Camarrone, Davide | Lampaduza | Sellerio 2014

Camarrone, Davide | Lampaduza | Sellerio 2014

Un reportage scritto con i piedi piantati nell'isola e con gli occhi rivolti al Mediterraneo

"Quando cammino per strada, so che quelli che vedo – volti neri o nerissimi, di una parte o di un’altra dell’Africa – sono in realtà dei sopravvissuti; so che, ovunque andranno, si porteranno dietro immagini di morte". Il 3 ottobre del 2013 al largo delle coste di Lampedusa si verifica un tragico naufragio. Non è il primo, e forse non sarà nemmeno l'ultimo, ma resta particolarmente impresso nella memoria degli isolani per le sue proporzioni e per il carico di disperazione che i superstiti si portano dietro. L'autore, sull'isola per lavoro un anno prima di quel tragico evento, ne trae spunto per far affiorare alla sua e alla nostra memoria frammenti di una storia che coinvolgono un mare, il Mediterraneo, che mette in comunicazione Africa ed Europa, e che hanno dato forma all'isola di Lampedusa trasformandola in quello che è oggi, un palcoscenico dove l'Italia e l'Europa mettono in scena il proprio confine.

Autore: Davide Camarrone
Titolo: Lampaduza
Editore: Sellerio
Anno: 2014
Pagine: 145

12,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

RSS feed for comments on this post

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.