Allovio, Stefano | Pigmei, europei e altri selvaggi | Editori Laterza 2010

Allovio, Stefano | Pigmei, europei e altri selvaggi | Editori Laterza 2010

Un testo antropologico che mette in discussione le certezze e le presunzioni della civiltà occidentale

Sin dal loro primo contatto con gli europei, nel XIX secolo, i pigmei sono stati a lungo considerati simbolo della condizione più "primitiva" conosciuta dall'umanità. Piano piano lo sguardo degli antropologi ha contribuito a svelare l'infondatezza di opinioni basate su pregiudizi: in questo volume, Stefano Allovio espone alcune considerazioni su queste popolazioni, usandole come pretesto per riflettere anche sulla scarsa incidenza che hanno avuto le "scoperte" degli antropologi nel mainstream intellettuale, se ancora oggi permangono molte resistenze riguardo al riconoscimento dell'antropologia in quanto - spesso - scienza della marginalità ed essa stessa marginale.

L'autore: Stefano Allovio è professore associato di Antropologia culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Statale di Milano. Le sue esperienze di ricerca lo hanno condotto in Burundi, nella Repubblica Democratica del Congo e nelle Alpi Occidentali. Tra i suoi libri, "Burundi. Identità, etnie e potere nella storia di un antico regno" (1997); "Sapersi muovere. Pastori transumanti di Roaschia" (con M. Aime e P.P. Viazzo, 2001); "Culture in transito. Trasformazioni, performance e migrazioni nell’Africa sub-sahariana" (2002); "Culture e congiunture. Saggi di etnografia e storia mangbetu" (2006).

Titolo: Pigmei, europei e altri selvaggi
Autore: Stefano Allovio
Editore: Editori Laterza
Anno: 2010, 187 pagg.
ISBN: 9788842092544

18,00€Price:
0,00€P&P:
Loading Updating cart...

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.

VisaMastercard Carta prepagata PayPalPostepayAmerican Express Carta Aura