire chi l’ha uccisa e ora, probabilmente, vuole uccidere anche lui, Bartolomeu attraversa una città corrotta e feroce, incrociando il suo destino con una bizzarra galleria di personaggi che conferma come la realtà sia spesso più incredibile della letteratura. “Barocco tropicale” è una coraggiosa denuncia, ma anche una commovente storia d’amore ambientata in una megalopoli eccessiva, spietata e fatale.

Autore: Eduardo Agualusa
Titolo: Barocco tropicale
Editore: LaNuovafrontiera
Numero pagine: 344
Anno: 2012


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Agualusa, José Eduardo | Le donne di mio padre | La Nuova Frontiera 2010

Una domanda che spinge a un viaggio lungo, che attraversa l’Africa percorrendo sentieri tortuosi alla ricerca di radici molto meno stabili e radicate di quanto immaginato

Additional DescriptionMore Details

Laurentina vuole sapere qualcosa di più su suo padre, il leggendario Faustino Manso, uomo amato da mille donne e devoto solo a una. Per scoprirne qualcosa in più, Faustina si mette in viaggio, attraverso l’Angola, la Zambesia, fino in Sudafrica, a caccia di frammenti di un puzzle che a volte sembra composto, altre un’impresa impossibile. Un viaggio punteggiato da incontri indimenticabili e segnato da una profonda crescita della protagonista, che alla fine avrà poche certezze in più, ma avrà imparato a conoscere il mondo di suo padre

L’autore: José Eduardo Agualusa è uno scrittore e un giornalista angolano. Noto per il suo nomadismo reale e culturale (vive tra Luanda, Lisbona e Rio de Janeiro, quando non è in giro per fiere del libro o conferenze), riversa nella sua opera tutta la frammentarietà della sua parabola esistenziale. Lo spazio culturale in cui si muove l’opera di Agualusa non è solo quello dell’Angola post-indipendenza: forse siamo davanti a uno dei primi autori autenticamente “lusofoni”. Agualusa, pur appartenendo alla letteratura angolana, non ha infatti molto di nazionale e tanto meno di nazionalista, proiettando il lettore in uno scandaglio più ampio che abbraccia, a pieno titolo, il Portogallo, il Brasile, gli altri paesi dell’Africa lusofona e i luoghi di presenza portoghese in Asia (Goa, ad esempio, è il set di uno dei suoi romanzi). Tra i suoi libri, “Quando Zumbi prese Rio” (La Nuova Frontiera, 2003), “La congiura” (Pironti, 1997), “Frontiere perdute” (Morlacchi, 2007), “Il venditore di passati” (La Nuova Frontiera, 2008), “Un estraneo a Goa” (Edizioni dell’Urogallo, 2009), “Borges all’inferno e altri racconti” (Edizioni dell’Urogallo, Perugia, 2009)

Titolo: Le donne di mio padre
Autore: José Eduardo Agualusa
Editore: La Nuova Frontiera (Collana Liberamente)
Anno: 2010, pag. 362
ISBN: 9788883731471


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Agualusa, Josè Eduardo | Teoria generale dell’oblio | Neri Pozza Editore, 2017

“Agualusa è senza ombra di dubbio, lo scrittore in lingua portoghese più importante della sua generazione”.

Antonio Lobo Antunes

Additional DescriptionMore Details

Portogallo, 1975. Ludovica Fernandes Mano è terrorizzata dagli spazi aperti che la fanno sentire fragile e vulnerabile. Ludo vive con la sorella maggiore Odete senza mai uscire di casa. Odete si innamora di Orlando, ingegnere minerario angolano, e tutto cambia anche per Ludo. Orlando insiste perchè vada a viverre con loro in Angola in un palazzo lussuoso di Luanda. La città viene sconvolta dalla guerra per l’Indipendenza dal Portogallo con manifestazioni, scioperi e comizi. Il Palazzo lussuoso dove vive Ludo si svuota, mentre la sorella e il marito spariscono. Rimasta sola, Ludo si costruisce un muro in mezzo al corridoio del piano, separandosi dal resto del palazzo. Lì deve ingegnarsi per sopravvivere, per cui racoglie acqua piovana e pianta semi di frutti sul terrazzo. Annota i suoi pensieri sulle pareti delle stanze di casa per sentirsi ancora parte della realtà.

L’autore: Josè Eduardo Agualusa (1960) è uno scrittore, drammaturgo e giornalista angolano. I suoi libri sono stati pubblicati in oltre 25 paesi. Ha ricevuto borse di studio prestigiose e premi letterari internazionali. Ha una rubrica settimanale sul quotidiano brasiliano O Globo.

Autore: Josè Eduardo Agualusa
Titolo: Teoria generale dell’oblio
Editore: Neri Pozza Editore
Anno: 2017, pag. 221
ISBN: 9788854514164


16,50€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Al Kharrat, Edwar | Le ragazze di Alessandria | Jouvence

L’Egitto tra la Seconda Guerra Mondiale e gli anni Sessanta rievocato sul filo della memoria e del sogno.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Le ragazze di Alessandria
Autore: Al Kharrat Edwar
Editore: Jouvence
Anno: 1993
Pagine: 170


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al koni, Ibrahim | Pietra di sangue | Jouvence

Un pastore solitario e vegetariano diventa custode di pitture rupestri nel deserto libico e dovrà scontrarsi con la sua nemesi.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Pietra di sangue
Autore: Al Koni, Ibrahim
Editore: Jouvence
Anno: 2005
Pagine: 136


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al Qaysi, Muhammad | Testimone Oculare. Il libro del figlio | Edizioni Lavoro 2000

Il racconto in prima persona di un’infanzia violentemente sottratta, la perdita di Hamda, la Madre, la propria Terra

Additional DescriptionMore Details

Romanzo d’esordio di Muhammad Al Qaysi, già noto come grande poeta in lingua araba, Testimone Oculare. Il libro del figlio è il primo capitolo della Trilogia di Hamda, ancora incompiuta. Un romanzo chiaramente autobiografico, ripercorre le peregrinazioni dell’autore e di molti profughi palestinesi a partire dall’esodo del 1948. Muhammad è nato proprio in quegli anni a Kafr’ Ana, un villaggio sulla Striscia di Gaza e si è spostato attraverso molti paesi a causa dell’esilio. Il suo racconto incarna il senso di perdita e lo smarrimento del suo popolo, privato dell’amore di Hamda, la Terra-Madre.

Titolo: Testimone Oculare. Il libro del figlio
Autore: Muhammad, Al Qaysi
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 2000


10,33€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Aswani, ‘Ala | Cairo Automobile Club | Feltrinelli 2016

Il terzo, bellissimo romanzo del grande autore egiziano

Additional DescriptionMore Details

Gli ultimi sussulti dell’Egitto pre-nasseriano vissuti attraverso le vicende che si snodano nei locali del Cairo Automobile Club, tra aristocratici in decadenza, un esercito di dipendenti e servitori pronti a soddisfarne tutte le esigenze, e un popolo in preda ai sussulti che precedono la rivoluzione.

Autore: ‘Ala Al-Aswani
Titolo: Cairo Automobile Club
Editore: Feltrinelli
Anno: 2014
Pagine: 488


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Aswani, ‘Ala | Palazzo Yacoubian |Feltrinelli 2006

La saga degli abitanti di un palazzo costruito al Cairo negli anni trenta. Storie parallele, vite che scorrono una accanto all’altra senza mai incrociarsi. Un palazzo che contiene in sé tutto ciò che l’Egitto era ed è diventato. La comédie humaine dell’Egitto contemporaneo

Additional DescriptionMore Details

Palazzo Yacoubian è la saga non di una famiglia, ma degli abitanti di un palazzo costruito al Cairo negli anni trenta da un miliardario armeno. Storie parallele, vite che scorrono una accanto all’altra senza mai incrociarsi. Un palazzo che contiene in sé tutto ciò che l’Egitto era ed è diventato da quando l’edificio è sorto in uno dei viali del centro. Dal devoto e ortodosso figlio del portiere che vuole entrare in polizia ma che finirà invece per immolarsi nel nome di Allah, alla sua fidanzata, vittima delle angherie dei suoi padroni; dai poveri che vivono sul tetto dell’edificio e sognano una vita più agiata, al signore aristocratico poco timorato di Dio e nostalgico dei tempi di re Faruk che indulge in piaceri assolutamente terreni; dall’intellettuale gay con la passione per gli uomini nubiani che vive i suoi amori proibiti, neanche così clandestinamente, all’uomo d’affari senza scrupoli del pianterreno che vuole entrare in politica.

Ciascuno di questi personaggi si ritroverà a fare delle scelte che, alla fine, porteranno alla rovina o alla redenzione. Quale sia l’esito, sarà il lettore a deciderlo. Ogni personaggio interpreta una sfaccettatura del moderno Egitto dove la corruzione politica, una certa ricchezza di dubbia origine e l’ipocrisia religiosa sono alleati naturali dell’arroganza dei potenti, dove l’idealismo giovanile si trasforma troppo rapidamente in estremismo e dove ancora prevale un’immagine antiquata della società. Oltre ai numerosi protagonisti, in questo romanzo campeggia la denuncia della società, della politica egiziana e dei movimenti islamisti, una denuncia particolarmente cara ad al-Aswani che oggi è uno degli esponenti di punta del movimento di opposizione egiziano Kifaya. Non a caso, un fervente sostenitore del libro è stato Saad ed-Din Ibrahim, celebre attivista egiziano per i diritti umani. Al-Aswani racconta magistralmente le piccole storie private, le tragedie e le gioie dell’Egitto che meno conosciamo, un Egitto plurale, un Egitto fatto di persone che si divertono, che vivono e che vanno ben al di là dell’immagine stereotipata che abbiamo dell’altra sponda del Mediterraneo.

Autore: ‘Ala al-Aswani
Titolo: Palazzo Yacoubian
Editore: Feltrinelli
Anno: 2006
Pagine: 215
ISBN: 9788807819889


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Aswani, ‘Ala | Se non fossi egiziano | Feltrinelli 2011

Una raccolta di storie rimaste inedite a causa del veto posto dalla cansura del governo di Mubarak.

Additional DescriptionMore Details

Un’antologia di racconti rimasti inediti per trentatrè anni, stampati e fatti circolare solo per una ristretta cerchia di amici. E’ solo uno dei tanti casi di censura in Egitto ad opera dell’Ente Nazionale del libro, che ha vietato la pubblicazione del volume giudicandolo “antiegiziano”. Undici sono le storie narrate, undici sono le vite descritte, che si sviluppano come rette parallele. L’unico punto d’intersezione in cui tutti i diversi protagonisti si incagliano è la società egiziana contemporanea, corrotta e servile, spregevole e crudele, che riesce a soffocare ogni velleità di riscatto, che rende afona ogni voce fuori dal coro. L’intezione è quella di fornire al lettore una rappresentazione ironica e sprezzante di quella parte d’Egitto poco nota al turista abbagliato dalle coste esotiche del paese e dai suoi tesori archeologici.

Titolo: Se non fossi egiziano
Autore: ‘Ala Al-Aswani
Editore: Feltrinelli
Anno: 2011, 224 pag.
ISBN: 9788807017865


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

al-Busati, Muhammad | Altre notti | Jouvence 2003

Muhammad al-Busati, romanziere egiziano, in questo libro del 2000 ci racconta della crisi degli intellettuali egiziani.
Additional DescriptionMore Details

La protagonista del breve romanzo di Al-Busati è una donna che frequenta gli ambienti intellettuali del Cairo, ormai stanchi e vuoti dopo lo slancio rinnovatore degli anni ’50 e ’60. Dopo aver raccontato l’Egitto delle zone rurali ed emarginate dalla grande capitale, lo scrittore egiziano si concentra nella descrizione della sconfitta della sua generazione.

Autore: Muhammad al-Busati
Titolo: Altre notti
Editore: Jouvence
Anno: 2003, 134 pag.
ISBN: 9788878013404


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Ghitani Gamal | Schegge di fuoco. Racconti egiziani | Jouvence

Una città racchiusa in una dimensione spazio-temporale dai contorni non sempre definiti, dove il presente si intreccia al passato, la realtà al sogno, le speranze alle angosce, in un tenue dipanarsi di immagini fugaci. Così Ghitani dipinge gli affollati quartieri del Cairo in questi brevi ma appassionati racconti egiziani.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Schegge di fuoco. Racconti egiziani
Autore: Al-Ghitani Gamal
Editore: Jouvence
Anno: 2005
Pagine: 121


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Rahman Munif | Storia di un città | Jouvence

La storia di Amman negli anni quaranta: città giordana e cosmopolita, musulmana e cristiana, abitata da arabi e circassi, turchi, curdi e armeni.

