Diop, Boubacar Boris | Rwanda. Murambi, il libro delle ossa | Edizioni e/o 2004

Diop, Boubacar Boris | Rwanda. Murambi, il libro delle ossa | Edizioni e/o 2004

"Non ci sono parole per parlare con i morti. Non si alzeranno per rispondere alle tue parole. Quello che capirai andando lì è che è finita per i morti di Murambi. E allora forse rispetterai di piu' la vita umana".

Raccontare l'orrore puro di un genocidio come quello che ha devastato il Ruanda tra l'aprile e il giugno del 1994 (100 giorni in cui furono uccise quasi un milione di persone) è un'impresa ardita, quasi impossibile. Boubacar Boris Diop ci prova, con questo romanzo, straordinario nella sua scarna drammaticità. E affida a due personaggi, Jessica e Cornelius, il doloroso compito di ripercorrere, attraverso le testimonianze di vittime, carnefici, testimoni impotenti e sopraffatti dall'orrore, il compito di abbozzare un quadro dei cento giorno che sconvolsero il paese, il continente e dopo (molto dopo) il mondo intero. Nessuna risposta a domande ovvie e impellenti, ma il tentativo di restituire all'umano un evento che si sarebbe tentati di definire "non umano", e un ammonimento: potrebbe succedere ancora, potrebbe succedere ovunque.

L’autore: Boubacar Boris Diop è autore di romanzi, saggi ed opere teatrali. E’ stato direttore del quotidiano "Le Matin". Scrive in francese e in wolof, la principale lingua parlata in Senegal. In Italia è stato pubblicato "Murambi, il libro delle ossa (E/O), risultato dal progetto “Rwanda: écrire par devoire de mémoire” a cui Diop ha partecipato con altri nove intellettuali africani, allo scopo di raccogliere materiale sul genocidio del 1994.

Titolo: Rwanda. Murambi, il libro delle ossa
Autore: Boubacar Boris Diop
Editore: E/O (Collana I leoni)
Anno: 2004, pag. 186
ISBN: 9788876415920

15,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.