Farah, Nuruddin | Chiuditi Sesamo | Edizioni Lavoro 1983

Farah, Nuruddin | Chiuditi Sesamo | Edizioni Lavoro 1983

Ultimo capitolo della trilogia "Variazioni sul tema di una dittatura africana"

Dopo "Latte agrodolce" e "Sardine", questo romanzo chiude la trilogia "Variazioni sul tema di una dittatura africana" scritta dal grande scrittore somalo Nuruddin Farah. Al centro, i monologhi del vecchio Deeriye, uomo profondamente religioso che ripercorre la storia della sua famiglia e del suo paese negli anni del colonialismo africano e della sua tormentata vicenda postcoloniale

L'autore: Nududdin Farah è nato nel 1945 a Baidoa. Ha vissuto per qualche anno in Italia, dal 1976 al 1979, impossibilitato a tornare a Mogadiscio per le antipatie suscitate nel dittatore Siad Barre dal suo romanzo "A Naked Needle". E' vissuto in diversi paesi africani, e attualmente risiede a Città del Capo. Ha scritto romanzi, poesie e opere teatrali, riflettendo sull'emancipazione delle donne in Somalia, sulla storia del suo paese dal colonialismo alla contemporaneità. Tra le sue opere tradotte in italiano, i tre romanzi della trilogia "Variazioni sul tema di una dittatura africana" ("Latte agrodolce", "Sardine" e "Chiuditi Sesamo"), una seconda trilogia che comprende "Mappe", "Doni" e "Segreti", e "Rifugiati, il risultato di anni di ricerche tra i somali della diaspora.

Titolo:Chiuditi Sesamo
Autore: Nuruddin Farah
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 1983, 286 pag.
ISBN: 9788879105811

14,46€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.