La sabbia nera, il costo umano di uno smartphone. Incontro sul coltan e ciò che gli gira intorno.

Sabato 13 aprile, alle 18,30 la Libreria GRIOT incontra John Mpaliza, attivista per la pace in Repubblica Democratica del Congo e Jean-Léonard Touadi. 

Il coltan è una materia prima ormai fondamentale per la nostra vita, con il coltan si fabbricano i cellulari e molti altri apparecchi elettronici. Dietro alla sua estrazione e al suo commercio ci sono enormi interessi, e i nostri ospiti, John Mpaliza, detto “Peace Walking Man”, e Jean-Léonard Touadi ci aiuteranno a capire quali ne sono le conseguenze sulla situazione geopolitica del Congo e dei paesi confinanti. 

L’incontro fa parte della rassegna CATENE INVISIBILI, organizzata dal Segretariato Italiano degli Studenti di Medicina dell’Università di Tor Vergata.

John Mpaliza, cittadino della Repubblica Democratica del Congo, vive in Italia dal 1994. Nel 2010 ha deciso di compiere una marcia di pace fino a Santiamo de Compostela per testimoniare e denunciare il perenne stato di guerra del suo paese di origine;  l’anno successivo ha camminato da Reggio Emilia a Roma per lo stesso motivo. Continua ad occuparsi della pace in Congo anche quando è fermo. 

Jean-Léonard Touadi, congolese, giornalista, saggista, deputato, docente di Geografia dello Sviluppo in Africa all’Università di Tor Vergata, è presidente di Officina GRIOT.

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.