Additional DescriptionMore Details

Repentini cambiamenti socio-politici alterano il volto urbano e con esso le abitudini della gente.
Il libro, inserito nel progetto europeo “Memorie del Mediterraneo” è tradotto contemporaneamente in sette lingue
Abd al.Rahman Munif, nato a Amman ne 1933, è considerato uno dei maggiori scrittori arabi contemporanei.

Titolo: Storie di un città
Autore: Al-Rahman Munif
Editore: Jouvence
Anno: 2000
Pagine: 285


Price: 20,00€
18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Sa’dawi, Nawal | L’amore ai tempi del petrolio | Il Sirente 2009

Il mistero della scomparsa di una donna in una misteriosa petrol-crazia

Additional DescriptionMore Details

Un paese non meglio precisato, governato dal petrolio. E’ lo scenario sullo sfondo del quale si dipana il mistero della scomparsa di una giovane archeologa. Chi la cerca si interroga sulle ragioni che possano aver spinto una donna ad abbandonare il marito e il talamo, in barba a tutte le convenzioni scritte e non scritte. L’amore sarà la spiegazione di quest’originale thriller che è al tempo stesso un percorso di educazione sentimentale per una donna araba che decide di ribellarsi alle convenzioni

L’autrice: Nawal al-Sa’dawi è una delle più note scrittrici egiziane, instancabile attivista per i diritti delle donne e per la diffusione della democrazia nei paesi arabi. Molti dei suoi libri sono stati censurati nel suo paese di origine.

Titolo: Amore ai tempi del petrolio (L’)
Autore: Nawal al-Sa’dawi
Editore: Sirente
Anno: 2009, 144 pag.
ISBN: 9788887847161


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Shaykh, Hanan | Donne nel deserto | Jouvence 1994

La scrittrice di origini libanesi Al-Shayk racconta la storia di quattro donne in Arabia Saudita.

Additional DescriptionMore Details

Storia di quattro donne, una saudita, una libanese, una americana e una turca narrata dalla giornalista e scrittrice Al-Shaykh-


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Al-Takarli, Fu’ad | L’altro volto | Jouvence

In questo romanzo ambientato in Iraq, Fu’ad al-Takarli analizza la debolezza umana con l’intento di farci capire la fragilità dell’individuo di fronte a difficili scelte di vita: in questo caso l’attrazione di un giovane uomo maturo verso una giovanissima donna.

Additional DescriptionMore Details

Autore: Fu’ad Al-Takarli
Titolo: L’altro volto
Editore: Jouvence
Anno: 2005
Pagine: 118
ISBN: 9788878013568


Price: 12,00€
10,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Alareer, Refat (cur.)| Gaza Writes Back | Lorusso 2015

“Questa raccolta di racconti di giovani palestinesi di Gaza si erge come testimonianza della resilienza, della forza morale e della bellezza dei popoli oppressi del mondo.” (S. Abulhawa)

Additional DescriptionMore Details

“Gaza Writes Backgaza” è una raccolta di ventitré racconti, tanti quanti i giorni dell’operazione Piombo Fuso dell’occupazione israeliana a Gaza, di quindici giovani palestinesi della striscia di Gaza. Una generazione tra i venti e i trenta anni che ha scoperto la scrittura e i social media, in particolare attraverso la lingua inglese, come strumento di resistenza per far arrivare la loro voce senza filtri né censure. In italiano, la prova che la cultura e la letteratura palestinese, nonostante l’apartheid israeliano, sono vive più che mai.

Susan Abulhawa, autrice di Ogni mattina a Jenin (Feltrinelli 2011) e Nel blu tra il cielo e il mare (Feltrinelli 2015) ne ha scritto:
“L’umanità cruda, la tenerezza, e il senso di sfida presenti in questa raccolta di racconti di giovani palestinesi di Gaza si erge come testimonianza della resilienza, della forza morale e della bellezza dei popoli oppressi del mondo. Gli autori e le autrici hanno poco più di vent’anni e anche se nelle loro vite riecheggiano bombe, proiettili e i programmi di Israele di annientarli, le loro storie ci insegnano cosa voglia dire avere uno spirito indomito e una volontà integra.”

Titolo: Gaza Writes Back
Autore: Refaat Alareer (cur.)
Editore: Lorusso
Anno: 2015


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Alexis, Jacques Stephen | Gli alberi musicanti | Edizioni Lavoro 2005

I potenti dèi del voodoo haitiano sullo sfondo dei rivolgimenti politici che attraverseranno l’isola caraibica negli anni ’40

Additional DescriptionMore Details

Un grande classico della letteratura postcoloniale, “Gli alberi musicanti” racconta di un universo magico che è riuscito a resistere nell’isola di Haiti, fatto di ibridazioni tra la cultura africana portata dagli schiavi e quella dei padroni bianchi impregnata di un cattolicesimo spesso simbolo di oppressione. Una storia epico-lirica ambientata negli anni Quaranta, sullo sfondo delle pesanti ingerenze politico-militari statunitensi nell’isola caraibica e la resistenza del popolo haitiano e dei loro enigmatici dèi voodoo.

L’autore: Jacques Stephen Alexis (Haiti 1922-1961) è stato un attivista politico haitiano, laureatosi in medicina e specializzato in neurologia. Ha sperimentato per la sua attività politica il carcere e l’esilio in Francia, dove sarà influenzato dalla rivista “Présence Africaine” e farà amicizia con Louis Aragon, Pablo Neruda, Jorge Amado. Sparisce dalla scena nel 1961, inghiottito dalle prigioni in cui lo rinchiuderanno i tremendi Tontons Macoutes al servizio del dittatore Duvalier

Titolo: Gli alberi musicanti
Autore: Jacques Stephen Alexis
Editore: Edizioni Lavoro (Collana L’altra riva)
Anno: 2004, pag. XXX-375
ISBN: 9788873131007


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Allende, Isabel | L’isola sotto il mare | Edizioni Feltrinelli 2009

Un’altra prova narrativa di grande valore della scrittrice cilena: protagonista, la giovane schiava Tété e la sua lotta per la libertà.

Additional DescriptionMore Details

Un personaggio squisitamente femminile, forte, coraggioso e passionale: ecco Zarité Sedella, straordinaria protagonista del romanzo “L’isola sotto il mare”. Tété, come viene soprannominata, è una giovane schiava, che scoprirà sulla sua pelle gli orrori della vita in catene ma che, grazie al suo coraggio e alla sua intraprendenza diventerà protagonista del suo stesso affrancamento. Sullo sfondo, un mondo fatto di tanti personaggi pittoreschi, buoni e cattivi, generosi e meschini: è il Nuovo Mondo, nato da un crogiolo di culture e lingue, segnato dal rosso, il colore del sangue versato ma anche delle passioni vissute con determinazione e caparbietà.

Titolo: L’isola sotto il mare
Autore: Isabel Allende
Editore: Feltrinelli (Collana I Narratori)
Anno: 2009, pag. 426
ISBN: 9788807017957


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Amiry, Suad | Sharon e mia suocera. Diari di guerra da Ramallah, Palestina | Feltrinelli 2013

La guerra fuori e dentro le mura domestiche a Ramallah

Additional DescriptionMore Details

Un diario che racconta una duplice guerra che l’autrice deve affrontare: quella esterna, degli israeliani che sparano a Ramallah. E quella dentro casa, alle prese con una suocera che sembra essere uscita dai peggiori incubi di qualsiasi nuora.

Autore: Amiry Suad
Titolo: Sharon e mia suocera. Diari di guerra da Ramallah, Palestina
Editore: Feltrinelli
Anno: 2013


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Angelou Maya | Io so perché canta l’uccello in gabbia | BEAT

Poetessa, attrice, sceneggiatrice, ballerina ma soprattutto donna che ha sofferto e lottato per affermare la propria libertà, Maya Angelou pubblica Io so perché canta l’uccello in gabbia nel 1969, ottenendo subito enorme successo e risonanza internazionale. Nell’opera è racchiusa la sua vita di giovane donna che, con la sola forza del talento e il coraggio delle idee, riesce a passare da una condizione di povertà e segregazione, di abbandono e violenza, alla fama internazionale.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Io so perché canta l’uccello in gabbia
Autore: Angelou Maya
Editore: BEAT (collana superbeat)
Anno: 2015 pagg. 264
ISBN: 9788865592625


13,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Antoon, Sinan | Rapsodia irachena | Feltrinelli 2010

L’appassionata testimonianza di un giovane iracheno in esilio

Additional DescriptionMore Details

In poche pagine questo giovane scrittore iracheno offre uno spaccato di vita nell’Iraq del regime baathista di Saddam Hussein. Un paese soffocato da una dittatura crudele e pervasiva, dilaniato dal lungo conflitto con l’Iran, ma che per l’autore è anche il teatro della sua infanzia, con le partite di calcio tra amici, e dell’adolescenza, con i primi amori e la passione per la poesia.

L’autore: Sinan Antoon è un poeta, romanziere e traduttore iracheno. Abbandonerà il suo paese nel 1991, all’epoca della prima guerra del Golfo, per trasferirsi negli Stati Uniti, dove insegna letteratura araba alla New York University.

Titolo: Rapsodia irachena
Autore: Sinan Antoon
Editore: Feltrinelli
Anno: 2010, 103 pag.
ISBN: 9788807018275


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Aslan Ibrhim | Gli uccelli del Nilo | Jouvence

Il libro racconta in modo piano e scorrevole la vita e le vicende, attraverso tre generazioni, di una famiglia egiziana. L’ambiente è quello di un simpatico quartiere popolare del Cairo in cui si svolgono scene suggestive presentate con una psicologia e uno spirito “tutto egiziano”.

Additional DescriptionMore Details

L’autore mette abilmente in risalto il contrasto tra la realtà rurale e quella urbana nell’Egitto moderno. Fra la scena iniziale e quella finale il racconto si snoda in un succedersi di episodi riguardanti i personaggi che compongono la famiglia. Il passato e il presente si mescolano e la vita semplice e misera di ogni personaggio viene raccontata in modo da farne risaltare il lato tragicomico.

Titolo: Gli uccelli del Nilo
Autore: Aslan Ibrahim
Editore: Jouvence
Anno: 2003
Pagg: 148


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Atogun Odafe | Un canto libero | Frassinelli 2017

” Un libro che arde di magia e perdita, di esilio e ritorno, bellezza e angoscia.”

Marlon James

Additional DescriptionMore Details

Dopo essere fuggito dalla Nigeria e aver trascorso tre mesi in una terra straniera di cui ignora la lingua, il famoso musicista Taduno riceve una lettera dalla sua amata, Lela. Lela gli fa sapere che nel corso della sua assenza il loro Paese è cambiato, e lo implora di restare dov’è e rifarsi una vita. Ma Taduno decide di tornare in patria senza badare ai rischi di tornarci. E così inizia la drammatica storia di un musicista che a colpi di canzoni dà battaglia a un dittatore sanguinario, che ha cancellato la memoria del suo paese.

L’autore: Odafe Atogun è nato in Nigeria. Ha studiato giornalismo a Lagos e oggi è uno scrittore a tempo pieno. Vive ad Abuja.

Titolo: Un canto libero
Autore: Odafe Atogun
Editore: Frassinelli
Anno: 2017, pag 249
ISBN: 9788893420167


19,50€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Avino M., Camera D’Afflitto I. | Le perle degli emirati | Jouvence

Gli autori affrontano una grande varietà di argomenti: dai significativi cambiamenti sociali ed economici che hanno condotto a una trasformazione degli abitanti della regione, alla immigrazione di lavoratori stranieri che hanno portato nuovi modelli e valori di vita.

Additional DescriptionMore Details

Grazie a questi racconti, scritti dai più significativi autori degli Emirati Arabi Uniti, si alza il velo su tutta una giovane produzione letteraria ancora poco conosciuta in Europa. Gli autori affrontano nei loro scritti una grande varietà di argomenti: dai significativi cambiamenti sociali ed economici che hanno condotto a una radicale trasformazione degli abitanti della regione, alla forte immigrazione di lavoratori stranieri che oltre a contribuire al benessere materiale del paese hanno portato nuovi modelli e valori di vita. Numerose sono poi le scrittrici che nei loro racconti propongono esempi di donne tradizionali, ma anche quelli di donne istruite e moderne, insofferenti e ribelli, che respingono l’ipocrisia della società patriarcale, e che sono capaci anche di vedere il mondo che le circonda senza paraocchi.

Titolo: Le perle degli emirati
Autore: Avino M., Camera D’Afflitto I.
Editore: Jouvence
Anno: 2009
Pagine: 148


Price: 16,00€
14,40€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bandele, Biyi | Ali Banana e la guerra | Bompiani

Fuori catalogo

È l’inverno del 1944, e la Seconda guerra mondiale sta entrando nella sua fase più cruciale. Fino a pochi mesi fa, Ali Banana era l’apprendista di un fabbro dalla frusta facile in Nigeria; adesso sta marciando nella giungla birmana come soldato semplice nella brigata Thunder.

