Farah, Nuruddin | Sardine | Edizioni Lavoro 1996

Farah, Nuruddin | Sardine | Edizioni Lavoro 1996

Secondo capitolo della trilogia "Variazioni sul tema di una dittatura africana"

Un mondo fatto di donne che parlottano, spettegolano, si scambiano opinioni sulla decisione di Medina, giornalista di successo, di lasciare il marito. Un chiacchiericcio dal quale il grande romanziere somalo fa emergere un contesto, quello della Somalia islamica sotto la dittatura di Siad Barre.

L'autore: Nududdin Farah è nato nel 1945 a Baidoa. Ha vissuto per qualche anno in Italia, dal 1976 al 1979, impossibilitato a tornare a Mogadiscio per le antipatie suscitate nel dittatore Siad Barre dal suo romanzo "A Naked Needle". E' vissuto in diversi paesi africani, e attualmente risiede a Città del Capo. Ha scritto romanzi, poesie e opere teatrali, riflettendo sull'emancipazione delle donne in Somalia, sulla storia del suo paese dal colonialismo alla contemporaneità. Tra le sue opere tradotte in italiano, i tre romanzi della trilogia "Variazioni sul tema di una dittatura africana" ("Latte agrodolce", "Sardine" e "Chiuditi Sesamo"), una seconda trilogia che comprende "Mappe", "Doni" e "Segreti", e "Rifugiati, il risultato di anni di ricerche tra i somali della diaspora.

Titolo: Sardine
Autore: Nuruddin Farah
Editore: Edizioni Lavoro
Anno: 1996, 304 pag.
ISBN: 9788879107099

14,46€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.