Persiano

farsi_ritIl persiano (chiamato “Farsi” in Iran, “Dari” in Afghanistan e “Tagik” in Asia Centrale) è una lingua della famiglia indoeuropea, ramo “satam”, diffusa all’epoca della sua massima espansione dai confini europei dell’impero Ottomano (che fu per vari secoli bilingue) all’India Moghul (dove il persiano fu lingua di corte fino al 1835), per lambire a nord i confini della Siberia e a sud l’Oceano Indiano, fino alle esotiche coste di Zanzibar dove ebbe forti influenze sullo swahili. Un’area così ampia da permetterle (nelle sue varie “declinazioni” territoriali) di formare, secondo alcuni, la più ricca letteratura mondiale. E se questo “mondo” è andato gradualmente restringendosi a causa della diffusione dei colonialismi occidentali e dei nazionalismi novecenteschi, il persiano resta ancora oggi una lingua viva parlata da oltre 110 milioni di persone (Iran, Afghanistan, Tagikistan, Uzbekistan). Una lingua con la quale non è difficile poter interagire a livello base anche con persone parlanti il curdo, il pashtun e l’urdu (appartenenti allo stesso ceppo linguistico). Infine una lingua che, malgrado possa sembrare “araba” a causa dell’alfabeto adottato negli ultimi secoli, ci risuona famigliare nelle orecchie grazie a parole quali giavan (giovane), pedar (padre), madar (madre), baradar (fratello)…

La conoscenza del persiano è basilare per tutti coloro i quali sono intenzionati a conoscere e lavorare con il vasto mondo iranico che si dipana dal ricco e controverso Iran, dove operano molte aziende italiane e che desta molto interesse dal punto di vista giornalistico e accademico, fino alla fiera terra afgana, dove a oggi opera una vasta rete di cooperazione civile e militare in cui la presenza italiana è considerevole.

Il programma del corso di base ė focalizzato su una parte di grammatica e una di conversazione, con lo scopo di apprendere la lingua attraverso la cultura persiana (elementi di storia, poesia, cibo, modi di dire, galateo). Il corso prevede i seguenti argomenti:

Introduzione alla lingua. Alfabeto, scrittura e pronuncia; uso dell’indicativo del verbo essere e avere, aggettivi, pronomi.
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di conversare in maniera semplice nei dialoghi più comuni e leggere la scrittura persiana.

I livello

Giovedì, ore 18.00-20.00
Data inizio: 11 febbraio | 15 incontri (30 ore complessive)
340,00 €

II livello

Dopo il primo livello, che si basa sui principi della grammatica farsi, il secondo si focalizzerà sulla composizione delle frasi scritte e parlate con focus sulla parte orale e grammatica avanzata. Come il programma di base le lezioni includeranno una parte culturale e storica per conoscere al meglio l’identità persiana.

Martedì, ore 18.00-20.00
Data inizio: 1 marzo | 15 incontri (30 ore complessive)
340,00 €
I corsi si svolgeranno presso la Libreria GRIOT in via di Santa Cecilia 1/A a Roma (Trastevere). Le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento posti (max otto allievi).
Per maggiori informazioni sul programma dei corsi e le modalità di iscrizione, contattare: [email protected] – tel. 06 58 33 41 16. Via di S. Cecilia 1/A – 00153 Roma.
  • I corsi inizieranno con un minimo di quattro iscritti
  •  E’ necessaria l’adesione annuale all’Associazione Officina GRIOT (20,00 €)
  •  La quota del corso va corrisposta interamente entro la prima settimana dall’inizio del corso
  •  Gli orari dei corsi potrebbero subire delle variazioni prima del loro inizio
  •  Dopo l’inizio dei corsi, in caso di mancata frequenza per motivi non imputabili a Officina GRIOT non è prevista la restituzione della quota di  iscrizione
Nota: L’immagine è utilizzata secondo i termini Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license. Autore: sconosciuto

 

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.

VisaMastercard Carta prepagata PayPalPostepayAmerican Express Carta Aura