Additional DescriptionMore Details

Durante la seconda guerra mondiale, nel marzo 1944, il generale Orde Winsgate organizza un’offensiva contro le forze giapponesi stanziate nella Birmania del Nord. Per realizzare la campagna di infiltrazione prepara una nuova unità di guerriglia, il reparto dei Chindits. È in questo reparto che si inserisce Ali Banana, un quattordicenne nigeriano, nipote della regina, arruolatosi per imitare gli amici, mentendo sulla propria età.

Titolo: Ali Banana e la guerra
Autore: Biyi Bandele
Editore: Bompiani
Anno: 2008 pagg. 226
ISBN: 9788845260438


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Barakat, Hoda | Malati d’amore | Jouvence

L’autrice racconta le emozioni represse e il sentimento di assenza di un ospite ‘dell’ultimo giardino di Beirut’ (un ospedale psichiatrico) che rivede i frammenti di un mondo che non è mai stato suo.

Additional DescriptionMore Details

Autore: Hoda Barakat
Titolo: Malati d’amore
Editore: Jouvence
Anno: 202
Pagine: 165
ISBN: 9788878012509


Price: 15,00€
13,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beah, Ishmael | Domani sorgerà il sole | Neri Pozza 2014

L’autore del bestseller “Memorie di un soldato bambino” racconta la rinascita della Sierra Leone dopo l’Apocalisse

Additional DescriptionMore Details

Imperi fu attaccata un venerdì pomeriggio in cui quasi tutti gli abitanti erano già rientrati alle loro case dal mercato, dai cam­pi e dalle scuole, per riposarsi e pregare. Diverse granate scagliate dai lanciarazzi annunciarono che la guerra, che insanguinava da qualche tempo la Sierra Leone, era inaspettatamente giunta in città. Spari, urla, lamenti. Fu una di quelle operazioni che i combattenti erano soliti chiamare «No living thing», perché uccidevano qualsiasi essere vivente. I soldati in avanzata, per la maggior parte bambini, sparavano a chi non era ancora morto. E ridevano perché, con la loro fuga rovinosa, i civili facilitavano l’operazione. Quel giorno Mama Kadie vide le pallottole trafiggere i due figli maggiori e tre figlie. Caddero a terra con gli occhi spalancati, pieni di sorpresa per quello che stava loro accadendo. Pa Moiwa, invece, dalla moschea in cui si trovava, scorse la moglie e la nipote di vent’anni uscire di casa correndo. Nella fuga, cercavano disperatamente di spegnere a manate il fuoco che le divorava. Due bambini, però, un maschio e una femmina, le abbatterono e continuarono poi a sparare su altre persone, sempre ridendo.Ora la guerra è finita e Mama Kadie e Pa Moiwa sono tornati a Imperi. Hanno percorso i sentieri dove la terra respira, dorme, si sveglia e intrattiene gli spiriti, con circospezione, poiché, come a tutti i sopravvissuti al «No living thing», è rimasto loro il riflesso di dubitare della dolcezza di un paese tranquillo. In città è tornato anche Bockarie, l’insegnante, con la moglie e due bambini in più, due gemelli nati durante la guerra. Bockarie è passato vicino alla sua vecchia scuola media, dove ha insegnato prima del conflitto. La scuola è deserta, invasa da alberi ed erbacce, i pavimenti ormai percorsi da radici e coperti di foglie. Eppure Bockarie è contento di essere a casa, di riabbracciare il vecchio con la faccia sfigurata che soltanto gli occhi gli rivelano essere suo padre. È bello che gli anziani si ritrovino coi giovani, che si banchetti di nuovo con minestre, burro d’arachidi e selvaggina, che ritorni la vecchia tradizione per cui i figli sono figli di tutti e appartengono a tutti. È bello che il sole splenda di nuovo su Imperi. Ma è davvero così? Non basta, forse, una sola per­sona con il cuore consumato da un fuoco malvagio perché ritorni l’oscurità?

Se con “Memorie di un soldato bambino” – bestseller acclamato da critica e pubblico in tutto il mondo – Ishmael Beah ha scritto «un classico della letteratura di guerra» (Publisher’s Weekly), con Domani sorgerà il sole racconta che cosa significa tornare a casa, e ricostruire un mondo che sembra perduto. Con una scrittura splendida, che attinge molto alla sua lingua madre, il mende («in mende non si direbbe “scese di colpo la notte”, si direbbe “il cielo si rovesciò e cambiò lato”»), e una galleria di personaggi memorabili, Domani sorgerà il sole costituisce una magnifica conferma del talento dello scrittore africano.

Autore: Ishmael Beah
Titolo: Domani sorgerà il sole
Editore: Neri Pozza
Anno: 2014
Pagine: 272
ISBN: 978-88-545-0804-0


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beah, Ishmael | Memorie di un soldato bambino | BEAT 2010

Testimonianza indimenticabile dal cuore dell’Africa, dove milioni di bambini muoiono di malattie curabili in Occidente e centinaia di migliaia sono mutilati o cadono in guerra

Additional DescriptionMore Details

Il 1993 è appena iniziato in Sierra Leone e a Mogbwemo, il piccolo villaggio in cui vive il dodicenne Ishmael, la guerra tra i ribelli e l’esercito regolare, che insanguina la zona del paese più ricca di miniere di diamante, sembra appartenere a una nazione lontana e sconosciuta.

Di tanto in tanto nel villaggio giungono dei profughi che narrano di parenti uccisi e case bruciate, e si trascinano dietro dei bambini che fuggono impauriti al rumore della scure sulla legna o quando i sassi lanciati dalle fionde dei ragazzi a caccia di uccelli risuonano sui tetti di lamiera.

Ma per Ishmael, suo fratello Junior e gli amici Talloi e Mohamed, quei profughi e quei bambini esagerano sicuramente. La guerra non potrà mica essere più terribile di una scena di Rambo!

L’immaginazione di Ishmael e dei tredicenni Junior, Talloi e Mohamed è catturata da una cosa sola: la musica rap. Affascinati dalla «parlata veloce» di un gruppo americano visto su un enorme televisore a colori nella zona dei divertimenti per turisti bianchi di Mobimbi, i ragazzi hanno fondato una band e se ne vanno in giro a esibirsi nei villaggi vicini.

Un giorno, però, in cui sono in uno di questi villaggi, li raggiunge la terribile notizia: i ribelli hanno attaccato e distrutto Mogbwemo. Ishmael e Junior restano immobili, impietriti per un lungo, doloroso istante, ma poi non esitano a cercare di percorrere velocemente i chilometri che li separano dalla casa dei genitori.

Una volta giunti, però, a Kabati, il villaggio della nonna lungo il cammino, la vista degli uomini, che emergono dalla fitta foresta che circonda le case, li fa presto desistere dal tentativo. «Un uomo» scrive Beah, «portava in braccio il figlio morto, pensando che fosse ancora vivo. Era zuppo del sangue del ragazzo e, correndo, ripeteva senza tregua: “Ti porto in ospedale, piccolo mio, e tutto si risolverà”».

Ishmael non vedrà più casa sua e i suoi genitori. Perderà Junior. Fuggirà nella foresta, dormirà di notte sugli alberi, sarà catturato dall’esercito governativo, imbottito di droga, educato all’orrore, all’omicidio, alla devastazione. Il suo migliore amico non sarà più il tredicenne Talloi ma l’AK-47 e la sua musica non piú l’hip-hop ma quella del suo fucile automatico.

Autore: Ishmael Beah
Titolo: Memorie di un soldato bambino
Editore: Neri Pozza
Anno: 2008
Pagine: 256
ISBN: 978-88-545-0176-8


9,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Ben Jelloun, Tahar | È questo l’Islam che fa paura | Bompiani 2015

Un libro di lotta e resistenza, contro i crimini del terrorismo e contro il riduzionismo e l’indifferenza dell’Occidente

Additional DescriptionMore Details

Si può non temere l’Islam, oggi, dopo le minacce, le parole d’ordine gridate, le stragi? È un timore giustificato? E soprattutto: l’Islam è davvero, per sua natura, violento e antidemocratico come molti lo dipingono sull’onda degli ultimi avvenimenti? La risposta viene da questo libro, in cui Tahar Ben Jelloun dialoga con sua figlia – francese di origini musulmane, come moltissimi nell’Europa odierna. Ben Jelloun non perde tempo, la sua parola è semplice e netta. Descrive lo sdegno dei musulmani moderati di fronte a un fondamentalismo che deturpa la vera fede in Allah. Spiega cosa è l’Isis, come è nato, come è riuscito a far proseliti fra i giovani più fragili e disorientati dalla mancanza di lavoro, dalla miseria morale e materiale. Ma fa anche riflettere sulle responsabilità di noi occidentali, spesso indifferenti ai gravi disagi degli immigrati di prima e seconda generazione che popolano le nostre città. Questo vuole essere un libro di lotta e di resistenza. Fatte con l’arma più affilata di tutte: l’intelligenza.

Autore: Tahar Ben Jelloun
Titolo: È questo l’Islam che fa paura
Editore: Bompiani
Anno: 2015
Pagine: 224
ISBN: 9788845279614


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Benhaduga, Abd al-Hamid | Domani è un altro giorno | Jouvence 2003

Lo scrittore Benhaguda narra l’evoluzione di una donna, Mas’uda, metafora dell’Algeria contemporanea.

Additional DescriptionMore Details

Abd al-Hamid Benhaguda è stato uno dei più importanti scrittori algerini. Nato nel 1925, dopo un lungo periodo trascorso in Francia e in Tunisia, torna in Algeria dopo l’indipendenza dove lavora alla radio e televisione nazionale. Ha sempre scritto i suoi racconti e romanzi in arabo.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Beski, Soheila | Particelle | Ponte33 2013

Un mondo asfittico, fatto di convenzioni e ruoli definiti, e una via di fuga attraverso un computer

Additional DescriptionMore Details

Il protagonista di questo romanzo è un sessantenne che vive con cinismo le opportunità offertegli dal suo paese, l’Iran, perennemente in bilico tra l’ansia di conformismo e la tentazione di esplorare nuovi orizzonti per ora spiati solo attraverso il buco di un computer al lavoro

Autore: Soheila Beski
Titolo: Particelle
Editore: Ponte33
Anno: 2013
Numero pagine: 112


1.500,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bessora | Macchie d’inchiostro | Edizioni Epoché 2008

Il romanzo, ambientato nella metropoli parigina, presenta una galleria di personaggi pittoreschi e un po’ folli tra cui Astrala, una veggente ruandese; Azrael, un fiorista ossessionato dal fantasma del fratello; Bianca e Bernie, una coppia borghese frigida e nevrotica.

Additional DescriptionMore Details

Oscillando tra ironia graffiante e senso del tragico, Bessora mette in luce e denuncia le pecche della nostra società grazie a una rara immaginazione che le consente di dar vita a situazioni e dialoghi surreali, resi con una scrittura che moltiplica i giochi di parole e ha il ritmo di una sit-com, spot pubblicitari compresi.
Bessora è nata nel 1968 da madre svizzera e padre gabonese. Ha vissuto in Africa e negli Stati Uniti prima di stabilirsi a Parigi, dove risiede. Per l’insieme della sua opera, ha ricevuto nel 2008 il Grand Prix littéraire de l’Afrique noire.

Titolo: Macchie d’inchiostro
Autore: Bessora
Editore: Epoché (collana Cauri)
Anno: 2008, 288 pag.
ISBN: 9788888983172


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Blasim, Hassan | Il matto di piazza della Libertà | Il Sirente 2013

Un catalogo degli orrori che sembra uscire dalla migliore tradizione gotica, ma che raffigura invece l’Iraq di oggi

Additional DescriptionMore Details

Un viaggio verso l’Europa che si trasforma in tragedia per un gruppo di migranti clandestini, un video in cui un uomo si accusa delle peggiori nefandezze commesse in nome della religione, un soldato che finisce per nutrirsi del corpo e del sangue della sua amata con cui condivide la prigionia, il cadavere di una madre portato in valigia, figlie avvelenate dai padri, teste mozzate e neonazisti europei che picchiano gli immigrati… Una galleria da film dell’orrore che raffigura, semplicemente, l’Iraq contemporaneo

Autore: Hassan Blasim
Titolo: Il matto di piazza della Libertà
Editore: Il Sirente
Anno: 2013
Numero pagine: 152


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Braeckman, Colette | Muganga. La guerra del dottor Mukwege | Fandango Libri

La sconvolgente testimonianza di Denis Mukwege, meglio noto come il “muganga”, medico ginecologo congolese che rischia da anni la vita curando le donne sottoposte alle violenze sessuali più atroci

Additional DescriptionMore Details

Il dott. Denis Mukwege è un gigante sorridente con lo sguardo pacifico e la voce rassicurante. Così viene descritto da chi lo ha incontrato e intervistato e dalle migliaia di donne vittime di violenza sessuale che ha curato nel suo ospedale, il Panzi Hospital nel Kivu Sud, la provincia più insanguinata della Repubblica Democratica del Congo. Da oltre quindici anni il ginecologo cuce e ripara, ascolta le storie delle sue pazienti, quando può prega, si indigna ma non si rassegna. A mani nude si batte contro le atrocità di una guerra in cui lo stupro è utilizzato come un’arma da tutti gli schieramenti e il corpo della donna si è trasformato in un nuovo, insanguinato, campo di battaglia. Colette Braeckman, grande specialista del Congo, raccoglie la testimonianza fuori dal comune del dottor Mukwege, che in questi anni ha vissuto gli orrori della guerra in prima linea, sfiorando la morte più di una volta. Attraverso il racconto dell’uomo che ripara le donne, e che incessantemente è costretto a ricominciare tutto da capo, le sequenze del disastro acquistano nuova luce e soprattutto nuove ombre. Un piccolo “corso di storia” tra i moventi sotterranei dei signori della guerra senza fede né legge, le ambiguità del mondo della cooperazione, le colpevoli mancanze della comunità internazionale e la sorte riservata ai più deboli, popolazione inerme vittima dei saccheggi, bambini assoldati da mercenari senza scrupoli, e le donne, che pagano il prezzo più alto sulla propria pelle. Il risultato è un’opera originale e estremamente potente che non può lasciare indifferenti.

