Proiezione del documentario “Container 158”, di Stefano Liberti ed Enrico Parenti

Sabato 10 gennaio, alle 18.00 GRIOT proietterà il documentario “Container 158”, aderendo alla campagna di ZaLab per il superamento della politica dei campi attrezzati per soli Rom

Introdurrà la proiezione Eleonora Camilli, giornalista di “Redattore sociale”

CONTAINER158 5 NOVDopo le recenti inchieste su “Mafia Capitale”, è stato finalmente svelato ai più il perverso meccanismo grazie al quale centri di accoglienza per migranti ma anche i mega-campi attrezzati della cosiddetta “Emergenza Nomadi” siano serviti più ad arricchire pochi criminali che a fornire servizi veri e creare integrazione. Alla campagna di disinformazione che ha fatto seguito allo sdegno per le notizie sui tangenti e rapporti criminali, ZaLab ha deciso di opporre una campagna di informazione approfondita e consapevole, proponendo per quattro giorni (dal 10 al 14 gennaio) la visione in streaming gratuito del documentario “Container 158” di Stefano Liberti ed Enrico Parenti. GRIOT ha così deciso di fare da cassa di risonanza a questa iniziativa, proponendovi la proiezione del documentario e invitandovi, qualora non possiate venire a vederlo in libreria, a vederlo da casa e a diffondere il più possibile questa iniziativa. Alla visione in streaming ZaLab ha collegato una petizione per chiedere ai sindaci e alle amministrazioni delle città italiane di impegnarsi concretamente per politiche di integrazione reali e per il superamento di quella ghettizzante e xenofoba dei campi. A questo link tutte le informazioni sull’iniziativa.

Sabato 10 gennaio, alle 18.00, GRIOT vi invita dunque a prendere parte a questa iniziativa. Introdurrà il documentario Eleonora Camilli, giornalista del Redattore Sociale.

Creative Commons Attribuzione

I contenuti di questo sito sono rilasciati con la licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License
ad esclusione delle immagini di copertina.