Obama scrittore, Obama lettore: o della creolizzazione del mondo

Con Marco D’Eramo, Andrea Palombi e Maria Teresa Carbone
Domenica 25 gennaio alle ore 18.00 in poi, la Libreria GRIOT vi invita ad una serata dibattito (e festeggiamenti) sull’insediamento di Barack Hussein Obama alla Casa Bianca. ‘Espressione della creolizzazione del mondo’, il 44 presidente degli Stati Uniti ha raccontato la sua storia nel libro “I sogni di mio padre”, pubblicata nel lontano 1995 all’epoca in cui veniva eletto direttore della Harvard Law Review. Toni Morrison ha parlato di Obama come di “a writer in my high esteem”.

 

L’elezione e l’insediamento del “presidente-scrittore” ha stimolato in modo che non ha precedenti il mondo della cultura ed in particolare della letteratura. Omaggi di penne illustri sono piovuti dai quattro angoli del pianeta tra cui – per citarne solo alcuni – Wole Soyinka, Mia Couto, Salman Rushdie, Edouard Glissant che si sono rivolti ad Obama come un loro pari, oltre che un uomo dalla grande statura politica.

Di Obama scrittore e di Obama lettore, parleranno Marco D’Eramo, giornalista, Andrea Palombi, editore dell’autobiografia di Obama in Italia insieme a Maria Teresa Carbone.

Comments off

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.