Titolo: Muganga. La guerra del dottor Mukwege
Autore: Colette Braeckman
Editore: Fandango Libri
Anno: 2014, 190 pag.


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Breytenbach, Breyten | Le confessioni di un terrorista albino | Alet 2010

Una vita spesa per combattere l’apartheid a colpi di controinformazione.

Additional DescriptionMore Details

Un meraviglioso romanzo autobiografico edito nel 2010 per la seconda volta dopo venti anni. La prima edizione in Italia risale al 1989, un anno di profondi cambiamenti anche per il Sudafrica. Nel 1991 vengono abolite le leggi dell’apartheid, le stesse che Breyten Breytenbach da giovane aveva combattuto e che gli costarono ben sette anni di carcere. L’autore racconta le drammatiche esperienze di una lunga prigionia alienante durante la quale la prima cosa che si perde non è la libertà ma l’identità. Attraverso queste “Confessioni” Breytenbach tenta di non smarrire la coscienza di sé, riportando alla memoria anche le più turpi e crudeli esperienze. Il nostro autore-protagonista, un uomo albino (bianco), diventa un militante contro l’apartheid, pur essendo un privilegiato: per lui sarà più forte il richiamo della democrazia e della giustizia, una lotta da combattere al fianco dei fratelli neri. La battaglia di Breyten Breytenbach è culturale, non impugna nessuna arma: è attraverso la controinformazione che il regime dovrà essere indebolito e annientato.

Titolo: Le confessioni di un terrorista albino
Autore: Jean Ziegler
Editore: Alet (collana Perieli)
Anno: 2010 pag. 362
ISBN: 9788875201647


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Brink, André | La polvere dei sogni | Edizioni Feltrinelli 2013

Una nonna racconta alla nipote la storia della sua famiglia, che è anche quella del Sudafrica, dalla violenza del colonialismo e dell’apartheid alla speranza di eguaglianza all’insegna dell’arcobaleno

Additional DescriptionMore Details

Siamo a Outeniqua, una città immaginaria nel cuore del Sudafrica, e l’anno è quello, fondamentale, del 1994, alla vigilia delle elezioni che proclameranno Nelson Mandela primo presidente nero del Sudafrica libero dall’apartheid. Questo lo sfondo storico di un racconto che invece si dipana attraverso l’intimo e accorato dialogo tra Kristien, che ha vissuto molti anni in esilio a Londra, e Ouma Kristina, la vecchia nonna che si trova in punto di morte ma non vuole morire prima di aver raccontato alla nipote la storia della sua famiglia e, più in generale, del paese che le ha generate entrambe

L’autore: André Brink è nato in Sudafrica nel 1935. Ha vinto per tre volte il prestigioso premio letterario sudafricano CNA Award ed è selezionato due volte per il Booker Prize.

Titolo: La polvere dei sogni
Autore: André Brink
Editore: Feltrinelli (collana Universale economica)
Anno: 2002, 416 pag.
ISBN: 9788807815003


9,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Bulawayo, NoViolet | C’è bisogno di nuovi nomi | Bompiani 2014

Lo straordinario esordio di una nuova, sfavillante voce femminile della letteratura africana

Additional DescriptionMore Details

L’infanzia di Darling, la bambina protagonista di questo romanzo, trascorre tra qualche difficoltà e tante marachelle, simile a quella di tanti altri bambini al mondo. Ma Darling vive in Zimbabwe, e quel periodo incantato è destinato a finire quando il quartiere in cui Darling e i suoi amici vivono viene devastato da paramilitari nel corso di una rivolta civile. Per Darling si apre una via di fuga: lei è fortunata, ha una zia in America, che può accoglierla e donarle la possibilità di una nuova vita. Ma una volta lì, Darling scoprirà un’America diversa da come l’aveva immaginata, in cui la sua condizione di immigrata segnerà inevitabilmente la sua vita di adolescente.

Autore: NoViolet Bulawayo
Titolo: C’è bisogno di nuovi nomi
Editore: Bompiani
Anno: 2014
Pagine: 265


18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Camilleri, Andrea | Il nipote del Negus | Sellerio 2010

Andrea Camilleri trae spunto da un fatto vero per mettere in ridicolo il regime fascista e le sue mire imperiali

Additional DescriptionMore Details

Andrea Camilleri torna con questo romanzo alla sua vena più satirica, sbeffeggiando attraverso le avventure del “nipote del Negus” il regime fascista nel momento del suo massimo splendore, quando afferma i suoi valori anche nelle colonie e vuole dare al mondo intero – e soprattutto all’odiato Negus d’Etiopia, al quale avrebbe mosso guerra guerra nel 1936 – un saggio della magnanimità e della liberalità del regime. Vigàta si appresta a ricevere in pompa magna il principe africano, che si rivelerà un gran briccone che ne combinerà di cotte e di crude agli ottusi rappresentanti del fascio nel paesino siciliano, ai suoi abitanti e soprattutto alle fanciulle destinate ad innamorarsene. Un tripudio di trovate grottesche attraverso le quali il maestro siciliano mette in ridicolo il fascismo e il suo becero e cavilloso razzismo

L’autore: Andrea Camilleri (Porto Empedocle, 1925), regista di teatro, televisione, radio e sceneggiatore. Ha insegnato regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica. Ha pubblicato numerosi saggi sullo spettacolo e il volume, “I teatri stabili in Italia” (1898-1918). Il suo primo romanzo, Il corso delle cose, del 1978, è stato trasmesso in tre puntate dalla TV col titolo “La mano sugli occhi”. “Il nipote del Negus” è stato pubblicato anche nella versione audiolibro.

Titolo: Il nipote del negus
Autore: Andrea Camilleri
Editore: Sellerio(collana La memoria)
Anno: 2010, pag. 277
ISBN: 9788838924538


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Caminoli, Francesca | La guerra di Boubacar | Jaca Book 2011

Le biografie di due giovani e due nonni sullo sfondo dello sbarco dei tirailleurs senegalesi sulle coste dell’Isola d’Elba, che con il loro sacrificio hanno liberato un pezzo d’Italia

Additional DescriptionMore Details

Francesca Caminoli fa ruotare il suo romanzo, “La guerra di Boubacar”, sullo sfondo di un evento della seconda guerra mondiale: lo sbarco alleato sull’Isola d’Elba del 17 giugno 1944. In prima linea in una delle operazioni più sanguinose e meno conosciute dell’intero conflitto nel Mediterraneo c’erano proprio i tiralleurs senegalesi, un corpo militare dell’esercito francese costituito da africani provenienti soprattutto dalle colonie dell’Africa Occidentale, che combatterono nelle due guerre mondiali al fianco dei loro commilitoni (e superiori in grado) francesi. Tra loro, Boubacar, che dal suo villaggio natale viene addestrato a Dakar e poi a Casablanca, e partecipa allo sbarco sulla spiaggia minata di Marina di Campo per “liberare” l’Italia. Quella stessa Italia che, molti decenni dopo, diventa la meta di un altro Boubacar, il nipote del primo: anche nella sua vita c’è un attraversamento rischioso via mare, stavolta per trovare un lavoro e migliori opportunità di vita. Il desiderio di vedere la spiaggia dove combatté il nonno lo accomuna a Gustavine, giovane francese precaria come tanti suoi coetanei: suo nonno, il sergente Flaubert, aveva combattuto nella stessa battaglia, guidando il battaglione in cui militava Boubacar nonno. Un intreccio tra esistenze individuali e grandi eventi che dà la portata di quanto le storie di Europa e Africa siano intrecciate.

Autore: Francesca Caminoli
Titolo: La guerra di Boubacar
Editore: Jaca Book 2011
Pagine: 152


12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Canifa Alves, Jorge | Il bacio della Sfinge | Fuoco Edizioni 2009

Un ritratto che oscilla tra il serio e il faceto quello che Jorge Canifa Alves traccia della sua Capo Verde

Additional DescriptionMore Details

Una raccolta di racconti davvero per tutte le età che hanno come unico filo conduttore l’esistenza di Capo Verde fuori e dentro i confini delle isole. Dalla penna trasognata di Jorge Canifa Alves escono storie verosimili – quella della migrante che si nutre di the e biscotti perché non riesce a mangiare “italiano”, o quella della squadra di calcio che riesce a vincere un torneo – o allegramente fantastiche, popolate da tram volanti e da bionde bollicine.

Titolo: Il bacio della sfinge
Autore:Jorge Canifa Alves
Editore: Fuoco Edizioni
Anno:2009,154 pag.
ISBN 9-788890-375231


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Caravelli Jack, Foresi Jordan | Il califfato nero | Nutrimenti

Un testo che parte dalla storia di qualche decennio fa di Paesi  come la Siria, la Libia, l’Egitto e l’Iran e ne ricostruisce le attuali conflittualità interne, spiegando che cos’è l’ISIS, qual è la sua struttura di base, i suoi obiettivi, successi e fallimenti

Additional DescriptionMore Details

La strage nella redazione di Charlie Hebdo, le esecuzioni efferate e sommarie, i massacri nei villaggi occupati in Siria e Iraq, la violenta propaganda antioccidentale. L’Europa, gli Stati Uniti e molti paesi arabi sono alle prese con una nuova, allarmante minaccia: l’Isis, l’organizzazione jihadista conosciuta anche come Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria.
L’attuale leader, Abu Bakr al-Baghdadi, ha proclamato nei territori controllati la rinascita del Califfato e ha avviato una sanguinosa campagna mediatica con lo scopo di attivare l’estremismo islamico in tutto il mondo. Per affrontare l’Isis, e per garantire la sicurezza all’interno dei propri confini, l’Occidente dovrà cambiare la propria politica estera e le proprie strategie, assumendosi un impegno lungo e continuo che consumerà molte risorse.
Un ex analista della Cia fornisce in questo libro, scritto insieme a un giornalista di Sky Tg24, nuovi elementi per capire cosa e chi c’è dietro l’organizzazione improvvisamente comparsa sulla scena internazionale, per valutare gli eventi che hanno cambiato il panorama del Medio Oriente e delineare i possibili scenari futuri.

Jack Caravelli ha lavorato per la Cia dal 1982 al 1996 come analista esperto in questioni mediorientali e sovietiche ed è stato membro dello staff del Consiglio per la sicurezza nazionale della Casa Bianca sotto la presidenza Clinton.

Jordan Foresi è stato corrispondente a New York per SkyTg24 e attualmente è caposervizio nella redazione politica. Ha collaborato con diversi network internazionali, fra i quali Fox News, ed è membro del consiglio di amministrazione dell’American University of Rome.

Titolo: Il Califfato nero
Autore: Jack Caravelli e Jordan Foresi
Editore: Nutrimenti
Anno: 2015, 192 pag.
ISBN: 9788865943809


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Carlin, John | Ama il tuo nemico | Edizioni Sperling & Kupfer 2014

Lo sport può dividere ma, se usato nel modo giusto, può unire al di là delle differenze: lo intuì nel 1995 Nelson Mandela, che affidò a una partita di rugby il compito di far battere all’unisono i cuori dei sudafricani

Additional DescriptionMore Details

La storia di una passione civile e politica, una missione umanitaria e di rivalsa, è quella che ha scandito la vita di Nelson Mandela. Unire il popolo sudafricano è primo l’obiettivo del grande genio politico, da raggiungere con qualsiasi mezzo, anche grazie ad una partita di rugby, lo sport dei bianchi per eccellenza nel Sudafrica dell’apartheid. Mandela intuisce che questo sport avrebbe potuto riunire i cuori dei sudafricani facendoli battere all’unisono per il loro paese e si batte per ottenere l’assegnazione dei mondiali di rugby del 1995. Il 24 giugno del 1995 milioni di persone accorrono allo stadio per vedere la finale di quello straordinario campionato, tra i temibilissimi All Blacks della Nuova Zelanda e gli Springboks del Sudafrica. Contro ogni pronostico, saranno proprio i sudafricani a vincere, acclamati da un pubblico di bianchi e neri che, in tutto il paese, per un istante si riconoscono indistintamente nella leadership del loro straordinario presidente.

