“Puoi chiamarmi fratello”, di Tiziano Gaia

Domenica 22 maggio alle 19.00 GRIOT presenta il libro di Tiziano Gaia “Puoi chiamarmi fratello” (Instar Libri)

Assieme all’autore, interverrà Christian Kouabite, protagonista del libro. Presenterà il libro la scrittrice e sceneggiatrice Claudiléia Lemes Dias

Christian e Tiziano sono due grandi amici. I loro percorsi di vita sono molto diversi, ma a un certo punto si incrociano, in carcere. Christian è dietro le sbarre, sconta una pena di sette anni. Tiziano lavora ad un progetto sociale che affianca i detenuti in un percorso di riabilitazione. Christian è nato a Parigi, ma la sua famiglia viene dal Camerun. Tiziano è nato a Torino, e dell’Africa sa quello che gli racconta Christian man mano che la loro amicizia cresce e si rafforza.Al termine della pena, Christian decide di tornare in Camerun, dalla sua famiglia. Tiziano lo accompagna, intraprendendo assieme all’amico un viaggio che lo porta a conoscere l'”altra” vita di Christian, quella da uomo libero, quella della sua infanzia e del paese dal quale sono partiti i suoi genitori.

In Camerun Tiziano sarà introdotto nella caleidoscopica famiglia allargata di Christian, condivide con i suoi nuovi amici la passione per il calcio giocato non sull’erbetta fresca ma sulla terra battuta sotto il sole cocente, e impara a conoscere un paese bellissimo e difficile. Soprattutto, Tiziano impara a decifrare la doppia appartenenza di Christian, che combatte con spirito indomito per conciliare la sua identità africana ed europea, e a rimettere in discussione molte delle sue certezze. Da quest’esperienza nasce il libro “Puoi chiamarmi fratello”, edito da Instar Libri.

Tiziano e Christian incontreranno i lettori alla Libreria GRIOT, e dialogheranno con la scrittrice e sceneggiatrice brasiliana Claudiléia Lemes Dias, autrice della raccolta di racconti “Storie di extacomunitaria follia” (Compagnia delle Lettere)

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.