John Carlin, famoso giornalista americano, nella sua carriera ha collaborato con il New York Times, Wired, Spin, The Observer e The Independent, per il quale ha ricoperto la carica di corrispondente in Sudafrica dal 1989 al 1995. Attualmente scrive per El Pais e collabora, in Italia, con la rivista Internazionale

Titolo: Ama il tuo nemico
Autore: John Carlin
Editore: Sperling & Kupfer (Collana Saggi)
Anno: 2014, pag. 287
ISBN: 9788868361167


9,90€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Celina Pereira, Claudia Melotti, Estòria, Estòria… Do Tambor a Blimundo, Tabanka Onlus 2009 | Audiolibro

Un audio-libro per ragazzi: musica, giochi, favole di Capo Verde, 100 pagine, in Italiano, Creolo, Portoghese e Inglese.

Titolo: Estòria, Estòria…Do Tambor a Blimundo
Autore: Celina Pereira, Claudia Melotti
Editore: edizioni Tabanka Onlus
Anno: 2009
ISBN: 9729119996

20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chimamanda Ngozi Adichie | Quella cosa intorno al collo | Einaudi

Raccolta di dodici racconti pubblicati nel 2009, finalmente pubblicati, “Quella cosa intorno al collo” esplora il tema dell’emigrazione dalla Nigeria agli Stati Uniti, tema che sarà fondamentale in “Americanah”, successivo romanzo della scrittrice nigeriana. Adichie esplora i problemi di chi rimane in Africa e i problemi che affrontano quelli che riescono a trasferirsi oltreoceano con lucidità e compassione.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: Quella cosa intorno al collo
Autore: Chimamanda Ngozi Adichie, traduzione di Andrea Sirotti
Editore: Einaudi
Anno: 2017 pagg. 224
ISBN:9788858424698


19,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chimamanda, Ngozi Adichie | Cara Ijeawele | Einaudi, 2017

“La maternità è un dono fantastico, ma evita di definirti solo in termini di maternità. Sii una persona completa.”

Additional DescriptionMore Details

Cosa significa essere femminista oggi? Per prima cosa reclamare la propria importanza, di individuo e di donna insieme; reclamare il diritto all’uguaglianza senza se e senza ma. E cosa significa essere una madre femminista? Non smettere di essere una donna, una professionista, una persona, e condividere alla pari la responsabilità con il proprio compagno. Mostrare a una figlia le trappole tese da chi la vuole ingabbiare per mezzo della violenza, fisica o psicologica, in un ruolo predefinito, e spiegarle che quel ruolo non ha nessun valore reale e che potrà scegliere di essere ciò che vorrà. Farle capire che la sua dignità non dipende dallo sguardo e dal giudizio degli altri e che la sua realizzazione non dipenderà dal compiacere quello sguardo. E significa soprattutto insegnarle che l’amore è la cosa più importante, ma che bisogna anche capire quando è il caso di battersi contro l’ingiustizia.
Adichie ha scritto un intenso pamphlet sotto forma di lettera, con uno sguardo confidenziale eppure politico. La sua voce, che sa essere intima e allo stesso tempo universale, ha saputo dare vita a un manifesto necessario in un presente in cui dobbiamo imparare a vivere la differenza per poterci ancora dire umani.

L’autore: Chimamanda Ngozi Adichie è nata ad Abba, in Nigeria, nel 1977 ed è cresciuta nella città universitaria di Nsukka. Là ha completato il primo ciclo di studi, poi proseguiti negli Stati Uniti. Già vincitrice di importanti premi con L’ibisco viola e Metà di un sole giallo (il Commonwealth Writers’ Prize for Best First Book 2005, il primo, e l’Orange Broadband Prize 2007 e il Premio internazionale Nonino 2009, il secondo), entrambi pubblicati da Einaudi, con Americanah, il suo terzo romanzo, ha conquistato la critica aggiudicandosi il National Book Critics Circle Award 2013 e giungendo tra le finaliste del Baileys Women’s Prize for Fiction 2014. Nel 2017 ha pubblicato, sempre per Einaudi, Cara Ijeawele. Un brano del discorso Dovremmo essere tutti femministi (pubblicato in Italia da Einaudi) tenuto da Adichie nel 2013 durante una conferenza TEDx, è stato campionato dalla cantante Beyoncé nella canzone Flawless. Time Magazine l’ha inclusa nell’elenco delle 100 persone più influenti al mondo nel 2014. Adichie è stata definita «la Chinua Achebe del XXI secolo».

Autore: Chimamanda Ngozi Adichie
Titolo: Cara Ijeawele
Editore: Einaudi
Anno: 2017, pag. 96
ISBN: 9788806234935


15,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Chiziane, Paulina | L’allegro canto della pernice | La Nuova Frontiera 2010

Una storia d’amore e odio, pregiudizi e sensualità, raccontata al femminile

Additional DescriptionMore Details

Tre generazioni di donne, da Serafina a Delfina a Maria Das Dores, che sentiranno, sapranno o scopriranno che l’amore è dolore, è una vera e propria trappola. Lo sfondo delle vicende di queste donne straordinarie, che si battono con le armi a loro disposizione per non soccombere in un mondo che sembra non essere fatto per loro, è il Mozambico degli anni Cinquanta, oppresso dal regime coloniale portoghese e percorso da fermenti e lacerazioni.

L’autrice: Paulina Chiziane è nata nel sud del Mozambico nel 1955. E’ stata un’attivista per i diritti umani, collaborando con la Croce Rossa Internazionale, durante la lunga guerra civile nel suo paese, e attualmente si occupa di progetti di sviluppo nella regione della Zambesia. Tra i suoi romanzi, sono stati pubblicati in italiano “Il settimo giuramento”, “Niketche”, “L’allegro canto della pernice”, tutti dalla casa editrice La Nuova Frontiera

Titolo: L’allegro canto della pernice
Autore: Paulina Chiziane
Editore: la Nuova frontiera (Collana Nutrimenti)
Anno: 2010, Pag. 230
ISBN: 9788883731334


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Chiziane, Paulina | Niketche, una storia di poligamia | La Nuova Frontiera 2010

I dolorosi segreti della femminilità africana letti attraverso l’istituto della poligamia

Additional DescriptionMore Details

Dopo vent’anni di matrimonio, Rami scopre che il marito la tradisce con diverse donne, con le quali ha avviato famiglie parallele. Inizia per Rami un doloroso viaggio nelle tradizioni del suo paese, tra oppressione dei diritti e dei desideri delle donne e ancestrali tabù. Rami troverà la forza di ribellarsi, trasformando i piaceri dell’infedeltà del marito nei rigidi obblighi della poligamia

L’autrice: Paulina Chiziane è nata nel sud del Mozambico nel 1955. E’ stata un’attivista per i diritti umani, collaborando con la Croce Rossa Internazionale, durante la lunga guerra civile nel suo paese, e attualmente si occupa di progetti di sviluppo nella regione della Zambesia. Tra i suoi romanzi, sono stati pubblicati in italiano “Il settimo giuramento”, “Niketche”, “L’allegro canto della pernice”, tutti dalla casa editrice La Nuova Frontiera

Titolo: Niketche una storia di poligamia
Autore: Paulina Chiziane
Editore: La Nuova Frontiera 2010 (Collana Liberamente)
Anno: 2010, pag. 317
ISBN: 9788883730597


18,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cockburn, Patrick | L’ascesa dello stato islamico| Stampa Alternativa 2015

Analista e giornalista di fama internazionale, l’autore ricostruisce direttamente dal terreno dello scontro le ragioni di questa grande débâcle della politica estera degli Usa e dell’Occidente

Additional DescriptionMore Details

Una nuova minaccia è nata dopo le vicende fallimentari dell’Iraq e dell’Afghanistan, delle Primavere arabe e della Siria. Nuovi movimenti jihadisti e, in particolare, l’ISIS, sono emersi. Nel corso delle operazioni militari condotte nel giugno 2014 queste nuove organizzazioni si sono dimostrate di gran lunga più efficaci di quanto al-Qaeda sia mai stata, conquistando territori da una parte e dall’altra del confine iracheno, compreso quello della città di Mossul e occupando un territorio grande geograficamente come quello della Gran Bretagna. I resoconti della loro capacità di coordinamento militare e della loro brutalità sono agghiaccianti.
Mentre si chiede a gran voce l’instaurazione di un grande Califfato, l’Occidente diventa ancora una volta un obiettivo da colpire, come gli avvenimenti delle ultime settimane si sono affrettati a dimostrare.
Com’è possibile che le cose siano andate così male? Patrick Cockburn, direttamente dal terreno dello scontro, ricostruisce le ragioni di questa grande débâcle della politica estera degli Usa e dell’Occidente e l’impatto che esercita su un Medio Oriente instabile e lacerato dalla guerra.

Patrick Cockburn è un analista di fama internazionale, attuale corrispondente dal Medio Oriente per “The Independent”, in precedenza per il “Financial Times”. È autore di tre libri sulla storia recente dell’Iraq. Ha vinto tre prestigiosi premi: il Martha Gellhorn Prize nel 2005, il James Cameron Prize nel 2006 e l’Orwell Prize per il giornalismo nel 2009.

Autore: Patrick Cockburn
Titolo: L’ascesa dello stato islamico. Isis, il ritorno dello jihadismo
Editore: Stampa Alternativa
Anno: 2015
Pagine: 144
ISBN: 9788862224659


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J. M. | Aspettando i barbari | Einaudi 2016 (2000)

«Qualcosa mi ha guardato dritto in faccia e io ancora non la vedo».

Additional DescriptionMore Details

Un magistrato bianco ha sempre scrupolosamente affermato il rispetto della legge, senza dubbi, ne esitazioni. Siamo in un villaggio nei pressi di una frontiera indeterminata, come del resto ogni frontiera. Quando alle porte di questa arrivano i barbari, i diversi, gli estranei, gli sconosciuti, il potere chiede all’uomo di essere complice di violenze e angherie ai loro danni. Il protagonista è però suscettibile, ora, alla vivida presenza di costoro, al loro dolore, ai loro sentimenti, si innamora di una di loro, diventa loro complice, nemico, imputato.
Pubblicato per la prima volta nel 1980, in pieno regime di Apartheid, dal famoso scrittore sudafricano J. M. Coetzee, premiato con il Nobel nel 2003, “Waiting for the barbarians” è stato un “vero evento letterario” (New York Times).

Titolo: Aspettando i barbari
Autore: Coetzee Jonh Maxwell
Editore: Einaudi
Anno: 2016 (2000)
Pagg.: 198


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J. M. | I giorni di scuola di Gesù | Einaudi 2017

“Forse,  sembra dirci Coetzee, ci potrà salvare solo una creatura che ricomincia daccapo a farsi le domande ultime che noi adulti abbiamo scordato.”

Franco Marcoaldi, “D-La Repubblica delle donne”

Additional DescriptionMore Details

“Varcare l’oceano su una barca lava via ogni ricordo e tu cominci una vita tutta nuova. E’ così. Non c’è passato. Non c’è storia. La barca attracca al molo e noi scendiamo giù per la passerella e ci troviamo immersi nel qui e ora. Comincia il tempo.”
Un uomo si prende cura di un bambino. Anche se non è suo figlio, Simon è come un padre per il piccolo David. Insieme a Ines e al cane Bolivar hanno dato vita alla famiglia che abbiamo conosciuto ne L’infanzia di Gesù. Ma David sta crescendo e deve andare a scuola: sarà proprio lì che scoprirà di cosa è capace un adulto.
Coetzee ha scritto un romanzo misterioso e sapiente su ciò che significa crescere e imparare, sull’essere genitori e sull’essere figli, sul conflitto eterno tra l’emozione e l’intelletto.

J.M. Coetzee è nato in Sudafrica e vive in Australia. Einaudi ha pubblicato tutti i suoi romanzi, tra cui: Vergogna, Tempo d’estate, Aspettando i barbari. Nel 2003 è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura.

Titolo: I giorni di scuola di Gesù
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi
Anno: 2017, pag. 213
ISBN: 9788806233969


19,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J.M. | L’infanzia di Gesù | Einaudi 2013

” Una parabola kafkiana sulla ricerca del Significato”.

Joyce Carol Oates, ” The New York Times”

Additional DescriptionMore Details

Un uomo e un bambino sbarcano in una città misteriosa, parlano una lingua che non è la loro e non ricordano nulla delle vite precedenti. L’uomo sa solo che deve prendersi cura di questo bambino particolare e aiutarlo a ricongiungersi con la madre. L’infanzia di Gesù è il libro più affascinante del premio Nobel Coetzee. Eppure è anche il racconto più semplice di tutti: quello dell’amore di un padre per un figlio che ha la grandezza e la forza di ridefinire il mondo.

L’autore: Coetzee, vincitore nel 2003 del premio Nobel per la Letteratura, è uno dei più importanti narratori contemporanei.

Titolo: L’infanzia di Gesù
Autore: Coetzee
Editore: Einaudi
Anno: 2013, pag. 249
ISBN: 9788806214685


20,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee J.M., Età di ferro, Einaudi 2006

La signora Curren un’insegnante in pensione, diviene suo malgrado testimone di eventi storici violenti, di cui radio e televisione non dicono nulla, ma di cui sono protagonisti i figli della domestica: l’anziana signora si ritrova a dover medicare e identificare i corpi dei ragazzi.

 

Additional DescriptionMore Details

Questa lunga e lenta agonia, individuale e privata, ma anche collettiva e pubblica, è racchiusa nelle pagine di una lettera che la donna lascerà in eredità alla figlia lontana, che da tempo ha voltato le spalle al paese. Latore di questa missiva sarà forse il signor Vercueil, il misterioso compagno dei suoi ultimi giorni di vita: angelo maledetto, messaggero, parassita?

L’autore: J.M. Coetzee Il più importante scrittore sudafricano, premio Nobel per la letteratura 2003. Sin dalla sua prima opera, Terre al crepuscolo, Einaudi – due racconti lunghi rispettivamente ambientati nel Sudafrica all’origine della colonizzazione e nel Vietnam degli anni Settanta- attraverso un ampio numero di opere di narrativa, Coetzee ha dato voce alla arroganza del potere politico, là dove ad esso si unisca la violenza delle armi e del pregiudizio razziale, raccontando in filigrana un Sudafrica alla ricerca della sua identità. Aspettando i barbari, Foe, La vita e il tempo di Michael K., tutti apparsi in italiano presso Einaudi.

Titolo: Età di ferro
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno: 2006,180 pag.
ISBN:  9788879898379


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J. M. | L’infanzia di Gesù | Einaudi 2013

Una riflessione radicale sul mistero dell’umanità

Additional DescriptionMore Details

Un uomo e un bambino senza passato e senza legami tra loro giungono profughi in una città spagnola, cui niente li lega. Inizia un rapporto denso di implicazioni, attraverso il quale il premio Nobel Coetzee ci induce a riflettere sul mistero ultimo dell’umanità, sulla nostra capacità di riconoscere le vie di salvezza, e sul legame tra un padre e un figlio

Autore: J. M. Coetzee
Titolo: L’infanzia di Gesù
Editore: Einaudi
Anno: 2013
Pagine: 249


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Diario di un anno difficile | Einaudi 2009

Se siete interessati alla letteratura, alle idee e al potere che l’arte esercita nel cuore degli uomini, dovete leggere questo libro.

Additional DescriptionMore Details

Uno scritto polifonico dal quale emergono tematiche care allo scrittore, ma allo stesso tempo universali. L’ormai anziano scrittore John C., incaricato di curare una raccolta di saggi sulla natura del potere, instaura con la giovane Anya, attraente e curiosa dattilografa improvvisata, un rapporto sottile e ambiguo, che lo porterà a ricredersi su molte delle sue convinzioni. Coetzee compone in questo romanzo un’opera a più livelli, facendo interagire i dubbi e le convinzioni del protagonista con la freschezza di Anya e con le arroganti certezze del compagno di lei, convinto assertore delle derive più estreme del neoliberismo. Un libro complesso e multivocale, testimonianza della continua ricerca narrativa del Premio Nobel sudafricano.

Titolo: Diario di un anno difficile
Autore: J. M. Coetzee
Editore: Einaudi (Supercoralli)
Anno: 2009, pag. 234


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Gioventù. Scene di vita di provincia | Einaudi 2002

un vero e proprio romanzo di formazione, in cui l’intera narrazione ruota attorno alla ricerca dell’identità

Additional DescriptionMore Details

Un vero e proprio romanzo di formazione, “Gioventù” prosegue il suo percorso autobiografico iniziato con “Infanzia”, alla continua ricerca di un’identità in divenire. Nel romanzo, la difficile fase del passaggio dall’infanzia, appunto, all’età adulta, quel tumulto di mutamenti e confusioni che è l’adolescenza.

Titolo. Gioventù. Scene di una vita di provincia
Autore: J. M. Coetzee
Editore: Einaudi (Supercoralli)
Anno: 2002, pag. 173
ISBN: 9788806187651


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | La vita e il tempo di Michael K. | Edizioni Einaudi 2007

Il viaggio di un uomo apparentemente disadattato in fuga da una guerra insensata che attanaglia nella sua morsa un intero paese, trascinandolo nella follia

Additional DescriptionMore Details

La storia è quella di un giovane uomo che sembra un po’ tardo di mente e della sua anziana madre, che nel tormento della guerra dalle ragioni confuse cercano un rifugio in campagna, nella fattoria dove la madre è nata. Mentre il boato dei fucili e le urla strazianti della gente si allontanano sempre di più, Michael si ritroverà a dover il suo viaggio da solo. Giunto nel villaggio natio della madre, l’uomo cerca disperatamente di ricostruirsi una propria vita, contando stavolta solo sulle proprie forze. La guerra, cieca e distruttrice signora del terrore, lo scova, cercando di trascinare anche lui nell’orrenda macchina dell’odio.

Titolo: La vita e il tempo di Michael K.,
Autore: J.M. Coetzee
Editore: Einaudi (Collana Super ET)
Anno: 2007, 208 pag.
ISBN: 9788806174026


9,80€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Coetzee, J.M. | Tempo d’estate. Scene di vita di provincia | Einaudi 2010

Chi è Coetzee? E’ davvero il grande scrittore acclamato in tutto il mondo e insignito del premio Nobel? In questo ideale terzo capitolo della sua autobiografia, lo scrittore sudafricano tenta di rispondere a questa domanda

Additional DescriptionMore Details

L’autore e il personaggio s’intrecciano nella narrazione di “Tempo d’estate”, che in questo modo si configura come un ideale terzo capitolo dell’autobiografia del grande scrittore sudafricano premio Nobel per la letteratura. In questo testo, però, i due personaggi – l’autore e il protagonista – che in un’autobiografia dovrebbero coincidere, si scindono, perché il protagonista Coetzee è morto, e il biografo Coetzee si mette a caccia delle sue tracce intervistando le persone che lo hanno conosciuto. Tracciando le linee di una personalità complessa, la figura che ne esce è quella di un uomo freddo e distaccato nelle relazioni umane, la cui inadeguatezza si spinge fino a mettere in discussione la sua stessa capacità di essere un vero scrittore.


20,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cole, Teju | Città aperta | Einaudi 2013

Il romanzo d’esordio che ha reso lo scrittore nigeriano Teju Cole una delle voci più promettenti dello scenario letterario contemporaneo

Additional DescriptionMore Details

Julius, figlio di madre tedesca e padre nigeriano, si è trasferito a New York da adolescente e guarda la città, le sue strade, i suoi scorci, i suoi abitanti con gli occhi di un outsider. Di casualità in intenzione, Julius si muove nelle geografie newyorchesi incontrando persone di ogni classe e cultura, vedendo scorci scolpiti o in mutamento, lasciando che ogni impressione si depositi sul fondo della coscienza e da lì, come cerchio in uno stagno, si propaghi ad altri cerchi, ad altre impressioni. Molte di esse rilucono attraverso il prisma del colore della pelle: ascoltando un concerto alla Carnegie Hall, il narratore nota stancamente quanto siano rari gli spettatori neri nella sala, e un taxista sulla Sixth si mostra indignato al mancato saluto di un «fratello» come lui. L’outsider Julius rifiuta recisamente quelle istanze di appartenenza («non ero dell’umore per sopportare gente che pretendeva qualcosa da me»), e tuttavia la cartografia del sopruso che, con spirito quasi archeologico, va scavando nelle pieghe della città – quando visita l’antico «luogo di sepoltura per negri» di Brooklyn, o raccoglie il racconto del mite lustrascarpe haitiano o quello rassegnato del giovane liberiano recluso nel centro di detenzione per clandestini del Queens – incide necessariamente la questione identitaria.
Mentre accoglie universi, Julius rimane impenetrabile. La sua storia personale resta semioscura perfino quando affronta un viaggio a Bruxelles per riscoprirla, e così i cerchi sullo stagno si ricompongono su segreti scuri come quell’acqua.

Autore: Teju Cole
Titolo: Città aperta
Editore: Einaudi
Anno: 2013, pagg.: 271


17,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Cole, Teju | Ogni giorno è per il ladro | Einaudi 2014

Il ritorno a Lagos dello scrittore nigeriano autore di “Città aperta”

Additional DescriptionMore Details

Uno sguardo obliquo, disturbato, perennemente appannato dalla confusione e da un intrico di rabbia e amore è quello che Teju Cole rivolge alla sua città natale, Lagos, di ritorno dopo 15 anni trascorsi a New York. Un ritorno che ha poco dell’idealistico, che si scontra con la problematicità di una città al tempo stesso epicentro della modernità globale e invisibile. A fare da controcanto alla narrazione, le foto dell’autore, dalle quali Lagos si intravede in mezzo a ostacoli che si frappongono alla vista e all’anima.

Autore: Teju Cole
Titolo: Ogni giorno è per il ladro
Editore: Einaudi
Anno: 2014
Pagine: 142


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | La traversata della mangrovia | Edizioni Lavoro 2002

Un thriller mozzafiato ambientato in un villaggio della Guadalupa

Additional DescriptionMore Details

Un romanzo che si apre con il ritrovamento di un cadavere. Il corpo è di Francis Sancher, un misterioso straniero sbarcato da poco a Riviere au Sel, villaggio della Guadalupa. Le testimonianze rilasciate dagli abitanti del paesino sono intrise di mistero, la verità sembra essere irraggiungibile. Un microcosmo di esperienze, racconti e punti di vista, sono alla base di un incontro/scontro di civiltà e razze. I personaggi compongon un groviglio che richiama subito alla pianta della mangrovia, che con le sue radici annodate in un fastoso gomitolo si specchia nelle acque dolci e salmastre. La lingua usata dalla Condé attinge al ricchissimo universo espressivo e culturale del mondo creolo dei Caraibi, in cui parole come “radici” e “origini” assumono significati inediti e stranianti. “La traversata della mangrovia” è un thriller emozionante e pieno di colpi di scena.

Autore: Maryse Condé
Titolo: La traversata della Mangrovia
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 2002, 228, pp.
ISBN: 9788879109734


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Segù. Le muraglie di terra (1 vol.) | Edizioni Lavoro 2003

Un’affascinante e ricchissima saga africana che si dipana attraverso gli ultimi tre secoli nel Mali

Additional DescriptionMore Details

La saga di Segù, creata dalla scrittrice Maryse Condé, è uno dei più potenti affreschi dedicati alla storia del continente africano e dell’impatto che sulle sue millenarie culture hanno avuto i contatti e gli scontri con il mondo esterno, l’Islam prima, gli europei dopo. Attraverso le vicende della famiglia Traorè e della città di Segù, dalle imponenti muraglie di pietra rossa, si intrecciano storie di capi e guerrieri, di antenati offesi e di eredi traviati da nuovi culti, con l’ombra del disfacimento che si allunga minacciosa

L’autrice: Maryse Condé, una delle scrittrici caraibiche più importanti e conosciute al mondo, è nata nel 1937 a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa. Nel 1953 arriva a Parigi, dove si laurea alla Sorbona. Dopo aver vissuto in Guinea, Ghana, Inghilterra e Senegal, è tornata nel 1970 in Guadalupa, dove attualmente risiede. Ha insegnato in varie università americane. Grazie ai due romanzi storici su Segù, tradotti in numerose lingue, ha ottenuto un immenso successo di pubblico e di critica.

Titolo: Segù 1 Le muraglie di terra
Autore: Maryse Condé
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2003, 578 pag.
ISBN: 9788879103435


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Condé, Maryse | Segù.La terra in briciole (2 vol.) | Edizioni Lavoro 1994

Prosegue e si conclude l’epica saga dei Bambara di Segù

Additional DescriptionMore Details

La rovina della nobile famiglia bambara dei Traorè, i cui prodromi erano stati raccontati nel primo volume di “Segù”, “Le muraglie di terra”, prosegue e allarga le sue conseguenze al vasto mondo dell’Atlantico Nero. Al centro del disfacimento, scontri cruenti tra identità culturali, credi religiosi e autorità politiche tra tradizione e forzato ingresso nella modernità occidentale

L’autrice: Maryse Condé, una delle scrittrici caraibiche più importanti e conosciute al mondo, è nata nel 1937 a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa. Nel 1953 arriva a Parigi, dove si laurea alla Sorbona. Dopo aver vissuto in Guinea, Ghana, Inghilterra e Senegal, è tornata nel 1970 in Guadalupa, dove attualmente risiede. Ha insegnato in varie università americane. Grazie ai due romanzi storici su Segù, tradotti in numerose lingue, ha ottenuto un immenso successo di pubblico e di critica.

Titolo: Segù 2 La terra in briciole
Autore: Maryse Condé
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 1994, 534 pag.
ISBN: 9788879105590


18,08€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Confiant Raphael | Madame St-Clair | Stampa alternativa 2016

La mia fortuna, quella di Stéphanie St-Clair, negra francese sbarcata nel bel mezzo della frenesia americana, fu che al mio arrivo Harlem cominciava a spopolarsi dei primi abitanti irlandesi e poi italiani che, giorno dopo giorno e casa per casa, cedevano il passo a una moltitudine di negri arrivati dal profondo del Sud, col tipico accento strascicato del Mississippi e ridicoli vestiti in cotone dell’Alabama.

Additional DescriptionMore Details

Nella New York degli anni 1920-1940, Stéphanie St-Clair conobbe un incredibile destino: venuta dalla natia Martinica, diventerà la regina della lotteria clandestina con il soprannome di Madame Queen o Queenie e affronterà con successo sia la malavita nera sia la mafia bianca del Sindacato del crimine. Attraversando diverse fasi storiche, diventerà un’icona non solo ad Harlem ma anche in numerosi ghetti neri del nord degli Stati Uniti.
Questo libro rende giustizia a quella che fu, oltre che una donna gangster spietata e crudele, una vera e propria pioniera dell’affermazione femminista afro-americana.

L’autore: Nato nel 1951 in Martinica e autore di numerosi romanzi, saggi e testi di poesia in creolo e in francese, Raphael Confiant è uno dei capofila del Movimento letterario della creolità che rivendica l’autonomia della lingua e della cultura creola.

Titolo: Madame St-Clair la regina di Harlem
Autore: Raphael Confiant
Editore: Stampa alternativa
Anno: 2016, pag. 238
ISBN: 9788862225663


20,00€Price:
3,20€P&P:
Loading Updating cart…

Couto Mia| Il dono del viandante e altri racconti| Ibis 1998

Una serie di brevissimi racconti del famoso scrittore mozambicano

Additional DescriptionMore Details

“La vecchia piegò le gambe come se piegasse i secoli. Soffriva di mal di terra, e sempre più spesso si lasciava andare a scadimenti. Cercava riparo nella polvere, forse per abituarsi alla fossa, nella subficie del mondo”. Con questo incipit prende il via il primo racconto, “La lettera”.Ci sono pochi adulti in queste storie, molti protagonisti sono bambini e anziani. Il titolo originale di questa raccolta è Cronicando. L’essenzialità delle vicende- riportate appunto quasi in forma di cronaca- e il carattere emblematico dei protagonisti, introducono il lettore all’espressività mozambicana, caratterizzata dalla trasfigurazione magica e simbolica delle vicende reali.

Autore: Mia Couto
Titolo: Il dono del viandante e altri racconti
Editore: Ibis
Anno: 1998


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto, Mia | La confessione della leonessa | Sellerio 2014

Un romanzo che riflette sull’ aggressività del genere umano, concentrandosi sulla magia tutta letteraria di una scrittura poetica e visionaria

Additional DescriptionMore Details

In Mozambico un branco di leoni attacca a più riprese un villaggio, causando oltre venti vittime. Per eliminare le belve assassine il governo invia una squadra di cacciatori, che si trova a fronteggiare non solo gli animali ma anche gli uomini e le loro convinzioni. Tra la popolazione si è diffusa la credenza che i leoni siano inviati del mondo dei morti o evocati da astuti stregoni per compiere vendette e seminare il terrore.

Mia Couto prende spunto da una storia vera, per quanto inconsueta, e a questa premessa sovrappone magistralmente il proprio sguardo, la voce della pagina letteraria, capace di muoversi nel tempo e nello spazio, di entrare nelle menti e negli animi, e di fingere per dire la verità. Nella sua storia il racconto diventa una testimonianza in prima persona, affidata in capitoli alternati all’esperto cacciatore assoldato dall’amministrazione locale e all’unica superstite di una famiglia a cui i leoni hanno già ucciso tre figlie, e si svolge in un’archetipa comunità segnata dalle cicatrici della guerra civile che ha sconvolto il paese fino agli anni ’90.

È un luogo d’immersione totale in un mondo arcaico, dove la modernità sembra non esistere e tradizioni, cosmogonie e leggende di un paesaggio culturale ancora intatto resistono a ogni contatto con la contemporaneità. I vivi e i morti comunicano tra loro, e non c’è soluzione di continuità tra i fenomeni del mondo naturale: le malattie possono trasferirsi da un essere umano a un albero, e un uomo può tranquillamente mutarsi, almeno per un certo tempo, in una belva feroce.

Sono molte le tensioni nascoste nel villaggio che vengono a galla nell’attesa dello scontro finale con i leoni (ma sono davvero loro a uccidere…?). Forse la guerra reale che si sta combattendo non è tra le fiere e gli uomini ma tra il potere patriarcale e la debolezza delle donne, spesso condannate a una non-vita. E il romanzo si presta a diverse chiavi di lettura, riflette sulla naturale aggressività del genere umano, ben peggiore di quella delle bestie, e si concentra sulla magia tutta letteraria di una scrittura poetica e visionaria, capace di far scaturire dagli eventi e dalle persone una realtà più devastante di un fucile carico di pallottole. Perché scrivere è un atto di singolare ardimento, «scrivere non è come cacciare. Ci vuole molto più coraggio. Aprire il cuore così, esporsi senz’armi, senza difese…».

Nato in Mozambico nel 1955 da genitori portoghesi emigrati nella ex colonia, Mia Couto ha studiato medicina e si è presto dedicato alla letteratura e al giornalismo, per poi riprendere la propria formazione scientifica e laurearsi in biologia. Per le sue opere ha ricevuto i maggiori riconoscimenti letterari, tra cui il Premio Camões 2013, il più prestigioso della letteratura in lingua portoghese, e il Premio Internazionale Neustadt, il «Nobel americano». Vive a Maputo dove lavora come biologo. Ha scritto più di venti libri tradotti in altrettante lingue, tra cui Terra sonnambula (Guanda, 2002), considerato uno dei maggiori romanzi africani del XX secolo, e Un fiume chiamato tempo, una casa chiamata terra (Guanda, 2005).

Autore: Mia Couto
Titolo: La confessione della leonessa
Editore: Sellerio
Anno: 2014
Pagine: 244
ISBN: 9788838931963


16,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Couto, Mia | Veleni di Dio, medicine del diavolo | Voland 2011

Un nuovo, coinvolgente romanzo del grande autore mozambicano

Additional DescriptionMore Details

Questo romanzo porta nel titolo quell’aria sospesa tra sacro e profano, tra magia e realtà, che caratterizza la produzione artistica di Mia Couto: “Veleni di Dio, medicine del diavolo” racconta la storia di Sidonio Rosa, un giovane medico portoghese che, sopraffatto dall’amore per la bellissima mulatta Deolinda, si trasferisce in una cittadina del Mozambico, Vila Cacimba. Qui Sidonio si ritroverà impigliato in una ragnatela di fatti e personaggi diversi, che sembrano però avere una cosa in comune, ossia una doppia natura ambivalente e menzognera.

Autore: Mia Couto
Titolo: Veleni di Dio, medicine del diavolo
Editore: Voland
ISBN: 9787-88-6243-090-6, p. 150


13,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Daif, Rashid | E chi se ne frega di Meryl Streep! | Jouvence 2003

Romanzo ironico sulla vita matrimoniale e sessuale di una coppia di libanesi.

Additional DescriptionMore Details

Rashud usa il suo matrimonio e la vita intima con sia moglie come strumento contro la globalizzazione e contro l’intrusione dei modelli occidentali in Libano. Ma la moglie, donna libanese libera ed emancipata non ci sta! Un libro ironico e divertente sull’amore, la famiglia e la sessualità in Libano.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dalembert, Louis-Philippe | Ballata di un amore incompiuto | Frassinelli 2014

La terra trema, dall’Aquila ad Haiti, per Akaza e Mariangela

Additional DescriptionMore Details

Akaza e Mariangela sono quella che si definisce una “coppia mista”, felice per l’imminente arrivo del loro primo figlio in un paese, l’Italia, non sempre benevolo nei confronti di chi è percepito come “altro”. Il loro angolo di mondo, L’Aquila, comincia a tremare nell’aprile del 2009, e Akaza ritorna con la mente a un altro terremoto, dall’altro capo del mondo, nella sua Haiti, vissuto molti anni prima. Un romanzo denso di amore e senso dell’umorismo, grande umanità e forza vitale

Autore: Louis-Philippe Dalembert
Titolo: Ballata di un amore incompiuto
Editore: Frassinelli
Anno: 2014
Pagine: 288


16,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dalembert, Louis-Philippe | La matita del buon Dio non ha la gomma | Edizioni Lavoro 1997

Il romanzo d’esordio dello scrittore haitiano

Additional DescriptionMore Details

Un vero e proprio romanzo di formazione in cui l’autore, ormai adulto, torna con la memoria ai luoghi che l’hanno visto nascere e crescere nella sua isola natale, Haiti, e alle vicende familiari legate alla sua infanzia e adolescenza.

Titolo: La matita del buon Dio non ha la gomma
Autore: Louis-Philippe D’Alembert
Editore: Edizioni Lavoro (Collana L’altra riva)
Anno: 1997, pag. 184
ISBN: 9788879107419


12,91€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Darwish, Mahmud | Una memoria per l’oblio | Jouvence 2002

Il romanzo di uno dei più grandi poeti del mondo arabo, il palestinese Mahmud Darwish scomparso nel 2008.

Additional DescriptionMore Details

Nato in Galilea nel 1942, Darwish è stato tra i più grandi poeti del mondo contemporaneo. In questo libro racconta l’esilio a Beirut dopo un lungo periodo nelle carceri israeliane, il conflitto in Libano del 1982, la memoria della sua Palestina.

Titolo: Una memoria per l’oblio
Autore: Mahmud Darwish
Editore: Jouvence
Anno: 2002, 150 pag.
ISBN: 9788878012440


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

De Kok, Ingrid | Mappe del corpo | Donzelli Editore 2008

 

Una poesia riparatoria, per cercare di ricucire le ferite profonde inferte al Sudafrica e ai sudafricani dal regime dell’apartheid

Additional DescriptionMore Details

Ogni verso è scandito da un ricordo necessario per superare il dolore, quello di un’intera popolazione oppressa dall’apartheid, ma anche quello tutto personale di Ingrid De Kok, l’autrice cresciuta lontano dalla brutalità della segregazione razziale in Sudafrica, che ha comunque vissuto con intensa partecipazione le vicende che hanno tormentato il suo paese, lavorando attivamente nel movimento anti-apartheid. Con la sua poesia richiama tempi lontani che si riverberano nel presente. Un memorandum per non ricadere nell’errore e nell’orrore di un regime fondato sulla convinzione che esistano esseri umani di serie A e di serie B.

L’autrice: Cresciuta in una famiglia borghese, anglofona, che la tiene al riparo dalla brutale realtà dell’apartheid, Ingrid decide alla fine degli anni Settanta, dopo aver lavorato attivamente nel movimento anti-apartheid, di emigrare in Nord America: l’unica possibilità di fronte all’alternativa rifiutata di entrare in clandestinità prendendo parte alla lotta armata. Il periodo canadese si rivela cruciale per la sua formazione artistica, ma il ritorno in Sudafrica si fa a un certo punto irrinunciabile. Se il Canada le ha dato consapevolezza di sé come poeta, il Sudafrica è l’unico posto dove sente di poter scrivere. Quella di De Kok è, nell’attenzione costante al dolore degli altri, una poesia che si elegge a testimonianza lirica di un paese tormentato. Tra il 1977 e il 2006 le poesie di Ingrid sono state pubblicate su numerose riviste letterarie sudafricane come Upstream, Sesame, Staffrider, Contrast, New Contrast, New Coin, Carapace e tradotte in Afrikaans, in numerosi giornali Afrikaans.

Titolo: Mappe del corpo
Autore: Ingrid De Kok
Editore: Donzelli (Collana Poesia)
Anno: 2008, pag. 153
ISBN: 9788860362308


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Del Boca, Angelo | The Negus | Arada books

 

The life and death of the last King of kings.

L’affascinante biografia di Hayla-Sellase I, ultimo imperatore d’Etiopia, che ha dominato la scena africana e mondiale della maggior parte del ventesimo secolo. Un ritratto completo e accurato, rafforzato da ricerche rigorose sui documenti, ma scritto con lo stile e il ritmo di un romanzo.

Additional DescriptionMore Details

Titolo: The negus
Autore: Angelo Del Boca
Introduzione: Richard Pankhurst
Editore: Arada Books
Anno: 2012 pagg. 396 , foto 37
ISBN: 9789994482399


22,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diaz, Junot | E’ così che la perdi | Mondadori 2013

Il nuovo libro dello scrittore dominicano vincitore del premio Pulitzer nel 2008

Additional DescriptionMore Details

“Non sono un cattivo ragazzo. So che dicendolo sembro un po’ paraculo, però è vero. Sono uguale agli altri: debole, pieno di magagne, ma tutto sommato buono. Eppure Magdalena non è d’accordo. Mi considera un tipico uomo dominicano: un sucio, uno stronzo. Vedete, molti mesi fa, quando Magda era ancora la mia ragazza, quando ancora non dovevo stare attento praticamente a tutto, le ho messo le corna con questa tipa che aveva una gran testa di capelli anni Ottanta. A Magda non l’ho detto. Sapete com’è. Un osso così puzzolente è meglio seppellirlo nel giardino sul retro della vostra vita.”
Il nuovo libro di Junot Diaz, uno dei migliori talenti della narrativa internazionale contemporanea, è una raccolta di racconti sul tema dell’infedeltà. Il protagonista ricorrente è Yunior, traditore incallito e malinconico, che vive una vita all’insegna del desiderio e delle sue tante facce.

Autore: Junot Diaz
Titolo: E’ così che la perdi
Editore: Mondadori
Anno: 2013, Pagg. 169


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dibo, Muhammad | E se fossi morto? | Il SIrente 2015

«Se vivi in Siria, la morte può colpirti in ogni momento: puoi essere arrestato, essere colpito da una bomba, sparire in uno dei tenebrosi sotterranei dei servizi segreti, considerati tra le prigioni più infami del mondo…»

Additional DescriptionMore Details

Il romanzo è una lunga testimonianza sulla Siria contemporanea, dal suo esordio sull’onda delle rivoluzioni tunisina, egiziana e yemenita, al suo progressivo sgretolarsi sotto la duplice onda d’urto della macchina repressiva del potere e degli interventi stranieri.
Un mattino l’autore-protagonista viene svegliato da una strana telefonata, un’amica gli comunica che un giovane dal nome Mohammed Dibo è stato ucciso nella città di Duma, lo strano caso di omonimia lo costringe ad indagare e a ripercorrere i dolorosi anni siriani dal 2011 a oggi, facendone un’opera di stretta attualità. Con uno stile lucido e modernissimo, Mohammed Dibo, ci offre una visione “dall’interno” della situazione siriana, il punto di vista di un testimone attore, in grado di avvicinare il lettore al modo di sentire del rivoluzionario e alle contraddizioni insite nella rivoluzione stessa, ma anche di chiarire il ruolo assunto dal regime nel seminare discordia e terrore procedendo all’implacabile smantellamento della rivoluzione.

Muhammad Dibo è un giornalista, scrittore e poeta siriano, nato nel 1977. Ha partecipato fin dall’inizio, nel marzo 2011, alla rivoluzione siriana contro il regime di Bashar al-Asad. Arrestato e torturato in carcere, è stato successivamente rilasciato. Si trova attualmente in esilio a Beirut. Collabora con numerose testate giornalistiche di rilievo internazionale, ed è l’editor in chief di Syria-untold, testata che si occupa di attivismo civile.


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diome, Fatou|Sognando Maldini|Edizioni Lavoro 2004

«… il Terzo mondo non può vedere le piaghe dell’ Europa accecato com’ è dalle sue; non può udirne il grido, assordato dal suo. Avere un colpevole attenua la sofferenza. “

Additional DescriptionMore Details

Romanzo d’esordio della scrittrice senegalese Fatou Diome, Le Ventre de l’Atlantique, suo titolo originale, ha ottenuto un vastissimo successo di pubblico e di critica in Francia, restando per due settimane in cima alla classifica dei libri più venduti. Nel rapporto tra Salie,voce narrante, immigrata ormai da anni al di là delle Alpi, e il suo fratellino Madické, detto ” Maldini” in virtù della sua passione per il calcio, si confrontano le speranze e le disillusioni che alimentano la migrazione tra il Senegal e la Francia, i due luoghi centrali dell’opera di Diome e della sua stessa vita. Madické incarna le speranze del suo popolo e della sua generazione, costretta ad attraversare quel tratto di mare che si inserisce tra gli altri due poli della narrazione e che in se stesso sembra includere le opposte possibilità dell’esperienza migratoria, la libertà e la perdita. All’ottimismo del piccolo Madické si oppone la cruda realtà di vivere nell’ex colonia: dove si è “negri” prima che cittadini e dove l’integrazione è piuttosto una ” pessima pubblicità Benetton” . Una realtà taciuta da molti di coloro che riescono a realizzare il sogno del piccolo Maldini, ed è attraverso la voce narrante della sorella Salie che l’autrice sporge un’aspra denuncia delle contraddizioni morali della civiltà europea, rese tanto più evidenti perché accostate ad una visione altrettanto nuda e realistica del suo continente nativo.


11,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Diop, Boubacar Boris | Rwanda. Murambi, il libro delle ossa | Edizioni e/o 2004

“Non ci sono parole per parlare con i morti. Non si alzeranno per rispondere alle tue parole. Quello che capirai andando lì è che è finita per i morti di Murambi. E allora forse rispetterai di piu’ la vita umana”.

Additional DescriptionMore Details

Raccontare l’orrore puro di un genocidio come quello che ha devastato il Ruanda tra l’aprile e il giugno del 1994 (100 giorni in cui furono uccise quasi un milione di persone) è un’impresa ardita, quasi impossibile. Boubacar Boris Diop ci prova, con questo romanzo, straordinario nella sua scarna drammaticità. E affida a due personaggi, Jessica e Cornelius, il doloroso compito di ripercorrere, attraverso le testimonianze di vittime, carnefici, testimoni impotenti e sopraffatti dall’orrore, il compito di abbozzare un quadro dei cento giorno che sconvolsero il paese, il continente e dopo (molto dopo) il mondo intero. Nessuna risposta a domande ovvie e impellenti, ma il tentativo di restituire all’umano un evento che si sarebbe tentati di definire “non umano”, e un ammonimento: potrebbe succedere ancora, potrebbe succedere ovunque.

L’autore: Boubacar Boris Diop è autore di romanzi, saggi ed opere teatrali. E’ stato direttore del quotidiano “Le Matin”. Scrive in francese e in wolof, la principale lingua parlata in Senegal. In Italia è stato pubblicato “Murambi, il libro delle ossa (E/O), risultato dal progetto “Rwanda: écrire par devoire de mémoire” a cui Diop ha partecipato con altri nove intellettuali africani, allo scopo di raccogliere materiale sul genocidio del 1994.

Titolo: Rwanda. Murambi, il libro delle ossa
Autore: Boubacar Boris Diop
Editore: E/O (Collana I leoni)
Anno: 2004, pag. 186
ISBN: 9788876415920


15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Distefano, Antonio Dikele | Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? | Mondadori 2015

Un insieme di racconti di vite vissute, di sagome normali finite per errore in una società che non le accoglie

Additional DescriptionMore Details

C’è una storia d’amore importante, durata un anno e osteggiata da tutti, il primo grande amore e la sua fine. Perché Antonio è nero e per i genitori di lei il ragazzo sbagliato. E poi c’è la famiglia di Antonio, gli amici, la scuola e altri attimi del cuore. Ci sono incontri, amori, momenti che fanno crescere, istanti indimenticabili. “Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?” è la vita di un ragazzo raccontata di getto, inseguendo le emozioni, passando da un’immagine all’altra. Pagine cariche di sentimento, frasi che colpiscono il cuore e destinate a essere scritte e riscritte. Un racconto fatto di momenti singoli, come singole canzoni, che insieme fanno la playlist di una vita.

Autore: Antonio Dikele Distefano
Titolo: Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?
Editore: Mondadori
Anno: 2015
Pagine: 184
ISBN: 978-8891144782


14,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dongala, Emmanuel | Jazz e vino di palma | Edizioni Lavoro, 2005

Raccontare le contraddizioni dell’Africa attraverso un linguaggio ironico e sprezzante.

Additional DescriptionMore Details

L’insieme dei caratteri sprezzanti e satirici di “Jazz e vino di palma” ha consentito alla censura repressiva del Congo di vietarne la diffusione per quasi un decennio. Emmanuel Dongala è annoverato tra i più importanti scrittori africani che decidono di non lasciare che “Altri” scrivano la loro storia. Attraverso un linguaggio permeato d’umorismo ed ironia l’autore traccia le linee di otto racconti, alcuni ambientati in Africa e altri negli Stati Uniti d’America, raccontando di quei luoghi che gli offrirono la possibilità di migliorare e qualificare la sua formazione di scrittore. Lo scopo è quello di sottolineare le contraddizioni presenti sul territorio africano per mostrare che le stesse sono evidenti anche in Occidente, e possono perfino essere considerate un loro prodotto d’esportazione.

Titolo: Jazz e vino di palma
Autore: Emmanuel Dongala
Editore: Edizioni Lavoro (collana L’altra riva)
Anno: 2005, 122 pag.
ISBN: 9788873131342


10,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Dovey, Ceridwen | La moglie del comandante | Mondadori Editore 2009

Un romanzo di intrighi politici e passionali che lascia con il fiato sospeso.

Non disponibile

Additional DescriptionMore Details

Romanzo d’esordio della scrittrice sudafricana Ceridwen Dovey. Un cuoco, un artista e un barbiere, sudditi di un vecchio dittatore, perdono improvvisamente il loro ruolo quando con un colpo di stato sale al potere il nuovo Comandante. Per un periodo sono costretti a vivere nell’incertezza, ma dura poco. Spodestato un dittatore, infatti, se ne fa subito un altro, e come degli abilissimi voltagabbana i tre protagonisti ritornano alle loro attività di sempre. La seconda parte del romanzo si apre, come in una sceneggiatura teatrale, con un nuovo atto. I personaggi sul palcoscenico sono tre donne, rispettivamente, la figlia del cuoco, la moglie del ritrattista e l’amante del barbiere. Solo ora si percepisce la trama minacciosa e passionale alla base dei vari intrighi politici che causeranno un tragico epilogo. Un romanzo che lascerà il lettore con il fiato sospeso fino all’ultimo rigo.

Titolo: La moglie del comandante
Autore: Ceridwen Dovey
Editore: Mondadori
Anno: 2009, 187 pag.
ISBN: 9788804584636


18,50€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…

Easterly, William | I disastri dell’uomo bianco | Mondadori 2007

Perché gli aiuti dell’Occidente al resto del mondo hanno fatto più male che bene

Additional DescriptionMore Details

È possibile che gli aiuti umanitari facciano più male che bene? Sono serviti i cinquant’anni passati e i più di due miliardi di dollari spesi dall’Occidente a migliorare gli standard di vita dei paesi poveri? In realtà, molti dei luoghi in cui si è intervenuti rivelano ancora oggi una situazione assolutamente identica, se non nettamente peggiorata. Gli ambiziosi “grandi piani” elaborati dall’Onu per eliminare la povertà non arrivano mai fino in fondo: i contesti locali sono troppo differenti, troppo complessi perché una soluzione univoca possa risultare efficace. Dal celebre verso di Rudyard Kipling, il “fardello dell’uomo bianco” denotava la missione di convertire alla civiltà le popolazioni altrimenti condannate alla barbarie: ma se già in epoca coloniale l’Occidente aveva fallito l’intento civilizzatore cui si sentiva destinato, oggi non è in grado neanche di esportare la ricchezza dove ve ne sia bisogno. D’altronde, è impensabile che l’Occidente pretenda di trasformare società con storie e culture molto diverse tra loro in un’improbabile immagine di se stesso. Per i paesi poveri sarebbe sicuramente più utile ed efficace prendere a prestito dall’Occidente soltanto le idee e le tecnologie necessarie alle loro particolari esigenze, cercando soluzioni concrete a problemi circoscritti. Dopo Lo sviluppo inafferrabile, Easterly pone l’Occidente di fronte a uno specchio, rivelando la sua incapacità di aiutare il resto del mondo e indicando la strada giusta per tradurre i buoni propositi in risultati effettivi. Un libro appassionato e irriverente, ma anche realistico e rigoroso, destinato ad animare il già vivace dibattito sulla volontà occidentale di esportare le proprie istituzioni e “costruire la democrazia” nei paesi che ne sono privi.

Autore: William Easterly
Titolo: I disastri dell’uomo bianco. Perché gli aiuti dell’Occidente al resto del mondo hanno fatto più male che bene
Editore: Mondadori
Anno: 2007
Pagine: 437
ISBN: 9788842420187


34,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart…
Pages: Pagine:1 2 3 4 5Successivo >Ultimo »

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.